Importazione di indirizzi di posta elettronica negli elenchi per il filtro per la posta indesiderata

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Se si dispone di elenchi esistenti con gli indirizzi di posta elettronica che si desidera vengano utilizzati dal filtro per la posta indesiderata per la valutazione dei messaggi di posta elettronica in arrivo, è possibile importare tali elenchi in Microsoft Office Outlook 2007 salvandoli in file di testo, con estensione txt, che includono una voce per riga e quindi importando tali file in Outlook:

  1. Scegliere Opzioni dal menu Strumenti.

  2. Nel gruppo Posta elettronica della scheda Preferenze fare clic su Posta indesiderata.

  3. Fare clic sulla scheda Mittenti attendibili, Destinatari attendibili o Mittenti bloccati.

  4. Fare clic su Importa da.

  5. Nell'elenco Cerca in selezionare l'unità, la cartella o la posizione Internet che contiene il file di testo da importare.

  6. Nell'elenco delle cartelle individuare e aprire la cartella che contiene il file di testo.

  7. Selezionare il file di testo che si desidera importare e quindi fare clic su Apri.

Ripetere queste operazioni per ogni file che si desidera importare.

Nota : Se in una versione precedente di Outlook sono stati utilizzati filtri o regole per spostare, eliminare o contrassegnare con un colore i messaggi di posta indesiderata oppure sono state personalizzate o create eccezioni nell'elenco Mittenti posta indesiderata, è possibile importare tali modifiche in Outlook tramite le operazioni descritte in questo articolo. I file pertinenti sono:

  • Adult Content Senders.txt

  • Junk Senders.txt

  • Exception List.txt

Tali file si trovano in:

  • Windows Vista    

    C:\Users\utente\AppData\Microsoft\Outlook

  • Microsoft Windows XP   

    C:\Documents and Settings\utente\Application Data\Microsoft\Outlook

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×