Gestire elenchi e raccolte che includono molti elementi

Quando un elenco o una raccolta contiene un numero considerevole di elementi, è necessario pianificarne attentamente l'organizzazione, tenendo conto delle modalità di accesso ai dati da parte degli utenti. La pianificazione e l'utilizzo di alcune caratteristiche chiave degli elenchi e delle raccolte consentiranno agli utenti di individuare le informazioni di cui necessitano, senza compromettere le prestazioni delle altre aree del sito.

In Microsoft Office SharePoint Server 2007 è disponibile un modello di sito Centro documenti che può essere utilizzato per creare un sito ottimizzato per la creazione, la gestione e l'archiviazione di un numero elevato di documenti.

In questo articolo viene illustrato l'utilizzo di un sito Centro documenti e vengono descritte altre caratteristiche di Office SharePoint Server 2007 che agevolano la gestione delle raccolte o degli elenchi che contengono numerosi elementi.

In questo articolo

Gestire un numero elevato di documenti con il sito Centro documenti

Creare un sito Centro documenti

Altri modi per gestire elenchi e raccolte di grandi dimensioni

Indicizzare una colonna

Creare una visualizzazione filtrata utilizzando una colonna indicizzata

Aggiungere una colonna indicizzata a una visualizzazione esistente

Impostare i limiti per i feed RSS

Gestire un numero elevato di documenti con il sito Centro documenti

Centro documenti è un sito specializzato progettato per svolgere la funzione di archivio centralizzato per la gestione dei documenti. È possibile utilizzare un sito Centro documenti come ambiente di creazione o archivio di contenuti.

In un ambiente di creazione, gli utenti archiviano ed estraggono attivamente i file e creano strutture di cartelle per tali file. Il controllo delle versioni è attivato e possono esistere 10 o più versioni precedenti di ogni documento. I documenti vengono archiviati ed estratti frequentemente e i flussi di lavoro possono consentire l'automatizzazione delle azioni sui documenti. Le figure riportate in questo articolo illustrano un Centro documenti configurato come ambiente di creazione.

In un archivio di contenuti, invece, si verificano poche attività di creazione. Gli utenti si limitano a visualizzare o caricare i documenti. Il modello di sito Centro documenti supporta la creazione di archivi di knowledge base. In genere, le knowledge base contengono singole versioni dei documenti e un sito può arrivare a contenere 10 milioni di file. In uno scenario tipico, ad esempio un centro di supporto tecnico di una grande organizzazione, il contenuto può essere visualizzato da 10000 utenti, principalmente in lettura, mentre un sottoinsieme di 3000-4000 utenti può caricare nuovi contenuti nel sito.

Nota : È anche possibile creare un altro tipo di archivio su vasta scala utilizzando il modello di sito Centro record, che include funzionalità per la gestione della conservazione e dell'eliminazione dei record.

Caratteristiche di Centro documenti

Un sito Centro documenti offre funzionalità per la creazione e la gestione di vasti insiemi di documenti. Nel modello di sito Centro documenti le funzionalità consigliate per la gestione dei documenti sono attive per impostazione predefinita. Nelle sezioni seguenti viene fornita una breve descrizione delle caratteristiche principali.

Visualizzazione struttura

La visualizzazione struttura dovrebbe essere un elemento di spostamento familiare per la maggior parte degli utenti di Microsoft Windows. La raccolta Documenti può contenere molti livelli di cartelle e sottocartelle e la visualizzazione struttura consente di individuare rapidamente il documento desiderato. Nella figura riportata di seguito è illustrata la visualizzazione struttura in un sito Centro documenti.

Visualizzazione struttura per un Centro documenti

Torna all'inizio

Controllo delle versioni principali e secondarie dei documenti

È possibile attivare il controllo delle versioni per qualsiasi raccolta documenti. Il controllo delle versioni consente di tenere traccia dei documenti e agevola la gestione del contenuto man mano che viene rivisto. Risulta particolarmente utile quando molte persone collaborano a un progetto o quando le informazioni attraversano diversi stadi di sviluppo e revisione.

