Oggetti collegati e incorporati

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Quando si inserisce contenuto come un oggetto, si crea un collegamento dinamico tra il contenuto inserito e quello creato in un'altra applicazione di Microsoft Office. A differenza di quando lo si incolla, ad esempio premendo CTRL+V, quando il contenuto viene inserito come un oggetto collegato o incorporato, è possibile utilizzarlo nell'applicazione originale.

Se ad esempio nel documento si inseriscono celle di un foglio di lavoro come un oggetto di Excel, quando si fa doppio clic sulle celle in Microsoft Office Word viene avviato Excel, di cui è pertanto possibile utilizzarne i comandi per modificare il contenuto del foglio di lavoro.

Differenze tra oggetti collegati e oggetti incorporati

Le differenze principali tra oggetti collegati e oggetti incorporati sono costituite dalla posizione in cui vengono memorizzati i dati e dalle modalità di aggiornamento dei dati stessi dopo l'inserimento nel file di Word.

Nel documento è possibile inserire un collegamento o una copia dell'oggetto. Questo inserimento può essere eseguito da ogni programma che supporti la tecnologia per il collegamento o l'incorporamento di oggetti (OLE).

Un rapporto di stato mensile, ad esempio, potrebbe contenere informazioni che vengono gestite separatamente in un foglio di lavoro di Excel. Se si collega il rapporto al foglio di lavoro, i dati presenti nel rapporto possono essere aggiornati tutte le volte in cui viene aggiornato il file di origine. Se invece il foglio di lavoro viene incorporato nel rapporto, in quest'ultimo verrà contenuta una copia statica dei dati.

Linked and embedded objects in an Office for Windows document

1. Oggetto incorporato

2. Oggetto collegato

3. File di origine

Oggetti collegati

Quando un oggetto viene collegato, se il file di origine viene modificato, le informazioni possono essere aggiornate, poiché i dati collegati sono memorizzati nel file di origine. Nel file di Word, ovvero il file di destinazione, viene memorizzato solo il percorso del file di origine e viene visualizzata una rappresentazione dei dati collegati. È consigliabile utilizzare oggetti collegati solo se i file sono di notevoli dimensioni.

Il collegamento di oggetti risulta utile quando si desidera includere informazioni da gestire in modo indipendente, ad esempio dati raccolti da un reparto diverso, o quando si desidera mantenere aggiornate tali informazioni in un documento di Word.

Oggetti incorporati

Quando si incorpora un oggetto di Excel, le informazioni nel file di Word non subiscono modifiche se si modifica il file di Excel di origine. Gli oggetti incorporati diventano parte del file di Word e, dopo l'inserimento, non appartengono più al file di origine.

Poiché le informazioni sono contenute completamente in un documento di Word, l'incorporamento risulta utile quando non si desidera che le informazioni vengano aggiornate in base alle modifiche apportate al file di origine o che i destinatari del documento siano interessati dall'aggiornamento delle informazioni collegate.

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×