Gestire le origini dei risultati

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Le origini dei risultati limitano le ricerche a certi contenuti o a un sottoinsieme di risultati della ricerca. È anche possibile usare i risultati della ricerca per inviare query a provider esterni, ad esempio Bing.

Un amministratore di SharePoint Online può gestire le origini dei risultati per tutte le raccolte siti e i siti in questa istanza di SharePoint Online (tenant). Un amministratore della raccolta di siti o un proprietario del sito può gestire le origini dei risultati rispettivamente per una raccolta siti o un sito.

È possibile creare origini dei risultati personalizzate o usare quelle predefinite. Dopo la creazione di un'origine dei risultati, si dovranno configurare le web part di ricerca e le azioni per le regole di query per usarle.

Per saperne di più

Creare una nuova origine dei risultati

Impostare un'origine dei risultati predefinita

Creare una nuova origine dei risultati

  1. Andare alla pagina Gestisci origini risultati relativa al tenant, a una raccolta siti o a un sito:

    Per il tenant:

    1. Accedere all'interfaccia di amministrazione di Office 365.

    2. Scegliere Amministratore > SharePoint. Ora si è all'interno dell'interfaccia di amministrazione di SharePoint.

    3. Fare clic su ricerca, quindi nella pagina Amministrazione ricerca fare clic su Gestisci origini risultati.

    Per una raccolta siti:

    Nella raccolta siti andare a Impostazioni, fare clic su Impostazioni sito, quindi in Amministrazione raccolta siti fare clic su Origini risultati ricerca.

    Per un sito:

    Nel sito andare a Impostazioni, fare clic su Impostazioni sito, quindi in Ricerca fare clic su Origini risultati.

  2. Nella pagina Gestiti origini risultati fare clic su Nuova origine dei risultati.

  3. Nella sezione Informazioni generali digitare un nome e una descrizione per la nuova origine dei risultati.

  4. Nella sezione Protocolloscegliere il protocollo che si desidera utilizzare per recuperare i risultati della ricerca:

    Scegliere questo protocollo

    Per recuperare i risultati della ricerca

    SharePoint locale

    Indice ricerca del tenant corrente (servizio di ricerca).

    SharePoint remoto

    Indice di un servizio di ricerca in una farm diversa (origine esterna).

    Nella casella URL del servizio remoto digitare l'indirizzo della raccolta siti radice della farm di SharePoint remota.

    OpenSearch 1.0/1.1

    Motore di ricerca che usa il protocollo OpenSearch 1.0/1.1.

    Exchange

    Microsoft Exchange Server.

    Fare clic su Usa individuazione automatica per il sistema di ricerca trovi automaticamente un endpoint del Server di Exchange oppure digitare l'URL del servizio web di Exchange per recuperare i risultati da, ad esempio https://contoso.com/ews/exchange.asmx.

    Nota : Nel computer in cui è in esecuzione il servizio di ricerca deve essere installata l'API gestita di Servizi Web Exchange.

  5. Se si sceglie SharePoint locale o SharePoint remoto come protocollo, scegliere un Tipo:

    • Risultati di ricerca di SharePoint per cercare in tutto l'indice.

    • Risultati di ricerca utenti per cercare nei profili degli utenti e consentire l'elaborazione di query specifica della ricerca di persone, ad esempio un nome fonetico o un nome alternativo corrispondente.

  6. Nella sezione Trasformazione di Query, è possibile modificare le query in arrivo per utilizzare invece un nuovo testo della query. Scegliere una delle opzioni seguenti:

    1. Mantenere invariata la trasformazione di query predefinita (searchTerms). La query rimarrà invariata rispetto alla trasformazione precedente.

    2. Digitare una trasformazione di query diverso nella casella. Vedere altre informazioni sulle trasformazioni di query.

    3. Fare clic su Avvia il generatore di query per creare la query personalizzata:

      1. Fare clic sulla scheda GENERALE:

        Scegliere questa opzione

        Per

        Filtro in base a parole chiave

        Usare i filtri basati su parole chiave per aggiungere variabili di query predefinite alla trasformazione di query. Selezionare le variabili della query dall'elenco e aggiungerle alla query facendo clic su Aggiungi filtro in base a parole chiave.

