Ottimizzare l'esperienza utente

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

È possibile ottimizzare l'esperienza utente durante le ricerche in molti modi diversi. In questo articolo vengono descritti alcuni dei modi più comuni, tra cui l'utilizzo di proprietà gestite, degli ambiti di ricerca, di parole chiave con elementi di maggiore rilevanza, di percorsi federati e del riquadro di perfezionamento nella pagina dei risultati di ricerca.

Utilizzare le proprietà gestite

Fornire gli ambiti

Aggiungere parole chiave di maggiore rilevanza

Aggiungere percorsi federati

Personalizzare il riquadro di perfezionamento

Utilizzare proprietà gestite

Durante la ricerca per indicizzazione dei siti, il servizio di ricerca verifica la presenza di proprietà, note anche come metadati o attributi, associate ai documenti. Le proprietà trovate e associate ai documenti dal servizio di ricerca vengono definite proprietà sottoposte a ricerca per indicizzazione. Tali proprietà vengono generate da diversi percorsi in SharePoint o nei documenti stessi. È ad esempio possibile impostare una colonna di una raccolta documenti in modo da registrare la data e l'ora di caricamento dei documenti, oppure impostare un tipo di contenuto come "Specifiche prodotto". In entrambi i casi maggiori saranno le informazioni disponibili, più facile sarà trovare il documento.

Le proprietà gestite vengono create per i metadati pubblicati, che consentono l'indicizzazione di tali proprietà in SharePoint e la loro visualizzazione nei risultati di ricerca. Dopo la prima ricerca per indicizzazione di nuovo contenuto l'amministratore del servizio di ricerca deve esaminare l'elenco delle proprietà gestite. In documenti diversi vengono in genere utilizzati nomi diversi per proprietà simili. Si consideri ad esempio i diversi nomi della proprietà che identifica l'autore di un documento. In un tipo di documento questa proprietà potrebbe essere denominata "autore", in un altro "scrittore" e in un terzo "proprietà3". È possibile eseguire il mapping tra ciascuna di queste proprietà sottoposte a ricerca per indicizzazione e la proprietà gestita Autore in modo che, quando un utente esegue una query in base all'autore, verranno inclusi i risultati appropriati da tutti e tre i tipi di documento.

Per accedere alle proprietà dei metadati in Amministrazione centrale, fare clic su Proprietà metadati in Query e risultati nella pagina Amministrazione ricerca.

È possibile rendere disponibile una proprietà gestita agli amministratori della raccolta siti per utilizzarla in ambiti e web part.

Per ulteriori informazioni sulla definizione delle proprietà dei metadati, vedere Centro ricerche organizzazione in TechNet. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo di web part o sulla modifica di pagine web part, vedere la Guida di Microsoft SharePoint Server 2010.

Torna all'inizio

Impostare ambiti

Per ambito si intende un insieme di contenuti, ad esempio un gruppo di siti. La definizione di un ambito consente agli utenti di eseguire una ricerca in un insieme limitato di contenuti. Quando si definisce un ambito, è possibile combinare regole di posizione con regole di proprietà per limitare le ricerche nel modo desiderato. Un ambito può ad esempio indirizzare una query a siti specifici o a documenti contrassegnati con particolari valori di proprietà. Quando gli utenti cercano contenuti da un sito, l'ambito viene automaticamente impostato su tale sito e su tutti i siti sottostanti. Quando tuttavia la ricerca viene eseguita dalla pagina dei risultati o dal sito Centro ricerche, l'ambito viene impostato automaticamente su Tutti i siti. Per garantire migliori risultati, è possibile consentire agli utenti di scegliere di eseguire la ricerca in insiemi di contenuti di dimensioni limitate.

È prima necessario definire gli ambiti di ricerca in Amministrazione centrale. Nella pagina Amministrazione ricerca dell'applicazione del servizio di ricerca è possibile aggiungere nuovi ambiti o modificare le impostazioni per gli ambiti esistenti.

Dopo aver definito l'ambito in Amministrazione centrale, un amministratore di raccolta siti o un proprietario di sito può renderlo disponibile agli utenti nelle web part, ad esempio nella web part Casella di ricerca.

Per consentire agli utenti di visualizzare gli ambiti nella web part Casella di ricerca nella pagina Centro ricerche, eseguire le operazioni seguenti:

  1. Scegliere Modifica pagina dal menu Azioni sito.

  2. Fare clic sulla freccia nel menu della web part Casella di ricerca e quindi fare clic su Modifica web part.

  3. In Casella di riepilogo a discesa ambiti scegliere Mostra casella di riepilogo a discesa degli ambiti.

Per ulteriori informazioni sulla creazione e gestione dell'ambito e le regole di ambito vedere Centro ricerche organizzazione su TechNet. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo delle Web part o la modifica di pagine Web Part, vedere SharePoint Server 2010 della Guida.

