Gestire l'applicazione Servizi di integrazione applicativa

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

In SharePoint Online è possibile creare connessioni Servizi di integrazione applicativa (BCS) a origini dati esterne al sito di SharePoint, ad esempio a database SQL Azure o servizi Web WCF (Windows Communication Foundation). Dopo aver creato queste connessioni è possibile gestire o modificare le informazioni BCS nel sito dell'interfaccia di amministrazione di SharePoint. Si può accedere a tale sito direttamente oppure accedere all'interfaccia di amministrazione di Office 365 Preview e quindi passare all'interfaccia di amministrazione di SharePoint.

SharePoint Online, servizi di integrazione Applicativa e archiviazione sicura viene usata per accedere e recuperare i dati, ad esempio i modelli BDC da sistemi di dati esterni. Per ulteriori informazioni sui servizi di integrazione Applicativa, vedere Guida alla pianificazione di SharePoint Online per Office 365.

In questo articolo

Gestire le autorizzazioni BCS

Autorizzazioni per gli oggetti

Autorizzazioni per l'archivio dei metadati

Importare o esportare un modello BDC (Business Data Connectivity)

Importare un modello BDC

Esportare un modello BDC

Aggiungere azioni per i tipi di contenuto esterno

Visualizzare dati esterni e le impostazioni per i dati esterni

Visualizzazione Tipi di contenuto esterno

Visualizzazione Sistemi esterni

Visualizzazione Impostazioni proprietà

Configurare le impostazioni delle proprietà

Visualizzazione Modello BDC

Gestire le autorizzazioni BCS

Nota : Per informazioni su come configurare servizi di integrazione Applicativa, vedere il Centro per sviluppatori di MSDN SharePoint Online.

Al termine dell'installazione, le autorizzazioni utente controllano l'accesso ai dati forniti dalla connessione. BCS prevede due tipi di autorizzazioni:

  • Autorizzazioni per gli oggetti

  • Autorizzazioni per l'archivio dei metadati

Schermata della barra multifunzione Modifica nelle impostazioni del servizio di integrazione applicativa, in cui sono visibili il pulsante Importa per il modello BDC e le impostazioni delle autorizzazioni.

Autorizzazioni per gli oggetti

Le autorizzazioni per gli oggetti si applicano sono a uno specifico sistema esterno, modello BDC o tipo di contenuto esterno. Ogni tipo di contenuto esterno rappresenta un oggetto a protezione diretta. Per un tipo di contenuto esterno denominato, ad esempio, WCFBookSales, le autorizzazioni per gli oggetti si applicano solo all'oggetto WCFBookSales e non agli altri tipi di contenuto esterno eventualmente definiti.

Per impostare le autorizzazioni per un oggetto, seguire questa procedura.

  1. Accedere a Office 365 con l'account di amministratore di SharePoint Online.

  2. Accedere all'interfaccia di amministrazione di SharePoint.

  3. Selezionare bcs.

  4. Nella sezione Catalogo dati business selezionare Gestisci modelli BDC e tipi di contenuto esterni.

  5. Selezionare la casella di controllo accanto al nome del tipo di contenuto esterno o del sistema esterno che si vuole gestire.

  6. Sulla barra multifunzione, selezionare Imposta autorizzazioni oggetto.
    Schermata della finestra di dialogo Imposta autorizzazioni oggetto per i servizi di integrazione applicativa in SharePoint Online.

  7. Immettere un nome utente account o il gruppo nella casella di testo e quindi selezionare Aggiungi. È inoltre possibile selezionare Sfoglia per cercare il nome che desidera.

  8. Selezionare il nome dell'account o gruppo per cui si desidera impostare l'accesso al tipo di contenuto esterno o al sistema esterno. È possibile impostare le autorizzazioni per un solo account alla volta. Nel caso di più account o gruppi, è necessario impostare i livelli di accesso separatamente per ogni account, selezionandoli uno alla volta.
    Nella tabella seguente sono illustrate le autorizzazioni e i livelli di accesso ad esse associati.

Autorizzazione

Note

Modifica

Consente all'utente o al gruppo di creare sistemi esterni e modelli BDC, nonché di importare ed esportare modelli BDC. Questa impostazione dovrebbe essere riservata a utenti con privilegi elevati.

Esegui

Consente all'utente o al gruppo di eseguire operazioni (creazione, lettura, aggiornamento, eliminazione o query) sui tipi di contenuto esterni.

Selezionabile nei client

Consente all'utente o gruppo di creare elenchi esterni per qualsiasi tipo di contenuto esterno e di visualizzare i tipi di contenuto esterno in Selezione elemento esterno.

