Formattazione condizionale a livello avanzato

Gestire la formattazione condizionale

Il browser in uso non supporta le funzionalità video. Installare Microsoft Silverlight, Adobe Flash Player o Internet Explorer 9.

In Gestione regole formattazione condizionale è possibile scegliere di mostrare le regole di formattazione per le aree di una cartella di lavoro contenenti regole, ad esempio la selezione corrente o un foglio di lavoro specifico. È quindi possibile creare, modificare ed eliminare regole e gestire le precedenze delle regole per le celle o il foglio di lavoro selezionato.

Modificare la precedenza delle regole di formattazione condizionale

  1. Nel gruppo Stili della scheda HOME fare clic sulla freccia accanto a Formattazione condizionale e quindi su Gestisci regole.

    Verrà selezionato l'elenco delle regole di formattazione condizionale per la selezione corrente in cui è indicato il tipo di regola, il formato, l'intervallo di celle cui si applica la regola e l'impostazione Interrompi se Vera.

    Se la regola desiderata non è visualizzata, nella casella di riepilogo Visualizza regole di formattazione per verificare se è selezionato l'intervallo di celle, il foglio di lavoro, la tabella o il rapporto di tabella pivot corretto.

  2. Selezionare una regola. È possibile selezionare una sola regola alla volta.

  3. Per spostare la regola selezionata in alto nell'ordine di precedenza, fare clic su Sposta su. Per spostare la regola selezionata verso il basso nell'ordine di precedenza, fare clic su Sposta giù.

  4. È possibile interrompere la valutazione delle regole in corrispondenza di una regola specifica selezionando la casella di controllo Interrompi se Vera.

Altre informazioni

Usare la formattazione condizionale

Gestire la precedenza delle regole di formattazione condizionale

In Gestione regole formattazione condizionale puoi scegliere di mostrare le regole di formattazione per le aree di una cartella di lavoro a cui sono associate,

ad esempio la selezione corrente o un foglio di lavoro specifico.

Puoi quindi creare, modificare ed eliminare le regole, oltre a gestire la precedenza delle regole per le celle o per il foglio di lavoro selezionato.

In caso di conflitto tra le regole applicate alle celle, verrà applicata la regola con precedenza superiore.

Per impostazione predefinita, l'ultima regola creata si trova in cima all'elenco e ha precedenza rispetto alle regole create prima.

Ad esempio, nelle celle da B2 a B10 ho già creato due regole.

La prima regola indica che se il valore della cella è maggiore di 70.000, il colore di riempimento sarà giallo.

La regola successiva che ho creato, quindi quella con la precedenza,

indica che se il valore della cella è maggiore di 60.000 il colore di riempimento sarà blu.

Nella cella B2, ad esempio, il valore è maggiore di 70.000.

Ma il valore è anche maggiore di 60.000, quindi la cella è formattata con un riempimento blu.

In base all'ordinamento attuale delle regole, le celle con valore maggiore di 70.000,

che saranno sempre anche maggiori di 60.000, sono formattate con un riempimento blu.

La regola relativa ai 60.000 ha precedenza rispetto alla regola dei 70.000.

Se cambiamo l'ordine delle regole, cambiando quindi la precedenza,

le celle con valore maggiore di 70.000 sono formattate con un riempimento giallo e le celle con valore maggiore di 60.000,

ma minore di 70.000, sono formattate con un riempimento blu.

Per vedere le celle di un foglio di lavoro associate a regole di formattazione condizionale,

ad esempio per capire perché non funzionano come previsto, fai clic sul pulsante Trova e seleziona nella scheda Home,

quindi su Formattazione condizionale.

Vengono selezionate le celle associate a regole di formattazione condizionale.

In questo esempio sono applicate due regole, una relativa alle celle che contengono errori e l'altra alle celle vuote.

Nel foglio di lavoro non ci sono celle di questi due tipi, quindi la formattazione condizionale non viene applicata.

Ma le regole ci sono.

Per gestire la formattazione condizionale in un altro modo, puoi anche ordinare e filtrare in base ai colori applicati.

Per ordinare un foglio di lavoro in base alla formattazione condizionale, seleziona le celle da ordinare.

Fai clic sul pulsante Ordina e filtra nella scheda Home

(il gruppo Ordina e filtra della scheda Dati offre una funzionalità simile).

Fai clic su Ordinamento personalizzato. In questo esempio, la colonna Utili include icone a forma di cerchi verdi, gialli e rossi.

Per Ordina in base a seleziono Icona cella. Voglio le icone verdi all'inizio della colonna.

Copio la regola di ordinamento e la cambio specificando l'icona rossa e impostandola su Dal basso.

Faccio clic su OK e il foglio di lavoro viene ordinato in base alla formattazione condizionale.

Per filtrare un foglio di lavoro in base alla formattazione condizionale, seleziona le celle da filtrare, fai clic su Ordina e filtra,

quindi su Filtro. Fai clic sulla freccia giù del filtro per una colonna, quindi su Filtra per colore.

Voglio che le icone rosse rimangano visibili, quindi faccio clic sull'icona rossa.

Ed ecco che sono mostrate solo le righe con icone rosse nella colonna Utili.

Abbiamo spiegato come usare al meglio la formattazione condizionale.

Ovviamente, c'è sempre molto altro da imparare.

Controlla quindi il riepilogo del corso alla fine e, soprattutto, prova a scoprire Excel 2013 in prima persona.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×