Demistificare le parole chiave: come (e perché) aumentare al massimo la densità delle parole chiave nel proprio curriculum

Agosto 2010

Di Karen Hofferber, Certified Professional Resume Writer (CPRW) presso ResumePower.com

Inserire nel proprio curriculum le parole chiave appropriate è un'eccellente strategia, che si stia attivamente avviando una ricerca di lavoro o semplicemente "sondando il terreno" per indagare sulle possibilità di avanzamento di carriera. Durante i periodi di recessione economica, la competizione per un posto di lavoro può farsi molto agguerrita, ma un curriculum ricco di parole chiave può offrire un significativo vantaggio sugli altri candidati.

Tuttavia, che cosa sono esattamente le "parole chiave" e perché sono così importanti?

La parole chiave sono termini specifici di un settore o di una professione, gergo tecnico, acronimi o termini in voga. Senza pretendere di fornire un elenco completo, le parole chiave possono essere:

  • Titoli di studio     (ad esempio, “MBA”, “BA in marketing”)

  • Certificazioni di settore     (ad esempio, “CCNA”, “CPA”, “CFA”, “MCP”)

  • Posizioni     (ad esempio, “Responsabile IT”, “Direttore vendite”, “Receptionist”, “Responsabile dello sviluppo di business”)

  • Funzioni professionali     (ad esempio, “Gestione back-office”, “Contabilità”, “Paghe e stipendi”, “Raccolta fondi”)

  • Applicazioni per computer     (ad esempio, “Suite Microsoft Office”, “Word”, “Excel”)

  • Termini e programmi specifici di settore     (ad esempio, “Six Sigma”, “ISO”, “HIPAA”)

  • Nomi di datori di lavoro o di scuole     (i nomi dei datori di lavoro vengono utilizzati per la selezione del personale dalla concorrenza)

  • Competenze tecniche     (ad esempio, “Desktop publishing”, “Sicurezza del sistema”, “Gestione HAZMAT”)

  • Competenze personali     (ad esempio, “Coordinamento lavoro di gruppo”, “Risoluzione dei problemi”, “Assistenza clienti”, “Gestione progetti”)

Con la diffusione dei computer e delle tecnologie di scansione, l'inclusione di parole chiave in un curriculum ha assunto una nuova importanza. Il motivo è il fatto che le parole chiave vengono utilizzate come termini di ricerca per restringere il campo dei candidati per una determinata posizione. Quando eseguono ricerche in un database di curriculum (che si tratti di un sistema interno o di un'importante bacheca di offerte di lavoro come Monster.com), i datori di lavoro utilizzano le parole chiave come termini di ricerca nel tentativo di individuare le migliori corrispondenze per la posizione disponibile. Più sono le parole chiave appropriate inserite nel curriculum, maggiore è il numero di “riscontri” che il documento riceverà.

Il proprio curriculum è sufficientemente ricco di parole chiave?

Come è possibile essere certi che il proprio curriculum contenga tutte le parole chiave necessarie per ottenere la massima visibilità?

È possibile aumentare al massimo la densità delle parole chiave nel curriculum svolgendo ricerche online. Visitare importanti bacheche di offerte di lavoro (come Monster.com o CareerBuilder.com) ed esaminare gli annunci relativi a posizioni corrispondenti ai propri obiettivi di carriera. Non limitare la ricerca a una specifica area geografica, ma estenderla a livello nazionale (per il momento non si sta cercando un lavoro: si sta eseguendo una ricerca sulle parole chiave). Prendere nota dei termini ripetuti di frequente in questi annunci. Nelle aree in cui si dispone di competenze o qualifiche, incorporare le parole chiave corrispondenti in qualche punto del curriculum (nel “Profilo delle qualifiche” iniziale, in un elenco puntato “Competenze chiave”, nella sezione “Formazione” o nella sezione “Esperienza professionale”).

