Domande frequenti sulla rete di Office 365 Video

I servizi di streaming e repository di Office 365 Video semplificano l'archiviazione e la trasmissione di video all'interno dell'organizzazione. Le informazioni su Office 365 Video a disposizione degli utenti sono ampie e dettagliate. Queste domande frequenti sulle reti rispondono ai dubbi più comuni sulla pianificazione della larghezza di banda, la crittografia e sul modo in cui il servizio usa le reti per la distribuzione di contenuti (CDN).

Per chi non ha ancora un'idea chiara di cosa succede quando viene caricato o riprodotto un video, abbiamo predisposto il video proprio su cosa accade a un file video quando viene caricato in Office 365 Video.

Quali sono i requisiti di larghezza di banda di Office 365 Video?

I formati video supportati per il caricamento in Office 365 sono numerosi. Dopo il caricamento, ogni file video viene codificato in un formato standard con una qualità video diversa per la riproduzione. Office 365 Video usa lo streaming a bitrate adattivo per selezionare la migliore qualità di riproduzione in base alla larghezza di banda di rete disponibile e alle dimensioni del lettore video. A questo scopo, il lettore inizialmente richiede la qualità di riproduzione più bassa. Il servizio inizia quindi a inviare al lettore segmenti video da 2 secondi. Il lettore può quindi richiedere una qualità di riproduzione più bassa o più elevata in base alla velocità di ricezione di ogni segmento.

Lo streaming a bitrate adattivo esegue tutte queste operazioni in background durante la riproduzione del video, con il minimo di interruzioni o buffering. Durante la riproduzione del video, il lettore video consente allo spettatore di sostituire manualmente la qualità di riproduzione automatica, per selezionare una specifica qualità di riproduzione video.

Ecco una semplice tabella che illustra i requisiti di rete per le varie qualità di riproduzione video. La larghezza di banda minima per persona necessaria per riprodurre un video è 802 Kbps.

Qualità di riproduzione

Velocità di rete

288p

802 Kbps

360p

1,2 Mbps

576p

2,5 Mbps

720p

3,8 Mbps

(Inizio pagina)

In che modo le reti CDN agevolano la riproduzione dei video?

Se più persone della stessa organizzazione all'interno della stessa area geografica stanno trasmettendo gli stessi video, le reti CDN ne archiviano (memorizzano nella cache) una copia in una località più vicina a tale area geografica. In questo modo, ogni persona trasmetterà il video dalla località più vicina a quella in cui si trova. Office 365 Video usa Servizi multimediali di Azure per gestire quali informazioni memorizzare nella cache delle reti CDN di Azure e quanto a lungo. Servizi multimediali di Azure può usare una qualsiasi delle località della rete CDN di Azure per memorizzare nella cache frammenti di video e manifesti per alcuni giorni. Se gli utenti dell'organizzazione continuano a guardare i video memorizzati nella cache, questi verranno mantenuti nella cache. Se nessuno vi accede per vari giorni, il video alla fine verrà eliminato dalla cache. Se qualcuno tenta di nuovo di guardare il video, questo viene di nuovo memorizzato nella cache in corrispondenza della località della rete CDN più vicina.

Tutti gli utenti che tentano di guardare il video mentre il relativo contenuto è memorizzato nella cache ottengono un vantaggio dal fatto che viene trasmesso da una località più vicina e, nella maggior parte dei casi, situata a un minor numero di hop. Questo migliora la velocità di riproduzione dei video, tuttavia, non ha effetto sui requisiti di rete per la riproduzione di video.

Nota : In alcune circostanze, ad esempio se è stato raggiunto il nostro limite di capacità, il video può essere rimosso prima dei tre giorni prestabiliti.

(Inizio pagina)

È possibile memorizzare i video nella cache locale per una riproduzione più rapida?

Sì. Office 365 non impedisce di usare una rete CDN locale o un proxy di cache per archiviare contenuto o video di Office 365 e visualizzarli più rapidamente nella rete locale. Esistono vari modi per implementare nella rete una soluzione di memorizzazione nella cache locale. Il metodo più comune consiste nell'usare una soluzione proxy che memorizzi il contenuto nella cache locale. Dopo la memorizzazione nella cache dei manifesti e dei frammenti di video mediante un proxy o una rete CDN privata, le future richieste di questi file instradate tramite il proxy o la rete CDN privata verranno recuperate dalla cache locale e non da un indirizzo Internet. Durante la pianificazione di una soluzione di questo tipo, considerare la larghezza di banda di rete, la capacità e la riproduzione simultanea di video.

(Inizio pagina)

In che modo vengono crittografati e protetti i video?

Office 365 Video conosce l'importanza della sicurezza e della privacy dei dati. Il Centro protezione Office 365 descrive il nostro impegno nei confronti della privacy e della sicurezza del contenuto degli utenti. Nell'ottica della riproduzione di video la velocità è importante per un'esperienza soddisfacente, tuttavia non compromettiamo la sicurezza o la privacy in favore della velocità. Ecco come vengono gestite velocità, sicurezza e privacy.

Quando un amministratore o un utente dell'organizzazione carica un nuovo video, il video viene transcodificato, crittografato con crittografia AES-128 e archiviato in Servizi multimediali di Azure. Questo significa che i video vengono crittografati sia in transito che in archivio.

Un utente dell'organizzazione che tenta di guardare un nuovo video segue questi passaggi:

  1. Chiede a SharePoint Online se è autorizzato a visualizzare il video.

  2. SharePoint Online usa le autorizzazioni di accesso al file per determinare se la persona può guardare il video.

  3. Se è autorizzato, SharePoint Online recupera un token da Azure per fornirlo al lettore video.

  4. Il lettore video usa quindi il token per richiedere la chiave di decrittografia da Azure.

  5. Una volta ottenuta la chiave di decrittografia, il lettore è in grado di trasmettere il video.

Riproduzione di video in Office 365

(Inizio pagina)

Quali sono i requisiti per la riproduzione di Office 365 Video?

I Web browser e i sistemi operativi supportati da Office 365 Video sono gli stessi indicati per SharePoint Online in Requisiti di sistema di Office 365. In base al sistema operativo in uso e alla configurazione del Web browser, sarà possibile determinare i requisiti specifici del lettore video. Ecco altre informazioni sui requisiti per la riproduzione di video.

(Inizio pagina)

Da dove iniziare se non si riesce a far funzionare Office 365 Video?

Risolvere i problemi di connettività di Office 365 Video vuol dire risolvere i problemi di rete, dell'ISP e della configurazione di Office 365. Il primo punto in cui iniziare è il dashboard per l'integrità dei servizi. Qui si potrà verificare se il problema è dovuto o meno a Office 365 Video. Se il dashboard non segnala problemi, ecco alcune altre risorse utili a cui fare riferimento.

(Inizio pagina)

Risorse di Office 365 Video

Valutare l'argomento e lasciare un commento per indicare se le risposte sono state utili o se si ha ancora bisogno di assistenza. Ecco un elenco di altre risorse utili per distribuire e usare correttamente Office 365 Video:

Informazioni sulla configurazione di Office 365 Video

Introduzione a Office 365 Video

Creare e gestire un canale in Office 365 Video

Gestire il portale di Office 365 Video

Formati video supportati in Office 365 Video

(Inizio pagina)

Ecco un collegamento breve per tornare alla pagina: https://aka.ms/video365networkfaq

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×