Domande frequenti sui domini

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Collaboratori: Gianni Castiglione

Questo articolo contiene le risposte alle domande frequenti sui domini in Office 365.

Se non si riesce a trovare una risposta a una domanda, lasciare un commento per segnalare la risposta mancante, che verrà aggiunta all'elenco.

Ultimo aggiornamento: 8/25/2017

Cos'è la priorità MX?

La posta viene recapitata al server Mail Exchange con il numero di preferenza più basso (priorità più alta), quindi il record MX usato per il routing della posta deve avere il numero di preferenza più basso, in genere 0, o priorità Alta.

  • Quando si crea un record MX, la maggior parte dei provider di hosting DNS richiede di impostare il numero della preferenza.

  • Alcuni provider presentano una casella chiamata preferenza e altri priorità.

  • Alcuni richiedono di specificare un numero mentre altri richiedono di selezionare il livello di priorità basso, medio o alto.

  • Se è presente un solo record MX, è possibile specificare qualsiasi valore per la priorità o la preferenza.

  • Se sono presenti più record MX, accertarsi che quello usato per il routing della posta abbia una priorità più alta rispetto a quello usato per la conferma della proprietà del dominio.

Come si fa a convalidare i record SPF per un dominio?

È importante avere o creare un solo record TXT per SPF. Se si ha già un record SPF, è necessario aggiungervi i nuovi valori di Office 365, invece di crearne uno nuovo. Dopo aver aggiunto o aggiornato il record SPF per la posta elettronica di Office 365, è necessario assicurarsi che la sintassi sia corretta usando uno di questi strumenti:

Come vengono gestiti i record DNS in Office 365?

Sono disponibili due opzioni per la gestione DNS con Office 365:

  1. Modificare i record dei server dei nomi (NS) per affidare a Office 365 la gestione di tutti i record specifici del servizio, ad esempio la configurazione del record MX per la posta elettronica (scelta consigliata).

  2. Aggiungere personalmente i record DNS per la posta elettronica e altri servizi di Office 365 presso l'host DNS (solo per utenti esperti).

1:  Office 365 crea e ospita i record DNS

 2: I record DNS vengono gestiti autonomamente

Vantaggi

  • Non c'è da preoccuparsi di commettere errori nei valori immessi per i record DNS per i servizi di Office 365.

  • Si ottiene una maggiore flessibilità nella scelta del registrar e dell'host DNS. Si può scegliere qualsiasi provider che consenta di cambiare i record del server dei nomi, anche se non supporta tutti i tipi di record necessari.

  • Quando Office 365 aggiunge nuovi record DNS, non occorre eseguire aggiornamenti.

Svantaggi

  • Non è possibile modificare i record DNS per ospitare la posta elettronica esternamente a Office 365.

  • Se si usa già un sito Web pubblico con il proprio dominio per l'indirizzo, ad esempio www.fourthcoffee.com, è necessario reindirizzare gli utenti a quell'indirizzo da Office 365. La configurazione del reindirizzamento richiede un indirizzo IP statico, che non è sempre prontamente disponibile per i siti Web pubblici.

  • Se il registrar corrente non consente di modificare i record del server dei nomi del dominio, è necessario cambiare registrar per usare questa opzione di gestione DNS.

Vantaggi

  • Si ha il controllo dei record DNS per i servizi di Office 365.

  • Se si usa un sito Web pubblico con il proprio dominio per l'indirizzo, ad esempio www.fourthcoffee.com, non è necessario usare il reindirizzamento per fare in modo che gli utenti possano accedere al sito Web dopo la configurazione del dominio in Office 365.

  • Si dispone della flessibilità necessaria per ospitare la posta elettronica in un'altra posizione, ad esempio su un server di Exchange locale.

Svantaggi

  • È necessario configurare i record DNS per i servizi di Office 365 manualmente, a meno che non si abbia un dominio GoDaddy.

  • Se l'host DNS corrente non supporta tutti i tipi di record necessari per Office 365, alcune caratteristiche di Office 365 non saranno disponibili e potrebbe essere necessario cambiare host DNS. Vedere le informazioni sulle possibili limitazioni del servizio.

  • Quando Office 365 cambia i requisiti per i record DNS o aggiunge nuovi servizi, è necessario effettuare gli aggiornamenti manualmente nell'host DNS.

Cos'è un nome di dominio?

Un dominio è un nome univoco che segue il segno @ negli indirizzi di posta elettronica e www. negli indirizzi Web. In genere è composto dal nome dell'organizzazione e da un suffisso Internet standard, come nomeazienda.com o nomeuniversità.edu.

