Introduzione ai metadati gestiti in SharePoint Server 2010

Questo articolo fornisce una panoramica di alcuni concetti chiave relativi all'uso delle nuove caratteristiche dei metadati gestiti disponibili in Microsoft SharePoint Server 2010. Spiega come le nuove caratteristiche dei metadati gestiti forniscano il supporto per l'implementazione di tassonomie formali tramite termini gestiti. Illustra inoltre come funzionano i tag di social networking e come si relazionano con le caratteristiche dei metadati gestiti, ad esempio i termini gestiti e le parole chiave dell'organizzazione.

In questo articolo

Caratteristiche dei metadati gestiti

Termini e concetti chiave

Tassonomia

Folksonomia

Set di termini

Termine

Termini gestiti

Parole chiave dell'organizzazione

Gruppo

Strumento di gestione archivio termini

Colonna Metadati gestiti

Colonna Parole chiave dell'organizzazione

Tag di social networking

Aggiunta di tag

Scenari di uso dei metadati: da tassonomie a folksonomie

Vantaggi dei metadati gestiti

Gestione dei metadati

Pianificazione e configurazione dei metadati gestiti

Creazione e gestione di set di termini

Applicazione dei metadati

Aggiunta di tag al contenuto con i termini gestiti

Aggiunta di tag al contenuto con le parole chiave dell'organizzazione

Aggiunta di tag al contenuto con i tag di social networking

Caratteristiche dei metadati gestiti

Le nuove caratteristiche dei metadati gestiti di SharePoint Server 2010 sono rese disponibili da una nuova applicazione Servizio metadati gestiti che fornisce il supporto per due opzioni principali:

  • Pubblicazione di tipi di contenuto    La condivisione di tipi di contenuto tra raccolte siti e applicazioni Web. Per altre informazioni sulla pubblicazione dei tipi di contenuto, vedere Introduzione ai tipi di contenuto e alla pubblicazione di questi.

  • Tassonomie    La creazione e la gestione di raccolte gerarchiche di termini gestiti centralmente, detti set di termini, che è possibile usare come attributi per gli elementi dei siti di SharePoint. Questi set di termini possono essere condivisi tra raccolte siti e applicazioni Web. Possono essere creati e gestiti tramite una caratteristica chiamata Strumento di gestione archivio termini.

Inizio pagina

Termini e concetti chiave

Esistono diversi termini e concetti chiave che risulta utile conoscere quando si usano le diverse caratteristiche dei metadati di SharePoint Server 2010. Con una buona comprensione di questi concetti sarà possibile interpretare correttamente le informazioni concettuali descritte più avanti in questo e in altri articoli sulle caratteristiche dei metadati gestiti.

Tassonomia

Per tassonomia si intende una classificazione gerarchica di parole, etichette o termini organizzati in gruppi in base ad affinità. Una tassonomia può essere definita e gestita centralmente da uno o più individui. La specifica International Standard Industrial Classification (ISIC), sviluppata dalla Nazioni Unite, è un esempio famoso di tassonomia industriale usata per classificare dati economici. Le tassonomie sono utili perché forniscono una struttura logica gerarchica dei metadati che è possibile usare per classificare coerentemente le informazioni.

Inizio pagina

Folksonomia

Per folksonomia si intende la classificazione generata quando gli utenti di siti Web applicano in collaborazione parole, etichette o termini al contenuto di un sito. Un esempio di folksonomia è un tag cloud visibile su un sito Web. La figura seguente mostra una web part Tag cloud in un sito di SharePoint. Un approccio ai metadati basato su folksonomia può essere utile in quanto consente di condividere le conoscenze e l'esperienza degli utenti del sito e degli autori di contenuto. Inoltre, la classificazione dei contenuti può evolversi parallelamente alle esigenze aziendali e agli interessi degli utenti.

Tag cloud

Inizio pagina

Set di termini

Un set di termini è un gruppo di termini correlati.

A seconda di dove viene creato, l'ambito di un set di termini può essere locale o globale:

  • I set di termini locali vengono creati nel contesto di una raccolta siti e sono disponibili per l'uso (e visibili) solo per gli utenti di quella raccolta siti. Se ad esempio si aggiunge una colonna di metadati gestiti a un elenco o a una raccolta e si crea un nuovo set di termini, quest'ultimo sarà locale per la raccolta siti che contiene l'elenco o la raccolta.

