Ordinare record in valori di testo, numerici o di data

Nota:  Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l' articolo in lingua inglese per riferimento.

La caratteristica di ordinamento può rappresentare uno strumento efficace per rendere i dati di facile e immediato utilizzo. Ad esempio, un catalogo di prodotti in cui i prodotti vengono elencati in ordine alfabetico oppure in base al prezzo unitario risulta di più semplice consultazione rispetto a un elenco casuale di prodotti.

In questo argomento viene illustrata la procedura necessaria per ordinare i record durante la visualizzazione e progettazione di una tabella, una query, una maschera o un report.

Contenuto dell'articolo

Introduzione

Ordinare i record in una visualizzazione

Rimuovere un ordinamento

Salvare un ordinamento con un oggetto

Introduzione

Diversi elenchi utilizzati quotidianamente fanno ricorso all'utilizzo di criteri di ordinamento dei dati. Un calendario o un'agenda giornaliera si basa ad esempio su un criterio di ordinamento per data. Quando si cerca un biglietto aereo oppure si esegue una ricerca all'interno degli elementi inclusi in una cartella della posta in arrivo, è possibile ordinare gli elementi in base a uno dei campi disponibili. È possibile ordinare i biglietti in base al prezzo, all'ora di partenza o alla compagnia aerea oppure gli elementi della cartella della posta in arrivo in base al mittente, all'oggetto o alla data. Un elenco ordinato consente di analizzare e trovare in modo semplice e rapido le informazioni desiderate senza dover visualizzare tutti i dati.

È possibile ordinare i record di una tabella, una query, una maschera o un report in base a uno o più campi. A seconda della complessità della struttura, sarà possibile scegliere come ordinare i record all'interno della maschera o del report.

Ad esempio, durante la fase di definizione della struttura di un report per un catalogo di prodotti, è possibile scegliere di elencare i prodotti in ordine alfabetico. L'ordine scelto durante la fase di definizione della struttura di un oggetto definisce l'ordinamento predefinito dell'oggetto. Durante la visualizzazione della query o del report, ogni utente sarà però in grado di ordinare i record in base alle specifiche esigenze, ad esempio in base al prezzo o al fornitore.

Nota: È possibile ordinare una visualizzazione in base a qualsiasi campo visualizzato nella visualizzazione stessa, ad eccezione dei campi che includono allegati o oggetti OLE.

È possibile ottimizzare la visualizzazione dei risultati tramite l'ordinamento dei record in base a più campi. Se si esegue l'ordinamento in base a più campi, è importante identificare i campi di ordinamento più esterni e più interni. La definizione dei campi appropriati come campi di ordinamento più interni e più esterni risulta necessaria se si desidera ottenere i risultati desiderati. Si supponga, ad esempio, di voler ordinare la tabella Contatti in base ai campi Nome e Cognome. Se si desidera ordinare i nomi in ordine crescente (A-Z) o decrescente (Z-A) all'interno di ogni cognome, il campo Nome è il campo più interno. Se invece si desidera eseguire l'ordinamento in base al cognome all'interno di ogni nome, il campo Cognome è il campo più interno. In altre parole, i record vengono ordinati innanzitutto (più esterno) in base al campo Cognome e quindi (più interno) in base al campo Nome.

Campi di ordinamento più interni e più esterni

1. Cognome è il campo più esterno, mentre Nome è il campo più interno

2. Nome è il campo più esterno, mentre Cognome è il campo più interno

È importante ricordare che durante l'applicazione di ordinamenti specifici i numeri, il testo e i caratteri speciali vengono ordinati in base alla lingua e alle impostazioni internazionali selezionate nel computer in uso. Se la lingua e le impostazioni internazionali selezionate specificate nella finestra di dialogo Opzioni di Access non corrispondono a quelle specificate nel Pannello di controllo, è possibile che i risultati ordinati non siano conformi alle aspettative.

Visualizzare o modificare la lingua predefinita o area geografica

Per esaminare le impostazioni della lingua in Access, scegliere il Pulsante Microsoft Office Icona del pulsante Office e quindi fare clic su Opzioni di Access. In Imposta, esaminare o modificare il valore nella casella di riepilogo Ordinamento nuovi database. Impostare l'opzione su Generale , se si desidera utilizzare una di queste lingue: Afrikaans, albanese, arabo, basco (basco), bulgaro, bielorusso, catalano, olandese, inglese, Faeroese, Farsi, tedesco Standard, greco, ebraico, Hindi, indonesiano, italiano, malese, Portoghese, russo, serbo, Swahili e Urdu. Si noti che questa impostazione viene applicata solo i nuovi database. Per applicare questa impostazione a un database esistente, prima Compatta il database.

Per compattare il database:

  • Scegliere il Pulsante Microsoft Office Icona del pulsante Office , quindi su Gestisci e quindi, in Gestione database, fare clic su Compatta e Ripristina Database.

Per rivedere le impostazioni internazionali nel computer in uso, aprire le Opzioni internazionali e della lingua nel Pannello di controllo e quindi rivedere e modificare le impostazioni desiderate nella scheda Opzioni internazionali. Per ulteriori informazioni, vedere la Guida di Microsoft Windows.