L'uso di un dominio personalizzato come "luca@contoso.com" con Office 365 contribuisce alla credibilità e al riconoscimento del marchio.

È possibile acquistare un dominio in Office 365 e lasciare che venga configurato automaticamente oppure acquistarne uno o trasferirne uno già esistente presso un registrar.

Si può trasferire un dominio da Office 365 a un altro provider?

Sì, tenendo presenti due limitazioni:

  • Non è possibile trasferire un dominio in o da Office 365 a meno che il dominio non sia stato registrato in Office 365.

  • Non è possibile trasferire un dominio di Office 365 a un altro registrar se non sono trascorsi almeno 60 giorni dalla registrazione in Office 365.

Eseguire la procedura seguente per ottenere un codice da Office 365 e quindi passare al sito Web dell'altro registrar per configurare il trasferimento del dominio.

  1. Scegliere Domini dopo l'accesso all'interfaccia di amministrazione di Office 365.

  2. Selezionare il dominio di Office 365 da trasferire a un altro registrar e scegliere Impostazioni del dominio.

  3. In Impostazioni privacy scegliere Abilita trasferimento del dominio.

  4. Seguire la procedura per preparare il trasferimento del dominio.

  5. Dopo aver ottenuto il codice, passare al sito Web del registrar in cui si vuole gestire il nome del dominio in futuro e seguire le istruzioni visualizzate per trasferirlo (cercare la Guida sul sito Web).

  6. Se è necessario vedere di nuovo il codice, nella pagina Impostazioni del dominio di Office 365 scegliere Visualizza il codice di autorizzazione per il trasferimento del dominio.

Una volta completato il trasferimento, rinnovare il dominio nel nuovo registrar e gestire qui i relativi server dei nomi.

Come si fa a cambiare il modo in cui vengono gestiti i record DNS in Office 365?

Spostare la gestione del DNS su un host DNS esterno a Office 365

  1. Cambiare i server dei nomi

    1. Accedere al registrar del proprio dominio. 

    2. Sul sito Web del registrar trovare l'area in cui vengono aggiornati i record dei server dei nomi e aggiornare i server dei nomi in modo che puntino all'host DNS del dominio. L'host DNS corrisponde spesso al registrar.

  2. Seguire un collegamento per passare alla configurazione guidata del dominio

    1. Accedere a Office 365 e passare all'interfaccia di amministrazione

    2. Passare alla pagina Domini

    3. Selezionare il dominio, quindi scegliere Gestione DNS.

  3. Scegliere l'opzione per la gestione dei record DNS del dominio:

    1. Nella pagina Configurare i servizi online della configurazione guidata del dominio scegliere Gestisco autonomamente i record DNS e fare clic su Avanti.

    2. Aggiungere i record DNS suggeriti dalla procedura guidata nella pagina Aggiornare il DNS al sito Web del registrar. 

    3. Dopo avere aggiunto i record, tornare a Office 365 e fare clic su Verifica.

Spostare la gestione del DNS su Office 365

  1. Seguire un collegamento per passare alla configurazione guidata del dominio

    1. Accedere a Office 365 e passare all'interfaccia di amministrazione

    2. Passare alla pagina Domini

    3. Selezionare il dominio, quindi scegliere Gestione DNS.

  2. Scegliere l'opzione per la gestione dei record DNS del dominio:

    1. Nella pagina Configurare i servizi online della configurazione guidata del dominio scegliere Configura automaticamente i servizi online (scelta consigliata), quindi fare clic su Avanti.

    2. Se il dominio non è ancora stato verificato, eseguire prima la procedura corrispondente.

    3. Nella pagina Aggiorna impostazioni DNS sono elencati i server dei nomi per Office 365. Passare al registrar del proprio dominio e aggiornare i server dei nomi ai server dei nomi di Office 365.

    4. Dopo aver aggiornato i server dei nomi, attendere almeno un'ora, quindi tornare alla procedura guidata in Office 365 e fare clic su Verifica.

Cosa succede se il provider DNS non supporta alcuni tipi di record?

Se si gestiscono personalmente i record DNS e l'host DNS scelto non supporta tutti i record DNS necessari per Office 365, alcune caratteristiche di Office 365 non saranno disponibili. È consigliabile trasferire il dominio presso un registrar che supporti tutti i record DNS necessari.