Imposta autorizzazioni

Consente all'utente, al gruppo o all'attestazione di impostare autorizzazioni nell'archivio dei metadati.

Per poter eseguire le operazioni di gestione delle autorizzazioni, è necessario che almeno un utente o un gruppo disponga di questa autorizzazione per tutte le connessioni BCS. on questa autorizzazione un utente può concedere le autorizzazioni Modifica per l'archivio dei metadati. Questa impostazione dovrebbe essere riservata a utenti con privilegi elevati.

Torna all'inizio

Autorizzazioni per l'archivio dei metadati

Le autorizzazioni per l'archivio dei metadati sono valide globalmente per tutto l'archivio BCS, ossia si applicano a tutti i modelli BDC, i sistemi esterni, i tipi di contenuto esterni, i metodi e le istanze di metodi definiti per tale sistema di dati esterno. È possibile impostare autorizzazioni per l'archivio dei metadati in modo da stabilire chi è autorizzato a modificare elementi e impostare autorizzazioni per l'archivio.

Le autorizzazioni per l'archivio dei metadati si applicano a più oggetti, ad esempio modelli BDC, tipi di contenuto esterno e sistemi esterni. Poiché le autorizzazioni per l'archivio dei metadati possono sostituire le autorizzazioni per gli oggetti, è necessario gestirle con attenzione. Un'oculata applicazione delle autorizzazioni per l'archivio dei metadati garantisce l'accesso rapido e completo.

Finestra di dialogo Imposta autorizzazioni archivio metadati nel servizio di integrazione applicativa di SharePoint Online.

Per impostare le autorizzazioni per l'archivio dei metadati, seguire questa procedura.

  1. Accedere a Office 365 con l'account di amministratore di SharePoint Online.

  2. Accedere all'interfaccia di amministrazione di SharePoint.

  3. Selezionare bcs.

  4. Nella sezione Catalogo dati business selezionare Gestisci modelli BDC e tipi di contenuto esterni.

  5. Sulla barra multifunzione, selezionare Imposta autorizzazioni archivio metadati.

  6. Immettere un account utente o gruppo nella casella di testo e quindi selezionare Aggiungi. È inoltre possibile selezionare Sfoglia per individuare l'account desiderato.

  7. L'account o gruppo verrà visualizzato nella seconda casella di testo. Per impostare i livelli di accesso per più account o gruppi è necessario selezionarli uno alla volta.

    Autorizzazione

    Note

    Modifica

    Consente all'utente o al gruppo di creare sistemi esterni e modelli BDC, nonché di importare ed esportare modelli BDC. Questa impostazione dovrebbe essere riservata a utenti con privilegi elevati.

    Esegui

    Consente all'utente o al gruppo di eseguire operazioni (creazione, lettura, aggiornamento, eliminazione o query) sui tipi di contenuto esterni.

    Selezionabile nei client

    Consente all'utente o gruppo di creare elenchi esterni per qualsiasi tipo di contenuto esterno e di visualizzare i tipi di contenuto esterno in Selezione elemento esterno.

    Imposta autorizzazioni

    Consente all'utente, al gruppo o all'attestazione di impostare autorizzazioni nell'archivio dei metadati.

    Per poter eseguire le operazioni di gestione delle autorizzazioni, è necessario che almeno un utente o un gruppo disponga di questa autorizzazione per tutte le connessioni BCS.

    Con questa autorizzazione un utente può concedere le autorizzazioni Modifica per l'archivio dei metadati. Questa impostazione dovrebbe essere riservata a utenti con privilegi elevati.

  8. Per propagare le autorizzazioni a tutti gli elementi nell'archivio dei metadati, selezionare propagare le autorizzazioni a tutti i modelli BDC, i sistemi esterni e tipi di contenuto esterno nell'archivio dei metadati di integrazione applicativa dei dati. Se si seleziona questa opzione, è necessario sostituire tutte le autorizzazioni esistenti (inclusi autorizzazioni per gli oggetti) che è possibile stato impostato altrove nell'applicazione Servizi di integrazione Applicativa selezionato.

Torna all'inizio

Importare o esportare un modello BDC (Business Data Connectivity)

La visualizzazione Modello BDC consente a un utente di importare ed esportare il framework sottostante per la connessione ai dati business. Questa possibilità è estremamente utile quando è necessario ricreare la connessione in un nuovo ambiente. È possibile creare un file di modello BDC per creare una connessione a un tipo di contenuto esterno con un sistema esterno.

