Informazioni sul layout di Progettazione query (ADP)

Nota : Le informazioni in questo argomento sono valide solo per i progetti di Microsoft Access (.adp).

In Progettazione query sono disponibili tre riquadri: il riquadro Diagramma, il riquadro Griglia e il riquadro SQL.

I tre riquadri di Progettazione query

the diagram, grid, and sql panes of the query designer

  • Il riquadro Diagramma visualizza le tabelle, viste e funzioni in linea su cui si sta eseguendo la query. Ogni rettangolo rappresenta una tabella, vista o funzione in linea e mostra le colonne di dati disponibili e le icone che indicano come viene utilizzata ogni colonna nella query. I join vengono rappresentati tramite linee tra i rettangoli.

  • Il riquadro Griglia include una griglia simile a quella dei fogli di calcolo in cui è possibile specificare opzioni, ad esempio quali colonne di dati visualizzare, quali righe selezionare, come raggruppare le righe e così via.

  • Il riquadro SQL visualizza l'istruzione SQL per la query. È possibile modificare l'istruzione SQL creata in Progettazione query oppure immettere un'istruzione SQL creata dall'utente. Questo riquadro è particolarmente utile per specificare istruzioni SQL che non possono essere create tramite i riquadri Diagramma e Griglia, come le query di unione.

È possibile creare una query in qualsiasi riquadro, ovvero specificare una colonna da visualizzare scegliendola nel riquadro Diagramma, immettendola nel riquadro Griglia o inserendola in un'istruzione SQL nel riquadro SQL. I riquadri Diagramma, Griglia e SQL sono sincronizzati: le modifiche apportate in un riquadro vengono applicate automaticamente anche agli altri riquadri.

Riquadro Diagramma

Informazioni preliminari sul riquadro Diagramma

Il riquadro Diagramma include una rappresentazione grafica delle tabelle, viste, funzioni definite dall'utente o sottoquery della query corrente. Indica inoltre le eventuali relazioni di join tra tali elementi.

Nel riquadro Diagramma è possibile:

  • Aggiungere o rimuovere tabelle, viste, funzioni definite dall'utente o sottoquery e specificare colonne di dati per l'output.

  • Specificare colonne per ordinare la query.

  • Specificare che si desidera raggruppare le righe nel set di risultati.

  • Creare o modificare join tra tabelle, viste, funzioni definite dall'utente o sottoquery.

Quando si apportano modifiche nel riquadro Diagramma, i riquadri Griglia e SQL vengono aggiornati per riflettere tali modifiche. Ad esempio, se si seleziona una colonna per l'output nella finestra di una tabella, vista, funzione definita dall'utente o sottoquery nel riquadro Diagramma, in Progettazione query la colonna di dati viene aggiunta al riquadro Griglia e all'istruzione SQL nel riquadro SQL.

Informazioni su icone, caselle di controllo e simboli del riquadro Diagramma

Ogni tabella, vista, funzione definita dall'utente o sottoquery viene visualizzata in una finestra distinta nel riquadro Diagramma. L'icona nella barra del titolo di ogni rettangolo indica il tipo di oggetto rappresentato nel rettangolo, come illustrato nella tabella seguente.

Icona

Tipo di oggetto

icon image

Tabella

icon image

Vista

icon image

Funzione inline

icon image

Sottoquery (nella clausola FROM)


Ogni rettangolo include le colonne di dati della tabella, vista o funzione definita dall'utente. Accanto ai nomi delle colonne vengono visualizzati simboli e caselle di controllo per indicare le modalità di utilizzo delle colonne all'interno della query. Le Descrizioni comandi includono informazioni quali il tipo di dati e la dimensione della colonna.

Input source window

Nella tabella riportata di seguito sono elencate le caselle di controllo e i simboli utilizzati nei rettangoli relativi alle tabelle, viste o funzioni definite dall'utente.

Casella di controllo o simbolo

Descrizione

check box
icon image
icon image
icon image

Specifica se includere una colonna di dati nel set di risultati di una query di selezione oppure se tale colonna viene utilizzata in una query di aggiornamento, accodamento, creazione tabella o accodamento valori. Selezionare la colonna da aggiungere ai risultati. Se si seleziona (tutte le colonne), l'output includerà tutte le colonne di dati.

L'icona utilizzata con la casella di controllo cambia in base al tipo di query che si sta creando. Quando si crea una query di eliminazione, non è possibile selezionare singole colonne.

icon image
icon image

Indica che la colonna di dati viene utilizzata per ordinare i risultati della query, ovvero fa parte di una clausola ORDER BY. L'icona visualizzata è A-Z se l'ordinamento impostato è crescente e Z-A se è decrescente.

icon image

Indica che la colonna di dati viene utilizzata per creare un set di risultati con raggruppamento, ovvero fa parte di una clausola GROUP BY, in una query di aggregazione.

icon image

Indica che la colonna di dati è inclusa in una condizione di ricerca per la query, ovvero fa parte di una clausola WHERE o HAVING.

icon image

Indica che il contenuto della colonna di dati verrà riepilogato per l'output, ovvero è incluso in una funzione SUM, AVG o in un'altra funzione di aggregazione.

