Esportare dati in un file di testo

Esportare dati in un file di testo

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

In questo argomento viene illustrato come esportare file di testo utilizzando l'Esportazione guidata in Microsoft Office Access 2007. Verrà inoltre spiegato come salvare i dettagli dell'esportazione come specifica per utilizzi futuri.

Per saperne di più

Introduzione all'esportazione di file di testo

Esportare dati in un file di testo

Risolvere i problemi relativi a valori mancanti o non validi in un file di testo

Introduzione all'esportazione di file di testo

Office Access 2007 consente di esportare dati in numerosi formati, tra cui Microsoft Office Excel 2007, Microsoft Office Word 2007 ed elenchi Windows SharePoint Services 3.0. Potrebbe essere tuttavia necessario eseguire l'esportazione di dati in un programma che utilizza un formato di file non supportato in Access. In questo caso, se il programma di destinazione è in grado di utilizzare file di testo (con estensione txt), sarà possibile eseguire l'esportazione dei dati in tale formato e aprire il file risultante utilizzando il secondo programma.

È possibile esportare tabelle, query, maschere e report come file di testo oppure la parte selezionata di un foglio dati. Quando si esportano tabelle e query, è possibile scegliere se esportare l'intero oggetto o solo i dati senza alcuna formattazione.

Al termine dell'operazione verrà creato un file di testo (con estensione txt). Se si sceglie di ignorare la formattazione, è possibile creare un file con testo delimitato o un file di testo a larghezza fissa. Se si sceglie di esportare i dati con la relativa formattazione, verrà esportato un file con un layout simile all'oggetto di origine.

L'Esportazione guidata consente di creare i tipi di file di testo seguenti:

  • File delimitati     In un file delimitato ogni record viene visualizzato sulla relativa riga e i campi vengono separati mediante un unico carattere chiamato delimitatore. Il delimitatore può essere costituito da qualsiasi carattere non visualizzato nei valori dei campi, ad esempio una virgola o un punto e virgola.

    1,Company A,Anna,Bedecs,Owner
    2,Company C,Thomas,Axen,Purchasing Rep
    3,Company D,Christina,Lee,Purchasing Mgr.
    4,Company E,Martin,O’Donnell,Owner
    5,Company F,Francisco,Pérez-Olaeta,Purchasing Mgr.
    6,Company G,Ming-Yang,Xie,Owner
    7,Company H,Elizabeth,Andersen,Purchasing Rep
    8,Company I,Sven,Mortensen,Purchasing Mgr.
    9,Company J,Roland,Wacker,Purchasing Mgr.
    10,Company K,Peter,Krschne,Purchasing Mgr.
    11,Company L,John,Edwards,Purchasing Mgr.
    12,Company M,Andre,Ludo,Purchasing Rep
    13,Company N,Carlos,Grilo,Purchasing Rep

    È possibile creare un file delimitato unicamente quando si esporta il contenuto di una tabella o query senza formattazione. I file delimitati contengono tutti i record e i campi dell'oggetto sottostante. Le colonne nascoste e le righe filtrate vengono esportate insieme a tutti gli altri dati.

  • File a larghezza fissa     In un file a larghezza fissa ogni record viene visualizzato in una riga separata e la larghezza dei campi rimane invariata da un record all'altro. In altre parole, la lunghezza del primo campo di ogni record sarà sempre, ad esempio, di sette caratteri, la lunghezza del secondo campo di ogni record sarà sempre di 12 caratteri e così via. Se i valori effettivi di un campo variano da record a record, per i valori con una larghezza inferiore a quella richiesta verranno inseriti degli spazi.

    1   Company A   Anna       Bedecs         Owner            
    2 Company C Thomas Axen Purchasing Rep
    3 Company D Christina Lee Purchasing Mgr.
    4 Company E Martin O’Donnell Owner
    5 Company F Francisco Pérez-Olaeta Purchasing Mgr.
    6 Company G Ming-Yang Xie Owner
    7 Company H Elizabeth Andersen Purchasing Rep
    8 Company I Sven Mortensen Purchasing Mgr.
    9 Company J Roland Wacker Purchasing Mgr.
    10 Company K Peter Krschne Purchasing Mgr.
    11 Company L John Edwards Purchasing Mgr.
    12 Company M Andre Ludo Purchasing Rep
    13 Company N Carlos Grilo Purchasing Rep

    È possibile creare un file a larghezza fissa unicamente quando si esporta il contenuto di una tabella o query senza formattazione. I file a larghezza fissa contengono tutti i record e i campi dell'oggetto sottostante. Le colonne nascoste e le righe filtrate vengono esportate insieme a tutti gli altri dati.

