Esportare dati in Excel

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

L'Esportazione guidata consente di esportare dati da un database di Access in un formato di file leggibile in Excel. In questo articolo vengono illustrate le procedure per preparare i dati ed esportarli in Excel. Sono inoltre disponibili alcuni suggerimenti per la risoluzione di problemi comuni che possono verificarsi.

Contenuto dell'articolo

Esportazione dei dati in Excel: nozioni fondamentali

Preparare l'operazione di esportazione

Eseguire l'operazione di esportazione

Salvare le specifiche di esportazione

Eseguire un'esportazione salvata

Risolvere i problemi di valori mancanti o non corretti

Nozioni fondamentali sull'esportazione di dati in Excel

Quando si esportano dati in Excel, in Access viene creata una copia dei dati selezionati, che vengono quindi archiviati in un file apribile in Excel. Se si esegue frequentemente la copia di dati da Access a Excel, è possibile salvare i dettagli di un'operazione di esportazione per utilizzi futuri, nonché programmare l'esecuzione automatica dell'operazione di esportazione a intervalli predefiniti.

Scenari comuni per l'esportazione di dati in Excel

  • Il reparto o il gruppo di lavoro utilizza sia Access che Excel per l'elaborazione dei dati. I dati vengono archiviati in database di Access, ma si utilizza Excel per analizzarli e per distribuire i risultati delle analisi. Attualmente il team esporta i dati in Excel ogni volta che si rende necessario, ma si desidera rendere questo processo più efficiente.

  • Si utilizza Access da molto tempo, ma il responsabile di reparto preferisce utilizzare i dati in Excel. A intervalli regolari, i dati vengono quindi copiati in Excel, ma si desidera automatizzare questo processo per risparmiare tempo.

Informazioni sull'esportazione di dati in Excel

  • Access non include un comando "Salva con nome" per il salvataggio in formato Excel. Per copiare dati in Excel, è necessario utilizzare la caratteristica di esportazione descritta in questo articolo oppure copiare i dati di Access negli Appunti e quindi incollarli in un foglio di calcolo di Excel.

  • È possibile esportare una tabella, una query, una maschera o un report, nonché i record selezionati in una visualizzazione per più record, come un foglio dati.

  • Microsoft Excel include un comando per importare dati da un database di Access. È possibile usare il comando anziché il comando Esporta in Access. Tuttavia, il comando Importa Excel solo consente di importare tabelle o query. Per ulteriori informazioni, vedere l'articolo della Guida di Excel connettersi a (importare) dati esterni.

  • Non è possibile esportare macro o moduli in Excel. Quando si esporta una maschera, un report o un foglio dati contenente sottomaschere, sottoreport o fogli dati secondari, verrà esportata solo la maschera, il report o il foglio dati principale. Sarà necessario ripetere l'operazione di esportazione per ogni sottomaschera, sottoreport o foglio dati secondario che si desidera esportare in Excel.

  • È possibile esportare un solo oggetto di database per ogni operazione di esportazione. Si possono tuttavia unire più fogli di lavoro di Excel dopo averli esportati singolarmente.

Parte superiore del documento

Preparare l'operazione di esportazione

Prima di eseguire una procedura di esportazione, è consigliabile esaminare i dati che si desidera esportare per assicurarsi che non contiene indicatori di errore o valori di errore. Se sono presenti errori, provare a risolverli prima di esportare i dati in Excel. In caso contrario, possono verificarsi problemi durante l'operazione di esportazione e i valori null possono essere inseriti nelle celle del foglio di lavoro di Excel. Per ulteriori informazioni sui problemi che possono verificarsi durante l'esportazione in Excel, vedere la sezione risoluzione dei problemi di valori mancanti o non corretti.

Se l'oggetto di origine è costituito da una tabella o una query, è possibile scegliere se esportare i dati mantenendone la formattazione. Questa decisione influisce su due aspetti della cartella di lavoro risultante, ovvero la quantità di dati esportati e il formato di visualizzazione dei dati esportati. Nella tabella seguente viene descritto il risultato dell'esportazione di dati formattati e non formattati.

