Dopo i gruppi, i campi

Campi e possibili relazioni

I campi rappresentano i dettagli

Il prossimo passaggio della progettazione prevede la definizione di un elenco dei campi per ogni tabella. In una tabella di Access, le colonne sono denominate campi e i singoli record sono le righe. Di regola, ogni campo in una tabella è correlato agli altri campi. Una tabella di dati sui contatti aziendali, ad esempio, contiene solitamente campi per nome, cognome, società, numeri di telefono e così via. Ogni campo deve essere correlato agli altri e deve essere riferito esclusivamente ai contatti aziendali. Questo insieme di campi correlati costituisce una relazione e questa è l'origine del termine "database relazionale".

Per la pianificazione dei campi devi decidere le informazioni specifiche da acquisire in ogni gruppo. Anche in questo caso puoi fare riferimento ai dati esistenti, ossia un foglio di calcolo, un registro contabile o anche un file di indirizzi. Puoi inoltre aprire un database esistente, come uno dei modelli di database di Access, per prendere spunto dai campi che contiene.

Nel caso del database dei beni di esempio, sarà probabilmente necessario elencare ogni articolo e le corrispondenti informazioni, come date di acquisto e costi. A questo proposito, cerca di ridurre ogni campo al componente logico più piccolo. In una buona progettazione, un campo rappresenta un dato singolo e il nome del campo deve identificare chiaramente tale dato. È consigliabile, ad esempio, che le tabelle contengano campi separati per i nomi e i cognomi, in modo da semplificare la ricerca e l'ordinamento delle informazioni.

Devi inoltre stabilire se avrai bisogno di registrare dati internazionali. In caso affermativo, dovrai definire i campi Paese e Area geografica, oltre al campo Codice postale.

Mentre lavori al database, potresti aver bisogno di usare i dati di una tabella in un'altra. La figura mostra, ad esempio, che il gruppo Beni include campi per i fornitori e il supporto, come è naturale che sia. Si tratta delle relazioni tra le tabelle, che vedremo in maggiore dettaglio tra poco. Per il momento, includi tutti i campi che ritieni fondamentali per ogni tabella.

Nota    Se un nome di campo è composto da più parole, non separarle con uno spazio. La presenza di spazi può complicare la creazione di altri componenti, come il codice di Visual Basic, Applications Edition e un tipo di formula denominato espressione. Nel caso sia necessario usare più parole in un nome di campo, elimina gli spazi e usa l'iniziale maiuscola per ogni parola, oppure separa le parole con un carattere di sottolineatura. Nell'esercitazione vedrai alcuni esempi pratici.

Infine, in caso te lo stia chiedendo, non devi preoccuparti della pianificazione delle righe, perché queste vengono create in modo naturale con l'immissione dei dati nei campi.

Argomento 5 di 11

Indietro | Avanti

(Torna all'inizio)

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×