Informazioni che gli amministratori devono conoscere su salvataggio automatico

"Salva in anticipo, salva spesso" è un ricordo del passato. Ora c'è il salvataggio automatico, che salva ogni pochi secondi in modo che gli utenti non debbano farlo.

L'opzione Salvataggio automatico è abilitata quando un file è archiviato in OneDrive, OneDrive for Business o SharePoint Online. Salva automaticamente le modifiche degli utenti nel cloud mentre stanno lavorando. E, se altre persone stanno lavorando allo stesso file, il salvataggio automatico consente di visualizzare le modifiche in pochi secondi. Senza salvataggio automatico abilitato, gli utenti che collaborano allo stesso documento contemporaneamente non potranno vedersi in tempo reale e continueranno a vedere gli aggiornamenti disponibili in caso di modifiche apportate da altri.

Tuttavia, il salvataggio automatico causa anche alcune modifiche nel modo in cui gli utenti lavoreranno con Office, quindi in questo articolo descriveremo alcuni scenari più impegnativi e come configurare le impostazioni di salvataggio automatico. È consigliabile comunicare agli utenti le modifiche che hanno un impatto sul funzionamento di Office. 

Nota: Con il salvataggio automatico non c'è alcun impatto sulle prestazioni del sistema. Tuttavia, l'utilizzo della rete sarà maggiore quando verranno caricate le modifiche man mano che vengono eseguite in una sola volta quando gli utenti apportano modifiche, in modo da avere un impatto sulle persone con una larghezza di banda limitata o un uso di dati ad alto costo, ad esempio in un hotspot per dispositivi mobili.

Modifica dei flussi di lavoro

Il salvataggio automatico è utile nella maggior parte degli scenari, ma in alcuni casi è possibile che gli utenti debbano cambiare il modo in cui lavorano normalmente e desideriamo che tu sia pronto ad aiutarli. Per ognuno degli scenari, è stato illustrato lo scenario, cosa può andare storto e una raccomandazione su come risolverlo.

  • A partire da un file esistente, apportare modifiche e quindi eseguire un salvataggio di una copia in un nuovo file -tutti gli utenti che iniziano da un file precedente (ad esempio il rapporto utili dell'ultimo trimestre), le modifiche e quindi Salva una copia per iniziare il rapporto utili del trimestre causerà la modifiche da salvare in entrambi i file se l'opzione Salvataggio automatico è attivata. È consigliabile che tutti gli utenti possano eseguire il salvataggio di una copia prima di apportare modifiche e aggiungere un promemoria nel prodotto quando si verifica questo problema. Se un utente apporta modifiche accidentali, dovrebbe usare la caratteristica Cronologia versioni per ripristinare il documento originale. 

  • Esecuzione di modifiche "ipotetiche" o "What-if" a un file : chiunque apra un file e faccia qualche analisi ipotetica (ad esempio, prevedere l'impatto delle modifiche del mercato nel preventivo) con il desiderio di chiudere il file senza salvarlo avrà inavvertitamente salvare tutte le modifiche apportate al file mentre il salvataggio automatico è attivo. È consigliabile disattivare il salvataggio automatico durante l'analisi ipotetica e quindi riattivarla una volta che l'utente è pronto per il salvataggio.

  • Dashboard e visualizzazione di file con ordinamento/filtri in Excel -chi ordina o filtra un dashboard mentre il salvataggio automatico è attivato influirà sulla visualizzazione di tutti gli altri utenti del file. Se un file deve essere un dashboard o usato da più persone con tipi e filtri, è consigliabile impostare la proprietà consigliata di sola lettura in tale file usando file > info > proteggere la cartella di lavoro > sempre aperto di sola lettura, in modo che gli utenti del dashboard non salvino il proprio modifiche a meno che non sceglino esplicitamente di modificare il file.

  • File finalizzati o pubblicati -chiunque modifichi accidentalmente un file pubblicato finalizzato con salvataggio automatico, Salva le modifiche apportate al file. Dopo aver completato un file, ti consigliamo di impostare la proprietà consigliata di sola lettura o contrassegna come finale nel file, in modo che le modifiche accidentali da spettatori e lettori del file non vengano salvate.