Esportazione

Oggetto di origine

Campi e record

Formattazione

Senza formattazione

Tabella o query

Nota : Non è possibile esportare maschere e report senza formattazione.

Tutti i campi e i record dell'oggetto sottostante vengono esportati.

Le impostazioni della proprietà formato vengono ignorate durante l'operazione.

Per quanto riguarda i campi di ricerca, vengono esportati unicamente i valori dell'ID di ricerca.

Per i campi collegamento ipertestuale, il contenuto viene esportato come colonna di testo che vengono visualizzati i collegamenti nel formato testovisualizzato #address #.

Con formattazione

Tabella, query, maschera o report

Vengono esportati solo i campi e i record visualizzati nell'oggetto o nella vista corrente. I record filtrati, le colonne nascoste di un foglio dati e i campi non visualizzati di una maschera o di un report non vengono esportati.

La procedura guidata vengono rispettate le impostazioni della proprietà formato.

Per quanto riguarda i campi di ricerca, vengono esportati i valori di ricerca.

Per quanto riguarda i campi contenenti collegamenti ipertestuali, i valori vengono esportati come collegamenti ipertestuali.

Per i campi RTF viene esportato il testo, ma non la formattazione.

  1. Scegliere la cartella di lavoro di destinazione e il relativo formato. Si noti che i report possono essere esportati solo nel formato di file precedente xls e non nel formato più recente xlsx.

    Nel corso dell'operazione di esportazione, in Access viene chiesto di specificare il nome della cartella di lavoro di destinazione. Nella tabella seguente sono illustrate le situazioni in cui una cartella di lavoro viene creata, se non esiste già, e viene sovrascritta, se è già esistente.

Cartella di lavoro di destinazione

Tipo di oggetto di origine

Elementi da esportare

Verranno eseguite le operazioni seguenti

Non esistente

Tabella, query, maschera o report

Dati con o senza formattazione

La cartella di lavoro viene creata nel corso dell'operazione di esportazione.

Già esistente

Tabella o query

Dati senza formattazione

La cartella di lavoro non viene sovrascritta. Alla cartella di lavoro viene aggiunto un nuovo foglio di lavoro a cui viene assegnato lo stesso nome dell'oggetto da cui si stanno esportando i dati. Se nella cartella di lavoro è presente un foglio di lavoro con lo stesso nome, verrà chiesto se si desidera sostituire il contenuto del foglio di lavoro corrispondente oppure specificare un nome diverso per il nuovo foglio di lavoro.

Già esistente

Tabella, query, maschera o report

Dati con formattazione

La cartella di lavoro viene sovrascritta con i dati esportati. Tutti i fogli di lavoro esistenti vengono eliminati e viene creato un nuovo foglio di lavoro con lo stesso nome dell'oggetto esportato. I dati contenuti nel foglio di lavoro di Excel ereditano le impostazioni di formattazione dell'oggetto di origine.

I dati vengono sempre aggiunti in un nuovo foglio di lavoro. Non è possibile accodare dati a un foglio di lavoro o intervallo definito esistente

Parte superiore del documento

Eseguire l'operazione di esportazione

  1. Se la cartella di lavoro di destinazione di Excel è aperta, chiuderla prima di continuare

  2. Nel riquadro di spostamento del database di origine selezionare l'oggetto da esportare.

    Esportare solo una parte dei dati

    Se l'oggetto è una tabella, una query o una maschera e si desidera esportare solo una parte dei dati, aprire l'oggetto in visualizzazione Foglio dati e selezionare i record desiderati.

