File CSV per la migrazione delle cassette postali

È possibile usare un file con valori delimitati da virgole (CSV) per eseguire la migrazione in blocco di un numero elevato di cassette postali utente. È possibile specificare un file CSV quando si usa l'Interfaccia di amministrazione di Exchange o il cmdlet New-MigrationBatch in Exchange Management Shell per creare un batch di migrazione. L'uso di un file CSV per specificare più utenti di cui eseguire la migrazione in un batch di migrazione è supportato negli scenari di migrazione seguenti:

  • Onboarding e offboarding in Office 365   

    • Migrazione remota onboarding    In una distribuzione ibrida di Exchange è possibile spostare le cassette postali da un'organizzazione di Exchange locale a Office 365. Questo tipo di migrazione è detta anche migrazione remota onboarding, in quanto viene eseguito l'onboarding delle cassette postali a Office 365.

    • Migrazione remota offboarding    È possibile eseguire anche una migrazione remota offboarding, in cui viene eseguita la migrazione delle cassette postali di Office 365 nell'organizzazione di Exchange locale.

      Nota : Entrambe le migrazioni vengono avviate dall'organizzazione di Office 365.

    • Migrazione a fasi di Exchange    Si può anche eseguire la migrazione di un sottoinsieme di cassette postali da un'organizzazione di Exchange locale a Office 365. Si tratta di un altro tipo di migrazione onboarding. È possibile eseguire la migrazione solo delle cassette postali di Exchange 2003 e Exchange 2007 con una migrazione a fasi di Exchange. La migrazione di cassette postali di Exchange Server 2010 e Exchange 2013 mediante una migrazione a fasi non è supportata. Prima di eseguire una migrazione a fasi, è necessario usare la sincronizzazione della directory o un altro metodo per eseguire il provisioning degli utenti di posta elettronica nell'organizzazione di Office 365.

    • Migrazione IMAP    Questo tipo di migrazione onboarding sposta i dati delle cassette postali da un server IMAP (incluso Exchange) a Office 365. Per una migrazione IMAP è necessario effettuare il provisioning delle cassette postali in Office 365 prima di spostare i relativi dati.

Nota : Una migrazione completa di Exchange non supporta l'uso di un file CSV perché tutte le cassette postali locali vengono spostate in Office 365 in un unico batch.

Attributi supportati per i file CSV per migrazioni o spostamenti in blocco

La prima riga, o riga di intestazione, di un file CSV usato per la migrazione degli utenti elenca i nomi degli attributi, o campi, specificati nelle righe successive. I nomi degli attributi sono separati da una virgola. Ogni riga che segue la riga di intestazione rappresenta un singolo utente e fornisce le informazioni necessarie per la migrazione. Gli attributi nella riga di ogni singolo utente devono essere nello stesso ordine in cui sono elencati i nomi degli attributi nella riga di intestazione. I valori degli attributi sono separati da una virgola. Se il valore dell'attributo di un determinato record è Null, non digitare niente per tale attributo. Accertarsi però di includere la virgola per separare il valore Null dall'attributo successivo.

I valori degli attributi nel file CSV sostituiscono il valore del parametro corrispondente quando lo stesso parametro viene usato per creare un batch di migrazione con l'interfaccia di amministrazione di Exchange o in Exchange Management Shell. Per altre informazioni ed esempi, vedere la sezione I valori degli attributi nel file CSV sostituiscono i valori del batch di migrazione.

Suggerimento : È possibile usare un editor di testo qualsiasi per creare il file CSV, tuttavia se si usa un'applicazione come Microsoft Excel sarà più facile importare i dati e configurare e organizzare i file CSV. Assicurarsi di salvare i file CSV con estensione csv o txt.

Le sezioni seguenti descrivono gli attributi supportati per la riga di intestazione di un file CSV per ogni tipo di migrazione. Ogni sezione include una tabella che elenca ogni attributo supportato, indica se è obbligatorio e fornisce un esempio di valore da usare per l'attributo e una descrizione.

Nota : Nelle sezioni seguenti, ambiente di origine denota la posizione corrente di una cassetta postale utente o un database, mentre ambiente di destinazione denota la posizione o il database in cui la cassetta postale verrà spostata.

Migrazioni a fasi di Exchange

È necessario usare un file CSV per identificare il gruppo di utenti per un batch di migrazione se si vuole usare una migrazione a fasi di Exchange per eseguire la migrazione di cassette postali locali di Exchange 2003 ed Exchange 2007 a Office 365. Con una migrazione a fasi di Exchange è possibile eseguire la migrazione di un numero illimitato di cassette postali nel cloud. Tenere presente però che il file CSV per un batch di migrazione può contenere un massimo di 2.000 righe. Per eseguire la migrazione di più di 2.000 cassette postali, è necessario creare altri file CSV e quindi usare ogni file per creare un nuovo batch di migrazione. Per altre informazioni sulle migrazioni a fasi di Exchange, vedere Informazioni utili su una migrazione a fasi della posta elettronica a Office 365.