  • I set di termini globali sono disponibili per l'uso in tutti i siti che sottoscrivono una specifica applicazione Servizio metadati gestiti.

I set di termini possono essere configurati per essere chiusi, il che significa che gli utenti non potranno aggiungervi nuovi termini quando immettono un valore per una colonna mappata al set di termini. Oppure possono essere configurati per essere aperti, consentendo agli utenti di aggiungervi nuovi termini quando aggiornano il valore di una colonna mappata al set di termini.

Inizio pagina

Termine

Per termine si intende un singolo elemento all'interno di un set di termini. È una parola o una frase specifica che può essere associata a un elemento in un sito di SharePoint Server 2010. I termini hanno ID univoci e possono avere molte etichette di testo diverse (sinonimi). Se si lavora in un sito multilingue, possono anche avere etichette in lingue diverse.

Esistono due tipi di termini:

Termini gestiti

I termini gestiti vengono in genere predefiniti e organizzati in un set di termini gerarchico da un amministratore dell'archivio termini o da un'altra persona con le autorizzazioni per usare i metadati gestiti.

Parole chiave dell'organizzazione

Le parole chiave dell'organizzazione sono parole o frasi aggiunte agli elementi di un sito di SharePoint. Le parole chiave dell'organizzazione sono organizzate in un singolo set di termini non gerarchico all'interno dello Strumento di gestione archivio termini denominato set di parole chiave. Poiché gli utenti possono solitamente aggiungere qualsiasi parola o frase a un elemento come parola chiave, le parole chiave dell'organizzazione possono essere usate per l'aggiunta di tag in stile folksonomia. Gli amministratori dell'archivio termini o altri individui con l'autorizzazione per gestire i metadati possono scegliere di rimuovere parole chiave dal set di termini Parole chiave e di inserirle in uno specifico set di termini gestiti. A quel punto, le parole chiave diventeranno disponibili nel contesto di uno specifico set di termini. Gli amministratori dell'archivio termini possono anche scegliere di impostare il set di parole chiavi come chiuso, in modo tale che gli utenti non possano inviare nuove parole chiave ma usino solo quelle esistenti.

Inizio pagina

Gruppo

I gruppi definiscono i limiti di sicurezza. Un gruppo è un insieme di set di termini che condividono gli stessi requisiti di sicurezza. Solo gli utenti designati come collaboratori per un gruppo specifico possono gestire i set di termini appartenenti al gruppo o crearne di nuovi al suo interno. È consigliabile che le organizzazioni creino gruppi univoci per i set di termini con esigenze specifiche per l'accesso o la sicurezza.

Inizio pagina

Strumento di gestione archivio termini

Lo Strumento di gestione archivio termini è lo strumento utilizzabile da tassonomisti, amministratori o altri utenti responsabili della gestione di tassonomie per creare, importare e gestire set di termini e i termini in essi inclusi. Lo Strumento di gestione archivio termini visualizza tutti i set di termini globali e quelli locali eventualmente disponibili per la raccolta siti da cui si accede allo strumento stesso.

Inizio pagina

Colonna Metadati gestiti

La colonna Metadati gestiti è un nuovo tipo di colonna che è possibile aggiungere a elenchi o raccolte in modo che gli utenti del sito o i proprietari di contenuto possano selezionare valori da uno specifico set di termini gestiti e applicarli al contenuto. Una colonna Metadati gestiti può essere configurata per essere mappata a un set di termini esistente oppure è possibile crearne uno apposito. In quest'ultimo caso, il set di termini sarà locale e sarà disponibile per l'uso solo all'interno della raccolta siti in cui viene creato.

Inizio pagina

Colonna Parole chiave dell'organizzazione

La colonna Parole chiave dell'organizzazione è una colonna che è possibile aggiungere a tipi di contenuto, elenchi o raccolte per consentire agli utenti di aggiungere tag agli elementi con parole o frasi a loro scelta. Per impostazione predefinita, si tratta di una colonna multivalore. Quando gli utenti immettono una parola o una frase nella colonna, SharePoint presenta suggerimenti con completamente automatico, che possono includere elementi dei set di termini gestiti e il set di termini Parole chiave. Gli utenti possono selezionare un valore esistente o immetterne uno nuovo, se il set di termini Parole chiave è stato configurato per essere aperto alle aggiunte degli utenti.

