Migrazione della rete: consolidare più reti Yammer

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

È possibile eseguire la migrazione di una o più reti Yammer con i relativi domini di posta elettronica (reti "affiliate") in una rete Yammer Enterprise più grande (rete "principale"). Le reti affiliate possono essere Yammer Basic o Yammer Enterprise, ma la rete principale deve essere attivata a livello aziendale. Si supponga ad esempio che la società abbia più business unit o affiliate, ognuna delle quali con una propria rete Yammer. C'è inoltre una rete Yammer anche nella casa madre e si vuole fare in modo che tutti i dipendenti collaborino a stretto contatto nella rete principale. In altri termini, si vogliono consolidare le reti affiliate. A questo scopo, è necessario eseguire la migrazione delle reti affiliate a quella principale.

Nota : La migrazione di reti Yammer tra Office 365 tenant non è supportata.

Ecco un esempio che mostra Contoso, Ltd. con le affiliate, ognuna con una propria rete Yammer:

  • Contoso.com    La rete principale di Contoso, Ltd., con indirizzi di posta elettronica degli utenti di tipo @contoso.com.

  • Contoso_Sub.com    Una rete affiliata per i dipendenti di una divisione di Contoso Ltd., con indirizzi di posta elettronica degli utenti di tipo @contoso_sub.com.

  • ContosoPharmaceuticals.com    Una rete affiliata per i dipendenti della divisione Pharmaceutical, con indirizzi di posta elettronica degli utenti di tipo @contosopharmaceuticals.com.

Contoso, Ltd. vuole mantenere i dipendenti della divisione Pharmaceutical nella loro rete, ma spostare i dipendenti da Contoso_Sub.com a Contoso.com. Contoso, Ltd. vuole eseguire la migrazione degli utenti dalla rete affiliata Contoso_Sub.com alla rete principale Contoso.com.

L'illustrazione seguente mostra la rete affiliata Contoso_Sub prima della migrazione alla rete principale Contoso.

Una rete Yammer secondaria e una rete Yammer principale prima che venga eseguita una migrazione per consolidare gli utenti della rete affiliata in quella principale

L'illustrazione seguente mostra lo stato dopo la migrazione degli utenti interni e di quelli di eventuali reti esterne da Contoso_Sub alla rete Contoso, Ltd. network. Si noti che dopo la migrazione la rete affiliata e i relativi contenuti non sono disponibili.

Dopo la migrazione di una rete Yammer, gli utenti della rete secondaria sono stati consolidati nella rete principale. È stata eseguita la migrazione anche di tutte le reti esterne (con gli utenti). La rete secondaria e tutti i relativi contenuti non sono più disponibili.

Se si intende solo aggiungere utenti guest o collaborare oltre i confini aziendali, è consigliabile scegliere soluzioni come la messaggistica esterna o reti esterne invece della migrazione.

Attenzione : 

  • La migrazione di una rete trasferisce solo gli utenti.    Oltre agli utenti, vengono trasferite anche le relative informazioni, ad esempio il nome e l'immagine del profilo. La migrazione di contenuti di rete, tra cui i gruppi, non viene eseguita.

  • La migrazione di rete non può essere annullata.    Dopo la migrazione non sarà possibile accedere alla rete affiliata e ai relativi contenuti. Pertanto, eseguire un'attenta pianificazione prima di eseguire una migrazione.

Prima di iniziare

È importante ricordare quanto segue:

  • Solo gli utenti con ruolo di amministratore globale in Office 365 possono eseguire la migrazione di rete. Il motivo è che la migrazione implica la ricerca nell'elenco di domini verificati nel tenant di Office 365, che richiede autorizzazioni di amministratore globali.

  • È possibile avviare la migrazione di più reti una dopo l'altra, senza aspettare il completamento di quelle precedenti.

  • Se un utente è presente in entrambi le reti, il suo account della rete principale verrà conservato e alzato di livello da account guest ad account standard, se necessario, mentre l'account nella rete affiliata verrà eliminato.

  • La migrazione di rete può essere avviata solo da reti Yammer attivate a livello aziendale da Office 365. Per altre informazioni, vedere Guida all'attivazione di Yammer.

È fondamentale comunicare in anticipo modifiche significative apportate alla rete, come la migrazione, a tutti gli utenti, in modo che siano preparati a usare e trarre vantaggio da queste modifiche. È consigliabile eseguire le operazioni seguenti prima di avviare la migrazione di rete:

  • Esaminare i contenuti e le attività della rete affiliata, esportare tutti i dati necessari e, dopo la migrazione, spostare manualmente i contenuti da mantenere, creando anche di nuovo i gruppi appropriati. Per informazioni su come esportare i dati di Yammer, vedere Esportare i dati. Tenere presente che tutti i contenuti di rete andranno persi durante la migrazione.

  • Poiché una migrazione di rete costituisce un cambiamento significativo per gli utenti, assicurarsi inoltre di aver definito un piano di comunicazione per gli utenti delle reti interessate. Esaminare la guida alla comunicazione di Yammer nella pagina di risorse dell'Office 365 Customer Success Center. Prima di completare la migrazione, comunicare la data, l'ora e gli effetti della procedura gli utenti interessati, oltre ai motivi per cui viene eseguita. Per le reti di cui viene eseguita la migrazione, consigliare agli utenti di salvare le informazioni da mantenere, ad esempio dati dei messaggi privati, note e file, prima della data di inizio della migrazione, perché in seguito non avranno più accesso ai loro contenuti o informazioni.

  • Informare gli utenti della rete principale che verranno aggiunti nuovi utenti.

