Guida di Microsoft Power Query per Excel

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Nota : Power Query si chiama Recupera e trasforma in Excel 2016. Le informazioni di questo articolo si applicano a entrambi. Per altre informazioni,v edere Recupera e trasforma in Excel 2016.

Power Query offre individuazione, la trasformazione e l'arricchimento per il desktop nel cloud.

Caratteristiche standard di Power Query

Individuare, combinare e ottimizzare facilmente i dati per migliorare l'analisi in Excel.

* I numeri di versione specifici per la fase di disponibilità sono Power Query 1.5.3296.2082 e Power Query 2.10.3547.461.

Altre informazioni su Power Query per Excel

Introduzione

Microsoft Power Query per Excel offre un'interfaccia utente intuitiva per l'individuazione, la trasformazione e l'arricchimento dei dati.

Introduzione

È possibile condividere e gestire query, nonché cercare dati all'interno dell'organizzazione. Per altre informazioni sulla condivisione di query, vedere Condividere le query.

Introduzione a Microsoft Power Query per Excel

Microsoft Power Query per Excel offre un'interfaccia utente intuitiva per l'individuazione, la trasformazione e l'arricchimento dei dati.

Importare dati da origini dati esterne

Con Power Query è possibile importare dati in Excel da un'ampia varietà di origini dati. Dopo essersi connessi a un'origine dati, si può modificare le forma dei dati in modo che corrisponda elle proprie esigenze di analisi dei dati.

Modificare la forma dei dati

Per modificare la forma dei dati provenienti da più origini dati è possibile modificare i passaggi della query in modo che corrispondano ai propri requisiti di analisi dei dati.

Aggiungere una query a un foglio di lavoro di Excel

Inserire dati da una query in un foglio di lavoro di Excel. Quando si inseriscono dati da una query, è possibile scegliere di caricare una query nel modello di dati di Excel.

Esercitazioni

Fondamenti di Power Query

In questa esercitazione viene illustrato come recuperare e trasformare una tabella di dati da una pagina Web.

Combinare i dati da più origini dati

In questa esercitazione si importeranno i dati da un file di Excel locale contenente le informazioni relative ai prodotti e da un feed OData contenente le informazioni sugli ordini dei prodotti. Si eseguiranno i passaggi per la trasformazione e l'aggregazione per combinare i dati da entrambe le origini al fine di creare un report sulle vendite complessive per prodotto e anno

Connettersi a universi SAP BusinessObjects BI con Power Query

In questa esercitazione si imparerà a connettersi, esplorare e modellare un set di dati con dimensioni e misure in un universo SAP BusinessObjects BI con Power Query per Excel.

Uso dell'editor di query

Introduzione all'editor di query

L'editor di query consente di esplorare, definire ed eseguire operazioni di trasformazione dei dati su un'origine dati.

Modificare una formula

È possibile modificare una formula diversa da quelle associate a un generatore oppure modificare una formula esistente.

Modificare le impostazioni dei passaggi della query

Con il riquadro Passaggi si può aggiungere, modificare, riordinare o eliminare passaggi della query per cambiare la modalità di trasformazione dei dati.

Aggiornare una query

È possibile aggiornare una query per importare i dati più recenti in una tabella senza dover ricreare la query.

Filtrare, ordinare e raggruppare i dati

Filtrare una tabella

Filtrare una tabella per ridurre le dimensioni dei risultati della query escludendo righe o colonne in base a dimensioni, valori o condizioni.

Ordinare una tabella

Ordinare le righe delle tabelle nei risultati della query in base a un criterio, ad esempio il valore numerico o alfabetico di una o più colonne e in ordine crescente o decrescente.

Raggruppare le righe di una tabella

Raggruppare i valori di varie righe in un valore singolo raggruppando le righe in base a valori in una o più colonne. Per altre informazioni su come raggruppare le righe, vedere l'esercitazione Combinare i dati da più origini dati.

Modificare la forma dei dati in una query

Modificare la forma o trasformare una query

Per modificare la forma dei dati provenienti da più origini dati è possibile aggiungere, rimuovere o modificare i passaggi della query in modo che corrispondano ai propri requisiti di analisi dei dati.

Rimuovere i duplicati

È possibile rimuovere tutte le righe da una tabella in cui i valori nelle colonne selezionate sono duplicati di valori precedenti. La riga con la prima occorrenza di un set di valori non viene rimossa.

Rimuovere le righe con errori

Rimuovere le righe da una query con errori di dati.

Livelli di privacy

I livelli di privacy specificano un livello di isolamento che definisce il grado di isolamento di un'origine dati rispetto alle altre origini dati.

Utilizzo delle colonne

Inserire una colonna personalizzata in una tabella

Inserire una colonna indice o personalizzata (con una formula definita dall'utente) nella query corrente.

Aggregare i dati da una colonna

Aggregare i dati da qualsiasi colonna contenente una tabella associata per visualizzare i risultati di un'operazione di gruppo, ad esempio una somma, un conteggio, una media, il valore minimo e il valore massimo.

Unire colonne

Unire i valori di due o più colonne in una colonna singola di una query.

