ID correlazione di SharePoint nei messaggi di errore: cos'è e come usarlo

ID correlazione di SharePoint nei messaggi di errore: cos'è e come usarlo

Nota: Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l'articolo in lingua inglese per riferimento.

Gli utenti che hanno problemi con un sito Web pubblico o un sondaggio, un messaggio di posta elettronica o un'altra app, chiamano la società proprietaria del sito Web e chiedono assistenza.    In genere è possibile trovare informazioni di contatto per un sito Web o un sondaggio nella parte inferiore di una pagina o nella sezione informazioni o contattaci dei relativi menu di spostamento.

Se si è utenti di un'azienda e si riceve un errore, contattare la persona che gestisce il sito Web interno dell'azienda.    Questi tipi di problemi possono essere risolti spesso solo dal webmaster (amministratore diSharePoint ) o da un utente della società.

Se si è un amministratore di SharePoint, un webmaster o un responsabile del sito   e gli utenti chiedono domande sugli ID di correlazione, questo articolo può aiutarti.

Che cos'è (e non è) un ID di correlazione

L'ID di correlazione non è un numero o un codice di errore. È semplicemente un GUID (identificatore univoco globale) generato automaticamente per ogni richiesta ricevuta dal server SharePoint. È univoco per ogni richiesta, non per ogni errore. Tuttavia, quando si verifica un errore, il messaggio di errore contiene l'ID di correlazione valido per la richiesta al momento.

L'ID di correlazione deve essere usato per aiutare un amministratore di SharePoint a individuare ciò che stava accadendo in occasione di un errore. È utile solo come strumento interattivo per aiutare l'amministratore a tenere traccia dell'errore. Un amministratore usa l'ID di correlazione come "pangrattato" per ripercorrere le richieste o i processi nel sistema di registrazione unificata di SharePoint(ULS) per individuare ciò che comporta e causa un problema. Se SharePoint riceve un errore che non riesce a identificare mentre si lavora all'attività, invia un messaggio "errore imprevisto si è verificato" e include l'ID di correlazione. L'ID correlazione può aiutare a scoprire cosa è successo ma non identifica l'accaduto.

Diagramma di come viene assegnato un ID di correlazione

Le richieste completate e non eseguite vengono ugualmente contrassegnate con un ID di correlazione. L'ID è univoco e diverso per ogni nuova richiesta e dura solo per la durata della richiesta. Non è come un errore di Windows che indica un numero 80xxxxxx che identifica il problema esatto. Non aiuta a cercare un ID di correlazione specifico sul Web, perché ciascuno di essi è diverso e univoco per il proprio server e momento.

La traccia di un ID di correlazione è utile tramite un processo. SharePoint crea un log (ULS) di tutto ciò che fa durante l'elaborazione delle richieste e l'ID di correlazione è fondamentalmente il thread che unisce ogni passo. Poiché SharePoint esegue migliaia di richieste contemporaneamente, l'ID di correlazione può essere usato per filtrare solo i passaggi che SharePoint stava eseguendo per una determinata richiesta.

L'amministratore può usare l'ID di correlazione per tenere traccia degli errori, oltre che dei problemi di prestazioni e di altra natura. Usando gli ID di correlazione per le richieste che mostrano un comportamento problematico, l'amministratore può indagare più a fondo.  Se non c'è alcun problema e non viene generato alcun messaggio di errore, il dashboard di sviluppo può essere usato per visualizzare l'ID di correlazione generato dai processi. 

L'utente finale probabilmente non avrà accesso ai file di log che contengono le informazioni in cui un ID di correlazione può rivelarsi utile. In questo caso, è possibile interrompere la procedura e chiamare il supporto tecnico dell'organizzazione o l'amministratore. Descrivere il problema e collaborare per diagnosticare più facilmente il problema. Può essere necessario fornire l'ID di correlazione visualizzato nel messaggio di errore.

In qualità di professionista IT o amministratore, per scoprire cosa è successo, è necessario trovare i registri ULS per il periodo di tempo in cui si è verificato l'evento e cercare l'ID di correlazione in tali registri. Potrebbe essere necessario esaminare diversi front-end Web per trovare quello che contiene l'ID di correlazione che si sta cercando. L'ID di correlazione non risolve l'errore, ma può aiutarti a rintracciare una richiesta per vedere cosa è andato storto. Potresti avere informazioni su ciò che è accaduto subito prima che l'errore sia stato generato, quali messaggi di errore sono stati visualizzati o quali eventi sono stati attivati a causa di questo errore (se disponibile). Puoi usare uno strumento come ULSViewer per facilitare la ricerca di questi dati e filtrare le richieste che non devi vedere. Vedere la registrazione e la risoluzione dei problemi di SharePoint usando il post di Blog di ULSViewer per altre idee e suggerimenti.

Ecco un esempio di scenario tipico che verrà usato da un amministratore con un ID di correlazione:

  • L'utente riceve un errore durante l'apertura di un file in Excel, che fornisce all'amministrazione l'ID di correlazione e la data/ora dell'evento:

  • Trovare la directory di log e la data che si sta cercando e aprire il file in Excel:

  • Trovare l'ID di correlazione che si sta cercando. È possibile filtrare in base al livello degli eventi anche per avere un'idea su quello che succede:

  • Se non si trova l'ID di correlazione, provare con un altro server Web che era in rotazione al momento del problema segnalato.

Ecco alcune altre risorse di amministrazione utili per il debug degli errori di SharePoint. Oltre a questi collegamenti, provare a eseguire ricerche sul Web in quanto sono presenti molti siti e community di terze parti che offrono supporto e strumenti per l'uso di SharePoint. Poiché SharePoint è una piattaforma, c'è una community di migliaia di sviluppatori, professionisti IT e utenti che sviluppano strumenti, app e documentazione per aiutarsi a vicenda.

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×