La tabella seguente descrive gli attributi supportati per un file CSV per una migrazione a fasi di Exchange.

Attributo

Obbligatorio o facoltativo

Valori accettati

Descrizione

EmailAddress

Obbligatorio

Indirizzo SMTP di un utente

Specifica l'indirizzo di posta elettronica dell'utente abilitato alla posta elettronica (o una cassetta postale se si sta cercando di eseguire di nuovo la migrazione) in Office 365 che corrisponde alla cassetta postale locale che verrà spostata. Gli utenti abilitati alla posta elettronica vengono creati in Office 365 come risultato del processo di sincronizzazione della directory o di un altro processo di provisioning. L'indirizzo di posta elettronica dell'utente abilitato alla posta elettronica deve corrispondere alla proprietà WindowsEmailAddress della cassetta postale locale corrispondente.

Password

Facoltativo

Una password deve essere lunga almeno otto caratteri e soddisfare le eventuali restrizioni per le password applicate all'organizzazione di Office 365.

Questa password viene impostata sull'account utente quando l'utente abilitato alla posta elettronica corrispondente in Office 365 viene convertito in una cassetta postale durante la migrazione.

ForceChangePassword

Facoltativo

True o False

Specifica se un utente deve cambiare la password al primo accesso alla propria cassetta postale di Office 365.

Nota : Se è stata implementata una soluzione Single Sign-On distribuendo Active Directory Federation Services (ADFS) 2.0 nell'organizzazione locale, è necessario usare False come valore di questo attributo.

Migrazioni IMAP

Il file CSV per un batch di migrazione può contenere un massimo di 50.000 righe, ma è consigliabile eseguire la migrazione degli utenti in diversi batch più piccoli. Per altre informazioni sulle migrazioni IMAP, vedere gli argomenti seguenti:

La tabella seguente descrive gli attributi supportati per un file CSV per una migrazione IMAP.

Attributo

Obbligatorio o facoltativo

Valori accettati

Descrizione

EmailAddress

Obbligatorio

Indirizzo SMTP dell'utente.

Specifica l'ID utente per la cassetta postale di Office 365 dell'utente.

UserName

Obbligatorio

Stringa che identifica l'utente nel sistema di messaggistica IMAP, in un formato supportato dal server IMAP.

Specifica il nome di accesso per l'account dell'utente nel sistema di messaggistica IMAP (l'ambiente di origine). Oltre al nome utente, è possibile usare le credenziali di un account a cui sono state assegnate le autorizzazioni necessarie per accedere alle cassette postali sul server IMAP. Per altre informazioni, vedere File CSV per i batch di migrazione IMAP.

Password

Obbligatorio

Stringa della password.

Specifica la password dell'account utente specificata dall'attributo UserName.

I valori degli attributi nel file CSV sostituiscono i valori del batch di migrazione

I valori degli attributi nel file CSV sostituiscono il valore del parametro corrispondente quando lo stesso parametro viene usato per creare un batch di migrazione con l'interfaccia di amministrazione di Exchange o in Exchange Management Shell. Se si vuole applicare il valore del batch di migrazione a un utente, occorre lasciare vuota la cella corrispondente nel file CSV. In questo modo è possibile combinare determinati valori di attributi per gli utenti selezionati in un unico batch di migrazione.

In questo esempio supponiamo di creare un batch per una migrazione remota onboarding in una distribuzione ibrida per spostare le cassette postali di archiviazione in Office 365 con il comando New-MigrationBatch seguente.

New-MigrationBatch -Name OnBoarding1 -SourceEndpoint RemoteEndpoint1 -TargetDeliveryDomain cloud.contoso.com -CSVData ([System.IO.File]::ReadAllBytes("C:\Users\Administrator\Desktop\OnBoarding1.csv")) –MailboxType ArchiveOnly -AutoStart

Ma si vuole anche spostare le cassette postali principali degli utenti selezionati, quindi una parte del file OnBoarding1.csv per questo batch di migrazione avrà questo aspetto:

EmailAddress,MailboxType
user1@contoso.com,
user2@contoso.com,
user3@cloud.contoso.com,PrimaryAndArchive
user4@cloud.contoso.com,PrimaryAndArchive ...

Poiché il valore del tipo di cassetta postale nel file CSV sostituisce i valori del parametro MailboxType nel comando per la creazione del batch, solo la cassetta postale di archiviazione per user1 e user2 viene spostata in Office 365. Per user3 e user4 vengono invece spostate in Office 365 le cassette postali principali e di archiviazione.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×