Alzare di livello una riga per ottenere intestazioni di colonna

Alzare di livello una riga per ottenere intestazioni di colonna.

Rimuovere colonne

Rimuovere le colonne selezionate o rimuovere altre colonne da una query.

Rinominare una colonna

Rinominare una colonna dell'origine dati. Il nuovo nome della colonna viene usato nella query.

Sostituire i valori

Sostituire un valore con un altro nelle colonne selezionate.

Dividere una colonna di testo

Una colonna di testo può essere suddivisa in più colonne in due modi: in base a un delimitatore o a un numero di caratteri.

Trasformare le colonne tramite UnPivot

Trasformare le colonne selezionate in coppie attributo-valore.

Combinare dati da query correlate

Combinare più query

Power Query consente di combinare più query mediante unione o accodamento. Le operazioni Merge e Accoda vengono eseguite su qualsiasi query sotto forma di tabella indipendentemente dall'origine da cui provengono i dati.

Unire query

L'operazione Merge consente di creare una nuova query da due query esistenti.

Accodare query

L'operazione Accoda consente di creare una nuova query che contiene tutte le righe di una prima query seguite da tutte le righe di una seconda query.

Eseguire il drill-down in una tabella correlata

In Power Query una colonna che contiene un collegamento a una tabella correlata ha un collegamento Record o Table. Un collegamento Record consente di passare a un singolo record correlato. Un collegamento Table consente di passare a una tabella correlata.

Espandere una colonna contenente una tabella correlata

Espandere una colonna contenente una tabella associata per visualizzare i dati correlati. È possibile estrarre tutti i valori di colonna o alcuni di essi all'interno della tabella correlata.

Condividere query [Power Query versione 2.10]

Condividere le query

Dopo essersi connessi alle origini dati desiderate e aver migliorato i dati (filtrandoli, modificandone la forma e trasformandoli) in base alle proprie esigenze, si possono condividere i metadati del set di dati risultante come query in Power Query con tutti gli utenti o una parte di utenti interni all'azienda.

Gestire le query condivise

Visualizzare e aggiornare le query condivise

Visualizzare e aggiornare le query condivise per modificare la definizione di query o i metadati.

Certificare le query

Certificare le query per comunicare agli utenti che i dati sottostanti sono attendibili.

Sostituire una query condivisa

Sostituire una query condivisa.

Eliminare una query condivisa

Eliminare una query condivisa.

Visualizzare e gestire query in una cartella di lavoro

Gestire le query in una cartella di lavoro di Excel da un'unica posizione.

Trovare e usare una query condivisa

Trovare e usare una query condivisa

È possibile trovare e usare una query condivisa per usare i dati sottostanti nelle query per le analisi dei dati e la creazione di report.

Richiedere l'accesso a origini dati interne

Per una query condivisa è possibile richiedere l'accesso a un'origine dati interna in modo da poter importare dati da una query condivisa.

Visualizzare dati analitici d'uso per le query condivise

Visualizzare le analisi di utilizzo per le query condivise da Power Query

Visualizzare le analisi di utilizzo delle query durante la gestione delle proprie query condivise in Power Query.

Query avanzate

Creare una query avanzata

Creare query avanzate mediante il linguaggio della formula di Power Query.

Categorie delle formule di Power Query

Informazioni di riferimento

Prerequisiti delle origini dati

Microsoft Power Query per Excel supporta un numero elevato di provider di origini dati. Per ogni provider, Power Query supporta una versione del provider e oggetti specifici.

Impostazioni dell'origine dati

Microsoft Power Query per Excel consente di salvare le credenziali o l'identità di accesso per ogni connessione a un'origine dati utilizzata.

Guida ai menu di scelta rapida di Power Query

Guida alle schede della barra multifunzione di Power Query

Informazioni sulle formule di Power Query

Le formule di Power Query consentono di eseguire operazioni di acquisizione dei dati o di trasformazione.

Categorie delle formule di Power Query

Funzionalità di accessibilità in Microsoft Power Query per Excel

Power Query è progettato per garantire la disponibilità delle funzionalità per gli utenti disabili. Oltre a includere caratteristiche di accessibilità coerenti con Microsoft Excel 2013, Power Query incorpora il supporto dell'accessibilità per gli scenari comuni e fornisce soluzioni alternative, ove possibile.

Glossario

Specifiche e limiti di Power Query

Risoluzione dei problemi

Internazionalizzazione

Microsoft Power Query per Excel offre numerose funzionalità di internazionalizzazione per la visualizzazione dei dati per le impostazioni locali specifiche. Nei sistemi operativi Windows le impostazioni locali sono un insieme di informazioni sulle preferenze dell'utente relative alla lingua, all'ambiente e/o alle convenzioni culturali dell'utente.

Crypto Mobility

Nota sulla sicurezza : Power Query aderisce alle linee guida di Crypto Mobility, in base al Processo SDL Microsoft, crittografando le credenziali locali con DPAPI.

Condizioni del servizio di Microsoft Power Query

Caratteristiche di Power Query e impatto sulla privacy

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×