Domande frequenti su eDiscovery

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Ecco alcune domande frequenti su eDiscovery in Office 365, Exchange 2013, SharePoint 2013 e Lync 2013.

Panoramica   

Che cos'è eDiscovery?

Come funziona eDiscovery in Microsoft Office 365, SharePoint, Exchange e Lync?

Qual è una soluzione di eDiscovery Microsoft tipica aspetto?

Che cos'è il modello di riferimento elettronico individuazione (EDRM)?

Requisiti, limitazioni e configurazione   

Quali piani di servizio o licenze necessarie per eDiscovery

I tipi di contenuto possono essere rilevati?

Quali sono gli elementi unsearchable?

Esistono limiti in quanti origini di contenuto possono essere eseguita la ricerca?

Il centro eDiscovery funziona con diverse versioni del prodotto?

Come configurare un centro eDiscovery?

Che cos'è il ciclo di vita tipico di un caso di eDiscovery? Che cos'è il ciclo di vita tipico di un caso di eDiscovery?

Quali tipi di autorizzazioni necessarie eseguire eDiscovery un utente?

È possibile limitare quali cassette postali possono essere eseguita la ricerca da una persona specifica?

Può controllare ricerca e tenere azioni?

Risorse   

Dove sono reperibili ulteriori informazioni su eDiscovery?

Panoramica

D: Cos'è eDiscovery?

R: eDiscovery, che significa individuazione elettronica, è il processo usato dalle organizzazioni per trovare, mantenere, analizzare e creare pacchetti di contenuti elettronici, ovvero informazioni archiviate elettronicamente, per richieste o indagini giudiziarie.

D: Come funziona eDiscovery in Microsoft Office 365, SharePoint, Exchange e Lync?

R: Il Centro eDiscovery è una raccolta siti di SharePoint in cui si definiscono i casi, si identificano le origini da monitorare, si applica o rimuove un blocco sul contenuto, si inviano query e si rivedono ed esportano i risultati.

Le caratteristiche chiave del Centro eDiscovery includono:

  • Gestire casi    Un utente o un amministratore di eDiscovery crea, gestisce e utilizza casi di eDiscovery tramite il centro eDiscovery (EDC).

  • Lavoro con più tipi di contenuto    Mantenere, eseguire una ricerca ed esportare i documenti, messaggi di posta elettronica, OneNote file, le pagine Web, i post della community, microblogs, messaggi istantanei di Lync e altre informazioni, fornire che la ricerca per indicizzazione indicizzato dal servizio di ricerca.

  • Identificare le origini di contenuto    Origini di contenuto che potrebbero essere rilevanti, ad esempio messaggi di posta elettronica e documenti, vengono aggiunti a una o più raccolte di origine contenuto chiamate set eDiscovery.

  • Eseguire l'archiviazione sul posto    È possibile conservare una copia del contenuto in locale e in tempo reale mentre persone continuano a lavorare sul contenuto originale.

  • Creare ed eseguire query    Consente di ottenere statistiche rapidamente che consentono di rispondere alle domande veloci e il contenuto pertinente.

  • Esportare il contenuto    Dopo avere esaminato i risultati, è possibile trasferire il contenuto pertinente dal sistema in un formato non in linea e portatile.

Exchange esenzioni sul posto ed esenzioni controversia legale    Consentono di inserire il contenuto delle cassette postali in attesa a tempo indefinito, in base a una query o in base a un periodo di tempo. Funzionalità principali includono:

  • Bloccare sul posto le cassette postali dell'utente e conservare in modo irreversibile gli elementi delle cassette postali.

  • Mantenere gli elementi delle cassette postali eliminati dagli utenti o da processi di eliminazione automatica, come Gestione record di messaggistica.

  • Usare il blocco sul posto basato su query per cercare e conservare gli elementi che corrispondono a specifici criteri.

  • Mantenere gli elementi a tempo indefinito o per una durata specifica.

  • Applicare più blocchi a un utente per casi o indagini differenti.

  • Nessun impatto sugli utenti: il blocco sul posto è trasparente.

  • Le ricerche di eDiscovery sul posto includono gli elementi a cui è stato applicato un blocco.

eDiscovery che maiuscole/minuscole contiene la sicurezza di Office 365 e Allinea al centro conformità    È possibile posizionare un'esenzione delle cassette postali Exchange Online, SharePoint Online siti, siti OneDrive for Business e cassetta postale e del sito per i gruppi di Office 365. Per ulteriori informazioni, vedere gestire casi di eDiscovery nella sicurezza di Office 365 e Allinea al centro conformità.

