Gestire la governance dei dati in Office 365

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

La governance dei dati consiste nel conservare i dati quando sono necessari e nell'eliminarli quando non lo sono più. Con la governance dei dati in Office 365, è possibile gestire l'intero ciclo di vita del contenuto, dall'importazione e l'archiviazione dei dati nella fase iniziale alla creazione di criteri per la conservazione e alla successiva eliminazione permanente del contenuto alla fine.

Passaggio 1: Importare i dati

Alcuni dei dati potrebbero essere archiviati in posizioni esterne al cloud, come server locali o app di terze parti. Il servizio di importazione semplifica lo spostamento dei dati di messaggistica, SharePoint e OneDrive for Business in Office 365, caricandoli direttamente in rete o inviando a Microsoft un'unità crittografata. È anche possibile usare la caratteristica di importazione intelligente del servizio di importazione per filtrare nei file PST gli elementi effettivamente importati nelle cassette postali di destinazione.

Passaggio 2: Archiviare i dati

Dopo aver importato i dati, potrebbe essere necessario aumentare lo spazio di archiviazione. La caratteristica di archiviazione illimitata di Office 365, chiamata archiviazione a espansione automatica, offre uno spazio illimitato di archiviazione per le cassette postali di archiviazione.

Passaggio 3: Creare criteri ed etichette per la conservazione del contenuto

Un criterio di conservazione permette di garantire in modo proattivo la conformità alle normative di settore e ai criteri interni, conservando il contenuto per tutto il tempo richiesto, ma non più a lungo. Un unico criterio di conservazione può determinare l'operato dell'intera organizzazione. Inoltre, è possibile usare etichette per implementare un piano file classificando i dati all'interno dell'organizzazione per scopi di governance e quindi applicando regole di conservazione in base a questa classificazione.

Passaggio 4: Supervisionare l'utilizzo dei dati

La supervisione permette di definire criteri in grado di acquisire le comunicazioni di posta elettronica e di terze parti nell'organizzazione perché possano essere esaminate da revisori interni o esterni. I revisori possono quindi classificare queste comunicazioni, verificarne la conformità ai criteri dell'organizzazione e inoltrare per l'escalation il materiale sospetto, se necessario.

Passaggio 5: Mantenere la posta elettronica dell'ex dipendenti

Quando un utente lascia l'organizzazione, è possibile mantenere la posta elettronica mediante la creazione di una cassetta postale inattiva. Una cassetta postale diventa inattiva quando una controversia legale mettere in attesa, criteri di conservazione Office 365, o altro tipo di attesa collegato e quindi viene eliminato l'account utente Office 365 corrispondente. Elementi in una cassetta postale di inattiva vengono conservati per la durata del criterio di attesa o criteri di conservazione che è stato inserito nella cassetta postale prima che venga effettuata inattivo.

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×