Guida introduttiva: creare un rapporto di tabella pivot

Con un rapporto di tabella pivot è possibile riepilogare, analizzare, esplorare e presentare un riepilogo dei dati di un foglio di lavoro o un'origine dati esterni. Un rapporto di tabella pivot risulta particolarmente utile per sommare un lungo elenco di cifre, perché la disponibilità di dati aggregati o subtotali può semplificare l'analisi dei dati da prospettive diverse e il confronto di cifre di dati simili.

Ad esempio, nel seguente esempio di rapporto di tabella pivot è possibile confrontare facilmente le vendite del reparto Golf durante il terzo trimestre nella cella F3 con le vendite relative ad altri sport o ad altri trimestri oppure con le vendite totali di tutti i reparti.

Esempio di dati di origine e relativo rapporto di tabella pivot

1. Dati di origine, in questo caso, da un foglio di lavoro

2. Valori di origine per il riepilogo Golf 3° trimestre nel rapporto di tabella pivot

3. Intero rapporto di tabella pivot

4. Riepilogo dei valori di origine in C2 e C8 dai dati di origine

Importante   Sebbene sia possibile creare un rapporto di tabella pivot anche per un'origine dati esterna, questa guida introduttiva descrive come crearne uno per i dati di un foglio di lavoro.

Procedura

Immagine dell'icona

Definire l'origine dati per il rapporto di tabella pivot

  • Per usare i dati di un foglio di lavoro come origine dati, fare clic su una cella nell'intervallo di celle contenenti i dati.

  • Per usare i dati in una tabella di Microsoft Excel come origine dati, fare clic su una cella all'interno di tale tabella.

Nota    Verificare che nell'intervallo siano presenti intestazioni di colonna o che nella tabella siano visualizzate intestazioni e che nell'intervallo o nella tabella non siano presenti righe vuote.

Immagine dell'icona

Creare un rapporto di tabella pivot

  1. Nel gruppo Tabelle della scheda Inserisci fare clic su Tabella pivot.

    Suggerimento   Per creare contemporaneamente un rapporto di tabella pivot e di grafico pivot, fare clic sulla freccia sotto Tabella pivot e quindi scegliere Grafico pivot.

    Immagine della barra multifunzione di Excel

  2. Nella finestra di dialogo Crea tabella pivot assicurarsi che l'opzione Seleziona tabella o intervallo sia selezionata e quindi verificare l'intervallo di celle nella casella Tabella/Intervallo.

    Finestra di dialogo Crea tabella pivot

    L'intervallo per il rapporto di tabella pivot viene determinato automaticamente da Excel, ma è possibile sostituirlo digitando un intervallo diverso o un nome definito per tale intervallo.

    Per i dati presenti in un altro foglio di lavoro o un'altra cartella di lavoro, includere il nome della cartella di lavoro e del foglio di lavoro usando la sintassi seguente: [nomecartella di lavoro]nomefoglio!intervallo.

    Suggerimento    È anche possibile fare clic su Comprimi finestra Icona del pulsante per nascondere temporaneamente la finestra di dialogo, selezionare l'intervallo nel foglio di lavoro e quindi fare clic su Espandi finestra Icona del pulsante.

  3. Eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Per inserire il rapporto di tabella pivot in un nuovo foglio di lavoro a partire dalla cella A1, fare clic su Nuovo foglio di lavoro.

    • Per inserire il rapporto di tabella pivot in una posizione specifica di un foglio di lavoro, selezionare Foglio di lavoro esistente e quindi, nella casella Posizione, specificare la prima cella dell'intervallo in cui posizionare il rapporto.

  4. Fare clic su OK.

    Excel aggiunge un rapporto di tabella pivot vuoto nella posizione specificata e visualizza l'opzione Elenco campi tabella pivot, che consente di aggiungere campi, creare un layout e personalizzare il rapporto.

    Nota    Se è stato creato contemporaneamente un grafico pivot, verrà visualizzato sopra al rapporto di tabella pivot associato. Il grafico pivot e il rapporto di tabella pivot associato devono trovarsi sempre nella stessa cartella di lavoro.

Immagine dell'icona

Aggiungere campi al rapporto di tabella pivot

In Elenco campi tabella pivot eseguire una o più operazioni seguenti:

  • Per inserire un campo nell'area predefinita della sezione del layout, selezionare la casella di controllo accanto al relativo nome nella sezione dei campi.

    Per impostazione predefinita, i campi non numerici vengono aggiunti all'area Etichette di riga, i campi numerici all'area Valori e le gerarchie di data/ora OLAP (Online Analytical Processing) all'area Etichette di colonna.

Elenco campi tabella pivot

1. La sezione dei campi contiene i nomi dei campi aggiunti alla sezione del layout.

2. La sezione del layout contiene l'area Filtro rapporto, l'area Etichette di colonna, l'area Etichette di riga e l'area Valori.

  • Per inserire un campo in un'area specifica della sezione del layout, fare clic con il pulsante destro del mouse sul nome del campo nella sezione dei campi e quindi scegliere Aggiungi a filtro rapporto, Aggiungi a etichette di colonna, Aggiungi a etichette di riga o Aggiungi a valori.

  • Per trascinare un campo nell'area desiderata, fare clic e tenere premuto il pulsante del mouse sul nome del campo nella sezione dei campi, quindi trascinarlo in un'area della sezione del layout.

Suggerimento    È possibile usare Elenco campi tabella pivot per ridisporre i campi in seguito, se necessario. A questo scopo, fare clic con il pulsante destro del mouse sui campi nella sezione del layout e quindi scegliere l'area desiderata oppure trascinare i campi tra le aree della sezione del layout.

Passaggi successivi

Inizio pagina

Si applica a: Excel 2010



Queste informazioni sono risultate utili?

No

Che cosa possiamo migliorare?

255 caratteri rimanenti

Per tutelare la privacy, non includere informazioni di contatto nei commenti e suggerimenti. Consulta la nostra informativa sulla privacy.

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Risorse di supporto

Cambia lingua