Istruzione CREATE TABLE

Creare una nuova tabella.

Nota : Il motore di database di Microsoft Access non supporta l'uso di istruzioni CREATE TABLE o DDL con database di motori di database non Microsoft Access. Usare invece i metodi DAO Create.

Sintassi

CREATE [TEMPORARY] TABLE tabella (tipo campo1 [(dimensioni)] [NOT NULL] [WITH COMPRESSION | WITH COMP] [indice1] [, tipocampo2 [(dimensioni)] [NOT NULL] [indice2] [, ...]] [, CONSTRAINT indicemulticampo [, ...]])

L'istruzione CREATE TABLE è composta dalle parti seguenti:

Parte

Descrizione

tabella

Il nome della tabella da creare.

campo1, campo2

Il nome del campo o dei campi da creare nella nuova tabella. È necessario creare almeno un campo.

tipo

Il tipo di dati di campo della nuova tabella.

dimensioni

Le dimensioni del campo in caratteri (solo campi Testo e Binario).

indice1, indice2

Una clausola CONSTRAINT che definisce un indice a campo singolo.

indicemulticampo

Una clausola CONSTRAINT che definisce un indice multicampo.


Osservazioni

Usare l'istruzione CREATE TABLE per definire una nuova tabella e relativi campi e vincoli per i campi. Se è specificato NOT NULL per un campo, sono necessari nuovi record per avere dati validi in quel campo.

Una clausola CONSTRAINT stabilisce diverse limitazioni per un campo e può essere usata per stabilire la chiave primaria. È anche possibile usare l'istruzione CREATE INDEX per creare una chiave primaria oppure indici aggiuntivi nelle tabelle esistenti.

È possibile usare NOT NULL in un campo singolo o in una clausola CONSTRAINT denominata che si applica a una clausola CONSTRAINT denominata a campo singolo o multicampo. Tuttavia, è possibile applicare la limitazione NOT NULL una sola volta a un campo. Se si prova ad applicare questa limitazione più volte, viene restituito un errore di runtime.

Quando viene creata una tabella TEMPORARY, risulta visibile solo all'interno della sessione in cui è stata creata. Al termine della sessione, viene eliminata automaticamente. Alle tabelle temporanee possono accedere più utenti.

L'attributo WITH COMPRESSION può essere usato solo con i tipi di dati CHARACTER e MEMO (anche noto come TEXT) e i relativi sinonimi.

L'attributo WITH COMPRESSION è stato aggiunto per le colonne CHARACTER a causa della modifica al formato di rappresentazione dei caratteri Unicode. I caratteri Unicode richiedono 2 byte per ogni carattere. Per i database di Microsoft Access esistenti che contengono prevalentemente caratteri, questo può significare che le dimensioni del file di database aumentano di circa il doppio durante la conversione nel formato di Microsoft Access. Tuttavia, la rappresentazione Unicode di più set di caratteri, indicati in precedenza come set di caratteri a byte singolo (SBCS), può essere facilmente compressa in un singolo byte. Se si definisce una colonna CHARACTER con questo attributo, i dati verranno automaticamente compressi così come sono archiviati e decompressi quando vengono recuperati dalla colonna.

Le colonne MEMO possono essere anche definite per archiviare i dati in un formato compresso. Tuttavia, c'è una limitazione. Possono essere compresse solo le istanze di colonne MEMO che rientrano in 4096 byte o meno quando vengono compresse. Tutte le altre istanze di colonne MEMO resteranno non compresse. Ciò significa che, in una determinata colonna MEMO di una tabella specificata, alcuni dati possono essere compressi e altri no.



Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×