Quando il controllo delle versioni è attivato, è possibile ripristinare una versione precedente del documento corrente o visualizzare una versione precedente senza sovrascrivere il documento corrente. Nella figura riportata di seguito è illustrata la cronologia delle versioni di un documento.

Cronologia versioni

Torna all'inizio

Archiviazione ed estrazione

Le impostazioni predefinite del Centro documenti prevedono che gli utenti eseguano l'estrazione e l'archiviazione dei file. Il requisito dell'estrazione contribuisce a evitare conflitti e confusione in relazione alle modifiche, poiché un file può essere utilizzato da un solo utente per volta. Quando è richiesta l'estrazione, un file viene estratto automaticamente quando viene aperto da un utente per la modifica, a meno che non sia già stato estratto da un altro utente.

Mentre un file è estratto le modifiche non sono visibili agli altri utenti, ma lo diventeranno quando il file verrà nuovamente archiviato, indipendentemente dal fatto che si utilizzi un disco rigido o il server. Quando si archivia un file viene chiesto di immettere commenti relativi alle modifiche, che verranno inseriti nella cronologia delle versioni. Inoltre, dato che la raccolta documenti tiene traccia delle versioni principali e secondarie di un file, viene chiesto di scegliere il tipo di versione di cui si sta eseguendo l'archiviazione.

Torna all'inizio

Tipi di contenuto

Un tipo di contenuto è un gruppo di impostazioni riutilizzabile per una categoria di contenuti. È possibile utilizzare i tipi di contenuto per gestire i metadati, i modelli e i comportamenti degli elementi e dei documenti in modo coerente. Nella figura riportata di seguito è illustrato il menu Nuovo per una raccolta documenti, in cui sono presenti tipi di contenuto personalizzati che sono stati aggiunti alla raccolta documenti, ad esempio Listino prezzi, Scheda specifiche, Manuale per l'utente e Confronto prodotti, oltre ai tipi di contenuto predefiniti generalmente disponibili, ad esempio Documento e Cartella.

Menu Nuovo con tipi di contenuto

Torna all'inizio

Web part Documenti pertinenti

La web part Documenti pertinenti consente di creare una visualizzazione personalizzata dei documenti che vengono creati, estratti e modificati. In un Centro documenti di grandi dimensioni la web part può determinare un risparmio di tempo e lavoro semplificando l'individuazione e l'utilizzo dei file. Nella figura seguente è illustrata la web part.

Web part Documenti pertinenti

Oltre alle colonne visualizzate nella figura precedente, la web part Documenti pertinenti include anche un collegamento alla cartella contenente il documento e le relative proprietà.

Torna all'inizio

Web part Attività in programma

La web part Attività in programma consente di visualizzare avvisi relativi alle attività correlate ai documenti. Ad esempio, se un gruppo utilizza un flusso di lavoro che archivia automaticamente i documenti in base a una pianificazione, è possibile impostare la web part Attività in programma in modo da ricevere un avviso prima che tale azione abbia luogo.

Web part Attività in programma

Oltre alle colonne visualizzate nella figura precedente, la web part Attività in programma fornisce la posizione del documento e delle relative proprietà.

Per ulteriori informazioni sulla gestione dei documenti, utilizzare i collegamenti disponibili nella sezione Vedere anche.

Torna all'inizio

Creare un sito Centro documenti

La procedura per creare siti Centro documenti è uguale a quella utilizzata per creare altri nuovi siti di Office SharePoint Server 2007. Per ulteriori informazioni sulla creazione di nuovi siti di SharePoint, utilizzare i collegamenti disponibili nella sezione Vedere anche.

Nota : Prima di creare un sito, assicurarsi di trovarsi nella posizione del sito in cui si desidera creare un nuovo sito secondario.

Fare clic su Visualizza tutto il contenuto del sito, quindi scegliere Crea nella pagina Tutto il contenuto del sito.

Suggerimento : Nella maggior parte dei casi, anziché completare questo passaggio, è possibile utilizzare il menu Azioni sito Menu Azioni sito .

