Definire una relazione in un diagramma modello Database

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Definire le relazioni in Visio utilizzando le chiavi primarie ed esterne in modo che è possibile creare una raccolta di dati da più di una tabella.

Nota : Se si utilizza Visio Pro per Office 365 e informazioni su come decodificare un database esistente in un modello di database, vedere l'argomento decodificare un database esistente.

Per saperne di più

Creare una relazione in un diagramma modello database

Rimuovere una relazione da un modello di database

Definire una relazione a-uno o uno-a-molti

Mostrare le relazioni e le relative proprietà in un diagramma

Se non si trovano le caratteristiche di modellazione del database

È probabile che la versione di Visio non includa le funzionalità che si sta cercando. Per determinare l'edizione di Visio in uso, scegliere Informazioni su Microsoft Office Visio dal menu ?. Il nome dell'edizione è nella prima riga di testo nella finestra di dialogo.

Microsoft Office Visio Standard non include il modello Database - Diagramma modello.

Microsoft Office Visio Professional supporta le funzionalità di progettazione per il modello Diagramma modello Database (che utilizza un database esistente per creare un modello in Visio ), ma non supporta la codifica (che utilizza un modello di database Visio per generare il codice SQL).

Nota : È possibile trovare la famiglia completa di database funzionalità di modellazione, tra cui inverso progettazione e la codifica, in Visio per i progettisti dell'organizzazione. Visio per Enterprise progettisti è incluso in MSDN Premium Subscription, disponibile con Visual Studio edizioni Professional e Visual Studio Team System basato sui ruoli.

Per creare una relazione in un diagramma modello database

  1. Assicurarsi che entrambe le tabelle siano visibili nel diagramma. Se il modello è stato decodificato da un database esistente, potrebbe essere necessario trascinare una o entrambe le tabelle dalla finestra Tabelle e viste nella pagina di disegno.

  2. Fare doppio clic sulla tabella che si desidera rappresenti la parte chiave primaria della relazione.

  3. Nella finestra Proprietà database, in Categorie fare clic su Colonne.

  4. Nella griglia fare clic sulla colonna da utilizzare per identificare in modo univoco ogni riga della tabella e selezionare la casella di controllo PK per impostarla come chiave primaria.

  5. Dallo stencil Relazionale a oggetti o Entità-relazione trascinare una forma Relazione e rilasciarla in uno spazio vuoto della pagina.

  6. Connettere l'estremità superiore alla tabella con la tabella padre.

  7. Connettere l'altra estremità alla tabella figlio.

    Se la seconda tabella non contiene già una colonna con lo stesso nome della chiave primaria, verrà aggiunta alla seconda tabella come una chiave esterna.

Nota : Se le linee di relazione scompaiono, scegliere Opzioni dal menu Database e quindi Documento. Nella scheda Relazioni, in Mostra selezionare la casella di controllo Relazioni.

Torna all'inizio

Per rimuovere una relazione da un modello di database

  1. Fare clic sulla relazione nel modello e premere CANC.

  2. Nella finestra di dialogo Elimina oggetto eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Fare clic su per rimuovere la relazione dal disegno e dal modello sottostante.

    • Fare clic su No per rimuovere solo la linea nel disegno.

      Nota : Se si fa clic su No e in seguito si decide di aggiungere di nuovo la linea nel disegno, selezionare una delle tabelle collegate dalla relazione e scegliere Mostra tabelle correlate dal menu Database.

Suggerimento : È possibile scegliere di rimuovere sempre o di non rimuovere mai le relazioni eliminate dal modello sottostante. Scegliere Opzioni dal menu Database, quindi Modello e passare alla scheda Diagramma logico.

Torna all'inizio

Per definire una relazione uno-a-uno o uno-a-molti

La cardinalità di una relazione indica il numero di righe di una tabella che possono essere associate direttamente a un numero di righe specifico di un'altra tabella. Ad esempio, in un reparto possono essere presenti numerosi dipendenti, ma un dipendente può appartenere a un solo reparto. La cardinalità è in genere espressa in termini quali uno-a-uno, uno-a-molti e molti-a-molti.

  1. Fare doppio clic sulla relazione.

  2. Nella finestra Proprietà database, in Categorie fare clic su Varie.

  3. In Cardinalità scegliere la cardinalità che meglio si adatta alla relazione. Per le relazioni uno-a-molti, la scelta ottimale è Zero o molti o Uno o molti.Per le relazioni uno-a-uno, la scelta ottimale è Zero o uno o Uno e solo uno.

Torna all'inizio

Per visualizzare le relazioni e le relative proprietà in un diagramma

È possibile visualizzare o nascondere le informazioni sulle relazioni nel diagramma.

  1. Scegliere Opzioni dal menu Database e quindi Documento.

  2. Nella scheda Relazioni selezionare le caselle di controllo relative alle informazioni che si desidera visualizzare nel diagramma.

    È possibile visualizzare o nascondere le informazioni seguenti:

    • Relazioni

    • Cardinalità

    • Notazione di zampe di gallina

    • Frase verbo

    • Azioni referenziali

Torna all'inizio

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×