D: Quali sono le caratteristiche di una tipica soluzione Microsoft eDiscovery?

R: utenti di creare, gestire e utilizzano casi di eDiscovery tramite il centro eDiscovery (EDC). Il EDC è una raccolta siti SharePoint 2013 in cui sono definiti casi origini per tenere traccia identificate, le query vengano inviate, query, risultati esaminato e contiene contenuto vengono inseriti o rimossi. Per visualizzare un modello di grandi dimensioni del flusso di tecniche di eDiscovery, scaricare eDiscovery flusso tra SharePoint, Exchange, Lync e nelle condivisioni File.

D: Cos'è l'Electronic Discovery Reference Model (EDRM)?

R: il modello di riferimento individuazione elettronica (EDRM) fornisce indicazioni per fasi del processo di eDiscovery informazioni archiviate elettronicamente (ESI). Fasi EDRM includono:

  • Gestione delle informazioni

  • Identificazione

  • Mantenimento

  • Raccolta

  • Elaborazione

  • Revisione

  • Analisi

  • Produzione

  • Presentazione

Quando il contenuto viene esportato dal centro eDiscovery in SharePoint, viene esportato in un formato EDRM standard viene spesso usato da altri programmi di eDiscovery. Manifesto Elettronico individuazione riferimento modello XML è incluso nell'esportazione per fornire i metadati sugli elementi esportati. Al termine dell'esportazione:

  • I contenuti di Exchange, inclusi quelli di Lync, vengono archiviati in file PST.

  • I contenuti di SharePoint e quelli delle condivisioni file vengono scaricati nel formato nativo.

  • Le pagine di SharePoint vengono acquisite come file MHT.

  • Gli elenchi di SharePoint vengono archiviati come file CSV.

Torna all'inizio

Requisiti, limitazioni e configurazione

D: Quali piani di servizio o licenze sono necessari per eDiscovery?

R: I piani di servizio e prodotti seguenti forniscono caratteristiche di eDiscovery.

Opzioni di Office 365

Caratteristica

Office 365 Business Essentials

Office 365 Business

Office 365 Business Premium

Office 365 Education

Office 365 Enterprise E1

Office 365 Enterprise E3

Office 365 Enterprise E5

Office 365 Education E5

Office 365 Enterprise K1

Centro eDiscovery (SharePoint Online)

No

No

No

No

Blocco per controversia legale (Exchange Online)

No

No

No

No

No

Blocco sul posto (Exchange Online)

No

No

No

No

No

eDiscovery sul posto (Exchange Online)

eDiscovery maiuscole/minuscole contiene (Centro sicurezza e conformità di Office 365 )

No

No

No

No

No

Opzioni di SharePoint Online autonomo

Caratteristica

SharePoint Online piano 1

SharePoint Online piano 2

Centro eDiscovery

No

Opzioni di Exchange Online autonomo

Caratteristica

Exchange Online Piano 1

Exchange Online Piano 2

Chiosco Exchange Online

Blocco per controversia legale

No

No

Blocco sul posto

No

No

eDiscovery in locale

No

Opzioni di SharePoint 2013

Caratteristica

SharePoint Foundation

SharePoint Server 2013 Standard CAL

SharePoint Server 2013 Enterprise CAL

Blocco sul posto

No

No

Exchange Server 2013 e 2016 opzioni

Caratteristica

Exchange Server

Blocco per controversia legale

Blocco sul posto

eDiscovery in locale

Torna all'inizio

D: Quali tipi di contenuto è possibile individuare?

R: Il contenuto di SharePoint sottoposto a ricerca per indicizzazione, inclusi contenuti strutturati come documenti ed elementi di elenco, oltre a blog, wiki e newsfeed. Per essere individuato, il contenuto deve essere indicizzato dalla ricerca. Possono anche essere individuati elementi delle conversazioni di messaggistica di Exchange e Lync archiviati in Exchange. I tipi di contenuto includono:

  • Elementi di Exchange, come messaggi, cassette postali del sito e degli utenti, elementi del calendario e attività, indicizzati dalla ricerca di Exchange

  • Conversazioni di Lync archiviate in Exchange

  • Documenti, post di newsfeed e altri contenuti di SharePoint

  • Contenuti di condivisioni file indicizzati dalla ricerca di SharePoint (solo SharePoint Server 2013)

  • Contenuti di OneDrive for Business indicizzati dalla ricerca di SharePoint

Per altre informazioni sui contenuti indicizzati e sulla risoluzione dei problemi di ricerca, vedere:

D: Quali elementi non sono ricercabili?

