File CSV per i batch di migrazione IMAP

Il file con valori delimitati da virgole (CSV) che si usa per eseguire la migrazione del contenuto delle cassette postali degli utenti in una migrazione IMAP contiene una riga per ogni utente. Ogni riga include informazioni sulla cassetta postale di Office 365 e sulla cassetta postale IMAP e Office 365 usa queste informazioni per elaborare la migrazione.

Sommario   

Attributi obbligatori

Formato del file CSV

Dividere una migrazione di grandi dimensioni in diversi batch

Specificare credenziali dell'utente finale o dell'amministratore

Formattare le credenziali dell'amministratore per diversi server IMAP

Usare l'attributo UserRoot facoltativo

Attributi obbligatori

Ecco gli attributi obbligatori per ogni utente:

  • EmailAddress specifica l'ID utente per la cassetta postale di Office 365.

  • UserName specifica il nome di accesso dell'utente per la cassetta postale nel server IMAP. È possibile usare il nome utente oppure il formato dominio\utente, ad esempio hollyh o contoso\hollyh.

  • Password è la password per l'account utente nel sistema di messaggistica IMAP.

Se uno di questi attributi non viene incluso nella riga di intestazione del file CSV, la migrazione non riesce. Assicurarsi inoltre di digitare gli attributi esattamente con indicato. Gli attributi non possono contenere spazi, ma devono essere costituiti da una singola parola. Ad esempio Email Address non è valido. È necessario usare EmailAddress.

Formato del file CSV

Ecco un esempio di formato per il file CSV. In questo esempio vengono usate le credenziali utente per eseguire la migrazione di tre cassette postali:

EmailAddress,UserName,Password
terrya@contoso.edu,contoso\terry.adams,1091990
annb@contoso.edu,contoso\ann.beebe,2111991
paulc@contoso.edu,contoso\paul.cannon,3281986

Nella prima riga, o riga di intestazione, del file CSV sono elencati i nomi degli attributi, o campi, specificati nelle righe successive. I nomi degli attributi sono separati da una virgola.

Ogni riga che segue la riga di intestazione rappresenta un utente e fornisce le informazioni che verranno usate per eseguire la migrazione della sua cassetta postale. I valori degli attributi in ogni riga devono essere disposti nello stesso ordine in cui sono elencati i nomi degli attributi nella riga di intestazione e sono separati da virgole.

Usare un editor di testo o un'applicazione come Microsoft Excel per creare il file CSV. Salvare il file con estensione csv o txt.

Suggerimento : Se il file CSV contiene caratteri speciali o non ASCII, salvarlo con la codifica UTF-8 o Unicode. A seconda dell'applicazione, il salvataggio del file CSV con codifica UTF-8 o Unicode può risultare più semplice quando le impostazioni locali di sistema del computer corrispondono alla lingua usata nel file CSV.

Dividere una migrazione di grandi dimensioni in diversi batch

Il file CSV può contenere fino a 50.000 righe, una per ogni utente, e può raggiungere dimensioni di 10 MB. Ma è consigliabile eseguire la migrazione degli utenti in diversi batch più piccoli.

Se si prevede di eseguire la migrazione di numerosi utenti, stabilire quali includere in ogni batch. Se ad esempio è necessario eseguire la migrazione di 10.000 account, si potrebbero eseguire quattro batch di 2500 utenti ciascuno. È anche possibile dividere i batch in ordine alfabetico, per tipo di utente, ad esempio facoltà, studenti ed ex studenti, per classe, ad esempio matricola, laureando e laureato, oppure in altri modi che soddisfino le esigenze dell'organizzazione.

Suggerimento : Una delle possibili strategie consiste nel creare cassette postali di Office 365 ed eseguire la migrazione della posta elettronica per lo stesso gruppo di utenti. Se ad esempio si importano 100 nuovi utenti nell'organizzazione di exOffice365, creare un batch di migrazione per tali utenti. Si tratta di un modo efficace di organizzare e gestire la migrazione da un sistema di messaggistica locale a Office 365.

Specificare credenziali dell'utente finale o dell'amministratore

Nel file CSV è necessario specificare il nome e la password dell'account locale dell'utente. In questo modo il processo di migrazione accede all'account. Questa operazione si può eseguire in due modi:

  • Usare le credenziali utente.      Per questa operazione è necessario ottenere la password dell'utente oppure cambiarla in un valore noto in modo da poterla includere nel file CSV.

    Suggerimento : Se si usa questa opzione, impedire agli utenti di cambiare le password dei loro account locali. Se infatti gli utenti cambiano le loro password dopo la migrazione iniziale, le successive sincronizzazioni tra le cassette postali nel server IMAP e le cassette postali di Office 365 non riusciranno.

  • Usare credenziali di utente con privilegi avanzati o di amministratore.      Per questa operazione è necessario usare un account del sistema di messaggistica IMAP che abbia i diritti necessari per accedere a tutte le cassette postali degli utenti. Nel file CSV si usano le credenziali di questo account per ogni riga. Per sapere se il proprio server IMAP supporta questo approccio e come abilitarlo, vedere la documentazione del server IMAP.