Problemi comuni relativi alle parole chiave

Che cosa accade se, dopo aver condotto la ricerca sulle parole chiave, si scopre che per le posizioni di proprio interesse i datori di lavoro cercano candidati con una laurea triennale, ma non si è mai completato il corso? È comunque possibile inserire questa parola chiave, senza alterare i fatti, includendo quanto segue nella sezione “Formazione”:

NOME UNIVERSITÀ – Città, STATO

Laurea triennale in economia, 2000-2003

Completati ¾ dei requisiti del corso prima di accettare una posizione a tempo pieno.

Per fare un altro esempio, si supponga di essere alla ricerca di una posizione nel settore della produzione e di avere osservato ripetutamente annunci che richiedono “esperienza nel metodo Six Sigma”, ma di non avere ricevuto alcuna formazione in quest'area. Tuttavia, dopo avere dedicato un certo tempo allo studio del metodo Six Sigma, si scopre che la maggior parte della formazione sulla gestione che è stata ricevuta ha numerosi punti in comune con i principi Six Sigma. Ecco come gestire una situazione di questo tipo nel proprio curriculum:

  • Formazione approfondita sulla gestione basata sugli elementi fondamentali del metodo Six Sigma.

Suggerimento

Per aumentare al massimo la densità delle parole chiave, è utile includere tutti i formati possibili delle parole chiave in qualche punto del curriculum. Ad esempio, una professionista che ha conseguito un MBA potrebbe riportare questa qualifica nel proprio curriculum come segue:

NOME UNIVERSITÀ – Città, STATO

Master of Business Administration (MBA), 2004

Ottenuto un master in Business Administration ricoprendo al tempo stesso un incarico a tempo pieno.

Nell'esempio precedente sono stati inclusi i termini “MBA”, “Master of Business Administration” e “master”, in modo che, indipendentemente dalla combinazione di parole chiave specificata da un datore di lavoro durante una ricerca, il curriculum venga “trovato” e faccia registrare un “riscontro”.

Suggerimento per la progettazione del curriculum in Microsoft Word: utilizzare al meglio i margini

Quando si tratta di preparare un curriculum, affidarsi alle impostazioni predefinite per i margini della pagina di Word potrebbe non essere una strategia ottimale, sia dal punto di vista pratico che da quello della progettazione.

Nell'attuale mercato del lavoro estremamente competitivo, i curriculum non devono semplicemente riportare l'avanzamento di carriera e la formazione acquisita: devono dimostrare in modo convincente non solo ciò che è stato fatto, ma anche quanto bene lo si è fatto.

Naturalmente, fornire queste informazioni aggiuntive aumenta il conteggio delle parole del curriculum. Regolando i margini in modo da ottenere una simmetria tra il testo e lo spazio vuoto, è possibile realizzare una presentazione visivamente gradevole. L'obiettivo è progettare un curriculum ricco di contenuti senza sopraffare il lettore con una quantità eccessiva di testo nella pagina.

Sfruttare al meglio i margini è realmente una questione di equilibrio. Impostare margini molto stretti per inserire nella pagina una grande quantità di testo è un errore. È improbabile che i lettori siano invogliati a consultare un documento che si presenta in questo modo. D'altra parte, se si impostano margini della pagina troppo ampi, il risultato finale potrebbe avere un aspetto non professionale o di basso livello.

Nella maggior parte dei curriculum è possibile utilizzare un margine superiore/inferiore compreso tra 25 e 12 mm e un margine destro/sinistro compreso tra 25 e 17 mm. Queste impostazioni consentono di aumentare al massimo lo spazio della pagina, senza tuttavia presentare una quantità eccessiva di informazioni.

Per regolare i margini della pagina in Microsoft Word 2010:

  1. Nel gruppo Imposta pagina della scheda Layout di pagina fare clic sul pulsante di visualizzazione della finestra di dialogo nell'angolo inferiore destro.

  2. Nella scheda Margini fare clic sulle frecce per regolare il margine superiore/inferiore e destro/sinistro.

  3. In Applica a selezionare Intero documento.

  4. Fare clic su OK.

Informazioni sull'autore

Karen Hofferber è Certified Professional Resume Writer e Senior Resume Writer presso ResumePower.com. Per chi desidera cambiare lavoro, può essere utile la lettura di The Career Change Resume di Kim Isaacs e Karen Hofferber. È possibile contattare Karen presso ResumePower.com.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×