R: Gli elementi non ricercabili sono gli elementi delle cassette postali che non possono essere indicizzati dalla ricerca di Exchange o che sono stati indicizzati solo parzialmente. In genere si tratta dei file allegati ai messaggi di posta elettronica. Ecco alcuni motivi per cui i file non possono essere indicizzati per la ricerca:

  • Il filtro per indicizzare il tipo di file non è installato.

  • Il tipo di file è disabilitato per l'indicizzazione.

  • Un file è crittografato con tecnologie non Microsoft.

  • Un file è protetto da password.

L'organizzazione potrebbe essere necessario identificare ed eseguire ulteriori elaborazioni su tali elementi per visualizzare la descrizione delle caratteristiche e il relativo contenuto. Per includere elementi unsearchable nei risultati di una ricerca di eDiscovery, è possibile utilizzare l'opzione elementi unsearchable quando si copia o esportare i risultati della ricerca. Ad esempio, per includere elementi unsearchable durante l'esportazione di risultati della ricerca mediante il centro eDiscovery in SharePoint, selezionare l'opzione Includi elementi crittografati che hanno un formato non riconosciuto.

Per maggiori informazioni, vedere:

Torna all'inizio

D: Esistono limiti sul numero di origini contenuto in cui eseguire ricerche?

R: Sì, ecco i limiti al numero di origini che può essere eseguita la ricerca di una ricerca eDiscovery singola. Esistono limiti diversi in base a se la ricerca viene avviata da SharePoint, Exchange o Centro sicurezza e conformità di Office 365.

Nota : Non esistono limiti pratici al numero di ricerche che è possibile creare. Tuttavia, per ricerche di eDiscovery In locale in Exchange, è possibile eseguire solo due ricerche nello stesso momento.

SharePoint

  • Siti di SharePoint: Illimitato (quando si cercano tutti i siti nell'organizzazione); in caso contrario, il limite è 100 se si seleziona singoli siti per la ricerca.

  • Cassette postali di Exchange: 10.000 (quando si cerca i gruppi di distribuzione o cercare tutte le cassette postali nell'organizzazione); in caso contrario, il limite è 1.500 se si seleziona singole cassette postali per la ricerca.

  • Termini di ricerca di parole chiave /: 500

Exchange Online

  • Cassette postali di Exchange: 10.000 *

  • Termini di ricerca di parole chiave /: 500

Nota : * Archivio delle cassette postali vengono conteggiate rispetto al limite di cassette postali di origine. Questo significa che è possibile cercare un massimo di 5.000 cassette postali se la cassetta postale archivio corrispondente è abilitata per tutte le cassette 5.000 postali.

Per ulteriori informazioni, vedere ricerca di limiti per eDiscovery In locale in Exchange Online

Exchange Server 2013 ed Exchange Server 2016

  • Cassette postali di Exchange: 10.000 *

  • Termini di ricerca di parole chiave /: 500

Nota : * Archivio delle cassette postali vengono conteggiate rispetto al limite di cassette postali di origine. Questo significa che è possibile cercare un massimo di 5.000 cassette postali se la cassetta postale archivio corrispondente è abilitata per tutte le cassette 5.000 postali.

Centro sicurezza e conformità di Office 365

  • Cassette postali di exchange: Nessun limite

  • Siti di SharePoint: Nessun limite

  • Termini di ricerca di parole chiave /: 500

Per ulteriori informazioni, vedere limiti per la ricerca di contenuto nella sicurezza di Office 365 e Allinea al centro conformità.

D: Il Centro eDiscovery funziona con diverse versioni del prodotto?

R: La tabella seguente elenca le origini in cui è possibile eseguire ricerche, applicare blocchi ed esportare. Il contenuto deve essere indicizzato da server che eseguono piani o versioni di Office 365, SharePoint ed Exchange contenenti caratteristiche di eDiscovery.