È possibile importare o esportare due tipi di file di modello:

Modello    Consente di esportare i metadati XML per un sistema selezionato.

Risorsa    Consente di esportare i nomi localizzati, le proprietà e le autorizzazioni per un sistema selezionato.

Nota : È possibile creare un modello BDC tramite codice XML. Se si utilizza questo metodo, è importante tenere conto del fatto che le modalità di autenticazione RevertToSelf e PassThrough non possono essere usate con SharePoint Online. Sebbene si possa riuscire a importare un modello BDC scritto in XML, la connessione sarà inutilizzabile.

Torna all'inizio

Importare un modello BDC

Quando si importa un modello BDC si importano anche le autorizzazioni specificate per il modello. Prima di importare un modello BDC è opportuno comprendere come le autorizzazioni importate interagiscono con quelle esistenti.

Le autorizzazioni importate per un modello BDC vengono aggiunte all'archivio delle autorizzazioni esistenti nel servizio BDC. Se nell'elenco di controllo di accesso esiste già una voce per un oggetto, il valore esistente viene sovrascritto con le informazioni sulle autorizzazioni dal file importato.

Per importare un modello BDC, seguire questa procedura:

  1. Accedere a Office 365 con l'account di amministratore di SharePoint Online.

  2. Accedere all'interfaccia di amministrazione di SharePoint.

  3. Selezionare bcs.

  4. Nella sezione dei servizi di integrazione applicativa selezionare Gestisci modelli BDC e tipi di contenuto esterni.

  5. Sulla barra multifunzione, selezionare Importa.

  6. Nella sezione Modello BDC immettere il nome del File di modello BDC. Il nome del modello non deve includere caratteri speciali, ad esempio ~ "# % & *: < >? \ { | } o il carattere 0x7f. È inoltre possibile selezionare Sfoglia per individuare il file *.bdcm per un modello BDC.

    Schermata della visualizzazione modello BCS.

  7. Nella sezione Tipo di file selezionare Modello o Risorsa come tipo di file da importare.

  8. Nella sezione Impostazioni avanzate scegliere una o più delle risorse seguenti da importare:

  9. Nomi localizzati per importare i nomi localizzati per i tipi di contenuto esterni in specifiche impostazioni locali. I nomi localizzati importati vengono uniti ai nomi localizzati esistenti dal servizio di integrazione applicativa dei dati.

  10. Proprietà per importare le proprietà per i tipi di contenuto esterni. Le proprietà importate vengono unite alle descrizioni di proprietà esistenti dal servizio di integrazione applicativa dei dati.

  11. Autorizzazioni per importare le autorizzazioni per i tipi di contenuto esterni e altri oggetti a protezione diretta nel modello.

  12. (Facoltativo) Per salvare le impostazioni per la risorsa in un file in modo da poterle usare successivamente, digitare un nome per il file di risorse nella casella di testo Usa impostazioni dell'ambiente personalizzato.

  13. Selezionare Importa.

Torna all'inizio

Esportare un modello BDC

È possibile esportare un modello BDC e successivamente leggerne il contenuto per determinare le differenze tra le connessioni. Ciò può risultare utile per la risoluzione dei problemi. È inoltre possibile importare un file del modello BDC esportato in altri ambienti, a scopo di testing o riutilizzo.

Per esportare un modello o un file di risorse BDC, seguire questa procedura:

  1. Accedere a Office 365 con l'account di amministratore di SharePoint Online.

  2. Accedere all'interfaccia di amministrazione di SharePoint.

  3. Selezionare bcs.

  4. Selezionare Gestisci modelli BDC e tipi di contenuto esterni.

  5. Selezionare la casella di riepilogo a discesa e selezionare Modello BDC nel gruppo Visualizza.

  6. Selezionare il nome del modello BDC che si desidera esportare e quindi scegliere Esporta nella barra multifunzione.

  7. Nella pagina Modelli del servizio di integrazione applicativa dei dati selezionare il modello o il file di risorse da esportare.

  8. Nella pagina Esporta nella sezione Tipo File selezionare modello o risorsa per specificare il tipo di file che si desidera esportare.

  9. Nella sezione Impostazioni avanzate selezionare una o più opzioni tra le seguenti per definire ulteriormente l'esportazione dei dati.

    • Selezionare i nomi localizzati per esportare i nomi localizzati per i tipi di contenuto esterno in specifiche impostazioni locali.

    • Selezionare le proprietà per esportare le proprietà per tipo di contenuto esterno.

    • Selezionare le autorizzazioni per esportare le autorizzazioni per i tipi di contenuto esterno.