Nota : In Progettazione query non vengono visualizzate le colonne di dati di una tabella, vista o funzione definita dall'utente se non si dispone di diritti di accesso sufficienti o se il driver del database non restituisce informazioni sull'oggetto. In questi casi, viene visualizzata solo la barra del titolo della tabella, vista o funzione definita dall'utente.

Tabelle collegate con join nel riquadro Diagramma

Se la query include un join, viene visualizzata una linea di join tra le colonne di dati collegate. Se tali colonne non sono visualizzate, ad esempio se la finestra della tabella, vista, funzione definita dall'utente o sottoquery è ridotta a icona o se il join include un'espressione, in Progettazione query la linea di join viene inserita nella barra del titolo del rettangolo che rappresenta la tabella, vista, funzione definita dall'utente o sottoquery. Viene visualizzata una sola linea di join per ogni condizione di join.

A single join line between two tables

La forma dell'icona al centro della linea di join indica il tipo di join tra le tabelle o gli oggetti con struttura tabulare. Se la clausola di join utilizza un operatore diverso dall'operatore uguale (=), tale operatore è indicato sull'icona. Nella tabella riportata di seguito vengono elencate le icone che possono essere visualizzate nella linea di join.

Icona linea di join

Descrizione

icon image

Inner join (creato tramite un segno di uguale).

Symbol for an inner join based on the "greater than" operator

Inner join basato sull'operatore "maggiore di". L'operatore visualizzato nell'icona sulla linea di join corrisponde all'operatore utilizzato nel join.

icon image

Outer join in cui sono incluse tutte le righe della tabella rappresentata a sinistra, anche se non corrispondono a righe della tabella correlata.

icon image

Outer join in cui sono incluse tutte le righe della tabella rappresentata a destra, anche se non corrispondono a righe della tabella correlata.

icon image

Full outer join in cui sono incluse tutte le righe di entrambe le tabelle, anche se non corrispondono a righe della tabella, vista, funzione definita dall'utente o sottoquery correlata.


Le icone alle estremità della linea di join indicano il tipo di join. Nella tabella riportata di seguito sono elencati i tipi di join e le relative icone visualizzate alle estremità della linea di join.

Icona alle estremità della linea di join

Descrizione

icon image

Join uno-a-uno

icon image

Join uno-a-molti

icon image

Tipo di join non identificato in Progettazione query

Riquadro Griglia

Informazioni preliminari sul riquadro Griglia

Nel riquadro Griglia è possibile specificare opzioni relative alle query, ad esempio le colonne di dati da visualizzare, le modalità di ordinamento dei risultati e le righe da selezionare, impostandole in una griglia analoga a un foglio calcolo. Nel riquadro Griglia è possibile specificare:

  • Colonne da visualizzare e alias dei nomi di colonna.

  • Tabella di appartenenza delle colonne.

  • Espressioni per le colonne calcolate.

  • Tipo di ordinamento per la query.

  • Condizioni di ricerca.

  • Criteri di raggruppamento, incluse le funzioni di aggregazione da utilizzare per report di riepilogo.

  • Nuovi valori per le query di aggiornamento o di accodamento.

  • Nomi delle colonne di destinazione per le query di accodamento.

Le modifiche apportate nel riquadro Griglia vengono riflesse automaticamente nei riquadri Diagramma e SQL. In modo analogo, il riquadro Griglia viene aggiornato automaticamente in base alle modifiche apportate negli altri riquadri.

Informazioni sulle colonne del riquadro Griglia

Nelle righe del riquadro Griglia vengono visualizzate le colonne di dati utilizzate nella query, mentre nelle colonne del riquadro vengono visualizzate le opzioni della query.

Grid pane

Le informazioni specifiche presenti nel riquadro Griglia dipendono dal tipo di query che si sta creando. Se si tratta di una query di selezione, il riquadro Griglia include colonne diverse rispetto a quelle presenti per una query di aggiornamento.

Nella tabella riportata di seguito vengono elencate le colonne della griglia che possono essere presenti nel riquadro Griglia.

Colonna

Tipo di query

Descrizione

Colonna

Tutti

Visualizza il nome di una colonna di dati utilizzata per la query o l'espressione per una colonna calcolata. Questa colonna è bloccata, pertanto rimane sempre visibile quando si scorre la griglia orizzontalmente.

Alias

Di selezione, accodamento, aggiornamento o creazione tabella

Specifica un nome alternativo per una colonna o il nome che è possibile utilizzare per una colonna calcolata.

Tabella

Di selezione, accodamento, aggiornamento o creazione tabella

Specifica il nome della tabella, vista, funzione definita dall'utente o sottoquery per la colonna di dati associata. Rimane vuota per le colonne calcolate.

Output

Di selezione, accodamento o creazione tabella

Specifica se una colonna di dati viene inclusa nell'output della query.

Nota :  Se il database lo consente, è possibile utilizzare una colonna di dati per ordinare o eseguire ricerche nelle clausole senza visualizzarla nel set di risultati.

Ordinamento

Di selezione o accodamento

Specifica che la colonna di dati associata viene utilizzata per ordinare i risultati della query e indica se l'ordinamento sarà crescente o decrescente.