Ricerca

Ricerca

Blocco sul posto

Blocco sul posto

Esportazione

Esportazione

Origine

Locale

Office 365

Locale

Office 365

Locale

Office 365

SharePoint 2013

Exchange 2013

Exchange Server 2010

No

No

No

No

No

No

SharePoint 2010

No

No

No

No

SharePoint 2007

No

No

No

No

Lync 2013 (se i contenuti sono archiviati in Exchange 2013)

Lync 2010

No

No

No

No

No

No

Condivisioni file indicizzate

No

No

No

No

Contenuto indicizzato da sistemi esterni

No

No

No

No

No

No

D: come configurare un centro eDiscovery in SharePoint?

R: Per configurare un Centro eDiscovery, è necessario essere un amministratore. Creare una nuova raccolta siti basata su un modello di eDiscovery, configurare le autorizzazioni e i gruppi appropriati e impostare la connettività di Exchange. Per le istruzioni, vedere gli articoli seguenti:

Un passaggio chiave configurare eDiscovery consiste nell'aggiungere Exchange o Exchange Online come origine dei risultati. Poiché il centro eDiscovery è basato su una raccolta siti, questa configurazione deve essere apportata a livello di raccolta siti o versioni successive e non a livello di sito. Per ulteriori informazioni, vedere configurare origini dei risultati per la ricerca in SharePoint Server 2013 e gestire origini dei risultati.

Torna all'inizio

D: Qual è il tipico ciclo di vita di un caso di eDiscovery? Qual è il tipico ciclo di vita di un caso di eDiscovery?

R: di seguito sono relative all'utilizzo di casi di eDiscovery in SharePoint 2013 e Centro sicurezza e conformità di Office 365 varie fasi:

  • Crea eDiscovery maiuscole/minuscole    Un caso di eDiscovery è un oggetto logico che funge da contenitore per azienda elementi quali query contiene e i risultati della ricerca. Nel centro eDiscovery un caso di eDiscovery è un sito di collaborazione che è possibile utilizzare per organizzare le informazioni relative alla richiesta di eDiscovery. In Centro sicurezza e conformità di Office 365, un caso di eDiscovery fornisce la stessa funzionalità. All'interno di un caso di eDiscovery, è possibile cercare contenuto, applicare un'esenzione al contenuto, esportare il contenuto e visualizzare lo stato di esenzioni ed esportazioni sono associate le maiuscole/minuscole.

  • Posizione contiene    Applicare un'esenzione significa conservare una copia del contenuto originale per evitare di modifica o eliminazione. Per mantenere il contenuto nel formato originale al momento quando viene applicata un'esenzione viene usato attesa. Quando gli utenti applicano un posto a un sito o una cassetta postale, contenuta del sito o la cassetta postale rimane nella posizione originale.

  • Cercare contenuto    Query di ricerca vengono utilizzate per limitare l'ambito e perfezionare il contenuto che è necessario per un caso particolare. Query efficienti ridurre la pertinenza volume e aumenta complessivo del contenuto per l'elaborazione. In una query, filtri aggiuntivi, come per le parole chiave, iniziare e finire date, domini, gli autori o mittenti ecc possono essere aggiunti per restringere l'individuazione del contenuto.

  • Esportare    Quando si è pronti a inviare il contenuto da eDiscovery a un'autorità o dovrà lavorare con un altro programma legale, è possibile esportare contenuto da un caso.

  • Versione contiene    Una volta tutte le informazioni vengono raccolte dalle origini, possono essere rilasciati contiene.

  • Chiudere casi    Quando vengono completati tutti i procedimenti e le informazioni non più necessarie, è possibile chiudere le maiuscole/minuscole.

D: Quale tipo di autorizzazioni è necessario per eseguire eDiscovery?

R: eDiscovery è un potente strumento che esporre informazioni riservate dal contenuto di SharePoint ed Exchange nell'intera organizzazione. Un utente è autorizzato a eseguire una ricerca eDiscovery in SharePoint ed Exchange. Autorizzazioni per eseguire ricerche di eDiscovery devono essere controllate e monitorare in base ai requisiti di sicurezza e conformità in l'organizzazione. Un responsabile di eDiscovery deve essere in grado di visualizzare tutto il contenuto potenzialmente individuabile. In SharePoint, è consigliabile creare un gruppo di sicurezza per gli utenti di eDiscovery e aggiungere gli utenti appropriati al gruppo di sicurezza. È quindi possibile concedere autorizzazioni per il gruppo di sicurezza, invece di singoli utenti. Scegliere un nome per il gruppo di sicurezza e prendere nota del nome del foglio di lavoro. Registrare anche quali utenti saranno membri del gruppo di sicurezza. Per ulteriori informazioni, vedere pianificare eDiscovery in SharePoint Server 2013 e pianificazione delle autorizzazioni per i siti e contenuto in SharePoint 2013.

