Informazioni sulla ricerca ibrida nel cloud per SharePoint

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Con la soluzione di ricerca ibrida nel cloud per SharePoint, tutto il contenuto sottoposto a ricerca per indicizzazione, compreso il contenuto locale, viene indicizzato nell'indice di ricerca in Office 365. Quando gli utenti eseguono una query sull'indice di ricerca in Office 365, i risultati della ricerca vengono restituiti dal contenuto locale e di Office 365.

Figura che illustra la ricerca in due ambienti, con e senza ricerca ibrida nel cloud

Un centro ricerche visualizza e classifica i risultati dell'indice di ricerca di Office 365 in un unico blocco e calcola la classificazione per pertinenza della ricerca e i criteri di affinamento per tutti i risultati, indipendentemente dal fatto che provengano dal contenuto locale o di Office 365.

Figura che mostra i risultati della ricerca con la ricerca ibrida nel cloud, con classificazione unificata

Il contenuto locale rimane sicuro perché sono i metadati del contenuto a essere indicizzati e crittografati durante il trasferimento all'indice di ricerca in Office 365. Se è stato sincronizzato Active Directory (AD) tra la rete locale (Windows Server Active Directory) e il tenant di Office 365 (Windows Azure Active Directory), Office 365 modifica le autorizzazioni per i documenti che fanno riferimento agli utenti locali e le sposta sugli utenti di Office 365 corrispondenti. Gli utenti vedono solo i risultati della ricerca per il contenuto a cui hanno accesso.

Altre informazioni:

Quali sono i vantaggi?

Quali esperienze di ricerca può offrire la ricerca ibrida nel cloud?

Da dove si gestisce la ricerca ibrida nel cloud?

Come funziona la ricerca ibrida nel cloud?

Quali sono i vantaggi?

  • Gli utenti ottengono i risultati della ricerca unificati, la classificazione per pertinenza della ricerca e i criteri di affinamento anche se il contenuto dell'organizzazione è sia locale che in Office 365.

  • Gli utenti ottengono automaticamente l'esperienza di ricerca di SharePoint Online più recente senza che l'organizzazione debba aggiornare i server di SharePoint esistenti.

  • Non occorre preoccuparsi delle dimensioni dell'indice di ricerca, perché si trova in Office 365. Questo vuol dire che l'ingombro della farm di ricerca di SharePoint Server è minore, così come il costo totale di proprietà per la ricerca.

  • SharePoint Server 2013 supporta la ricerca per indicizzazione delle farm di contenuto esistenti di SharePoint Server 2007 e SharePoint Server 2010.

  • SharePoint Server 2016 supporta la ricerca per indicizzazione delle farm di contenuto esistenti di SharePoint Server 2007, SharePoint Server 2010 e SharePoint Server 2013.

  • Non è più necessario eseguire la migrazione dell'indice di ricerca a una versione più recente di SharePoint Server, perché questa operazione viene eseguita automaticamente in Office 365.

Quali esperienze di ricerca può offrire la ricerca ibrida nel cloud?

Dopo aver configurato la ricerca ibrida nel cloud e aver terminato una ricerca per indicizzazione completa del contenuto locale, il centro ricerche in Office 365 visualizza automaticamente i risultati ibridi dall'indice di Office 365.

Verticali di ricerca: i verticali di ricerca limitano i risultati della ricerca a un set di contenuto specifico, ad esempio mostrano solo i video. Se si usa un verticale di ricerca in un centro ricerche in SharePoint Server, è necessario ricrearlo nel centro ricerche di SharePoint Online in Office 365.

Ricerca sito: la ricerca esistente nelle raccolte documenti in SharePoint Server non restituisce più risultati quando si sposta l'indice di ricerca in Office 365. La ricerca è più rapida quando gli utenti usano centri ricerche nello stesso ambiente dell'indice di ricerca, quindi la ricerca da un centri ricerche di Office 365 offre un'esperienza ottimale. Se gli utenti richiedono i risultati dall'indice di ricerca di Office 365 nei siti di SharePoint locali, ad esempio in siti del team presenti in SharePoint Server 2010 o SharePoint Server 2013, è possibile configurare la ricerca in SharePoint Server in modo che visualizzi i risultati ibridi dall'indice di Office 365. SharePoint Online in Office 365 elabora le query, quindi gli utenti devono usare la sintassi di query supportata da SharePoint Online. Per altre informazioni, vedere Visualizzare i risultati della ricerca ibrida nel cloud in SharePoint Server.

Ricerca eDiscovery: può essere necessario configurare eDiscovery separatamente in SharePoint Server e in SharePoint Online di Office 365.