    Nota : È consigliabile usare credenziali di amministratore perché non influiscono né creano disagi per gli utenti. Non importa, ad esempio, se gli utenti cambiano le loro password dopo la migrazione iniziale.

Formattare le credenziali dell'amministratore per diversi server IMAP

È possibile usare il nome utente e la password di un account di amministratore nei campi UserName e Password di ogni riga del file CSV. Nelle credenziali di amministratore il nome utente è costituito da una combinazione del nome utente della persona di cui viene eseguita la migrazione e del nome utente di un account di amministratore con l'autorizzazione per accedere a tutte le cassette postali degli utenti. Il formato supportato per le credenziali di amministratore varia in base al server IMAP da cui si esegue la migrazione della posta elettronica. Per altre informazioni su come usare le credenziali dell'amministratore, vedere la documentazione del server IMAP.

Nota : Quando si invia una nuova richiesta di migrazione, il file CSV viene caricato nel data center Microsoft tramite una connessione SSL (Secure Sockets Layer). Le informazioni del file CSV vengono crittografate e archiviate nei server Microsoft Exchange situati nel data center Microsoft.

Le sezioni seguenti illustrano come formattare le credenziali dell'amministratore nel file CSV usato per eseguire la migrazione della posta elettronica da diversi tipi di server IMAP.

Microsoft Exchange

Se si esegue la migrazione della posta elettronica dall'implementazione IMAP per Microsoft Exchange, usare il formato Domain/Admin_UserName/User_UserName per l'attributo UserName nel file CSV. Si supponga di eseguire la migrazione della posta elettronica da Exchange per Terry Adams, Ann Beebe e Paul Cannon e di avere un account di amministratore, in cui il nome utente è mailadmin e la password è P@ssw0rd. Ecco come sarà il file CSV:

EmailAddress,UserName,Password
terrya@contoso.edu,contoso-students/mailadmin/terry.adams,P@ssw0rd
annb@contoso.edu,contoso-students/mailadmin/ann.beebe,P@ssw0rd
paulc@contoso.edu,contoso-students/mailadmin/paul.cannon,P@ssw0rd

Dovecot

Per i server IMAP che supportano SASL (Simple Authentication and Security Layer), ad esempio i server IMAP Dovecot, usare il formato User_UserName*Admin_UserName , dove l'asterisco ( * ) è un carattere separatore configurabile. Si supponga di eseguire la migrazione della posta elettronica degli stessi utenti da un server IMAP Dovecot usando le credenziali di amministratore mailadmin e P@ssw0rd. Ecco l'aspetto del file CSV:

EmailAddress,UserName,Password
terrya@contoso.edu,terry.adams*mailadmin,P@ssw0rd
annb@contoso.edu,ann.beebe*mailadmin,P@ssw0rd
paulc@contoso.edu,paul.cannon*mailadmin,P@ssw0rd

Mirapoint

Se si esegue la migrazione della posta elettronica da un server per messaggi Mirapoint, usare il formato #user@domain#Admin_UserName# per le credenziali dell'amministratore. Per eseguire la migrazione della posta elettronica da Mirapoint con le credenziali di amministratore mailadmin e P@ssw0rd, il file CSV sarà come il seguente:

EmailAddress,UserName,Password
terrya@contoso.edu,#terry.adams@contoso-students.edu#mailadmin#,P@ssw0rd
annb@contoso.edu,#ann.beebe@contoso-students.edu#mailadmin#,P@ssw0rd
paulc@contoso.edu,#paul.cannon@contoso-students.edu#mailadmin#,P@ssw0rd

Usare l'attributo UserRoot facoltativo

Alcuni server IMAP, come Courier IMAP, non supportano l'uso delle credenziali dell'amministratore per eseguire la migrazione delle cassette postali a Office 365. Per usare credenziali di amministratore per la migrazione delle cassette postali, è possibile configurare il server IMAP per l'uso di cartelle virtuali condivise. Le cartelle virtuali condivise consentono agli amministratori di usare le loro credenziali per accedere alle cassette postali degli utenti nel server IMAP. Per altre informazioni su come configurare la cartelle condivise virtuali per Courier IMAP, vedere Cartelle condivise.

Per eseguire la migrazione delle cassette postali dopo aver configurato le cartelle condivise virtuali nel server IMAP, è necessario includere l'attributo facoltativo UserRoot nel file CSV. Questo attributo specifica il percorso della cassetta postale di ogni utente nella struttura di cartelle virtuali condivise nel server IMAP.

Ecco un esempio di file CSV contenente l'attributo UserRoot:

EmailAddress,UserName,Password,UserRoot
terrya@contoso.edu,mailadmin,P@ssw0rd,/users/terry.adams
annb@contoso.edu,mailadmin,P@ssw0rd,/users/ann.beebe
paulc@contoso.edu,mailadmin,P@ssw0rd,/users/paul.cannon
Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×