Torna all'inizio

Ordinare i record in una visualizzazione

Nota: In Access l'ordinamento di un report è un'operazione diversa dall'ordinamento di una tabella, una query o una maschera.

Ordinare un report

Ordinare una tabella, query o maschera

Ordinare un report

  1. Aprire un report nella visualizzazione Layout o Struttura.

  2. Se il riquadro raggruppamento, ordinamento e totale non è aperto, nel gruppo raggruppamento e totali (nella scheda formato in visualizzazione Layout) o nella scheda Progettazione in visualizzazione struttura, fare clic su Raggruppa e Ordina.

  3. Eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Se il report non è raggruppato né ordinato, fare clic su Aggiungi gruppo nel riquadro Raggruppamento, ordinamento e totale e quindi selezionare il campo di ordinamento più esterno. Fare clic sulla seconda freccia a discesa e quindi scegliere la modalità di ordinamento dei valori. Fare clic su Altro, sulla freccia a destra di con una sezione intestazione e quindi selezionare senza sezione intestazione. Ripetere questa procedura per ogni campo di ordinamento, facendo in modo che il campo di ordinamento più interno si trovi in fondo all'elenco.

    • Se il report è già raggruppato o ordinato, rivedere i livelli esistenti e apportare le modifiche desiderate. Per modificare un campo, utilizzare la prima freccia in giù. Per modificare l'ordine, fare clic sulla seconda freccia in giù. Per trasformare un livello di gruppo in un livello di ordinamento, deselezionare con una sezione intestazione e impostare senza sezione intestazione.

Suggerimento: Per ordinare un report in base a un unico campo, aprire il report nella visualizzazione Layout, fare clic con il pulsante destro del mouse sul campo e quindi selezionare il comando di ordinamento desiderato. Ad esempio, se si seleziona il campo Età, fare clic su Ordina dal più piccolo al più grande oppure Ordina dal più grande al più piccolo. Se invece il report è raggruppato oppure se si desidera eseguire l'ordinamento in base a più campi, è necessario utilizzare il riquadro Raggruppamento, ordinamento e totale.

Ordinare una tabella, una query o una maschera

  1. Identificare i campi in base ai quali si desidera eseguire l'ordinamento. Per eseguire l'ordinamento in base a due o più campi, identificare i campi che fungeranno da campi di ordinamento più interno e più esterno.

  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della colonna o del controllo corrispondente al campo più interno e quindi scegliere uno dei comandi di ordinamento disponibili. I comandi variano in base al tipo di dati incluso nel campo selezionato.

    Nota: Quando si esegue l'ordinamento dei dati di un campo il cui tipo di dati è Sì/No, un valore "Sì", "True" o "On" è considerato "selezionato" e un valore "No", "False" o "Off" è considerato "deselezionato". La visualizzazione predefinita per questo tipo di campo è una casella di controllo, ma è possibile modificarla in una casella di testo o in una casella combinata. Se si modifica la visualizzazione, l'ordinamento verrà sempre eseguito per "selezionato" o "deselezionato".

    Opzioni di ordinamento

    1. Numerico, Valuta, Contatore

    2. Testo, Memo, Collegamento ipertestuale

    3. Sì/No

    4. Data/ora

  3. Ripetere il passaggio precedente per ogni campo di ordinamento terminando con il campo di ordinamento più esterno.

    I record vengono riorganizzati in base all'ordinamento specificato.

    Nota: Se un campo di testo contiene stringhe nulle o di lunghezza zero, in caso di ordinamento crescente i record con valori nulli verranno elencati per primi, quindi i record con stringhe di lunghezza zero e infine i record con valori non vuoti.

    Informazioni sulla gestione di caratteri speciali, spazi iniziali e i valori negativi vengono gestiti durante l'ordinamento

    Se un valore in un campo inizia con un carattere speciale, ad esempio un trattino, una parentesi o un altro simbolo, un'operazione di ordinamento crescente sarà caratterizzata dai risultati seguenti:

    • I valori che iniziano con uno spazio vengono elencati prima dei valori alfanumerici.

    • I valori racchiusi tra virgolette seguono i valori che iniziano con uno spazio, ma precedono i valori alfanumerici.

    • I valori che iniziano con il segno meno (-) precedono i valori che iniziano con il segno più (+).

    • Per tutti gli altri simboli, l'ordine viene determinato in base ai codici dei caratteri ASCII per i caratteri specifici. Ad esempio, il codice del simbolo di dollaro ($) è 36, mentre il codice per il segno di uguale (=) è 61. Pertanto i valori che iniziano con $ verranno riportati prima dei valori che iniziano con =.

      Per ignorare questo ordine, è possibile scegliere di ignorare il primo carattere di tutti i valori nel campo. Questa tecnica risulta utile se i valori nel campo iniziano sempre con un carattere speciale, ad esempio un segno meno o con lo stesso numero di caratteri speciali, in questo modo si conosce il numero di caratteri per ignorare. Per informazioni dettagliate su come ordinare i valori parziali contenuti, vedere l'articolo ordinare i record in base a valori parziali contenuti in un campo. Se il numero di caratteri per ignorare varia, è possibile specificare un ordinamento personalizzato. Per informazioni dettagliate, vedere l'articolo ordinare record in ordinamento personalizzato.