In SharePoint Online è possibile usare il Centro eDiscovery per cercare parole chiave o informazioni riservate oppure per eseguire ricerche in base ad altri criteri, in tutti i siti di OneDrive for Business. Ogni utente nell'organizzazione è il proprietario del proprio sito di OneDrive for Business, che si trova nella raccolta di siti denominata https://domain-my.sharepoint.com. Per impostazione predefinita, un amministratore globale o un responsabile della conformità di Office 365 non può usare il Centro eDiscovery per eseguire ricerche nei siti di OneDrive for Business. Per eseguire una ricerca in un sito di OneDrive for Business, gli amministratori o i responsabili della conformità devono essere amministratori della raccolta di siti per il sito specifico. Per altre informazioni, vedere Assegnare autorizzazioni di eDiscovery a siti di OneDrive for Business.

In Exchange o Exchange Online, è necessario aggiungere un utente al gruppo di ruoli gestione individuazione. Aggiunta di utenti al gruppo di ruoli gestione individuazione permette di usare eDiscovery In locale per tutte le cassette postali Exchange 2013 di ricerca e accesso al contenuto potenzialmente sensibili nella posta elettronica nelle cassette postali degli utenti. Contattare l'organizzazione legali o reparti delle risorse Umane prima di assegnare l'autorizzazione a qualsiasi utente. Per ulteriori informazioni, vedere assegnare autorizzazioni di eDiscovery in Exchange.

In Centro sicurezza e conformità di Office 365, è possibile assegnare diversi livelli di autorizzazioni di eDiscovery agli utenti. Per ulteriori informazioni, vedere assegnare autorizzazioni di eDiscovery nella sicurezza di Office 365 e Allinea al centro conformità.

D: È possibile limitare le ricerche di una specifica persona solo a determinate cassette postali?

R: Sì, è possibile utilizzare un ambito di gestione personalizzata per consentire agli utenti specifici o gruppi di cercare un sottoinsieme di cassette postali in un'organizzazione Exchange Server 2013 o Exchange Online. È consigliabile, ad esempio consentire a un responsabile di individuazione di eseguire una ricerca solo le cassette postali degli utenti in una posizione specifica o reparto. È possibile eseguire questa operazione mediante la creazione di un ambito di gestione personalizzata che utilizza un filtro a destinatari specifici destinazione di controllo in base al tipo di destinatario o altre proprietà del destinatario. Per eDiscovery, la proprietà sola in una cassetta postale che è possibile utilizzare per creare un filtro destinatari per un ambito personalizzato è l'appartenenza ai gruppi di distribuzione. Qualsiasi altra proprietà del destinatario non possa essere usata per creare un ambito personalizzato per la ricerca eDiscovery. Per informazioni dettagliate, vedere creare un ambito di gestione personalizzata per la ricerca eDiscovery In locale.

Per la ricerca contenuto in Centro sicurezza e conformità di Office 365, è possibile usare il filtro per consentire un manager eDiscovery eseguire una ricerca solo un sottoinsieme di cassette postali e i siti all'interno dell'organizzazione Office 365 le autorizzazioni di ricerca. Per ulteriori informazioni, vedere configurare autorizzazioni di filtro per la ricerca di contenuto.

D: Si possono controllare le azioni di ricerca e di blocco?

R: è possibile controllare la ricerca sul posto e vale per gli elementi di Exchange nell'interfaccia di amministrazione di Exchange. Nel centro eDiscovery di SharePoint, è possibile controllare le azioni sul contenuto di SharePoint. È anche possibile controllare l'esenzioni e le ricerche eseguite, purché si configura il controllo per interagire con ricerca in anticipo. Le ricerche in Exchange non sono includono le cassette postali specifiche in cui sono stata ricercate, tuttavia. Per ulteriori informazioni sulla configurazione delle impostazioni di controllo in SharePoint, vedere configurare le impostazioni per una raccolta siti di controllo.

Torna all'inizio

Risorse

D: Dove si possono trovare altre informazioni su eDiscovery?

R: Gli articoli seguenti e altre risorse forniscono informazioni sulle tecnologie legate a eDiscovery:

Panoramica di eDiscovery

Office 365

eDiscovery in Office 365

Exchange

SharePoint

Lync

Torna all'inizio

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×