Organizzazione dei dati in un grafico

Dati in righe o in colonne

Quando si crea un grafico in Microsoft Graph, è possibile determinare la parte dei dati da mettere in risalto. Nell'esempio seguente viene tracciata la serie di dati degli anni invece di quella dei paesi. Questo grafico mette in risalto il confronto delle vendite per paese.

Chart with years as data series

Per mettere in risalto il confronto delle vendite per anno, è possibile modificare il grafico in modo da utilizzare la serie di dati dei paesi.

Chart with country as data series

Ordine delle categorie e dei valori

In base all'impostazione predefinita, le categorie e i valori vengono tracciati nell'ordine in cui appaiono sul foglio dati. Se si desidera ottenerli in un altro ordine, è possibile invertirli.

Nell'esempio che segue, le categorie vengono tracciate nell'ordine in cui appaiono sul foglio dati, ossia aprile, marzo, febbraio e gennaio:

Categories in default order

Se invece si desidera che i mesi vengano visualizzati in ordine cronologico, invertire l'ordine.

Categories in reverse order

Nell'esempio sopra riportato è inoltre possibile invertire l'ordine dei valori in modo che la scala riporti 0 nella parte superiore e 800 nella parte inferiore.

Asse dei valori secondario

Un asse dei valori secondario è utile quando i valori medi di serie di dati diverse presentano forti variazioni oppure quando si desidera tracciare tipi di dati diversi nello stesso grafico. Per rappresentare ad esempio sia il numero di abitazioni vendute alla settimana che il prezzo di vendita settimanale medio, tracciare il numero lungo un asse e il prezzo medio lungo l'altro asse.

Combination chart with secondary axes

Valori X e Y in un grafico a dispersione

Per impostazione predefinita, in un grafico a dispersione (XY) per l'asse delle x vengono utilizzati i valori della prima serie del foglio dati. Nell'intestazione della riga o della colonna accanto alla serie di dati definita per la tracciatura sull'asse delle x viene visualizzata una "X".

Nell'esempio seguente, sull'asse delle x viene tracciata la distanza in metri:

chart showing distance on x-axis

Per mettere in risalto un'altra serie di dati, è possibile tracciare l'elevazione sull'asse delle x: il grafico assumerà l'aspetto seguente:

chart showing elevation on x-axis

Celle vuote

Una cella vuota dell'intervallo di dati può essere rappresentata in tre diversi modi. Per impostazione predefinita, per la cella vuota non viene tracciato un punto. Questo provoca un'interruzione della serie di dati, come illustrato nell'esempio seguente, in cui manca il dato della spesa del carburante per il mese di dicembre.

Chart with data series break

Se non desidera ottenere una serie di dati senza interruzioni, è possibile ottenere l'interpolazione o stima del punto. Ad esempio, in questo grafico viene eseguita la media dei dati di novembre e gennaio per stimare il dato mancante di dicembre:

Chart with interpolation

Se la cella vuota rappresenta effettivamente un valore zero, sarà possibile visualizzare un valore zero anche nel grafico.

Chart with zero-value plotting

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×