Eseguire il merge di query (Power Query)

Nota:  Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l' articolo in lingua inglese per riferimento.

Nota: Power Query è nota come ottenere e trasformare in Excel 2016. Informazioni fornite in questo articolo si applicano a entrambe. Per ulteriori informazioni, vedere Guida e trasformare in Excel 2016.

Una query di unione Crea una nuova query da due query esistenti. Un risultato della query contiene tutte le colonne da una tabella primaria con una colonna che funge da una singola colonna contenente un collegamento di spostamento a una tabella correlata. La tabella correlata contiene tutte le righe che soddisfano ogni riga derivante dalla tabella primaria in base a un valore comune di colonna. Un'operazione Espandi aggiunge colonne da una tabella correlata in una tabella principale.

Per un esempio di unione vendite totali di una query di dettagli ordine in una tabella di prodotti, vedere l'esercitazione combinare i dati da più origini dati .

Con una query di unione, è possibile ottenere obiettivi simili a Excel Cerca. vert funzione. Cerca. vert consente di eseguire un join tra due set di dati in Excel. Con un'unione, è possibile unire due query di dati in Excel o di un'origine dati esterna. Inoltre, la funzionalità di unione presenta un'interfaccia utente intuitiva correlare facilmente le tabelle di join.

Nota sulla sicurezza: Livelli di privacy per impedire agli utenti di inavvertitamente combinano i dati da più origini dati, che possono essere privato o dell'organizzazione. A seconda della query, un utente può inviare inavvertitamente dati dall'origine dati riservati a un'altra origine dati che potrebbe essere dannosa. Power Query analizza ogni origine dati e classifica in definito livello di privacy: pubblico, organizzativo e privata. Per ulteriori informazioni sui livelli di Privacy, vedere Livelli di Privacy.

È possibile eseguire due tipi di operazione merge, Inline Merge o Merge intermedio. Con Merge intermedio, si crea una nuova query per ogni operazione di stampa unione. Con Inline Merge unire dati in una query esistente fino a raggiungere un risultato finale. Il risultato è una nuova azione alla fine della query corrente.

Per eseguire una stampa unione in linea : Nella griglia di Anteprima della query, fare clic sull'icona della tabella ( Icona Tabella ) e fare clic su Unisci.

.

Per eseguire intermedio : Nella barra multifunzione POWER QUERY o Dell'Editor di Query, nel gruppo combinare fare clic su Unisci. Quando si usa la barra multifunzione Dell'Editor di Query, come tabella principale per l'operazione Merge sia selezionata la query attiva.

Finestra di dialogo Informazioni attività periodica

  1. Nella finestra popup unire

    • Scegliere la tabella principale dall'elenco a discesa superiore e quindi scegliere una colonna facendo clic sull'intestazione della colonna.

    • Scegliere la tabella correlata dall'elenco a discesa inferiore e quindi scegliere una colonna corrispondente facendo clic sull'intestazione della colonna.

      Nota:  È possibile selezionare più colonne da sottoporre a merge. Accertarsi di selezionare lo stesso numero di colonne corrispondenti per la tabella principale e per la tabella correlata nella finestra di anteprima.

      Dopo avere selezionato le colonne dalla tabella principale e dalla tabella correlata, Power Query visualizza il numero di corrispondenze trovate per le prime righe. Questa azione verifica se l'operazione Merge ha avuto esito positivo o se è necessario apportare modifiche alle impostazioni dell'operazione Merge o alle query che si desidera combinare.

  2. Selezionare la casella Includi solo le righe corrispondenti in modo da includere solo le righe della tabella primaria che corrispondano alla tabella correlata nella query di unione risultante. Se non si seleziona questa casella, tutte le righe dalla tabella primaria verranno inclusi nella query di unione risultante.

  3. Fare clic su OK.

    Nota:  Le colonne comuni nella tabella principale e nella tabella correlata vengono confrontate in base all'ordine selezionato per ogni tabella. Le colonne devono inoltre essere dello stesso tipo, ad esempio di testo o numeriche, affinché venga trovata la corrispondenza.


    Nella figura riportata di seguito, è possibile visualizzare un'unione tra una tabella principale prodotti e una tabella correlata Total Sales.

    Finestra di dialogo Merge

Dopo avere fatto clic su OK, l'operazione Merge crea una nuova query.

Risultato operazione Merge

Dopo avere eseguito un'operazione Merge è possibile espandere la colonna del collegamento Table per aggiungere colonne da una tabella correlata in una tabella principale. Dopo aver espanso una colonna nella tabella principale, è possibile applicare filtri e altre operazioni di trasformazioni.

Per espandere una colonna, procedere come segue:

  1. Nella griglia Anteprima fare clic su accanto a NewColumn espandere l'icona ( Espandi ).

  2. Nell'elenco a discesa Espandi:

    • Fare clic su (Seleziona tutte le colonne) per deselezionare tutte le colonne.

    • Selezionare le colonne della tabella correlata da aggiungere alla tabella principale.

    • Fare clic su OK.

Nota: Dopo l'espansione di una colonna, è possibile rinominarla. Per ulteriori informazioni su come rinominare una colonna, vedere rinominare una colonna.

Merge in Power Query

Servono altre informazioni?

È sempre possibile rivolgersi a un esperto nella Tech Community di Excel, ottenere supporto nella community Microsoft o suggerire una nuova caratteristica o un miglioramento in Excel UserVoice.

Vedere anche

Combinare i dati da più origini dati

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×