Inizio pagina

Tag di social networking

I tag di social networking sono parole o frasi che gli utenti possono applicare al contenuto in un sito di SharePoint per classificare le informazioni in modo significativo. I tag di social networking possono anche essere applicati a URL esterni a un sito di SharePoint e supportano l'aggiunta di tag basata su folksonomia. Un tag di social networking è costituito da puntatori a tre tipi di informazione:

  • Un'identità dell'utente

  • Un URL dell'elemento

  • Un termine

Questi puntatori sono archiviati nell'archivio di social tagging che fa parte dell'applicazione Servizio profili utente. Tecnicamente, i tag di social networking non fanno parte delle caratteristiche dei metadati gestiti di SharePoint Server 2010, ma si connettono a tali caratteristiche in un paio di modi importanti che contribuiscono a supportare l'uso coerente di metadati nell'intera organizzazione. La parte di termine di un tag di social networking punta a un termine nel set di parole chiave dell'archivio termini per una delle applicazioni Servizio metadati gestiti a cui è connesso un sito.

Ad esempio, quando si crea un nuovo tag di social networking, è possibile selezionare i termini esistenti, che possono includere termini gestiti, oltre a parole chiave dell'organizzazione. Se si seleziona uno di questi termini esistenti, il tag di social networking contiene un puntatore a tale termine. Se si sceglie di non selezionare un termine esistente e se ne crea uno che non è mai stato usato prima, viene creata una nuova parola chiave apposita nel set di termini Parole chiave disponibile nell'archivio termini e il nuovo tag di social networking punta a tale termine.

In questo modo, le parole chiave usate nei tag di social networking vengono aggiunte al set di termini Parole chiave visibile nello Strumento di gestione archivio termini (se non esistono già) e possono essere gestite dagli amministratori dell'archivio termini. Inoltre, quando gli utenti applicano al contenuto parole chiave dell'organizzazione o termini gestiti aggiornando una colonna Parole chiave dell'organizzazione o Metadati gestiti, i tag di social networking possono essere creati automaticamente in modo che questi termini siano visibili come tag in newsfeed, tag cloud o profili del sito personale. I proprietari di elenchi o raccolte hanno la possibilità di abilitare o disabilitare la pubblicazione dei metadati tramite l'aggiornamento delle opzioni nella pagina Impostazione metadati e parole chiave dell'organizzazione per un elenco o una raccolta.

Quando si aggiunge un tag di social networking a un elemento, è possibile specificare se si vuole mantenere privato l'URL dell'elemento, ma il termine, che è archiviato nell'archivio termini, è sempre pubblico.

Il social tagging è utile perché consente agli utenti di rendere più facilmente individuabili i contenuti e le informazioni di un sito.

Per altre informazioni riguardanti la privacy e la sicurezza, vedere Implicazioni del social tagging su privacy e sicurezza.

Aggiunta di tag

Nel suo significato più generico, l'aggiunta di tag può indicare semplicemente l'applicazione di metadati a un elemento, indipendentemente dal fatto che si tratti di metadati gestiti o di tag di social networking. In questo articolo l'espressione "aggiungere tag" viene usata in questo senso e non si limita ai tag di social networking.

Inizio pagina

Scenari di uso dei metadati: da tassonomie a folksonomie

Le caratteristiche di gestione dei metadati di SharePoint Server 2010 supportano un'ampia gamma di approcci alla gestione e all'uso dei metadati. Si tratta in sostanza di una sorta di continuum. A un'estremità ci sono le tassonomie, ossia gruppi di termini gerarchici, formali e gestiti centralmente. All'altra estremità ci sono le folksonomie, ossia le classificazioni collaborative generate quando gli utenti applicano liberamente tag al contenuto.

SharePoint Server 2010 supporta entrambe le estremità di questo continuum, così come tutti i punti intermedi. A un'estremità del continuum è possibile implementare tassonomie formali tramite termini gestiti e set di termini. All'altra estremità si trova il supporto per le parole chiave dell'organizzazione e per il social tagging, che in entrambi i casi consentono agli utenti del sito di applicare tag al contenuto con parole chiave a loro scelta.