    • Selezionare i proxy per esportare un proxy specifico dell'implementazione utilizzato per la connessione al sistema esterno.

  10. Se si è salvato un file con le impostazioni delle risorse per usarlo successivamente, digitare il nome del file da esportare nel campo Usa impostazioni dell'ambiente personalizzato.

  11. Selezionare Esporta per avviare una finestra di dialogo che consente di salvare un file *.bdcm nell'unità locale. È possibile aprire il file *.bdcm in un editor di testo.

    Torna all'inizio

Aggiungere azioni per i tipi di contenuto esterno

Aggiungendo azioni per i tipi di contenuto esterno, gli amministratori associano un URL (Uniform Resource Locator) a un tipo di contenuto esterno. In questo modo viene aperto automaticamente un programma specifico o si apre una pagina Web specifica.

Le azioni consentono di specificare parametri basati su uno o più campi di un tipo di contenuto esterno. Ad esempio, è possibile creare un'azione per un tipo di contenuto esterno che specifica l'URL di una pagina di ricerca. Il parametro per questa azione potrebbe essere l'ID di un elemento nell'origine dati esterna. Sarebbe così possibile specificare un'azione personalizzata per il tipo di contenuto esterno per automatizzare la ricerca di tale elemento.

Nota :  Quando si aggiunge una nuova azione per un tipo di contenuto esterno, l'azione non viene aggiunta agli elenchi esterni esistenti per tale tipo di contenuto esterno. L'azione è disponibile solo nei nuovi elenchi esterni per il tipo di contenuto esterno.

Per aggiungere un'azione a un tipo di contenuto esterno, seguire questa procedura.

  1. Accedere a Office 365 con l'account di amministratore di SharePoint Online.

  2. Accedere all'interfaccia di amministrazione di SharePoint.

  3. Selezionare bcs.

  4. Selezionare Gestisci modelli BDC e tipi di contenuto esterni.

  5. Scegliere il nome del tipo di contenuto esterno a cui si desidera aggiungere un'azione e quindi selezionare la freccia visualizzata. Dal menu, selezionare Aggiungi azione per aprire la pagina Aggiungi azione.

  6. Nel campo nome assegnare all'azione un nome significativo.

  7. Nel campo URL immettere l'URL che si vuole aprire mediante l'azione.

    Nota :  Al di sotto del controllo è presente un esempio di URL, che illustra come aggiungere uno o più segnaposto per il parametro, ad esempio {0} o {1} (http://www.adventure-works.com/sample.aspx?p0={0}&p1={1} ).

  8. Se si vuole che Web part del sito possano usare questa nuova azione, scegliere una delle opzioni seguenti:

Comando

Azione

Avvia l'azione in una nuova finestra del browser mantenendo il contesto di pagina.

No

Avvia l'azione nella stessa finestra del browser.

  1. Nel campo Parametri URL specificare gli eventuali parametri necessari per l'URL. Si noti che questi verranno numerati nell'interfaccia a partire da 0.

  2. Stabilire se usare o meno un'Icona. Questo campo consente anche di usare icone standard.

  3. Se si desidera impostare l'azione come predefinita, selezionare la casella di controllo Azione predefinita.

    Importante :  È possibile che i parametri contengano informazioni personali come nomi e codici fiscali. Durante la progettazione delle azioni, prestare attenzione a non usare campi che visualizzino questo tipo di informazioni.

Torna all'inizio

Visualizzare dati esterni e le impostazioni per i dati esterni

Per scegliere visualizzazioni diverse delle connessioni BCS si utilizza la sezione Visualizza della barra multifunzione. Nelle tre visualizzazioni le informazioni sulla connessione BCS sono rappresentate in modi diversi e consentono di accedere ad azioni differenti. È importante acquisire familiarità con tali visualizzazioni, perché alcune attività possono essere eseguite solo in specifiche visualizzazioni.

Le tre opzioni di visualizzazione sono i modelli BDC, i sistemi esterni e i tipi di contenuto esterni, come illustrato nella figura seguente.

Schermata della selezione della visualizzazione per il catalogo dati BCS.

Per ulteriori informazioni su come usare queste visualizzazioni per la gestione di BCS, vedere le sezioni seguenti.

Torna all'inizio

Visualizzazione Tipi di contenuto esterno

Per impostazione predefinita, la connessione BCS usa la visualizzazione Tipi di contenuto esterno, in cui sono disponibili le Informazioni applicazione di servizio e le informazioni seguenti:

  • Nome del tipo di contenuto esterno

  • Nome visualizzato del tipo di contenuto esterno

  • Spazio dei nomi del tipo di contenuto esterno

  • Versione dello spazio dei nomi

  • Nome del sistema esterno

Schermata della barra multifunzione nella visualizzazione del tipo di contenuto esterno BCS standard.