  1. In Pagine Web fare clic su Siti e aree di lavoro.

  2. Nella sezione Titolo e descrizione digitare un titolo per il sito. Il titolo è obbligatorio.

    Il titolo viene visualizzato nella parte superiore della pagina Web e negli elementi di spostamento che consentono agli utenti di individuare e aprire il sito.

  3. Nella casella Descrizione immettere una descrizione dello scopo del sito. La descrizione è facoltativa.

    La descrizione viene visualizzata nella parte superiore della pagina Web e consente agli utenti di comprendere lo scopo del sito.

  4. Nella sezione Indirizzo sito Web digitare un URL per il sito. La prima parte viene indicata automaticamente.

    Per evitare problemi di aggiornamento o modifica del sito, non immettere i caratteri speciali indicati di seguito nell'indirizzo Web.

    Caratteri speciali da evitare

    Caratteri speciali da evitare

    /

    \\

    :

    *

    ?

    "

    <

    >

    |

    #

    \t

    {

    }

    %

  5. Nella sezione Selezione modello fare clic sulla scheda Organizzazione, quindi selezionare il modello di sito Centro documenti.

  6. Nella sezione Autorizzazioni specificare se si desidera consentire l'accesso agli stessi utenti che dispongono dell'accesso al sito padre o a un insieme univoco di utenti.

    Se si fa clic su Utilizza autorizzazioni esclusive, è possibile impostare le autorizzazioni in un secondo momento, dopo avere immesso le informazioni nella pagina corrente.

  7. Nella sezione Struttura di spostamento specificare se si desidera che il nuovo sito secondario sia visibile nella struttura di spostamento del sito padre.

    È possibile fare in modo che il sito venga visualizzato sulla barra di avvio veloce e/o sulla barra dei collegamenti superiore. La barra di avvio veloce viene visualizzata sul lato della maggior parte delle pagine mostrate agli utenti, proprio sotto il collegamento Visualizza tutto il contenuto del sito. La barra dei collegamenti superiore è rappresentata da una o più schede con collegamenti ipertestuali visualizzate nella parte superiore di tutte le pagine.

    Nota : Se la sezione Struttura di spostamento non è visibile nella pagina, è possibile che non siano attivate le funzionalità di pubblicazione nel sito o nel sito padre. Per visualizzare il sito nella struttura di spostamento del sito padre, modificare le impostazioni relative alla struttura di spostamento nel sito padre (vedere l'articolo Configurare gli elementi della struttura di spostamento).

  8. Nella sezione Ereditarietà struttura specificare se si desidera che il sito erediti la barra dei collegamenti superiore dal sito padre o disponga di un set di collegamenti sulla barra dei collegamenti superiore.

    Questa impostazione determina inoltre se il nuovo sito sarà presente nel percorso di navigazione del sito padre. Il percorso di navigazione offre un insieme di collegamenti ipertestuali che consentono agli utenti del sito di spostarsi rapidamente verso l'alto nella gerarchia di siti all'interno di una raccolta siti, ad esempio Pianificazione convention. Quando si procede verso il basso nella gerarchia di siti, il percorso di navigazione viene visualizzato nella pagina visitata. Se si sceglie No, il sito secondario non conterrà il percorso di navigazione del sito padre.

  9. Nella sezione Categorie di sito specificare se il nuovo sito deve essere visibile nella directory dei siti del sito padre.

    È possibile scegliere una delle categorie predefinite, quali IT, Vendite e Amministrazione. È possibile che siano presenti nuove categorie create da un altro membro dell'organizzazione (vedere l'articolo Aggiungere o modificare categorie nella directory siti).

    Nota : Se la sezione Categorie di sito non è visibile nella pagina, è possibile che non siano attivate le funzionalità di pubblicazione nel sito o nel sito padre. Per visualizzare il sito nella directory dei siti, modificare le impostazioni relative alla struttura di spostamento nel sito padre (vedere l'articolo Aggiungere un collegamento a un sito esistente).