Torna all'inizio

Aggiungere parole chiave con elementi di maggiore rilevanza

Le parole chiave con elementi di maggiore rilevanza consentono di cercare termini (parole chiave) specifici dell'organizzazione e di trovare i siti Web più utilizzati (elementi di maggiore rilevanza). È possibile utilizzare le parole chiave con elementi di maggiore rilevanza per indirizzare gli utenti a siti che potrebbero trovare utili a seconda delle parole chiave che hanno specificato nella query. Un amministratore di raccolta siti può configurare le parole chiave con elementi di maggiore rilevanza in modo da influire direttamente sui risultati della ricerca, indipendentemente dalle impostazioni ereditate da Amministrazione centrale.

Quando un utente include una parola chiave o uno dei relativi sinonimi in una query, i collegamenti agli elementi di maggiore rilevanza associati vengono visualizzati prima dei risultati principali nella pagina dei risultati di ricerca. È possibile utilizzare le parole chiave per offrire un glossario dei nomi e dei termini utilizzati nell'organizzazione. Se configurate con i sinonimi e gli elementi di maggiore rilevanza, le parole chiave consentono inoltre di ottimizzare i risultati di ricerca indicando agli utenti le risorse consigliate.

Per accedere alle impostazioni delle parole chiave e degli elementi di maggiore rilevanza, in Centro ricerche fare clic su Azioni sito, su Impostazioni sito e quindi su Parole chiave di ricerca in Amministrazione raccolta siti.

Torna all'inizio

Aggiungere percorsi federati

Ricerca federata è l'esecuzione di query simultaneo di uno o più database online (in punti) per la generazione di una singola pagina di risultati. Mediante l'aggiunta di percorsi federati si consente inoltre di query devono essere inviati i motori di ricerca remota e feed, ad esempio www.bing.com. Il contenuto da percorsi federati non ricerca per indicizzazione per i server interni. SharePoint Server 2010 Visualizza i risultati per gli utenti accanto ai risultati all'interno dell'organizzazione.

È possibile aggiungere e configurare web part nella pagina di risultati di ricerca come web part dei risultati di ricerca federati o come web part Risultati principali federati.

Per visualizzare i risultati di ricerca federati in una pagina diversa da quella predefinita, è sufficiente aggiungere una web part dei risultati di ricerca federati o una web part Risultati principali federati alla pagina desiderata.

È possibile controllare aspetti dei risultati di ricerca delle web part dei risultati di ricerca federati, ad esempio i metadati o il numero di collegamenti che verranno visualizzati, modificando le proprietà e il codice XSL (Extensible Stylesheet Language) di un percorso federato. È inoltre possibile controllare l'aspetto dei risultati di ricerca, ad esempio il colore o lo stile del carattere del testo del collegamento. È possibile modificare la query che viene inviata al percorso federato quando un utente digita un prefisso o un criterio utilizzando le regole di attivazione configurate durante l'impostazione del percorso federato.

Per ulteriori informazioni sulla creazione e la gestione di percorsi federati, vedere Centro ricerche organizzazione in TechNet. Per informazioni sulla creazione delle regole di attivazione, vedere la Guida del prodotto utilizzato per la ricerca. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo di XSL o sulla creazione di web part personalizzate, vedere la Guida del prodotto utilizzato per la ricerca in MSDN.

Torna all'inizio

Personalizzare il riquadro di perfezionamento

Il riquadro di perfezionamento è una web part disponibile nella pagina dei risultati di ricerca in cui viene visualizzato un riepilogo dei risultati di ricerca in base alla proprietà del documento. È ad esempio possibile che nel riepilogo venga indicato che nei primi 50 risultati di ricerca sono inclusi principalmente documenti di Microsoft Word, seguiti da un determinato numero di documenti di Microsoft Excel.

Il riquadro di perfezionamento consente inoltre a un utente di cambiare la modalità di visualizzazione dei risultati e, ad esempio, visualizzare i documenti in base al tipo di contenuto (documento, foglio di calcolo, presentazione, pagina Web e così via), percorso del contenuto (ad esempio siti di SharePoint), autore o data di modifica del documento. Un proprietario di sito o un amministratore di raccolta siti può personalizzare il riquadro di perfezionamento modificando le proprietà della web part, ad esempio aumentando o diminuendo il numero di categorie visualizzate o modificando i file di definizione delle categorie di filtro.

Per ulteriori informazioni sulla personalizzazione nel riquadro di perfezionamento, vedere Centro ricerche organizzazione su TechNet. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo delle Web part o la modifica di pagine Web Part, vedere SharePoint Server 2010 della Guida.

Torna all'inizio

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×