    Per aprire una maschera in visualizzazione Foglio dati:   

    1. Fare doppio clic sulla maschera per aprirla.

    2. Fare clic sulla maschera con il pulsante destro del mouse e quindi scegliere Visualizzazione foglio dati. Se l'opzione non è disponibile:

      1. Scegliere Visualizzazione Struttura.

      2. Premere F4 per visualizzare il riquadro delle proprietà Finestra delle proprietà.

      3. Selezionare Maschera nell'elenco a discesa nella parte superiore della finestra delle proprietà.

      4. Nella scheda Formato della finestra delle proprietà impostare la proprietà Consenti visualizzazione Foglio dati su .

      5. Nel gruppo Visualizzazioni della scheda Struttura fare clic su Visualizzazione Foglio dati.

        Nota : Non è possibile esportare una parte di un report. È possibile tuttavia selezionare o aprire la tabella o la query su cui si basa il report e quindi esportare una parte dei dati dell'oggetto.

  3. Nel gruppo Esporta della scheda Dati esterni fare clic su Excel.

  4. Nella finestra di dialogo Esporta - Foglio di calcolo di Excel controllare il nome di file suggerito per la cartella di lavoro di Excel, ovvero il nome dell'oggetto di origine che verrà utilizzato in Access. Se si desidera, è possibile modificare il nome.

  5. Nella casella Formato file selezionare il formato che si desidera assegnare al file.

  6. Se si esegue l'esportazione di una tabella o una query e si desidera esportare i dati, selezionare Esporta dati con formattazione e layout. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione Preparazione per l'operazione di esportazione.

    Nota : Se si esporta una maschera o un report, questa opzione risulta sempre selezionata, ma non è disponibile, ovvero viene visualizzata in grigio.

  7. Per visualizzare la cartella di lavoro di destinazione di Excel al termine dell'operazione di esportazione, selezionare la casella di controllo Apri file di destinazione al termine dell'esportazione.

    Se l'oggetto di origine è aperto e prima di avviare l'operazione di esportazione è stato selezionato uno o più record nella vista, è possibile selezionare la casella di controllo Esporta solo record selezionati. Per esportare tutti i record presenti nella vista, deselezionare la casella di controllo.

    Nota : Se non è selezionato alcun record, questa casella di controllo resta non disponibile e viene quindi visualizzata in grigio.

  8. Fare clic su OK.

    Se l'operazione di esportazione ha esito negativo a causa di un errore, in Access viene visualizzato un messaggio contenente una descrizione della causa dell'errore. In caso contrario, i dati vengono esportati e, a seconda dell'opzione selezionata nel passaggio 7, la cartella di lavoro di destinazione di Excel viene aperta. Viene quindi visualizzata una finestra di dialogo in cui è possibile creare una specifica che utilizza i dettagli dell'operazione di esportazione.

Parte superiore del documento

Salvare le specifiche di esportazione

  1. Fare clic su per salvare i dettagli dell'operazione di esportazione per utilizzi futuri.

    Il salvataggio dei dettagli consente di ripetere in futuro l'operazione senza completare ogni volta i passaggi dell'Esportazione guidata.

  2. Nella casella Salva con nome digitare un nome per la specifica di esportazione. Facoltativamente, digitare una descrizione nella casella Descrizione.

  3. Se nel computer è installato Microsoft Outlook e si desidera eseguire l'operazione di esportazione a intervalli fissi, ad esempio con frequenza settimanale o mensile, selezionare la casella di controllo Crea attività di Outlook.

    Verrà così creata un'attività di Outlook che consente di eseguire l'esportazione facendo clic su un pulsante in Outlook.

  4. Fare clic su Salva esportazione.

    Se Outlook è installato, verrà avviato da Access.

    Nota : Se Outlook non è installato,verrà visualizzato un messaggio di errore. Se Outlook non è configurato correttamente, verrà avviata la Configurazione guidata di Outlook. Seguire le istruzioni della procedura guidata per configurare Outlook.

    In Outlook verificare e modificare le impostazioni relative all'attività, ad esempio Scadenza e Promemoria.

    Per impostare l'attività come ricorrente, fare clic su Ricorrenza e inserire i dettagli.

  5. Fare clic su Salva e chiudi.

Parte superiore del documento

Eseguire un'esportazione salvata

  1. Nel riquadro di spostamento di Outlook fare clic su Attività e quindi fare doppio clic sull'attività che si desidera eseguire.