  • File formattati     In un file formattato vengono utilizzati trattini (-) e caratteri barra verticale (|) per disporre i contenuti in una griglia. I record vengono visualizzati come righe e i campi come colonne. I nomi dei campi vengono visualizzati nella prima riga.

    --------------------------------------------
    | ID | E-mail Address |
    --------------------------------------------
    | 1 | nancy@northwindtraders.com |
    --------------------------------------------
    | 2 | andrew@northwindtraders.com |
    --------------------------------------------
    | 3 | jan@northwindtraders.com |
    --------------------------------------------
    | 4 | mariya@northwindtraders.com |
    --------------------------------------------
    | 5 | steven@northwindtraders.com |
    --------------------------------------------
    | 6 | michael@northwindtraders.com |
    --------------------------------------------
    | 7 | robert@northwindtraders.com |
    --------------------------------------------
    | 8 | laura@northwindtraders.com |
    --------------------------------------------
    | 9 | anne@northwindtraders.com |
    --------------------------------------------

    È possibile creare un file formattato unicamente quando si esportano i dati di una tabella, una query, una maschera o un report insieme alla formattazione. I file formattati contengono solo i record e i campi inclusi nell'oggetto di origine o visualizzati nella vista corrente. Le colonne nascoste e le righe filtrate non vengono esportate.

Inizio pagina

Esportare dati in un file di testo

Il processo di esportazione di dati in un file di testo è costituito dai passaggi generali seguenti:

  • Aprire ed esaminare il database di origine

  • Eseguire l'Esportazione guidata

  • Salvare le impostazioni di esportazione ed esaminare il file di testo

Nei passaggi seguenti vengono illustrate le modalità di esecuzione di ogni operazione.

Aprire ed esaminare il database di origine

  1. Aprire il database di origine in Access.

  2. Nel riquadro di spostamento selezionare l'oggetto contenente i dati che si desidera esportare. È possibile esportare tabelle, query, maschere o report.

    Nota : È possibile esportare un solo oggetto di database per ogni operazione di esportazione. Quando si esporta una maschera o un foglio dati contenente sottomaschere o fogli dati secondari, verrà esportata solo la maschera o il foglio dati principale. È necessario ripetere l'operazione di esportazione per ogni sottomaschera e foglio dati secondario che si desidera visualizzare nel file di testo. Quando invece si esporta un report, le relative sottomaschere e i sottoreport vengono esportati insieme al report principale.

  3. Verificare che i dati di origine non contengano indicatori di errore o valori errati.

    Se i dati contengono errori, è necessario correggerli prima di esportare i dati. In caso contrario, è possibile che risultino valori Null nel file di testo.

  4. Se l'oggetto di origine è costituito da una tabella o una query, è possibile scegliere se esportare i dati mantenendone la formattazione.

    Questo influisce su tre aspetti del file risultante, ovvero il tipo di file di testo creato dal processo, la quantità di dati esportati e il relativo formato di visualizzazione. Nella tabella seguente viene descritto il risultato dell'esportazione di dati formattati e non formattati.

Esportazione con formattazione

Oggetto di origine

Tipo di file risultante

Campi e record

Formattazione

No

Deve essere una tabella o una query.

File delimitato o file a larghezza fissa

Tutti i campi e i record dell'oggetto sottostante vengono esportati.

Le impostazioni della proprietà Formato vengono ignorate durante l'operazione di esportazione.

Per quanto riguarda i campi di ricerca, vengono esportati unicamente i valori dell'ID di ricerca.

Può essere una tabella, una query, una maschera o un report

File formattato

Vengono esportati solo i campi e i record visualizzati nell'oggetto di origine o nella vista corrente.

La procedura guidata rispetta l'impostazione della proprietà Formato di ogni colonna.

La formattazione RTF viene ignorata.

Per quanto riguarda i campi di ricerca, vengono esportati i valori di ricerca.

I collegamenti ipertestuali possono essere troncati nel file di testo.

  1. Per esportare solo una parte di tabella, query o maschera, aprire l'oggetto in visualizzazione Foglio dati e quindi selezionare solo i record desiderati.

Inizio pagina

Eseguire l'Esportazione guidata

  1. Nel riquadro di spostamento fare clic con il pulsante destro del mouse sull'oggetto di origine, scegliere Esporta dal menu di scelta rapida e quindi fare clic su File di testo Icona del pulsante .

    -oppure-

    Fare doppio clic sull'oggetto di origine per aprirlo (ad esempio, in visualizzazione Foglio dati o Maschera) e nel gruppo Esporta della scheda dati esterni fare clic su File di testo.