Criteri

Di selezione o accodamento

Specifica la priorità di ordinamento per le colonne di dati utilizzate per ordinare il set di risultati. Quando si modifica il tipo di ordinamento per una colonna di dati, viene aggiornato anche quello per tutte le altre colonne.

Raggruppamento

Di selezione, accodamento o creazione tabella

Specifica che la colonna di dati associata viene utilizzata per creare un query di aggregazione. Questa colonna della griglia è presente solo è stato scelto Raggruppa dal menu Strumenti o se è stata aggiunta una clausola GROUP BY al riquadro SQL.

Per impostazione predefinita, questa colonna è impostata su Raggruppa e la colonna diventa parte della clausola GROUP BY.

Quando ci si sposta su una cella di questa colonna e si seleziona una funzione di aggregazione da applicare alla colonna di dati associata, per impostazione predefinita l'espressione risultante viene aggiunta come colonna di output per il set di risultati.

Criteri

Tutti

Specifica una condizione di ricerca (filtro) per la colonna di dati associata. Immettere un operatore (quello predefinito è "=") e il valore da cercare. Racchiudere i valori di testo tra virgolette singole.

Se la colonna di dati associata fa parte di una clausola GROUP BY, l'espressione specificata viene utilizzata per una clausola HAVING.

Se si immettono valori per più celle nella colonna Criteri della griglia, le condizioni di ricerca risultanti vengono collegate automaticamente con un operatore logico AND.

Per specificare più espressioni di condizioni di ricerca per un'unica colonna di database, ad esempio (fname > 'A') AND (fname < 'M'), aggiungere la colonna di dati al riquadro Griglia due volte e specificare valori distinti nella colonna Criteri per ogni istanza della colonna di dati.

Oppure

Tutti

Specifica un'ulteriore espressione di condizione di ricerca per la colonna di dati, collegata alle espressioni precedenti tramite un operatore logico OR. È possibile aggiungere più colonne Oppure della griglia premendo TAB nella colonna Oppure all'estrema destra.

Append

Di accodamento

Specifica il nome della colonna di dati di destinazione per la colonna di dati associata. Quando si crea una query di accodamento, in Progettazione query viene effettuato un tentativo di stabilire una corrispondenza tra la colonna di dati di origine e una colonna di destinazione appropriata. Se la corrispondenza non viene individuata, è necessario specificare il nome della colonna.

Nuovo valore

Di aggiornamento o accodamento

Specifica il valore da inserire nella colonna associata. Inserire un valore letterale o un'espressione.

Riquadro SQL

Informazioni preliminari sul riquadro SQL

Nel riquadro SQL viene visualizzata l'istruzione SQL per la query corrente. Mentre si crea la query, il riquadro SQL viene aggiornato e riformattato automaticamente per agevolare la lettura.

Nel riquadro SQL è possibile:

  • Creare nuove query specificando istruzioni SQL.

  • Modificare l'istruzione SQL creata in Progettazione query in base alle impostazioni dei riquadri Diagramma e Griglia.

  • Immettere istruzioni che utilizzano funzionalità specifiche di Microsoft SQL Server.

Istruzioni nel riquadro SQL

È possibile modificare la query corrente direttamente nel riquadro SQL. Quando ci si sposta in un altro riquadro, Progettazione query formatta automaticamente l'istruzione e quindi modifica i riquadri Diagramma e Griglia in base all'istruzione.

Nota :  È possibile immettere hint di ottimizzazione per le istruzioni SQL; tuttavia tali hint potrebbero venire riformattati.

Se l'istruzione non può essere rappresentata nei riquadri Diagramma e Griglia e se tali riquadri sono visibili, viene visualizzato un errore e vengono offerte due opzioni:

  • Tornare al riquadro SQL e modificare l'istruzione.

  • Annullare le modifiche e tornare alla versione più recente dell'istruzione SQL.

Se si torna al riquadro SQL e si continua a modificare l'istruzione, gli altri riquadri risultano disattivati, a indicare che non riflettono più il contenuto del riquadro SQL.

È inoltre possibile utilizzare il riquadro SQL per inserire istruzioni SQL che non possono essere rappresentate graficamente in Progettazione query. In questi casi, in Progettazione query vengono eseguite le stesse operazioni che il programma esegue quando viene rilevato un errore, ovvero i riquadri Diagramma e Griglia vengono disattivati ad indicare che non rappresentano l'istruzione corrente. È possibile continuare a modificare l'istruzione ed eseguirla in base alle normali modalità utilizzate per qualsiasi istruzione SQL.

Nota :  Se si immette un'istruzione SQL e quindi si apportano altre modifiche alla query modificando i riquadri Diagramma e Griglia, l'istruzione SQL viene ricreata e rivisualizzata. In alcuni casi, questa operazione genera un'istruzione SQL costruita diversamente rispetto all'istruzione specificata in origine, anche se i risultati restituiti saranno identici. Questa situazione si verifica in genere quando si utilizzano condizioni di ricerca che includono molte clausole collegate tramite operatori AND e OR.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×