  10. Scegliere Crea.

    Se è stato specificato che il sito secondario deve avere le stesse autorizzazioni del sito padre, il nuovo sito verrà creato quando si farà clic su Crea. Se è stato specificato l'utilizzo di autorizzazioni esclusive, verrà visualizzata la pagina Imposta gruppi per il sito, nella quale è possibile impostare i gruppi per il sito.

  11. Se viene visualizzata la pagina Imposta gruppi per il sito, è necessario specificare se si desidera creare nuovi gruppi o utilizzare i gruppi esistenti per i visitatori, i membri e i proprietari del sito. In ogni sezione eseguire le operazioni seguenti:

    • Se si fa clic su Crea nuovo gruppo, accettare il nome creato automaticamente per il nuovo gruppo di SharePoint oppure digitare un altro nome, quindi aggiungere gli utenti desiderati. Fare clic sull'icona con il segno di spunta per verificare i nomi digitati oppure fare clic sull'icona Rubrica per individuare altri nomi nella directory.

      Nella sezione Visitatori del sito è possibile anche aggiungere tutti gli utenti autenticati al gruppo Visitatori. Per impostazione predefinita, ai membri del gruppo viene assegnata l'autorizzazione di lettura per il contenuto del sito.

    • Se si fa clic su Utilizza un gruppo esistente, selezionare il gruppo di SharePoint desiderato dall'elenco.

      Se si dispone di numerosi gruppi di SharePoint, è possibile abbreviare l'elenco. Fare clic su Altro per visualizzare l'elenco completo o su Comprimi per abbreviare l'elenco.

  12. Scegliere OK.

Torna all'inizio

Altri modi per gestire elenchi e raccolte di grandi dimensioni

Quando un elenco o una raccolta contiene quasi duemila elementi, le prestazioni dell'elenco o della raccolta possono ridursi o compromettere altre aree del sito. Questi problemi possono essere causati da azioni degli utenti, quali l'ordinamento o il recupero di un numero consistente di elementi contemporaneamente. Se tuttavia gli elenchi e le raccolte vengono configurati correttamente, è possibile archiviarvi milioni di elementi.

L'esempio più comune di azione dell'utente che può compromettere le prestazioni è rappresentato dalla creazione o dall'accesso a una visualizzazione di elementi in un elenco o in una raccolta di grandi dimensioni. Durante la definizione di una visualizzazione, è possibile decidere di restituire tutti gli elementi o di filtrare un sottoinsieme di elementi in base a una colonna specifica. Quando il numero totale degli elementi in un elenco o in una raccolta è molto ampio, è importante limitare il numero degli elementi sui quali gli utenti lavorano in ogni dato momento. Questo implica il filtraggio dell'insieme complessivo degli elementi affinché il numero sia più gestibile per l'utente finale e per il database.

A seconda del tipo di elenco o raccolta, è possibile utilizzare la struttura organizzativa e alcune caratteristiche che consentono agli utenti di gestire un numero elevato di elementi. Nelle sezioni seguenti vengono forniti suggerimenti e tecniche utili per garantire un rapido accesso alle informazioni incluse in un elenco o in una raccolta.

Torna all'inizio

Creazione di colonne indicizzate

Per migliorare le prestazioni di un elenco o di una raccolta di grandi dimensioni, è possibile indicizzare una colonna. L'indice su una colonna consente a Windows SharePoint Services 3.0 di analizzare rapidamente i dati in tale colonna, anche in presenza di migliaia o milioni di elementi. Per filtrare rapidamente una visualizzazione che include un vasto numero di elementi, è necessario applicare il filtro a una colonna indicizzata.

Quando si creano e si utilizzano colonne indicizzate, è importante tenere presente quanto segue:

  • Ogni indice di colonna aggiuntivo implica un ulteriore consumo di risorse nel database. È pertanto consigliabile aggiungere indici solo alle colonne che verranno utilizzate attivamente nelle visualizzazioni dell'elenco o della raccolta.

  • Quando si definisce una visualizzazione in un elenco o in una raccolta con numerosi elementi, è importante utilizzare un filtro che restituisca al massimo 2000 elementi. Nella sezione Creazione di visualizzazioni filtrate sono riportati suggerimenti utili a questo scopo.

