Informazioni generali sul filtro per la posta indesiderata

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Il filtro per la posta indesiderata di Microsoft Outlook 2010 contribuisce a ridurre il numero di messaggi indesiderati nella cartella Posta in arrivo. Grazie al filtro, i messaggi di questo tipo vengono spostati nella cartella Posta indesiderata.

In questo articolo

Funzionamento del filtro per la posta indesiderata

Cartella Posta indesiderata

Elenchi per il filtro per la posta indesiderata

Tipi di account di posta elettronica supportati dal filtro per la posta indesiderata

Funzionamento del filtro per la posta indesiderata

Per ogni messaggio in arrivo il filtro per la posta indesiderata determina se può trattarsi di posta indesiderata in base a vari fattori, tra cui l'ora di spedizione e il contenuto del messaggio. Per impostazione predefinita, il filtro per la posta indesiderata è attivato e il livello di protezione è impostato su Basso, in modo da intercettare solo la posta indesiderata più ovvia. Per rendere il filtro più selettivo, è possibile cambiare il livello di protezione applicato.

Nota : Il filtro per la posta indesdierata di Outlook non impedisce che la posta indesiderata venga recapitata, ma sposta i messaggi sospetti nella cartella Posta indesiderata.

Le impostazioni del filtro per la posta indesiderata possono essere modificate nella finestra di dialogo Opzioni posta indesiderata.

  • Nella scheda Home passare al gruppo Elimina, fare clic su Posta indesiderata e quindi su Opzioni posta indesiderata.

Inizio pagina

Cartella Posta indesiderata

Tutti i messaggi sospetti vengono spostati nella cartella Posta indesiderata. È buona norma controllare periodicamente se tra i messaggi nella cartella Posta indesiderata ve ne sono di legittimi che sono stati erroneamente considerati posta indesiderata. Se si trovano messaggi legittimi, è possibile trascinarli nella cartella Posta in arrivo o in qualsiasi altra cartella. È anche possibile contrassegnare un elemento come attendibile eseguendo le operazioni seguenti:

  • Nel gruppo Elimina della scheda Home fare clic su Posta indesiderata e quindi su Attendibile.

Inizio pagina

Elenchi per il filtro per la posta indesiderata

Mentre il filtro per la posta indesiderata controlla automaticamente i messaggi in arrivo, gli elenchi per il filtro per la posta indesiderata consentono di esercitare un maggiore controllo su ciò che deve essere considerato posta indesiderata. È possibile aggiungere nomi, indirizzi di posta elettronica e domini a questi elenchi, in modo che il filtro consenta messaggi provenienti da fonti attendibili per l'utente o blocchi messaggi provenienti da indirizzi di posta elettronica o domini che l'utente non conosce o non ritiene attendibili.

Elenco Mittenti attendibili     I messaggi provenienti dagli indirizzi di posta elettronica e dai nomi di dominio inclusi nell'elenco Mittenti attendibili non vengono mai considerati posta indesiderata, indipendentemente dal contenuto del messaggio. A questo elenco è possibile aggiungere nomi dell'elenco Contatti e altri corrispondenti. Se si utilizza un account di Microsoft Exchange Server, tutti i nomi e gli indirizzi dell'elenco indirizzi globale vengono automaticamente considerati attendibili.

Elenco Destinatari attendibili     Se si è inclusi in liste di distribuzione, è possibile aggiungere il mittente all'elenco Destinatari attendibili. I messaggi inviati a questi indirizzi di posta elettronica o nomi di dominio non vengono mai considerati posta indesiderata, indipendentemente dal contenuto del messaggio.

Elenco Mittenti bloccati     È possibile bloccare facilmente i messaggi di mittenti specifici aggiungendo i relativi indirizzi di posta elettronica o nomi di dominio all'elenco Mittenti bloccati. Quando si aggiunge un nome o un indirizzo di posta elettronica a tale elenco, i messaggi in arrivo vengono spostati automaticamente nella cartella Posta indesiderata. I messaggi provenienti dagli utenti o dai nomi di dominio inclusi nell'elenco vengono sempre classificati come indesiderati, indipendentemente dal contenuto del messaggio.

Elenco domini di primo livello bloccati     Per bloccare messaggi di posta elettronica indesiderati provenienti da altri paesi/aree geografiche, è possibile aggiungere gli identificativi corrispondenti all'Elenco domini di primo livello bloccati. Se ad esempio si selezionano le caselle di controllo CA [Canada], US [Stati Uniti] e MX [Messico] nell'elenco, verranno bloccati i messaggi che terminano in .ca, .us e .mx.

Elenco codifiche bloccate     Per bloccare messaggi indesiderati visualizzati con un altro set di caratteri o alfabeto, è possibile aggiungere le codifiche all'Elenco codifiche bloccate.

Inizio pagina

Tipi di account di posta elettronica supportati dal filtro per la posta indesiderata

È possibile usare il filtro per la posta indesiderata con i tipi di account di posta elettronica seguenti:

  • Account di Exchange in modalità cache

  • Account di Exchange per il recapito della posta in un File di dati di Outlook (.pst)

  • Account POP3

  • Account IMAP

  • Outlook Connector per Outlook.com (in precedenza Hotmail)

  • Microsoft Outlook Connector per IBM Lotus Domino

Se si vuole modificare il proprio profilo, esportare una copia degli elenchi per la posta indesiderata prima di apportare le modifiche, quindi importare le informazioni in Outlook. In questo modo non sarà necessario ricreare gli elenchi per il filtro per la posta indesiderata.

Differenze nel filtro per la posta indesiderata quando la modalità cache è attivata o disattivata

Se si usa un account di Exchange, si ha accesso a un altro livello di funzionalità e strumenti per contrastare la posta indesiderata.

  • Se si usa la modalità cache o si esegue il download in un file di dati di Outlook (pst)     Gli elenchi per il filtro per la posta indesiderata vengono salvati nel server e sono disponibili da qualsiasi computer. Dato che questi elenchi vengono usati dal server anche per valutare i messaggi, i messaggi inviati da un mittente incluso nell'elenco Mittenti bloccati vengono spostati nella cartella Posta indesiderata del server e non vengono valutati da Outlook.

  • Se si lavora online     Gli elenchi per il filtro per la posta indesiderata vengono salvati nel server e sono disponibili da qualsiasi computer, ma solo se la caratteristica Posta indesiderata è abilitata in Outlook Web Access o Outlook Web App. Dato che questi elenchi vengono usati dal server anche per valutare i messaggi, i messaggi inviati da un mittente incluso nell'elenco Mittenti bloccati vengono spostati nella cartella Posta indesiderata del server e non vengono valutati da Outlook.

Inizio pagina

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Queste informazioni sono risultate utili?

Ottimo! Altri commenti?

Cosa possiamo migliorare?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

×