Metodi per condividere un database desktop utilizzando SharePoint

Metodi per condividere un database desktop utilizzando SharePoint

A seconda delle esigenze e delle risorse disponibili sono disponibili metodi diversi per condividere un database di Access. In questo articolo verranno visualizzate le opzioni disponibili, i vantaggi di ogni opzione e le risorse per altre informazioni.

In questo articolo

Panoramica dei modi per condividere i dati di Access

Condividere un singolo database

Condividere un database diviso

Condividere dati in un sito di SharePoint

Condividere dati tramite un server di database

Panoramica dei modi per condividere i dati di Access

Le applicazioni di database cambiano e crescono nel tempo. Molti fattori hanno un impatto sulle esigenze e sulle prestazioni, tra cui il numero di utenti simultanei, l'ambiente di rete, la velocità effettiva, la latenza, le dimensioni del database, i tempi di utilizzo e i tassi di crescita attesi. In breve, se la soluzione di database è riuscita, probabilmente deve evolversi. Fortunatamente, Access ha un percorso evolutivo, da semplice a avanzato, che può essere impiegato nel tempo per ridimensionare efficacemente la soluzione. La tabella seguente riepiloga gli scenari e i carichi di lavoro di Access che consentono di scegliere tale percorso.

Panoramica delle opzioni di condivisione di Access

Inizio pagina

Condividere un singolo database

Questa è l'opzione più semplice e con i minori requisiti, ma che di conseguenza offre meno funzionalità. In questo metodo il file di database è memorizzato in un'unità di rete condivisa e viene usato da tutti gli utenti contemporaneamente. Può comportare alcune limitazioni connesse all'affidabilità e alla disponibilità se più utenti modificano i dati nello stesso momento perché tutti gli oggetti di database sono condivisi. Questa tecnica può anche comportare una riduzione delle prestazioni se tutti gli oggetti di database vengono inviati tramite la rete.

Questa opzione potrebbe non essere ottimale se si prevede che il database venga utilizzato da un numero limitato di utenti contemporaneamente e se gli utenti non devono necessariamente personalizzare la struttura del database. Questo metodo è tuttavia meno sicuro rispetto ad altri metodi di condivisione di un database, perché ogni utente ha una copia completa del file di database, aumentando il rischio di accesso non autorizzato.

Per condividere un database tramite una cartella condivisa:

  1. In un ambiente Home o Small Business, condividere una cartella con persone specifiche. Per altre informazioni, vedere condivisione di file tramite una rete in Windows 10.

  2. Verificare che Access sia impostato per l'apertura in modalità condivisa nei computer di tutti gli utenti. Questa è l'impostazione predefinita, ma è opportuno verificarlo, in quanto se un utente apre il database in modalità di accesso esclusivo interferirà con la disponibilità dei dati.

    1. Avviare Access e, in File, fare clic su Opzioni.

    2. Nella casella Opzioni di Access fare clic su Impostazioni client.

    3. Nella sezione Avanzate , in modalità di apertura predefinita, selezionare condivisi, fare clic su OKe quindi uscire da Access.

  3. Copiare il file di database nella cartella condivisa. Dopo aver copiato il file, verificare che gli attributi di file siano impostati in modo da consentire l'accesso in lettura/scrittura. Per utilizzare il database, gli utenti devono disporre di accesso in lettura/scrittura.

  4. Nel computer di ogni utente creare un collegamento al file di database. Per altre informazioni, vedere creare un collegamento sul desktop per un'applicazione o un file di Office.

Inizio pagina

Condividere un database diviso

Questa scelta è indicata se non si dispone di un sito di SharePoint o di un server di database. È possibile condividere un database diviso in una rete locale (LAN). Quando si divide un database, lo si riorganizza in due file, ovvero un database back-end, contenente le tabelle di dati, e un database front-end, contenente tutti gli altri oggetti del database, quali query, maschere e report. Ogni utente interagisce con i dati utilizzando una copia locale del database front-end.

I vantaggi della suddivisione di un database includono i seguenti:

  • Prestazioni migliorate    Solo i dati vengono condivisi attraverso la rete non le tabelle, le query, le maschere, i report, le macro e i moduli.

  • Maggiore disponibilità    Le transazioni di database, ad esempio le modifiche dei record, vengono completate più rapidamente.

  • Maggiore sicurezza    Gli utenti accedono al database back-end tramite tabelle collegate; è meno probabile che gli intrusi possano ottenere l'accesso non autorizzato ai dati tramite il database front-end.

  • Maggiore affidabilità    Se un utente incontra un problema e il database si chiude in modo imprevisto, il danneggiamento dei file di database è in genere limitato alla copia del database front-end che l'utente ha aperto.

  • Ambiente di sviluppo flessibile    Ogni utente può sviluppare in modo indipendente query, maschere, report e altri oggetti di database senza influire sugli altri utenti. È anche possibile sviluppare e distribuire una nuova versione del database front-end senza interrompere l'accesso ai dati archiviati nel database back-end.

Per altre informazioni, vedere suddividere un database di Access.