  • In un filtro di visualizzazione è possibile utilizzare una sola colonna indicizzata. Il filtro può essere applicato a più colonne, ma è importante che la prima colonna utilizzata per filtrare la visualizzazione contenga un indice e che sia in grado di ridurre opportunamente il numero totale di elementi restituiti.

  • La definizione di una visualizzazione che utilizza un filtro OR non presenta i vantaggi di una colonna indicizzata.

  • La limitazione del numero di elementi in una visualizzazione non consente di ottenere gli stessi vantaggi ottenuti con il filtraggio in base a una colonna indicizzata.

Creazione di visualizzazioni filtrate

Per gli elenchi e le raccolte con un numero elevato di elementi, gli utenti possono accedere agli elementi utilizzando sia le visualizzazioni che la ricerca. Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti utili per ottenere visualizzazioni compatibili con una colonna indicizzata:

  • Elementi modificati di recente    Per creare una visualizzazione che includa solo gli elementi modificati nell'ultima settimana, è possibile indicizzare la colonna Data modifica e quindi applicare il filtro Data modifica (indicizzata) è maggiore di [Oggi]-7.

  • Nuovi elementi    Per creare una visualizzazione che includa solo gli elementi aggiunti nell'ultima settimana, è possibile indicizzare la colonna Data/ora creazione e quindi applicare il filtro Data/ora creazione è maggiore di [Oggi]-7.

  • Elementi personali    Per creare una visualizzazione che includa solo gli elementi aggiunti dall'utente, è possibile indicizzare la colonna Autore e quindi applicare il filtro Autore è uguale a [Utente].

  • Elementi in scadenza in data odierna    Per gli elenchi o le raccolte che contengono una colonna Scadenza, è possibile indicizzare tale colonna e quindi applicare il filtro Scadenza è uguale a [Oggi].

  • Aggiornamenti dell'area discussioni    Per creare una visualizzazione che includa solo le discussioni aggiornate nell'ultimo mese, è possibile indicizzare la colonna Ultimo aggiornamento in un'area discussioni, creare una nuova visualizzazione Oggetto e quindi applicare il filtro Ultimo aggiornamento è maggiore di [Oggi]-30.

  • Utenti e gruppi     Se il sito riceve molte visite, è possibile migliorare le prestazioni delle pagine Tutti i gruppi e Tutti gli utenti indicizzando la colonna Tipo di contenuto per l'Elenco informazioni utente.

    Nota : Anche se nella pagina Tutti gli utenti sono visualizzati solo pochi utenti, se il sito riceve molte visite verranno scritti utenti inattivi nell'Elenco informazioni utente. Questo può comunque compromettere le prestazioni dell'elenco.

Per ulteriori informazioni sulla creazione o la modifica delle visualizzazione e sulle formule e le funzioni che possono essere utilizzate per filtrare le visualizzazioni, utilizzare i collegamenti riportati nella sezione Vedere anche.

Nota : Poiché la creazione di visualizzazioni in cui viene utilizzato correttamente un indice di colonna è un'operazione più complessa per elenchi e raccolte di grandi dimensioni, è opportuno rimuovere l'autorizzazione Gestione visualizzazioni personali dai collaboratori di tali elenchi o raccolte. La rimozione di questa autorizzazione impedirà agli utenti di creare una visualizzazione che includa tutti gli elementi e che potrebbe influire negativamente sulle prestazioni delle altre aree del sito.

Torna all'inizio

Organizzazione degli elementi in cartelle

Anche quando il numero totale di elementi di un elenco o di una raccolta è molto elevato, una visualizzazione che include un'unica cartella è rapida quanto una che filtra il numero totale di elementi mediante una colonna indicizzata. In alcuni scenari potrebbe essere possibile distribuire tutti gli elementi di un elenco o di una raccolta in più cartelle in modo che ogni cartella non ne includa più di 2000.