Tra queste due estremità, è possibile applicare livelli flessibili di struttura e controllo ai metadati, oltre a modificare l'ambito di applicazione di tale controllo scegliendo di renderlo globale tra siti o locale per siti specifici. È ad esempio possibile configurare i set di termini come chiusi o aperti ai contributi degli utenti. È possibile scegliere di usare le parole chiave dell'organizzazione e il social tagging in combinazione con i termini gestiti oppure no. SharePoint Server 2010 consente alle organizzazioni di unire i vantaggi delle tassonomie gestite formali ai vantaggi dinamici del social tagging in modi personalizzati.

Il diagramma seguente illustra i diversi approcci ai metadati che possono essere necessari per diversi tipi di soluzioni basate su SharePoint a seconda delle esigenze aziendali.

configurazioni flessibili dei metadati gestiti

Inizio pagina

Vantaggi dei metadati gestiti

L'uso di metadati gestiti in tutti i siti di un'organizzazione offre diversi vantaggi:

Uso coerente dei metadati    Le caratteristiche dei metadati gestiti di SharePoint Server 2010 consentono di applicare livelli modificabili di controllo ai metadati aggiunti al contenuto. Con i set di termini e i termini gestiti è possibile stabilire il controllo sui tipi di termini disponibili per l'aggiunta, oltre a controllare chi ha la possibilità di aggiungerne di nuovi. È anche possibile limitare l'uso delle parole chiave dell'organizzazione a un elenco specifico, configurando il set di termini Parole chiave come chiuso.

Quando gli stessi termini vengono usati coerentemente tra più siti, risulta più facile sviluppare processi affidabili o soluzioni che si basano sui metadati. Inoltre, l'esperienza utente per l'uso dei metadati in siti, elenchi e raccolte, oltre che nelle applicazioni client di Office, consente agli utenti del sito di applicare facilmente metadati coerenti ai contenuti personali.

Migliore reperibilità del contenuto    Se i metadati del contenuto in tutti i siti di un'organizzazione sono coerenti, risulta più facile trovare e accedere alle informazioni e ai dati aziendali tramite la ricerca. Le nuove caratteristiche di ricerca, come il riquadro di perfezionamento visualizzato sul lato sinistro della pagina dei risultati di ricerca, consentono di filtrare i risultati in base ai metadati.

nel riquadro di perfezionamento sono visualizzati i metadati utilizzabili per filtrare i risultati di ricerca.

Inizio pagina

È inoltre possibile configurare lo spostamento basato su metadati per elenchi e raccolte, per consentire agli utenti di creare visualizzazioni dinamiche delle informazioni in base a specifici campi dei metadati. Gli utenti possono spostarsi nelle raccolte per cartella o per pivot di metadati e possono affinare i risultati con l'aggiunta di altri filtri chiave.

controllo di spostamento tra metadati

Inizio pagina

Maggiore flessibilità    Grazie alle caratteristiche dei metadati gestiti, gli amministratori dell'archivio termini (o altri individui con l'autorizzazione per aggiornare i metadati gestiti) possono gestire e adattare più facilmente i metadati all'evolversi delle esigenze aziendali. È possibile aggiornare un set di termini in modo semplice nello Strumento di gestione archivio termini. I termini nuovi o aggiornati diventeranno poi disponibili automaticamente per l'uso ogni volta che è disponibile una colonna Metadati gestiti associata a tale set di termini. Se si uniscono più termini in uno unico, i la modifica viene applicata automaticamente a tutto il contenuto già contrassegnato con tali termini. Si possono specificare più sinonimi (o etichette) per singoli termini. Nel caso di un sito multilingue è inoltre possibile specificare etichette in varie lingue per singoli termini.

Inizio pagina

gestione dei metadati

Pianificazione e configurazione dei metadati gestiti

L'organizzazione può scegliere di definire un certo livello di pianificazione prima di iniziare a usare le caratteristiche dei metadati gestiti. Il livello di pianificazione richiesto è più o meno proporzionale al livello di formalità e controllo che si vuole imporre ai metadati.

