Margine di flessibilità fine (campo delle attività)

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Tipo di dati    Durata

Tipo di voce    Calcolata

Descrizione    Nel campo Margine di flessibilità fine è indicato l'intervallo di tempo tra le date Prima fine e Fine ultima. Il valore più piccolo tra il margine di flessibilità fine e il margine di flessibilità inizio determina la quantità di margine di flessibilità libero disponibile, ossia la quantità di tempo di cui è possibile ritardare un'attività senza alterare la data di inizio di un'attività successore o la data di fine del progetto.

Modalità di calcolo    Il margine di flessibilità fine corrisponde all'intervallo di tempo tra l'ultima e la prima data di fine. La prima data di fine è la prima data in cui un'attività potrebbe finire, mentre l'ultima data di fine corrisponde all'ultima data in cui un'attività potrebbe finire senza ritardare la fine del progetto. In Project il margine di flessibilità fine viene calcolato nel modo seguente:

Margine di flessibilità fine = Fine ultima - Prima fine

Procedure ottimali    Aggiungere i campi Margine di flessibilità inizio e Margine di flessibilità fine a qualsiasi visualizzazione delle attività se si desidera esaminare come viene calcolato il margine di flessibilità libero.

Esempio    Per analizzare il margine di flessibilità libero in una programmazione e determinare in dettaglio come è stato calcolato, aggiungere i campi Margine di flessibilità inizio e Margine di flessibilità fine all'elenco attività ed esaminare le durate.

Note    Se per un'attività sono impostate una data di inizio effettiva e una scadenza, il margine di flessibilità inizio sarà uguale a 0 e il margine di flessibilità fine corrisponderà alla differenza tra la data di fine e quella di scadenza dell'attività.

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×