Quando si utilizzano le cartelle per organizzare un elenco o una raccolta di grandi dimensioni, è importante tenere presente quanto segue:

  • Ogni cartella non deve contenere più di 2000 elementi per garantire visualizzazioni rapide degli elementi in essa inclusi.

  • Se si decide di visualizzare tutti gli elementi senza cartelle quando si crea una visualizzazione nell'elenco o nella raccolta, è necessario utilizzare un filtro basato su una colonna indicizzata.

  • Per consentire agli utenti di scegliere la cartella appropriata quando inseriscono nuovi elementi, è utile fare in modo che nella visualizzazione predefinita vengano visualizzate tutte le cartelle disponibili, senza alcun filtro. Questo contribuirà a evitare che gli elementi vengano aggiunti erroneamente all'esterno di cartelle dell'elenco o della raccolta.

Torna all'inizio

Indicizzare una colonna

Per migliorare le prestazioni di un elenco o di una raccolta di grandi dimensioni, è possibile indicizzare una colonna e quindi utilizzare la colonna indicizzata per filtrare le visualizzazioni nuove ed esistenti dell'elenco o della raccolta.

Nota : Ogni indice di colonna aggiuntivo implica un ulteriore consumo di risorse nel database. È pertanto consigliabile aggiungere indici solo alle colonne che verranno utilizzate attivamente nelle visualizzazioni dell'elenco o della raccolta.

  1. Se la raccolta o l'elenco non è già aperto, fare clic sul relativo nome sulla barra di avvio veloce.

    Se il nome dell'elenco o della raccolta non viene visualizzato, fare clic su Visualizza tutto il contenuto del sito, quindi sul nome dell'elenco o della raccolta.

    Scegliere Impostazioni elenco dal menu Impostazioni Settings menu oppure fare clic sul comando relativo al tipo di raccolta che si desidera aprire.

    In una raccolta documenti, ad esempio, scegliere Impostazioni raccolta documenti.

  2. In Colonne fare clic su Colonne indicizzate.

  3. Selezionare la casella di controllo accanto a ogni colonna da indicizzare.

  4. Scegliere OK.

Importante : Tenere presente che una colonna di ricerca impostata su "Consenti valori multipli" non può essere indicizzata e non verrà visualizzata nella pagina Colonne indicizzate.

Suggerimento : Se il sito ha molti visitatori, è possibile indicizzare la colonna Tipo di contenuto per l'Elenco informazioni utente. Questa operazione può migliorare le prestazioni delle pagine Tutti i gruppi e Tutti gli utenti nel sito, utilizzate per la gestione di utenti e gruppi nel sito.

Torna all'inizio

Creare una visualizzazione filtrata utilizzando una colonna indicizzata

Dopo aver indicizzato una colonna, è possibile aggiungerla a una nuova visualizzazione durante la creazione e quindi utilizzare la colonna indicizzata per filtrarla. Prima di creare una visualizzazione, è possibile aggiungere altre colonne per consentire maggiore flessibilità per l'ordinamento, il raggruppamento e il filtraggio. Se si crea una visualizzazione per un dispositivo mobile, è necessario tenere conto dei limiti dei dispositivi mobili del gruppo. Per ulteriori informazioni sulla creazione di colonne e visualizzazioni, utilizzare i collegamenti disponibili nella sezione Vedere anche.

  1. Se la raccolta o l'elenco non è già aperto, fare clic sul relativo nome sulla barra di avvio veloce.

    Se il nome dell'elenco o della raccolta non viene visualizzato, fare clic su Visualizza tutto il contenuto del sito, quindi sul nome dell'elenco o della raccolta.

  2. Scegliere Crea visualizzazione dal menu Visualizza Menu Visualizza .

  3. In Selezionare un formato di visualizzazione fare clic sul tipo di visualizzazione da creare. Per la maggior parte delle raccolte, è possibile fare clic su Visualizzazione Standard, ma è possibile scegliere altre visualizzazioni per situazioni specifiche.

  4. Nella casella Nome visualizzazione digitare un nome per la visualizzazione, ad esempio Ordinamento in base al cognome.