Se si vuole consentire agli utenti di sviluppare la propria tassonomia, è possibile semplicemente indicare di aggiungere parole chiave agli elementi e quindi organizzarle in set di termini se necessario.

Se l'organizzazione vuole usare set di termini gestiti per implementare tassonomie predefinite formali, i principali stakeholder con interessi acquisiti nella struttura della tassonomia devono collaborare a pianificare e sviluppare i set di termini e i termini da usare. Per altre informazioni su questo processo di pianificazione, vedere Pianificare termini e set di termini. Per altre informazioni sulla configurazione di un'applicazione Servizio metadati gestiti, vedere Amministrazione dei metadati gestiti.

Dopo che i principali stakeholder dell'organizzazione avranno approvato i set di termini necessari, sarà possibile usare lo Strumento di gestione archivio termini per importare o creare set di termini personalizzati e per gestirli e mantenerli mentre gli utenti iniziano a lavorare con i metadati. Se per l'applicazione Web è stata configurata un'applicazione Servizio metadati gestiti, l'amministratore della raccolta siti o un amministratore dell'archivio termini designato può accedere allo Strumento di gestione archivio termini facendo clic su Impostazioni sito nel menu Azioni sito e quindi su Gestione archivio termini in Amministrazione sito.

Inizio pagina

Creazione e gestione di set di termini

Lo Strumento di gestione archivio termini include un controllo albero utilizzabile per eseguire la maggior parte delle attività. Il ruolo dell'utente determina quali attività può eseguire. Per usare lo Strumento di gestione archivio termini, è necessario essere un amministratore della farm, un amministratore dell'archivio termini oppure qualcuno designato come responsabile di gruppo o collaboratore per i set di termini. Per informazioni dettagliate su questi ruoli, vedere Ruoli per i metadati gestiti.

Per eseguire azioni su un elemento nella gerarchia, selezionare il nome dell'applicazione Servizio metadati gestiti, il gruppo, il set di termini o il termine da modificare, fare clic sulla freccia visualizzata e quindi usare il menu per selezionare le azioni.

Ad esempio:

L'amministratore dell'archivio termini può creare o eliminare gruppi all'interno di un'applicazione Servizio metadati gestiti.

è possibile utilizzare il menu per creare nuovi gruppi.

Inizio pagina

L'amministratore dell'archivio termini o un responsabile di gruppo può creare, importare o eliminare set di termini in un gruppo. I collaboratori possono creare nuovi set di termini.

Utilizzare il menu per creare un nuovo set di termini.

Inizio pagina

L'amministratore dell'archivio termini, un responsabile di gruppo o un collaboratore del set di termini può creare o riutilizzare i termini all'interno di un set, oltre a copiare, spostare o eliminare un set di termini selezionato.

Menu in cui vengono visualizzate le azioni che è possibile eseguire su un set di termini

Inizio pagina

L'amministratore dell'archivio termini, un responsabile di gruppo o un collaboratore può creare, riutilizzare, unire, deprecare o eliminare singoli termini all'interno di un set.

utilizzare il menu per gestire i termini in un set di termini.

Inizio pagina

A ogni livello della gerarchia è possibile configurare specifiche proprietà per un gruppo, un set di termini o un termine usando il riquadro Proprietà visualizzato a destra del controllo albero Archivio termini.

Se ad esempio si configura un set di termini, è possibile usare il riquadro Proprietà per specificare dettagli come il nome, la descrizione, il proprietario, il contatto e gli stakeholder. È possibile specificare se si vuole che un set di termini sia aperto o chiuso a nuove aggiunte degli utenti. È inoltre possibile specificare se si vuole che il set di termini sia disponibile per l'aggiunta di tag. Se si scegliere di non renderlo disponibile per l'aggiunta di tag, il set di termini non sarà visibile alla maggior parte degli utenti. Se un set di termini è ancora in fase di sviluppo, ad esempio, si può scegliere di non renderlo disponibile per l'aggiunta di tag.

