Mantenere il sito Web corrente quando si aggiunge il proprio dominio a Office 365

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Per aggiungere un dominio personalizzato, ad esempio fourthcoffee.com, a Office 365, seguire la procedura della configurazione guidata dei domini.

Se si ha già un sito Web all'esterno di Office 365 che usa il dominio da aggiungere, ad esempio www.fourthcoffee.com, selezionare No, ho già un sito Web o preferisco gestire autonomamente i miei record DNS. La procedura guidata indicherà quindi come configurare il dominio con i record DNS ospitati presso l'host DNS corrente. Se non si ha un sito Web, è possibile lasciare che Office 365 configuri e gestisca automaticamente il DNS per il dominio.

Si vuole delegare comunque a Office 365 la gestione DNS per il dominio (scelta non consigliata)? È necessario il reindirizzamento al sito Web corrente

Questa non è l'opzione consigliata se si ha già un sito Web all'esterno di Office 365 che usa il dominio (a meno che non sia stato configurato un sito Web esterno tramite uno dei partner di hosting Web di Office 365). È consigliabile continuare a gestire il DNS del dominio presso l'host DNS corrente per evitare problemi di accesso al sito Web corrente quando si configura il dominio con Office 365.

Se si preferisce che Office 365 gestisca il DNS per il dominio, è possibile configurare il reindirizzamento da Office 365 al sito Web corrente. Se non si configura il reindirizzamento con un indirizzo statico per il sito Web, gli utenti non saranno in grado di accedere al sito Web dopo l'aggiunta del dominio a Office 365 e la modifica dei server dei nomi del dominio in modo che puntino ai server dei nomi di Office 365.

L'accesso al sito Web è compromesso perché le impostazioni dei server dei nomi indicano ai Web browser, e ad altri servizi Internet, dove cercare il dominio. Dopo avere impostato i server dei nomi del dominio su Office 365 per consentire a Office 365 di gestire il DNS per il dominio, i Web browser cercheranno il sito Web su Office 365. Poiché il sito Web è ospitato da un altro servizio, non lo troveranno.

Aggiungere il dominio a Office 365 e configurare il reindirizzamento al proprio sito Web
  1. Prima di iniziare, è necessario un indirizzo IP statico o un FQDN per il sito Web corrente. Contattare il provider di hosting del sito Web per ottenere l'indirizzo IP o l'FQDN. L'uso di un indirizzo IP dinamico, come l'indirizzo restituito quando si esegue un programma come Ping, non consente di configurare un reindirizzamento affidabile perché l'indirizzo IP può cambiare in qualsiasi momento.

  2. Aggiungere il dominio a Office 365, seguendo i passaggi della configurazione guidata del dominio.

    Nella procedura guidata scegliere l'opzione che indica che non si dispone di un sito Web con il dominio. Non modificare i record dei server dei nomi del dominio nella procedura guidata prima di completare il passaggio seguente.

  3. Seguire questi passaggi per creare un record A per reindirizzare il traffico al sito Web usando l'indirizzo IP statico (o l'FQDN) ottenuto dal provider di hosting del sito Web corrente.

  4. È consigliabile creare anche un record CNAME per consentire ai clienti di trovare il sito Web sia che includano o meno www nel nome del dominio. Seguire questi passaggi per aggiungere il record CNAME in Office 365.

    Se l'opzione per creare un record A o CNAME non è disponibile, vedere Non è possibile aggiornare il record A o CNAME.

  5. Completare il passaggio finale della configurazione guidata del dominio per modificare i record dei server dei nomi in modo che puntino ai server dei nomi di Office 365.

Inizio pagina

Una volta configurati gli account di posta elettronica e il reindirizzamento del sito Web, è possibile aggiornare i record dei server dei nomi (NS) del dominio in modo che puntino a Office 365. Configurando prima gli indirizzi di posta elettronica e il record A, come descritto in precedenza, gli utenti dell'organizzazione disporranno di account di posta elettronica che usano l'indirizzo di dominio e il sito Web continuerà ad essere disponibile presso l'attuale provider di hosting del sito Web anche dopo aver modificato i record dei server dei nomi.

Nota :  Modificando i record del server dei nomi del dominio come descritto in questo argomento, la destinazione dei servizi di dominio, ad esempio la posta elettronica, verrà modificata in modo da puntare a Office 365. Ricordare che se si usa già il dominio per la posta esterna a Office 365, è necessario verificare di aver creato indirizzi di posta elettronica di Office 365 con il dominio per gli utenti, ad esempio ben@contoso.com. In questo modo si eviterà che i messaggi di posta elettronica degli utenti vadano persi dopo l'aggiornamento dei record NS per farli puntare a Office 365.

Completare la configurazione guidata: modificare i record dei server dei nomi
  1. Accedere a Office 365 con il proprio account aziendale o dell'istituto di istruzione.

  2. Passare alla pagina Domini.

  3. Nella pagina Gestione domini del dominio che si sta configurando scegliere Completa configurazione.

  4. Seguire i passaggi per aggiornare i record dei server dei nomi in modo che puntino ai server dei nomi di Office 365.

Dopo l'aggiornamento dei record del server dei nomi, i messaggi di posta elettronica inizieranno a essere indirizzati a Office 365, tuttavia il traffico all'indirizzo del sito Web che usa il dominio continuerà a essere gestito tramite il provider di hosting corrente.

Inizio pagina

Serve ulteriore assistenza?

Ottenere assistenza dai forum della community di Office 365 Amministratori: Accedere e creare una richiesta di servizio Amministratori: Contattare il supporto

Inizio pagina

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×