Inizio pagina

Condividere dati in un sito di SharePoint

Esistono diversi modi per condividere i dati di Access in un sito di SharePoint:

  • Collegamento    Il processo di collegamento si connette ai dati in un altro programma, in modo da poter visualizzare e modificare i dati più recenti sia in SharePoint che in Access senza creare e mantenere una copia dei dati in Access. Se non si vuole copiare un elenco di SharePoint nel database di Access, ma si vuole invece eseguire query e generare report in base al contenuto di tale elenco, è possibile creare un collegamento ai dati.

  • Spostamento    Quando si trasferiscono i dati da Access a un sito di SharePoint, è possibile creare elenchi nel sito di SharePoint che rimangono collegati alle tabelle del database. La procedura guidata Esporta tabelle in SharePoint consente di trasferire i dati da tutte le tabelle contemporaneamente e di mantenerne le relazioni.

Per altre informazioni, vedere importare, collegare o trasferire dati in SharePoint.

Avviso    Anche se è possibile salvare un file di database di Access in OneDrive o in una raccolta documenti di SharePoint, è consigliabile evitare di aprire un database di Access da questi percorsi. Il file può essere scaricato localmente per la modifica e quindi ricaricato quando si salvano le modifiche in SharePoint. Se più di una persona apre il database di Access da SharePoint, potrebbero essere create più copie del database e potrebbero verificarsi alcuni comportamenti imprevisti. Questa raccomandazione si applica a tutti i tipi di file di Access, inclusi un singolo database, un database diviso e i formati di file con estensione accdb, accdc, ACCDE e accdr. Per altre informazioni sulla distribuzione di Access, vedere distribuire un'applicazione di Access.

Inizio pagina

Condividere dati tramite un server di database

Per condividere il proprio database, è possibile utilizzare Access con un prodotto server di database, ad esempio SQL Server. Questo metodo offre molti vantaggi, ma richiede l'impiego di software aggiuntivo, ovvero di un prodotto server di database.

Questo metodo è simile alla suddivisione di un database, in quanto le tabelle sono memorizzate in rete e ogni utente dispone di una copia locale di un file di database di Access, che contiene collegamenti a tabelle, query, maschere, report e altri oggetti di database. I benefici di questo metodo di condivisione dipendono dal software per server di database in uso, ma in genere includono account utente e accesso selettivo ai dati, massima disponibilità dei dati e validi strumenti integrati per la gestione dei dati. La maggior parte del software per server di database, inoltre, supporta l'interazione con versioni precedenti di Access e non è pertanto necessario che tutti gli utenti utilizzino la stessa versione. Vengono condivise solo le tabelle. Per altre informazioni, vedere eseguire la migrazione di un database di Access a SQL Server, importare o collegare dati in un database di SQL Servere creare un collegamento o importare dati da un database di Azure SQL Server.

Vantaggi della condivisione di un database mediante un server di database

  • Prestazioni e scalabilità elevate    In molti casi, un server di database offre prestazioni migliori rispetto a un file di database di Access da solo. Molti prodotti per server di database offrono inoltre il supporto per database di dimensioni molto grandi, nell'ordine dei terabyte, dunque maggiori di circa 500 volte rispetto al limite attuale per i file di database di Access, ovvero due gigabyte. I prodotti per server di database operano in genere in modo estremamente efficiente, elaborando le query in parallelo, ovvero usando più thread nativi nell'ambito di un singolo processo per l'elaborazione delle richieste degli utenti, e minimizzando i requisiti di memoria aggiuntiva quando vengono aggiunti altri utenti.

  • Maggiore disponibilità    La maggior parte dei prodotti server di database consente di eseguire il backup del database mentre è in uso. Di conseguenza, non è necessario imporre agli utenti di disconnettersi dal database per eseguire il backup dei dati. Inoltre, questi prodotti in genere gestiscono in modo estremamente efficiente le operazioni simultanee di modifica e blocco dei record.

  • Sicurezza migliorata    Nessun database può essere reso completamente sicuro. I prodotti per server di database tuttavia, sono dotati di potenti funzioni di sicurezza che consentono di proteggere i dati dall'accesso non autorizzato. La maggior parte di questi prodotti offre meccanismi di sicurezza basati sugli account, consentendo di specificare gli utenti autorizzati alla visualizzazione delle singole tabelle. Anche se il front-end di Access viene ottenuto in modo improprio, l'uso non autorizzato dei dati è impedito dal sistema di sicurezza basato sugli account.

  • Recupero automatico    In caso di errore di sistema, ad esempio un arresto anomalo del sistema operativo o un'interruzione di corrente, alcuni prodotti del server di database hanno meccanismi di ripristino automatico che recuperano un database fino all'ultimo stato di coerenza in pochi minuti, senza amministratore di database intervento.

  • Elaborazione basata su server    L'uso di Access in una configurazione client/server consente di ridurre il traffico di rete elaborando query di database sul server prima di inviare i risultati al client. Lasciare l'elaborazione al server è in genere più efficace, in particolare quando si lavora con set di dati di grandi dimensioni.

  • Azure SQL Server    Oltre ai vantaggi di SQL Server, offre una scalabilità dinamica senza tempi di inattività, ottimizzazione intelligente, scalabilità e disponibilità globale, eliminazione dei costi hardware e amministrazione ridotta.

Inizio pagina

Nota:  Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Queste informazioni sono risultate utili' Questo è l'articolo in inglese per riferimento.

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×