Questa visualizzazione è sufficiente per la maggior parte dei processi in BCS, ma se sono presenti numerosi tipi di contenuto esterno l'esplorazione può risultare difficile.

Torna all'inizio

Visualizzazione Sistemi esterni

Nella visualizzazione Sistemi esterni le informazioni sulla connessione BCS sono presentate in funzione del sistema di origine. Si tratta di una visualizzazione utile per consultare le informazioni sulla connessione BCS dopo la creazione del BCS. La visualizzazione consente di vedere le impostazioni delle proprietà per un sistema esterno denominato e, inoltre, di configurarne alcune.

Schermata della barra multifunzione nella visualizzazione Sistemi esterni per il servizio di integrazione applicativa di SharePoint.

Visualizzazione Impostazioni proprietà

Il nome del sistema esterno viene visualizzata la pagina come collegamento selezionabile (disponibile un URL). È possibile selezionare l'URL per aprire una finestra che mostra le impostazioni originali delle proprietà relative al punto vendita. Inoltre, se si è connessi a SQL Azure, è possibile visualizzare il nome del server di database e il database, in questa visualizzazione.

A seconda del tipo di connessione BCS, le impostazioni delle proprietà possono includere una qualsiasi combinazione degli elementi seguenti:

  • Provider di accesso (ad esempio servizio WCF)

  • Modalità di autenticazione (ad esempio identità utente)

  • Server di database

  • Livello di rappresentazione (come nessuno, anonimo, identificazione, rappresentazione, delega)

  • Nome database iniziale

  • Sicurezza integrata (ad esempio SSPI)

  • Implementazione dell'archiviazione sicura

  • ID applicazione di destinazione dell'archiviazione sicura (come l'ID immesso nell'archiviazione sicura)

  • Indirizzo endpoint servizio (ad esempio l'URL riferito a un servizio WCF in forma di file con estensione svc)

  • Pool di connessioni (attivo o inattivo)

  • ID applicazione di destinazione secondaria dell'archiviazione sicura

  • Implementazione dell'archiviazione sicura

Configurare le impostazioni delle proprietà

Se si posiziona il puntatore del mouse su un nome di sistema esterno viene visualizzato un menu di scelta rapida che contiene un comando Impostazioni. Si tratta di un comando utile per le connessioni di SharePoint Online che usano servizi Web WCF (Windows Communication Foundation). Selezionando l'opzione Impostazioni dal menu è possibile configurare le impostazioni seguenti:

  • URL di scambio di metadati

  • Modalità individuazione scambio di metadati

  • Modalità autenticazione WSDL

  • ID applicazione di destinazione dell'archiviazione sicura WSDL

  • Implementazione dell'archiviazione sicura.

Torna all'inizio

Visualizzazione Modello BDC

La visualizzazione Modello BDC presenta comandi della barra multifunzione che consentono di importare o esportare modelli BDC. Inoltre, questa visualizzazione rende più semplice spostarsi nelle raccolte di tipi di contenuto esterno molto estese. Poiché il modello BDC mostra collegamenti ipertestuali per ogni singola connessione, invece di visualizzare tutti i tipi di contenuto esterno per ogni connessione, l'elenco risulta più gestibile.

Barra multifunzione della visualizzazione Modelli BDC del servizio di integrazione applicativa di SharePoint.

Se si desidera visualizzare tutti i tipi di contenuto esterno per un modello di integrazione applicativa dei dati, sufficiente selezionare il nome del modello. Quindi, se si seleziona il nome di un tipo di contenuto esterno, si apre una tabella che mostra i campi definiti per il tipo di contenuto esterno. È simile alla tabella seguente.

Nome

Tipo

Visualizza per impostazione predefinita

ID ordine

System.String

No

ID dipendente

System.String

No

Spedizione

System.Nullable '1[[System.Decimal, ...

No

Questa visualizzazione può rispecchiare più fedelmente il layout dell'origine dati connessa tramite un tipo di contenuto esterno e quindi fornire una rappresentazione più dettagliata della struttura dei dati sottostanti.

Nella parte inferiore della pagina sono inoltre visibili tutte le associazioni, le azioni o i filtri eventualmente definiti per il tipo di contenuto esterno.

Torna all'inizio

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Queste informazioni sono risultate utili?

Ottimo! Altri commenti?

Cosa possiamo migliorare?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

×