Funzione IDENTIFICATORE.REGISTRO

Importante: Attenzione Modifiche improprie al Registro di sistema possono provocare seri danni al sistema operativo, per cui risulterebbe necessaria la reinstallazione. Microsoft non garantisce che i problemi derivanti da modifiche improprie del Registro di sistema vengano risolti. Prima di modificare il Registro di sistema, eseguire il backup dei dati utili. Per informazioni aggiornate su come utilizzare e proteggere il Registro di sistema del computer, vedere la Guida di Microsoft Windows.

Questo articolo descrive la sintassi della formula e l'uso della funzione IDENTIFICATORE.REGISTRO  in Microsoft Excel.

Descrizione

Restituisce l'identificatore della DLL (Libreria a collegamento dinamico, Dynamic Link Library) o della risorsa codice specificata che è stata registrata in precedenza. Qualora la registrazione del DLL o della risorsa non sia stata effettuata, la funzione provvederà ad eseguire l'operazione, quindi visualizzerà l'identificatore.

La funzione IDENTIFICATORE.REGISTRO può, a differenza di REGISTRO, essere utilizzata nei fogli di lavoro. Tuttavia, essa non consente di specificare i nomi di una funzione e degli argomenti corrispondenti.

Per altre informazioni sulle DLL e sulle risorse codice e i tipi di dati, vedere Uso delle funzioni RICHIAMA e REGISTRO.

Nota: Dal momento che Microsoft Excel per Windows e Microsoft Excel per Macintosh utilizzano tipi diversi di risorse codice, IDENTIFICATORE.REGISTRO utilizzerà sintassi differenti a seconda dell'ambiente operativo.

Sintassi

IDENTIFICATORE.REGISTRO(modulo; procedura; [tipo])

Gli argomenti della sintassi della funzione IDENTIFICATORE.REGISTRO sono i seguenti:

  • Modulo     Obbligatorio. Testo che specifica il nome della DLL che contiene la funzione in Microsoft Excel per Windows.

  • Procedura     Obbligatorio. Testo che specifica il nome della funzione nella DLL di Microsoft Excel per Windows. È inoltre possibile utilizzare il valore ordinale della funzione proveniente dall'istruzione EXPORTS nel file DEF (File di definizione dei moduli, Module-Definition File). Il valore ordinale o il numero ID della risorsa non devono essere in formato testo.

  • Tipo     Facoltativo. Testo che specifica il tipo di dati del valore restituito e i tipi di dati di tutti gli argomenti per la DLL. La prima lettera di tipo specifica il valore restituito. Se la funzione o la risorsa codice è già stata registrata, sarà possibile omettere questo argomento.

Esempi

La seguente formula registra la funzione GetTickCount da una versione di Microsoft Windows a 32 bit e restituisce l'identificatore:

IDENTIFICATORE.REGISTRO("Kernel32"; "GetTickCount"; "J!")

Supponendo che GetTickCount sia già stata registrata in un altro foglio di lavoro utilizzando la formula appena illustrata, la formula che segue restituisce l'identificatore per GetTickCount:

IDENTIFICATORE.REGISTRO("Kernel32"; "GetTickCount")

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×