Provider che supportano tutti i record DNS necessari:

  • Dynadot

  • eNomCentral

  • Europe Registry

  • GoDaddy

  • Hover

  • MyHosting.com

  • Name.com

  • Nearly Free Speech

  • Nettica

  • Network Information Center (NIC)

  • Network Solutions

  • Register.com

Se i record SRV non sono supportati, le caratteristiche di Office 365 seguenti non sono disponibili:

  • Integrazione della messaggistica istantanea e della presenza di Skype for Business Online con Outlook Web App

  • Comunicazione esterna (federazione) con gli utenti di Skype for Business Online in altre organizzazioni.

  • Connettività Internet pubblica (PIC) con gli utenti di Skype for Business Online che hanno effettuato l'accesso con un account Microsoft (precedentemente noto come Windows Live ID).

Se non sono supportati più record CNAME, è necessario scegliere tra le caratteristiche seguenti per Skype for Business Online:

  • Possibilità per i client di posta elettronica desktop e per dispositivi mobili di usare l'individuazione automatica per trovare automaticamente il servizio di Exchange Online, in modo che gli utenti possano accedere senza dover immettere il nome del server.

  • Possibilità per i client desktop di Skype for Business Online di usare l'individuazione automatica per trovare automaticamente il servizio di Skype for Business Online, in modo che gli utenti possano accedere senza dover immettere il nome del server.

  • Possibilità per i client di Skype for Business Online per dispositivi mobili di usare l'individuazione automatica per trovare automaticamente il servizio di Skype for Business Online, in modo che gli utenti possano accedere senza dover immettere il nome del server.

Se i record SPF/TXT non sono supportati, altre persone potrebbero usare il dominio per inviare posta indesiderata o in altro modo dannosa. I record SPF identificano i server autorizzati a inviare posta elettronica per conto del dominio.

Come si cambia il dominio predefinito in Office 365?

Per scegliere un dominio predefinito, è necessario che sia stato aggiunto almeno un dominio personalizzato a Office 365.

  1. Accedere a Office 365

  2. Aprire la pagina Domini

  3. Nella pagina Domini scegliere il dominio da impostare come predefinito per i nuovi indirizzi di posta elettronica.

  4. Fare clic su Imposta come predefinito.

Non è possibile modificare il nome del dominio .onmicrosoft.com iniziale.

È possibile aggiungere sottodomini personalizzati o più domini in Office 365?

Sì! Per aggiungere sottodomini è necessario gestire impostazioni DNS sul sito Web del registrar. Se si consente Microsoft gestire le impostazioni DNS con i record NS, è possibile aggiungere sottodomini.

In genere, è possibile aggiungere fino a 900 domini all'abbonamento a Office 365.

Ad esempio, è possibile aggiungere i domini contoso.com e contosomarketing.com e quindi i sottodomini www.contoso.com, www.partners.contoso.com, www.partners.marketing.contoso.com e così via.

Quando si aggiungono più domini a Office 365 è possibile ospitare uno qualsiasi dei servizi (ad esempio la posta elettronica) in uno qualsiasi dei domini aggiunti. Quando si configura la posta elettronica per Office 365 aggiornando il record MX del dominio, TUTTI i messaggi inviati al dominio specificato inizieranno a essere recapitati a Office 365. 

Perché è presente un dominio "onmicrosoft.com"?

Office 365 crea automaticamente un dominio, come contoso.onmicrosoft.com, quando ci si iscrive al servizio. L'ID utente creato al momento dell'iscrizione include il dominio, in un formato analogo a luca@contoso.onmicrosoft.com.

Se si vuole ottenere un indirizzo di posta elettronica come luca@contoso.com: acquistare il dominio o seguire semplicemente la procedura in Aggiungere gli utenti e il dominio a Office 365 se lo si possiede già.

  • Dopo l'iscrizione, non è possibile rinominare il dominio onmicrosoft. Se ad esempio il dominio iniziale scelto è fourthcoffee.onmicrosoft.com, non lo si può cambiare in fabrikam.onmicrosoft.com. Per usare un dominio onmicrosoft.com diverso, si dovrà iniziare un nuovo abbonamento a Office 365.

  • Non è possibile rinominare l'URL del sito del team. Sito del team di URL è basato sul proprio nome di dominio onmicrosoft.com e dovuta all'architettura di SharePoint Online works, purtroppo non è possibile rinominare il sito del team.

  • Non è possibile rimuovere il dominio onmicrosoft. Office 365 ne ha bisogno perché viene usato per l'abbonamento. Non è tuttavia necessario usare personalmente il dominio dopo averne aggiunto uno personalizzato.

Si può continuare a usare il dominio iniziale onmicrosoft.com anche dopo l'aggiunta di quello personalizzato. È infatti sempre valido per la posta elettronica e altri servizi. La scelta spetta all'utente.

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×