    Verrà visualizzata la finestra di dialogo Esporta - File di testo.

  2. Nella finestra di dialogo Esporta - File di testo accettare o modificare il nome suggerito da Access per il file di testo.

  3. Se è in corso l'esportazione di una tabella o query e si desidera esportare i dati completi di formattazione e layout, selezionare la casella di controllo Esporta dati con formattazione e layout. Se è in corso l'esportazione di una maschera o di un report, questa opzione risulta sempre selezionata, ma non è attiva.

    Nota : Se non viene selezionata la prima casella di controllo, non sarà possibile selezionare la seconda o la terza casella di controllo.

  4. Per visualizzare il file di testo di destinazione al termine dell'operazione dei esportazione, selezionare la casella di controllo Apri file di destinazione al termine dell'esportazione.

  5. Se l'origine è costituita da un foglio dati e prima di avviare l'operazione di esportazione sono stati selezionati alcuni record nel foglio dati aperto, è possibile selezionare la casella di controllo Esporta solo record selezionati. Se invece si desidera esportare tutti i record inclusi nella visualizzazione Foglio dati, deselezionare la casella di controllo.

    Nota : Se non viene selezionato alcun record nel foglio dati di origine oppure se l'origine non è un foglio dati, questa casella di controllo non è disponibile, ovvero viene visualizzata in grigio.

  6. Fare clic su OK.

  7. Se esiste già un file di testo specificato nel passaggio 2, verrà chiesto se si desidera sovrascrivere il file. Fare clic su per sovrascrivere il file oppure su No per tornare alla finestra di dialogo Esporta - File di testo e specificare un nome diverso.

    Importante : Non è possibile accodare dati in un file di testo esistente.

  8. Se si esportano i dati completi di formattazione e layout, verrà chiesto di scegliere la codifica da utilizzare per il salvataggio del file. Accettare la codifica predefinita oppure selezionare l'opzione desiderata e quindi fare clic su OK.

    I dati verranno esportati e nella pagina finale della procedura guidata verrà visualizzato lo stato dell'operazione. Per continuare, passare alla sezione successiva Salvare la specifica e rivedere il file di testo.

  9. Se si sceglie di esportare i dati senza formattazione o layout, verrà avviata l'Esportazione guidata Testo in cui verrà chiesto di selezionare il tipo di file di testo che si desidera creare. Fare clic su Delimitato o A larghezza fissa e quindi su Avanti.

    La scelta dipende in genere dal sistema utilizzato per aprire i file esportati. Alcuni programmi consentono di utilizzare i file delimitati, altri consentono di utilizzare sia i file delimitati sia i file a larghezza fissa. Se è necessario visualizzare i dati, un file a larghezza fissa può risultare molto più facile da leggere rispetto a un file delimitato.

  10. Eseguire i passaggi di una delle sezioni seguenti, in base all'opzione selezionata nel passaggio precedente:

    • Delimitato   

      • In Delimitatore campo selezionare o specificare il carattere che delimita i campi.

      • Per includere i nomi dei campi nel file di testo, selezionare la casella di controllo Includi nomi di campo nella prima riga.

      • Nell'elenco Qualificatore testo selezionare il qualificatore di testo, ovvero il carattere utilizzato per racchiudere i valori di testo. Se i dati di origine includono campi multivalore e se si sceglie il punto e virgola come carattere di delimitazione, è molto importante selezionare un qualificatore di testo, in quanto racchiudere l'elenco di valori in un paio di virgolette singole o doppie aiuta a tenere uniti i valori dell'elenco valori.

    • A larghezza fissa   

      • Verificare e posizionare le righe verticali che separano i campi. Se necessario, scorrere verso destra in modo da visualizzare tutti i campi.

  11. Nell'ultima pagina della procedura guidata è possibile modificare il nome e il percorso del file di testo oppure lasciare invariate le opzioni impostate e fare clic su Avanti.

  12. Fare clic su Fine. I dati verranno esportati e nella pagina finale della procedura guidata verrà visualizzato lo stato dell'operazione di esportazione.

Inizio pagina

Salvare la specifica e rivedere il file di testo

  1. Nell'ultima pagina dell'Esportazione guidata selezionare la casella di controllo Salva passaggi esportazione.

    Verrà visualizzato un set di controlli aggiuntivo.

  2. Nella casella Salva con nome digitare un nome per la specifica di esportazione.

  3. Se lo si desidera, digitare una descrizione nella casella Descrizione.

  4. Fare clic sul pulsante Salva esportazione.

    -oppure-

    Se si desidera eseguire l'operazione di esportazione a intervalli fissi, ad esempio con frequenza settimanale o mensile, selezionare la casella di controllo Crea attività di Outlook e quindi fare clic su Salva esportazione. Verrà così creata un'attività di Microsoft Office Outlook 2007 che consente di eseguire la specifica in un secondo momento.