  5. Nella sezione Filtro fare clic su Mostra elementi solo quando la condizione seguente è vera, quindi specificare in che modo filtrare gli elementi in base a una colonna indicizzata. Ad esempio, per creare una visualizzazione che includa solo gli elementi modificati oggi, scegliere la colonna Data modifica (indicizzata) e la condizione è uguale a, quindi digitare [Oggi].

    Nota : Se non viene visualizzata alcuna colonna il cui nome è seguito dalla dicitura (indicizzata), per l'elenco o la raccolta non sono disponibili colonne indicizzate. È quindi necessario indicizzare una colonna prima di procedere.

  6. Scegliere le altre opzioni desiderate per la visualizzazione, ad esempio le colonne da visualizzare o nascondere o la modalità di ordinamento degli elementi.

  7. Scegliere OK.

Torna all'inizio

Aggiungere una colonna indicizzata a una visualizzazione esistente

Dopo aver indicizzato una colonna è possibile aggiungerla a una visualizzazione esistente e quindi utilizzarla per filtrare la visualizzazione.

  1. Se la raccolta o l'elenco non è già aperto, fare clic sul relativo nome sulla barra di avvio veloce.

    Se il nome dell'elenco o della raccolta non viene visualizzato, fare clic su Visualizza tutto il contenuto del sito, quindi sul nome dell'elenco o della raccolta.

  2. Scegliere Modifica visualizzazione dal menu Visualizza Menu Visualizza .

  3. Nella sezione Filtro fare clic su Mostra elementi solo quando la condizione seguente è vera, quindi specificare in che modo filtrare gli elementi in base a una colonna indicizzata. Ad esempio, per creare una visualizzazione che includa solo gli elementi modificati oggi, scegliere la colonna Data modifica (indicizzata) e la condizione è uguale a, quindi digitare [Oggi].

    Nota : Se non viene visualizzata alcuna colonna il cui nome è seguito dalla dicitura (indicizzata), per l'elenco o la raccolta non sono disponibili colonne indicizzate. È quindi necessario indicizzare una colonna prima di procedere.

  4. Scegliere le altre opzioni desiderate per la visualizzazione, ad esempio le colonne da visualizzare o nascondere o la modalità di ordinamento degli elementi.

  5. Scegliere OK.

Torna all'inizio

Impostare i limiti per i feed RSS

Dopo l'attivazione del supporto RSS in Amministrazione centrale e a livello della raccolta siti, è possibile attivare e configurare il supporto di RSS per raccolte documenti, raccolte immagini, raccolte moduli, elenchi di annunci, elenchi di tipo calendario, blog, sondaggi e aree discussioni. La visualizzazione disponibile quando gli utenti accedono al feed RSS relativo a un elenco o a una raccolta è simile a quella che include tutti gli elementi dell'elenco. La visualizzazione RSS predefinita limita il numero di elementi restituiti in base alla data dell'ultima modifica dell'elemento utilizzando un filtro sulla colonna Data modifica. Come per qualsiasi altra visualizzazione, se l'elenco o la raccolta include molti elementi è importante indicizzare la colonna Data modifica se gli utenti accedono al feed RSS.

Seguire la procedura seguente per modificare il numero di elementi e il numero di giorni per cui le modifiche vengono incluse in un feed RSS.

  1. Se l'elenco non è già aperto, fare clic sul relativo nome sulla barra di avvio veloce.

    Se il nome dell'elenco non viene visualizzato, fare clic su Visualizza tutto il contenuto del sito, quindi sul nome dell'elenco.

  2. Scegliere Impostazioni elenco dal menu Impostazioni Settings menu .

  3. Nella sezione Comunicazioni fare clic su Impostazioni RSS.

    Nota : Il collegamento Impostazioni RSS non è disponibile se il supporto RSS non è attivato sia in Amministrazione centrale che a livello della raccolta siti.

  4. Nella sezione Limite elementi digitare il numero massimo di elementi e di giorni da includere in un feed RSS.

  5. Scegliere OK.

Torna all'inizio

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×