Non è possibile rimuovere un ordinamento solo da un campo. Per rimuovere gli ordinamenti da tutti i campi di ordinamento, nel gruppo Ordina e filtra della scheda Home fare clic su Cancella tutti gli ordinamenti e quindi applicare gli ordinamenti desiderati.

Ulteriori scenari di ordinamento   

Quando vengono utilizzati i comandi di ordinamento, il tipo di dati del campo e i valori completi di ogni campo vengono utilizzati per determinare l'ordine dei record. Per ulteriori informazioni sull'ordinamento di valori di testo, ad esempio i giorni della settimana, in base a un criterio personalizzato anziché in ordine alfabetico oppure sull'ordinamento di un campo di testo contenente indirizzi IP, vedere gli argomenti seguenti se le esigenze di ordinamento non vengono soddisfatte dai comandi di ordinamento standard:

  • Ordinare i record in base a valori parziali contenuti in un campo Se si desidera ordinare record in base ai caratteri alcuni alcuni prima o l'ultimi in un campo? Se si conosce la scrittura di espressioni semplici, consultare questo argomento che spiega come usare le espressioni per estrarre i valori parziali.

  • Ordinare i record distinzione tra maiuscole e minuscole Access ignora maiuscole/minuscole dei valori di testo. Ad esempio, i valori Ruspini e Ruspini verrà trattato allo stesso e non è possibile controllare quale viene visualizzato per primo. Se si vuole eseguire l'ordinamento maiuscole e minuscole, consultare questo argomento.

  • Ordinare i record in valori numerici archiviati in un campo di testo Verranno visualizzati i record ordinate in base alle singole cifre e non sul valore numerico? Se, ad esempio, i record con valori 11 e 121 appaiono prima i record con valori 2 o 25, vedere l'articolo.

  • Ordinare record in ordinamento personalizzato Se si desidera ordinare i valori specifici, ad esempio i nomi dei giorni (lunedì, martedì e così via) o i titoli dei dipendenti (Manager, direttore) in un ordine significativo per l'utente, vedere questo articolo.

  • Indirizzi IP di ordinamento Un campo in cui sono memorizzati gli indirizzi IP contiene più numeri e punti (.) e pertanto un ordinamento numerico o testo non funzionerà per gli indirizzi IP. Consultare questo argomento per informazioni su come ordinare indirizzi IP.

Torna all'inizio

Rimuovere un ordinamento

  • Per rimuovere un ordinamento da una tabella, una query o una maschera, nel gruppo Ordina e filtra della scheda Home fare clic su Cancella tutti gli ordinamenti.

    L'ordinamento verrà rimosso da tutti i campi della visualizzazione.

  • Per rimuovere un ordinamento da un report, aprire il riquadro raggruppamento, ordinamento e totale, fare clic su Raggruppa e Ordina nel gruppo raggruppamento e totali (nella scheda formato in visualizzazione Layout, nella scheda Progettazione in visualizzazione struttura). Fare clic sul livello di ordinamento che si desidera rimuovere, quindi fare clic su Elimina. Una voce corrispondente a un campo di ordinamento verrà avviato con le parole Ordina per. Evitare di eliminare voci che iniziano con Raggruppa per, in quanto che verrà modificato la struttura del report.

Torna all'inizio

Salvare un ordinamento con un oggetto

L'ultimo ordinamento applicato viene automaticamente salvato con la tabella, la query, la maschera o il report. Se si desidera che venga automaticamente applicato alla successiva apertura dell'oggetto, assicurarsi che la proprietà OrdinaAlCaricamento dell'oggetto sia impostata su .

Dal momento che l'ultimo ordinamento applicato può variare nel tempo, è consigliabile definire un ordinamento permanente o predefinito. È possibile specificare un ordinamento predefinito per una query o un report. È opportuno sottolineare che nonostante l'ordinamento predefinito non venga sovrascritto dall'ordinamento corrente o dall'ultimo ordinamento salvato, esso verrà applicato solo quando l'ordinamento corrente o l'ultimo ordinamento salvato viene rimosso dalla visualizzazione.

  • Per definire un ordinamento predefinito per una query, aprire la query nella visualizzazione Struttura. Aggiungere i campi di ordinamento alla griglia di struttura e quindi specificare l'ordine desiderato nella riga Ordinamento.

  • Per definire un ordinamento predefinito per il report, utilizzare il riquadro raggruppamento, ordinamento e totale in visualizzazione Layout o struttura. Per informazioni dettagliate, vedere la sezione ordinare un report.

Per visualizzare i record ordinati in base all'ordinamento predefinito, nel gruppo Ordina e filtra della scheda Home fare clic su Cancella tutti gli ordinamenti. In questo modo il filtro corrente o l'ultimo filtro salvato viene rimosso dalla visualizzazione e i record verranno visualizzati nell'ordine predefinito.

Torna all'inizio

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×