Eseguire la migrazione della rete

La migrazione della rete prevede tre passaggi guidati. È possibile avviare la migrazione di più reti una dopo l'altra, senza aspettare il completamento di quelle precedenti. Iniziare dalla rete principale, ossia quella in cui si vuole eseguire la migrazione dell'altra rete:

  1. Nella rete principale passare a Impostazioni > Amministratore di rete.

    Screenshot del menu Amministratore di Yammer - Migrazione rete è in Contenuto e sicurezza
  2. Scegliere migrazione rete.

    Screenshot della voce di menu Migrazione rete per amministratori di Yammer

    Iniziare dalla pagina Passaggio 1 di 3 - Controllo/Aggiunta dei domini verificati. Questa pagina elenca i domini verificati che sono già stati aggiunti al tenant di Office 365 per questa rete Yammer. Se la rete desiderata non è visualizzata, seguire il collegamento a Office 365 per aggiungere altri domini verificati e quindi tornare in questa pagina.

    Screenshot del passaggio 1 of 3 - Controllo/Aggiunta dei domini verificati prima della migrazione di una rete Yammer
  3. Dopo aver aggiunto tutti i domini verificati, scegliere Avanti.

    Viene visualizzata la pagina Passaggio 2 di 3 - Scelta della rete Yammer di cui eseguire la migrazione. Questa pagina elenca tutte le reti idonee per la migrazione. Tenere presente che tutti i domini di una rete Yammer di cui eseguire la migrazione devono essere aggiunti come domini verificati in Office 365. Nella pagina sono elencati solo i domini verificati per reti Yammer. Se la rete desiderata non è visualizzata, scegliere il pulsante Indietro e aggiungere i domini verificati.

    Screenshot del passaggio 2 di 3 - Scelta della rete Yammer di cui eseguire la migrazione
  4. Nella pagina Passaggio 2 di 3 - Scelta della rete Yammer di cui eseguire la migrazione selezionare la rete Yammer di cui eseguire la migrazione a questa rete e quindi scegliere Avanti.

  5. Viene visualizzata la pagina Passaggio 3 di 3 - Esportazione dei dati e avvio della migrazione. Questa pagina fornisce informazioni sulla rete di cui si sta per eseguire la migrazione, ad esempio il nome e il numero di messaggi, in modo da poter verificare se è quella giusta. Si noti che verrà eseguita la migrazione solo degli utenti. Tutti gli altri contenuti vengono eliminati definitivamente. È consigliabile esportare i dati dalla rete affiliata prima di avviare la migrazione.

    Screenshot del passaggio 3 di 3 - Esportazione dei dati e avvio della migrazione
  6. Dopo aver esportato i dati necessari e quando si è pronti, scegliere Avvia migrazione.

    Viene visualizzata una finestra di dialogo di conferma.

    Screenshot della finestra di dialogo che chiede di confermare che si vuole eseguire la migrazione di una rete Yammer
  7. Nella casella Sei assolutamente sicuro di voler eseguire la migrazione della rete?, in Confermo la migrazione di rete di Network Name, immettere il nome della rete e confermarlo, quindi scegliere Esegui migrazione.

    Attenzione : La migrazione non può essere interrotta né annullata. Quindi, assicurarsi di aver esportato tutti i dati necessari e di aver scelto la rete corretta prima di scegliere Esegui migrazione. In caso di dubbi, scegliere Annulla e tornare indietro per esportare i dati o controllare il nome della rete.

  8. Nella pagina Stato delle migrazioni di rete è possibile visualizzare lo stato della migrazione. Vengono elencati i domini associati alle reti di cui viene eseguita la migrazione, la persona che l'ha avviata, la data e l'ora di inizio e di completamento e lo stato della migrazione. È possibile vedere dettagli sulla rete, ad esempio il numero di utenti attivi, il numero di messaggi e le reti esterne.

    Screenshot che mostra lo stato delle migrazioni di rete - la migrazione della rete Yammer è in corso

    È possibile avviare la migrazione di più reti una dopo l'altra, senza aspettare il completamento di quelle precedenti. Quindi è possibile avviare la migrazione successiva immediatamente eseguendo di nuovo la procedura guidata.

Stato della migrazione di rete

Il processo di migrazione di rete funziona come illustrato nella figura seguente.

Diagramma di flusso che mostra che come prima cosa viene eseguita la migrazione dei domini dalla rete Yammer secondaria e viene rimossa la rete, quindi viene eseguita la migrazione di utenti e reti esterne in parallelo.

Nel passaggio 1 viene eseguita la migrazione dei domini della rete affiliata, che viene quindi rimossa. Nel passaggio 2 viene eseguita la migrazione di utenti e reti esterne in parallelo. Anche se un sottoinsieme di utenti o di reti esterne non viene trasferito, la migrazione stessa continua e viene completata, quindi nella pagina sullo stato vengono visualizzati altri dettagli/errori.

La pagina sullo stato della migrazione visualizza i messaggi di errore seguenti.

Messaggio di errore

Significato

Non è stato possibile eseguire la migrazione di source network name

La migrazione della rete affiliata non è riuscita.

Non è stato possibile eseguire la migrazione di user email

Se la migrazione di uno o più utenti non riesce, verranno visualizzati uno o più messaggi di errore corrispondenti. In questo caso, è possibile decidere di aggiungere manualmente gli utenti alla rete principale. Si noti che a questo punto la migrazione della rete affiliata è stata completata.

Non è stato possibile eseguire la migrazione di external network name

Se la migrazione di una o più reti esterne non riesce, verranno visualizzati uno o più messaggi di errore corrispondenti. Si noti che a questo punto la migrazione della rete affiliata è stata completata.

Per altre informazioni sulla risoluzione dei problemi, contattare il supporto di Yammer.

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×