DB.VALORI (funzione DB.VALORI)

Questo articolo descrive la sintassi della formula e l'uso della funzione DB.VALORI  in Microsoft Excel.

Descrizione

Estrae un singolo valore da una colonna di un elenco o database che soddisfa le condizioni specificate.

Sintassi

DB.VALORI(database; campo; criteri)

Gli argomenti della sintassi della funzione DB.VALORI sono i seguenti:

  • Database    Obbligatorio. Intervallo di celle che costituisce l'elenco o il database. Un database è un elenco di dati correlati in cui le righe di informazioni correlate costituiscono i record e le colonne di dati i campi. La prima riga dell'elenco contiene le etichette relative a ciascuna colonna.

  • Campo    Obbligatorio. Indica quale colonna viene utilizzata nella funzione. Immettere l'etichetta di colonna racchiusa tra virgolette doppie, quale "Età" o "Rendimento", oppure immettere un numero, senza racchiuderlo tra virgolette, che rappresenta la posizione della colonna nell'elenco, ovvero 1 per la prima colonna, 2 per la seconda colonna e così via.

  • Criteri    Obbligatorio. Intervallo di celle contenente le condizioni specificate. È possibile utilizzare qualsiasi intervallo per l'argomento di criteri, purché includa almeno un'etichetta di colonna e una cella sottostante l'etichetta di colonna in cui specificare una condizione per la colonna.

Osservazioni

  • Se nessun record soddisfa i criteri, DB.VALORI restituirà il valore di errore #VALORE!.

  • Se più record soddisfano i criteri, DB.VALORI restituirà il valore di errore #NUM!.

  • È possibile utilizzare come argomento di criteri un intervallo qualsiasi, purché includa almeno un'etichetta di colonna e una cella sottostante l'etichetta di colonna in cui specificare la condizione.

    Se l'intervallo G1:G2 contiene ad esempio l'etichetta di colonna "Reddito" nella cella G1 e l'importo di € 10.000 nella cella G2, sarà possibile definire l'intervallo con il nome RedditoCorrispondente e utilizzarlo come argomento criteri nelle funzioni del database.

  • Sebbene sia possibile posizionare l'intervallo dei criteri in qualsiasi punto nel foglio di lavoro, è consigliabile non posizionarlo sotto l'elenco. Se si aggiungono all'elenco ulteriori informazioni, tali informazioni verranno aggiunte alla prima riga sotto l'elenco. Se la riga sotto l'elenco non è vuota, le nuove informazioni non potranno essere aggiunte.

  • Verificare che l'intervallo dei criteri non si sovrapponga all'elenco.

  • Per eseguire un'operazione su un'intera colonna del database, inserire una riga vuota sotto le etichette di colonna nell'intervallo dei criteri.

Esempio

Copiare i dati di esempio contenuti nella tabella seguente e incollarli nella cella A1 di un nuovo foglio di lavoro di Excel. Per visualizzare i risultati delle formule, selezionarle, premere F2 e quindi premere INVIO. Se necessario, è possibile regolare la larghezza delle colonne per visualizzare tutti i dati.

Albero

Altezza

Età

Rendimento

Profitto

Altezza

="=Melo"

>10

<16

="Pero"

>12

Albero

Altezza

Età

Rendimento

Profitto

Melo

18

20

14

€ 105

Pero

12

12

10

€ 96

Ciliegio

13

14

9

€ 105

Melo

14

15

10

€ 75

Pero

9

8

8

€ 77

Melo

8

9

6

€ 45

Formula

Descrizione

Risultato

=DB.VALORI(A5:E11;"Rendimento";A1:A3)

Restituisce il valore di errore #NUM! in quanto più di un record soddisfa i criteri (qualsiasi melo o pero).

#NUM!

=DB.VALORI(A5:E11;"Rendimento";A1:F3)

Restituisce 10 (il rendimento del melo nella riga 9) perché è l'unico record che soddisfa le condizioni in A1:F3.

10

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×