        Filtro proprietà

        Usare i filtri basati su proprietà per eseguire query sul contenuto di proprietà gestite impostate su disponibile per query nello schema di ricerca.

        Selezionare le proprietà gestite dall'elenco Filtro proprietà. Fare clic su Aggiungi filtro proprietà per aggiungere il filtro alla query.

        Nota : Proprietà gestite personalizzate non vengono visualizzate nell'elenco dei filtri di proprietà. Per aggiungere una proprietà gestita personalizzata alla query, nella casella di testo di Query, immettere il nome della proprietà gestita personalizzata seguito dalla condizione di query, ad esempio MyCustomColorProperty:Green

      2. Nella scheda ORDINAMENTO:

        Scegliere questa opzione

        Per

        Ordina risultati

        Definire l'ordinamento dei risultati. L'elenco Ordina per contiene proprietà gestite impostate come ordinabile nello schema di ricerca.

        1. Selezionare una proprietà in base alla quale eseguire l'ordinamento, quindi selezionare Decrescente o Crescente. Per ordinare in base alla pertinenza, selezionare Rango.

        2. Fare clic su Aggiungi livello di ordinamento se si desidera specificare più livelli di ordinamento.

        Modello di classificazione

        Se è stato selezionato Rango dall'elenco Ordina per, scegliere il modello di classificazione da usare per l'ordinamento.

        Ordinamento dinamico

        Fare clic su Aggiungi regola di ordinamento dinamico per specificare una classificazione aggiuntiva mediante l'aggiunta di regole che cambiano l'ordine dei risultati all'interno del blocco di risultati quando vengono soddisfatte determinate condizioni. È possibile aggiungere condizioni scegliendole dall'elenco visualizzato.

      3. Nella scheda TEST:

        Scegliere questa opzione

        Per

        Testo query

        Visualizzare il testo finale della query basato sul modello di query originale, le regole di query applicabili e i valori delle variabili.

        Dettagli

        Fare clic sul collegamento per mostrare altre opzioni.

        Modello di query

        Vedere la query come risulta definita nella scheda GENERALE o nella casella di testo della sezione Trasformazione di query nella pagina Aggiungi origine dei risultati.

        Variabili del modello di query

        Verificare il modello di query specificando i valori per le variabili di query. Fare clic su Test query per vedere i risultati.

      4. Al termine fare clic su OK per tornare alla pagina Aggiungi origine dei risultati.

  7. Nella sezione Informazioni sulle credenziali scegliere un tipo di autenticazione che gli utenti useranno per connettersi all'origine dei risultati.

  8. Fare clic su Salva.

Torna all'inizio

Impostare un'origine dei risultati predefinita

L'origine dei risultati predefinita è Risultati di SharePoint locali, ma si può scegliere di impostare un'origine diversa come valore predefinito. In questo modo sarà più facile modificare la query nelle web part di ricerca. Ad esempio, quando si aggiunge una web part Ricerca contenuto a una pagina, la web part userà automaticamente l'origine dei risultati predefinita.

  1. Andare alla pagina Gestisci origini risultati relativa al tenant, a una raccolta siti o a un sito:

    Per il tenant:

    1. Accedere all'interfaccia di amministrazione di Office 365.

    2. Scegliere Amministratore > SharePoint. Ora si è all'interno dell'interfaccia di amministrazione di SharePoint.

    3. Fare clic su ricerca, quindi nella pagina Amministrazione ricerca fare clic su Gestisci origini risultati.

    Per una raccolta siti:

    Nella raccolta siti andare a Impostazioni, fare clic su Impostazioni sito, quindi in Amministrazione raccolta siti fare clic su Origini risultati ricerca.

    Per un sito:

    Nel sito andare a Impostazioni, fare clic su Impostazioni sito, quindi in Ricerca fare clic su Origini risultati.

  2. Nella pagina Gestisci origini risultati posizionare il puntatore del mouse sull'origine della ricerca che si vuole impostare come predefinita, fare clic sulla freccia visualizzata, quindi su Imposta come predefinita.

Torna all'inizio

Vedi anche:

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×