Riquadro Proprietà dello Strumento di gestione archivio termini

Inizio pagina

Applicazione dei metadati

Aggiunta di tag al contenuto con i termini gestiti

Se a un tipo di contenuto, un elenco o una raccolta è stata aggiunta una colonna Metadati gestiti, i proprietari del contenuto possono aggiungere tag con termini gestiti da uno specifico set di termini modificando le proprietà per un elemento di elenco o di raccolta e quindi aggiornando i campi appropriati nel modulo Modifica proprietà corrispondente all'elemento o al documento. Le colonne Metadati gestiti sono facili da identificare perché visualizzano un'icona di tag che può essere usata per avviare la finestra di dialogo di selezione termini.

Icone dei tag nella finestra di dialogo Modifica proprietà

Inizio pagina

È possibile usare il controllo di selezione termini per scegliere un termine all'interno della gerarchia di un set di termini. Questa funzione è utile se non si ha familiarità con i termini che potrebbero essere disponibili. Se un set di termini è stato configurato per essere aperto e la colonna Metadati gestiti corrispondente consente di inserire valori, si può avere la possibilità di aggiungere un nuovo termine a un set di termini. Oppure si può avere semplicemente l'opzione per inviare feedback al contatto designato per il set di termini.

è possibile selezionare termini gestiti da un controllo albero di selezione

Quando si inizia a digitare un termine, vengono automaticamente suggeriti quelli disponibili corrispondenti ed è possibile selezionare quello desiderato. Dopo il termine possono essere visualizzate informazioni tra parentesi, che indicano il nome del set di termini e la gerarchia del termine. Queste informazioni possono essere utili per effettuare una scelta tra termini simili.

quando si inizia a digitare un termine vengono visualizzati suggerimenti.

Se vengono suggeriti termini duplicati o simili, potrebbe anche essere visualizzato un testo descrittivo configurato dall'amministratore dell'archivio termini per aiutare gli utenti a eseguire le selezioni appropriate.

Il testo esplicativo aiuta gli utenti a selezionare il termine corretto.

Inizio pagina

Aggiunta di tag al contenuto con le parole chiave dell'organizzazione

Se a un tipo di contenuto, un elenco o una raccolta è stata aggiunta una colonna Parole chiave dell'organizzazione, i proprietari del contenuto (o chiunque abbia le autorizzazioni di collaborazione per l'elenco o la raccolta) possono aggiungere tag con i termini gestiti o le parole chiave disponibili modificando le proprietà per un elemento di elenco o di raccolta e digitando le parole chiave desiderate nel campo Parole chiave dell'organizzazione. Se esiste un termine corrispondente o simile, verrà suggerito ed è possibile selezionarlo. Oppure è possibile aggiungere una nuova parola chiave, se il set di termini Parole chiave è stato configurato per essere aperto a nuovi termini. Il campo Parole chiave dell'organizzazione è multivalore, quindi è possibile aggiungere più parole chiave a un elemento.

Quando si inizia a digitare una parola chiave, vengono suggeriti i termini e le parole chiave esistenti disponibili.

Inizio pagina

Aggiunta di tag al contenuto con i tag di social networking

Se la caratteristica di social tagging è stata abilitata, è possibile aggiungere tag al contenuto di un sito di SharePoint che si reputa significativo o interessante. Per aggiungere tag a una pagina, è possibile usare l'apposita icona visualizzata nella parte superiore della pagina.

pulsante per l'aggiunta di tag di social networking in una pagina

Per aggiungere tag a documenti o a elementi di un elenco, è possibile usare l'apposito comando visualizzato nella scheda Raccolta o Elenco della barra multifunzione.

Comando per l'aggiunta di tag di social networking nella scheda Elenco o Raccolta della barra multifunzione

Quando si iniziano a digitare uno o più tag da applicare, è possibile effettuare una selezione tra le parole chiave o i termini gestiti esistenti oppure aggiungere nuove parole chiave, se il set di termini Parole chiave è aperto.

Suggerimenti di ricerca incrementale nella finestra di dialogo per l'aggiunta di tag di social networking

È anche possibile aggiungere tag a contenuto di siti esterni, ad esempio altri siti Intranet o Internet, aggiungendo lo strumento tag e note di SharePoint al browser. Per altre informazioni sull'aggiunta di tag in siti esterni, vedere Guida introduttiva al sito personale.

Per altre informazioni sulle caratteristiche di social tagging, vedere gli argomenti Usare tag e note per condividere informazioni con i colleghi.

Inizio pagina

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×