Ricerca di pubblicazione intersito: la pubblicazione intersito non è disponibile con ricerca ibrida nel cloud.

Anteprime: quando un utente passa il mouse su un risultato di ricerca proveniente da Office 365, vengono visualizzate le informazioni relative al contenuto e un'anteprima del contenuto. Le informazioni sul contenuto nei risultati di ricerca provenienti da contenuti locali vengono visualizzate automaticamente, ma è necessario configurare la visualizzazione delle anteprime per il contenuto.

Limitazione per motivi di sicurezza personalizzata: la limitazione per motivi di sicurezza personalizzata non è disponibile con la ricerca ibrida nel cloud perché SharePoint Online in Office 365 non la supporta.

Elemento di maggiore rilevanza: gli elementi di maggiore rilevanza sono una caratteristica di SharePoint Server 2010. Usare invece le regole di query in SharePoint Online di Office 365.

Ambito di ricerca personalizzato: gli ambiti di ricerca personalizzati sono caratteristica di SharePoint Server 2010. Usare invece le origini dei risultati in SharePoint Online di Office 365.

Innalzamento/abbassamento di livello dei risultati della ricerca: l'innalzamento/abbassamento di livello dei risultati della ricerca è una caratteristica di SharePoint Server 2010. Usare invece le origini dei risultati in SharePoint Online di Office 365.

Rimozione di risultati della ricerca locali: in Amministrazione centrale di SharePoint Server è possibile selezionare un'applicazione del servizio di ricerca e usare l'opzione "Reimpostazione indice" per rimuovere tutto il contenuto dall'indice di ricerca. Questa opzione non funziona per la ricerca ibrida nel cloud perché non esiste alcuna comunicazione diretta tra l'applicazione del servizio di ricerca cloud in SharePoint Server 2013 o SharePoint Server 2016 e l'indice di ricerca in Office 365. Per rimuovere solo alcuni metadati locali dall'indice di ricerca di Office 365, rimuovere la relativa origine contenuto locale o creare una regola di ricerca per indicizzazione che non effettua una ricerca per indicizzazione nell'URL di un file. Per rimuovere tutti i metadati dal contenuto locale dell'indice di ricerca in Office 365, aprire un ticket di supporto Microsoft.

Report di utilizzo : l'uso di report basati sulle informazioni relative alle azioni sottoposte a ricerca per il contenuto e utente nel sito SharePoint. Applicazione del servizio di ricerca in SharePoint Server 2013 o SharePoint Server 2016 cloud comunica con analitica l'uso in SharePoint Online, in modo che i report sull'utilizzo di SharePoint Online non contengono informazioni sulle azioni dell'utente nei siti in SharePoint Server 2013 o SharePoint Server 2016.

Multi-tenancy in una farm di SharePoint Server 2013 o SharePointServer 2016: una farm di SharePoint Server 2013 o SharePoint Server 2016 può collegarsi a un solo tenant di SharePoint Online in Office 365, quindi SharePoint Online non conserva l'isolamento del tenant in una farm di SharePoint Server 2013 o SharePoint Server 2016 multi-tenant.

Estrazione di entità personalizzata: l'estrazione di entità personalizzata non è disponibile con la ricerca ibrida nel cloud perché SharePoint Online in Office 365 non la supporta.

Servizio Web di arricchimento del contenuto: il callout del servizio Web di arricchimento del contenuto non è disponibile con la ricerca ibrida nel cloud perché SharePoint Online in Office 365 non lo supporta.

Thesaurus: i thesaurus non sono disponibili con la ricerca ibrida nel cloud perché SharePoint Online in Office 365 non li supporta.

Da dove si gestisce la ricerca ibrida nel cloud?

La configurazione della ricerca per indicizzazione del contenuto locale viene eseguita in Amministrazione centrale nella farm di SharePoint Server 2013 o SharePoint Server 2016.

Tutte le altre impostazioni vengono gestite nell'amministrazione della ricerca di SharePoint Online in Office 365.

Ricerca ibrido cloud, con il crawler può indicizzazione stesso origini di contenuto e utilizzare gli stessi connettori di ricerca in versioni precedenti di SharePoint Server. Consente di ricerca per indicizzazione e spostare il contenuto dalla farm di SharePoint Server 2007, SharePoint Server 2010, SharePoint Server 2013 e SharePoint Server 2016 all'indice di ricerca Office 365. Tuttavia, non è possibile indicizzare contenuto che richiede di sicurezza personalizzata pulizia, perché SharePoint Online in Office 365 non supporta l' aggiunta elettrici di sicurezza personalizzata.

