Esportazione di un elenco esterno in Excel

Esportazione di un elenco esterno in Excel

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

È possibile sincronizzare i dati tra un elenco esterno e Microsoft Excel, mantenendo aggiornati entrambi i set di dati. Può essere necessario, ad esempio, gestire un inventario di prodotti in un elenco in modo che sia semplice da condividere e aggiornare, ma anche eseguire analisi periodiche dei dati dell'inventario usando Microsoft Excel.

Nota :  Non è possibile sincronizzare un elenco esterno con versioni precedenti a Excel 2013. Se si tenta l'operazione, viene visualizzato il messaggio che non è possibile connettersi all'elenco.

Per ulteriori informazioni, vedere trovare contenuto relativo a dati esterni.

L'uso di dati esterni presuppone l'esecuzione di alcune attività per l'abilitazione dell'accesso sicuro ai dati, che sono un prerequisito. Le informazioni che seguono consentono di pianificare i passaggi successivi e di identificare i problemi in caso di difficoltà nell'uso dei dati esterni. Per accedere ai dati esterni l'utente o un amministratore deve eseguire queste operazioni:

Preparare l'origine dati esterna    Un amministratore potrebbe avere la necessità di creare un account e concedere le autorizzazioni per l'origine dati affinché solo le persone corrette giuste accesso ai dati, per evitare che questi ultimi vengano usati da persone non autorizzate. In un database esterno l'amministratore può anche scegliere di creare tabelle, visualizzazioni e query specifiche per restituire solo i risultati necessari e migliorare le prestazioni.

Configurare i servizi e gli account di SharePoint    Un amministratore deve attivare il servizio di integrazione applicativa dei dati e il servizio di archiviazione sicura. Per informazioni sull'uso di questi servizi, vedere Configurare soluzioni di Servizi di integrazione applicativa per SharePoint 2013 e Creare un elenco esterno da una tabella di SQL Azure con Servizi di integrazione applicativa e il servizio di archiviazione sicura

Configurare il servizio di archiviazione sicura    Un amministratore deve determinare la modalità di accesso migliore per l'origine dati esterna, creare un'applicazione di destinazione e impostare le credenziali per l'applicazione di destinazione. Creare o modificare un'applicazione di destinazione del servizio di archiviazione sicura.

Configurare il servizio di integrazione applicativa dei dati    Un amministratore deve assicurarsi che l'utente che crea il tipo di contenuto esterno abbia l'autorizzazione per l'archivio dei metadati del servizio di integrazione applicativa dei dati e che gli utenti appropriati abbiano accesso al tipo di contenuto esterno su cui si basa l'elenco esterno. Per altre informazioni, vedere Configurare soluzioni di Servizi di integrazione applicativa per SharePoint 2013.

Creare un tipo di contenuto esterno    Un utente deve definire un tipo di contenuto esterno che includa informazioni sulle connessioni, l'accesso, i metodi operativi, le colonne, i filtri e gli altri metadati usati per il recupero dei dati dall'origine dati esterna.

Creare un elenco esterno    Un utente deve creare un elenco esterno basato sul tipo di contenuto esterno e una o più visualizzazioni dell'elenco esterno, in base alle esigenze.

Verificare che i prodotti Office siano pronti all'uso    Per sincronizzare i dati esterni con i prodotti Office è necessario avere almeno Windows 7 e i prodotti software gratuiti SQL Server Compact 4.0, .NET Framework 4 e WCF Data Services 5.0 per OData V3 in ogni computer client. Se necessario, agli utenti viene richiesto automaticamente di scaricare il software. Verificare inoltre che sia abilitata l'opzione di installazione di Office Servizi di integrazione applicativa (impostazione predefinita). Questa opzione installa il runtime del client di Servizi di integrazione applicativa, che memorizza nella cache ed esegue la sincronizzazione dei dati esterni, esegue il mapping dei dati aziendali ai tipi di contenuto esterno, visualizza lo strumento Selezione elemento esterno nei prodotti Office ed esegue soluzioni personalizzate nei prodotti Office.

Per scaricare i prodotti software prerequisiti, vedere Software prerequisito necessario per lavorare con dati esterni in Office 2013.

Per ulteriori informazioni generali sull'utilizzo di dati esterni, vedere: trovare contenuto relativo a dati esterni.

Esportare l'elenco esterno in Excel

  1. Passare al sito di SharePoint che contiene l'elenco.

  2. Fare clic sul nome dell'elenco di SharePoint sulla barra di avvio veloce oppure nel menu Impostazioni Pulsante Impostazioni di Office 365 fare clic su Contenuto del sito o su Visualizza tutto il contenuto del sito e quindi sul nome dell'elenco nella sezione appropriata.

  3. Fare clic su Elenco e quindi su Esporta in Excel.

    Per impostazione predefinita, questa funzionalità è attivata per gli elenchi esterni, ma può essere disattivata da un amministratore di sistema.

  4. Se viene chiesto di confermare l'operazione, fare clic su OK.

  5. Nella finestra di dialogo Download file fare clic su Apri.

  6. Se viene chiesto se si vogliono attivare connessioni dati nel computer e si ritiene sicuro attivare la connessione ai dati del sito di SharePoint, fare clic su Attiva.

Viene creata una tabella di Excel con una connessione dati basata su un file di query Web. Le colonne nella tabella esportata sono determinate in base alla visualizzazione corrente dell'elenco esterno. I dati esterni esportati sono determinati dai filtri definiti sul tipo di contenuto esterno e nella visualizzazione dell'elenco esterno, nonché dalle impostazioni della lingua per il sito di SharePoint. Eventuali limiti di pagina vengono ignorati.

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×