Se non si crea l'attività di Outlook, Access consente di salvare le specifiche. Se si sceglie di creare attività di Outlook, verrà visualizzato il nella finestra di dialogo Esporta-nome - attività. Passare alla procedura seguente per informazioni sull'uso di questa finestra di dialogo.

Nota : Se Outlook non è installato, in Access verrà visualizzato un messaggio di errore quando si fa clic su Salva esportazione. Se Outlook non è configurato correttamente, verrà avviata la Configurazione guidata di Outlook. Seguire le istruzioni della procedura guidata per configurare Outlook.

Creare un'attività di Outlook

  1. Nel la finestra di dialogo Esporta-nome - attività di Outlook, rivedere e modificare le impostazioni di attività, ad esempio scadenza e promemoria.

    Per impostare l'attività come ricorrente, fare clic su Ricorrenza. Nella figura seguente viene illustrata l'utilità di pianificazione con alcune impostazioni tipiche:

    utilità di pianificazione di outlook

    Per informazioni sulla pianificazione di attività di Outlook, vedere l'articolo Pianificare un'operazione di importazione o esportazione.

  2. Dopo aver terminato la configurazione, fare clic su Salva e chiudi.

Eseguire un'attività salvata

  1. Nel riquadro di spostamento di Outlook fare clic su Attività e quindi fare doppio clic sull'attività che si desidera eseguire.

  2. Nel gruppo Microsoft Office Access della scheda Attività fare clic su Esegui esportazione Icona del pulsante .

  3. Aprire il file di testo e verificarne il contenuto.

    Vedere la sezione seguente per risolvere i problemi legati a valori mancanti o non validi.

Inizio pagina

Risolvere i problemi relativi ai valori mancanti o non validi in un file di testo

Nella tabella seguente vengono illustrate diverse modalità di risoluzione di errori comuni.

Suggerimento : Se solo alcuni valori risultano mancanti, è possibile inserirli nel file di Office Excel 2007. In caso contrario, inserirli nell'oggetto di origine nel database di Access e quindi ripetere l'operazione di esportazione.

Problema

Descrizione

Nomi dei campi mancanti

In un file a larghezza fissa mancano i nomi dei campi. Aggiungerli manualmente al file di testo. In un file delimitato i nomi dei campi vengono inclusi se si seleziona la casella di controllo Includi nomi di campo nella prima riga nella procedura guidata.

Visualizzazione di campi multivalore

Per impostazione predefinita, i campi che supportano valori multipli vengono esportati come elenco di valori separati da punto e virgola (;) e racchiusi tra virgolette doppie (""). Se è stato impostato il punto e virgola come delimitatore di campo, modificando il qualificatore di testo in Nessuno, tutti i valori dell'elenco multivalore potrebbero risultare appartenenti a un unico campo. Modificare le impostazioni del delimitatore ed eseguire nuovamente l'operazione di esportazione oppure racchiudere manualmente tra virgolette doppie i valori del campo multivalore nel file di testo.

Immagini, oggetti e allegati mancanti

Gli elementi grafici, ad esempio i logo, i contenuti dei campi Oggetto OLE e gli allegati inclusi nei dati di origine, non vengono esportati.

Grafico mancante

Quando si esporta una maschera o un report contenente un oggetto Microsoft Graph, l'oggetto grafico non viene esportato.

Espressioni mancanti

Le espressioni utilizzate per calcolare i valori non vengono esportate nel file di testo. Vengono invece esportati solo i risultati. Aggiungere manualmente le formule al file di testo al termine dell'operazione di esportazione.

Sottomaschere e fogli dati secondari mancanti

Quando si esporta una maschera o un foglio dati, viene esportata unicamente la maschera o il foglio dati principale. Ripetere l'operazione per ogni sottomaschera e foglio di lavoro secondario che si desidera esportare.

I valori 1 e 0 vengono visualizzati nei campi Sì/No

Quando si esportano dati in un file delimitato o a larghezza fissa, i valori dei campi Sì/No vengono visualizzati come 1 (Vero o Sì) e 0 (Falso o No). Nel file di testo eseguire un'operazione di ricerca e sostituzione per correggere i valori.

Valori Null

Controllare il file di origine per verificare se il valore corrispondente viene visualizzato correttamente nel campo di origine. Se il valore visualizzato non è corretto o non è supportato, correggere l'origine e quindi ripetere l'esportazione.

Inizio pagina

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×