Il crawler può effettuare una ricerca per indicizzazione negli stessi tipi di file predefiniti delle versioni precedenti di SharePoint Server. Per effettuare una ricerca per indicizzazione per altri tipi di file locali, è sufficiente aggiungere iFilter personalizzati alla farm di SharePoint Server 2013 o SharePoint Server 2016. Dalla farm SharePoint Server 2013 o SharePoint Server 2016 è anche possibile modificare i tipi di file su cui il crawler effettua una ricerca per indicizzazione e che include nell'indice di ricerca in Office 365.

Lo schema di ricerca viene gestito in SharePoint Online, vedere Gestire il centro ricerche in SharePoint Online.

I mapping predefiniti tra le proprietà sottoposte a ricerca per indicizzazione e le proprietà gestite nello schema di ricerca in Office 365 sono validi anche per il contenuto locale. Se non si rimuove l'applicazione del servizio di ricerca (SSA) standard esistente, è comunque possibile configurare uno schema di ricerca in SharePoint Server, ma questo schema non viene applicato al contenuto locale in cui la SSA cloud effettua la ricerca per indicizzazione.

Nell'interfaccia utente per la gestione dello schema di ricerca in SharePoint Online, non è possibile visualizzare la differenza tra l'origine delle proprietà, ad esempio categorie, proprietà sottoposte a ricerca per indicizzazione e proprietà gestite create automaticamente.

Per il contenuto archiviato in Office 365, è possibile personalizzare lo schema di ricerca a livello di tenant e di raccolta siti. Per il contenuto archiviato in locale, è possibile solo personalizzare lo schema di ricerca a livello di tenant. Nell'indice di ricerca i metadati per il contenuto archiviato in locale hanno la proprietà gestita IsExternalContent impostata su true.

I risultati della ricerca vengono limitati per motivi di sicurezza in base all'identità dell'utente di Office 365. La classificazione non distingue tra contenuto locale e di Office 365 e i criteri di affinamento nel centro ricerche mostrano sia il contenuto locale che di Office 365. Esistono però alcune differenze:

  • Apertura di un collegamento da un risultato della ricerca. Per aprire un collegamento da un risultato della ricerca proveniente da contenuto locale, gli utenti devono essere connessi alla rete intranet locale con una connessione di rete privata virtuale (VPN) oppure alla posizione in cui è archiviato il contenuto. In alternativa, è possibile consentire agli utenti di aprire questi collegamenti installando un dispositivo proxy inverso per SharePoint Server 2013 o SharePoint Server 2016.

  • Anteprime. Quando un utente passa il mouse su un risultato di ricerca proveniente da Office 365, vengono visualizzate le informazioni relative al contenuto e un'anteprima del contenuto. Le informazioni sul contenuto nei risultati di ricerca provenienti da contenuti locali vengono visualizzate automaticamente, ma è necessario configurare la funzionalità di visualizzazione delle anteprime per il contenuto.

Come funziona la ricerca ibrida nel cloud?

L'elemento chiave è l'applicazione del servizio di ricerca (SSA) cloud. Si configura una farm di SharePoint che esegue SharePoint Server 2013 o SharePoint Server 2016 e si crea una SSA cloud nella farm. È supportata una sola SSA cloud per farm di SharePoint Server.

Ecco come funziona:

Figura che mostra una farm di contenuto di SharePoint Server, un server di SharePoint con un'applicazione del servizio di ricerca cloud e Office 365. Le informazioni passano dal contenuto locale, tramite l'applicazione del servizio di ricerca cloud, all'indice di ricerca in Office 365.
  • Il contenuto locale (1) è sottoposto a ricerca per indicizzazione con il crawler nella SSA cloud (2) e inserito nell'indice di ricerca in Office 365 (3).

  • Gli utenti immettono una query (4) nel centro ricerche di SharePoint Online, la query viene inviata all'indice di ricerca in Office 365 (3) e i risultati vengono restituiti al centro ricerche di SharePoint Online (4).

  • Se necessario, è possibile configurare la ricerca del sito in SharePoint Server 2013 o SharePoint Server 2016 per ottenere i risultati della ricerca dall'indice di ricerca in Office 365. Gli utenti immettono una query in una casella di ricerca del sito locale (5) e la query viene inviata tramite il server con la SSA cloud (2) all'indice di ricerca in Office 365 (3). I risultati vengono restituiti dal server con la SSA cloud (2) alla casella di ricerca del sito locale (5).

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Vedere anche

Pianificare la ricerca ibrida nel cloud per SharePoint

Configurare la ricerca ibrida nel cloud con SharePoint Server 2013

Configurare la ricerca ibrida nel cloud con SharePoint Server 2016

Ricerca ibrida in SharePoint

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×