Configurazione delle impostazioni di salvataggio automatico in Office

L'opzione Salvataggio automatico può essere configurata nei modi seguenti:

  • Il proprietario di un file può impostarlo in modo che sia sempre aperto in sola lettura per evitare modifiche accidentali. Questa operazione può essere eseguita impostando il file in modo che venga aperto in sola lettura (file > info >Proteggi documento/ cartella di lavoro/ presentazione >sempre aperto in sola lettura) o condividendo il file senza consentire ad altri di modificare (File > condividere > persone con il collegamento può modificare e deselezionare la casella Consenti modifica ).

    Menu Proteggi presentazione con sempre aperto di sola lettura selezionato
  • Un utente può disattivare il salvataggio automatico per un file mentre è aperto facendo clic sul pulsante Salva automaticamente. In questo modo viene disabilitato il salvataggio automatico per il documento corrente per l'utente. La volta successiva che lo stesso utente apre il documento, il salvataggio automatico sarà disattivato. Se si apre un documento diverso, il salvataggio automatico non sarà influenzato dalla scelta dell'altro documento.

    Opzione Salvataggio automatico in Excel
  • Un utente può impostare il salvataggio automatico come disattivato per impostazione predefinita per tutti i file aperti in quell'applicazione specifica (Word, Excel, PowerPoint ) nel dispositivo. 

    Attivare il salvataggio automatico predefinito in Word

    Nota: L'utente può comunque impostare il salvataggio automatico in base ai singoli file usando l'attivatore di salvataggio automatico descritto sopra.

  • L'amministratore può impostare l'opzione Salvataggio automatico su disattivato per impostazione predefinita per tutti i file aperti in quell'applicazione specifica (Word, Excel, PowerPoint ) con criteri di gruppo.

Nota: L'utente può comunque impostare il salvataggio automatico su attivato per impostazione predefinita nell'applicazione o per singoli file, usando le impostazioni descritte in precedenza.

Impostazioni di criteri di gruppo per il salvataggio automatico

Stiamo sostituendo l'impostazione "non salvare automaticamente i file inExcel /PowerPoint /Word " con il nuovo "Disattiva salvataggio automatico per impostazione predefinita in Excel /PowerPoint /Word " impostazione dei criteri di gruppo.

Se si usano criteri di gruppo nell'organizzazione, è possibile usare un'impostazione di criteri per disattivare il salvataggio automatico per impostazione predefinita. Esistono impostazioni di criteri separate per Excel,PowerPoint eWord.

Ad esempio, l'impostazione del criterio per Word è denominata "Disattiva salvataggio automatico per impostazione predefinita in Word" e si trova nel percorso dei criteri "Microsoft Office 2016 \ salvataggio automatico".

Per usare queste impostazioni dei criteri, verificare di aver scaricato i file del modello amministrativo più recenti (ADMX/ADML) dall'area download Microsoft.

Uso di file locali

L'opzione Salvataggio automatico non è disponibile quando si utilizzano file locali. Il vecchio comportamento di recupero automatico è ancora disponibile per salvare periodicamente le copie dei file modificati per ridurre al minimo la perdita di dati in caso di uno scenario imprevisto, ad esempio un arresto anomalo.

Consigliamo tuttavia agli amministratori IT di incoraggiare gli utenti a salvare i propri file in OneDrive, OneDrive for Business o SharePoint Online per abilitare il salvataggio automatico ed evitare la perdita di dati. È possibile incoraggiare l'adozione di OneDrive, OneDrive for Business o SharePoint Online tramite l'istruzione degli utenti e anche distribuendo il movimento di cartella noto, che sincronizza automaticamente le cartelle chiave nel cloud. In questo modo è possibile accedere ai file ovunque e non preoccuparsi della perdita di dati importanti.

Vedere anche

Che cos'è il salvataggio automatico?

Impedire modifiche alla versione finale di un file

Visualizzare versioni precedenti di file di Office

Proteggere i file in caso di arresto anomalo del sistema di ripristino automatico

Ultimo aggiornamento 4 giugno 2019

Nota:  Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Queste informazioni sono risultate utili' Questo è l'articolo in inglese per riferimento.

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×