  2. Nel gruppo Microsoft Office Access della scheda Attività fare clic su Esegui importazione.

  3. In Excel aprire la cartella di lavoro di destinazione e verificare che tutti i dati siano stati copiati nelle celle corrette.

    Se è stato scelto di copiare i dati senza formattazione in una cartella di lavoro esistente, la cartella di lavoro potrebbe contenere diversi fogli di lavoro. Individuare il foglio di lavoro corrispondente all'operazione di esportazione e verificare il contenuto delle celle.

Parte superiore del documento

Risolvere i problemi relativi a valori mancanti e non corretti

Nella tabella seguente vengono illustrate diverse modalità di risoluzione di errori comuni.

Suggerimento : Se risultano mancanti solo alcuni valori, è possibile inserirli nella cartella di lavoro di Excel. In caso contrario, inserirli nell'oggetto di origine nel database di Access e quindi ripetere l'operazione di esportazione.

Problema

Descrizione e soluzione

Campi calcolati

Vengono esportati i risultati dei campi calcolati. Non vengono esportate le espressioni sottostanti per l'esecuzione dei calcoli.

Campi multivalore

I campi che supportano più valori vengono esportati come elenco di valori separati da punto e virgola (;).

Immagini, oggetti e allegati

Gli elementi grafici, ad esempio i logo, i contenuti dei campi Oggetto OLE e gli allegati inclusi nei dati di origine, non vengono esportati. Aggiungerli manualmente al foglio di lavoro al termine dell'operazione di esportazione.

Grafico

Quando si esporta una maschera o un report contenente un oggetto Microsoft Graph, l'oggetto grafico non viene esportato.

Dati nella colonna errata

I valori Null presenti nel foglio di lavoro risultante vengono talvolta sostituiti dai dati destinati alla colonna successiva.

Valori di data mancanti

I valori di data precedenti l'1 gennaio 1900 non vengono esportati. Le celle corrispondenti del foglio di lavoro conterranno un valore Null.

Espressioni mancanti

Le espressioni utilizzate per calcolare i valori non vengono esportate in Excel. Vengono esportati solo i risultati dei calcoli. Aggiungere le formule manualmente al foglio di lavoro di Excel al termine dell'operazione di esportazione.

Sottomaschere, sottoreport e fogli dati secondari mancanti

Quando si esporta una maschera, un report o un foglio dati, viene esportata unicamente la maschera, il report o il foglio dati principale. Ripetere l'operazione per ogni sottomaschera, sottoreport e foglio dati secondario che si desidera esportare.

Colonne mancanti o formattate in modo errato

Se nessuna delle colonne è formattata nel foglio di lavoro risultante, ripetere l'operazione di esportazione, assicurandosi di selezionare la casella di controllo Esporta dati con formattazione e layout nella procedura guidata. Se invece solo alcune colonne presentano una formattazione diversa dalle versioni dell'oggetto di origine, applicare manualmente la formattazione desiderata in Excel.

Formattare una colonna in Excel

  1. Aprire la cartella di lavoro di destinazione di Excel e quindi visualizzare il foglio di lavoro contenente i dati esportati.

  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse su una colonna o un intervallo di celle selezionato e quindi scegliere Formato celle.

  3. Nell'elenco Categorie della scheda Numero selezionare un formato, ad esempio Testo, Numero, Data oppure Ora.

  4. Fare clic su OK.

Valore "#" in una colonna

Nelle colonne che corrispondono a un campo Sì/No di una maschera potrebbe essere visualizzato il valore #. Questo problema si può verificare quando l'operazione di esportazione viene avviata dal riquadro di spostamento o in visualizzazione Maschera. Per risolvere il problema, aprire la maschera in visualizzazione Foglio dati prima di esportare i dati.

Indicatori di errore o valori errati

Verificare nelle celle la presenza di indicatori di errore, ovvero triangolini verdi agli angoli, o di valori errati, ovvero stringhe che iniziano con il carattere # anziché con i dati appropriati.

Parte superiore del documento

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×