Criteri delle query. Parte 2: Uso di LIKE

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Nella parte 1 di questa serie in tre parti abbiamo esaminato un esempio di base dell'uso di criteri in una query per rendere più specifica la domanda. Ciò risulta utile se l'elemento da cercare è noto. Ma se invece si vuole ottenere un elenco di corrispondenze inesatte, ad esempio tutti i contatti il cui cognome inizia con una lettera specifica,Access include potenti strumenti da usare nei criteri delle query per recuperare dati di questo tipo, ossia i caratteri jolly e l'operatore LIKE.

Caratteri jolly

I caratteri jolly, come sa bene chiunque abbia giocato a poker, possono essere sostituiti da altri caratteri. Esistono dieci caratteri jolly, ma in uno specifico database è possibile usarne solo cinque. Cinque di questi caratteri soddisfano uno standard chiamato ANSI-89 e gli altri cinque lo standard ANSI-92. Ogni database supporta uno dei due standard, ma non entrambi. È possibile impostare un'opzione per specificare quale standard ANSI usare.

Caratteri ANSI-89

Carattere  

Descrizione

Esempio

*

Corrisponde a un numero qualsiasi di caratteri.
È possibile usare l'asterisco in qualsiasi punto di una stringa di caratteri.

wh * trova cosa, colore e coperta, ma non ascolto o parco.

?

Corrisponde a qualsiasi carattere numerico.

B?llo trova ballo, bello e bollo.

[ ]

Usato con altri caratteri (racchiusi tra parentesi quadre).
Corrisponde a qualsiasi singolo carattere tra parentesi quadre.

B[ ae ] tto Trova tutto e tatto, ma non tetto

!

Usato tra parentesi quadre insieme ad altri caratteri.
Corrisponde a qualsiasi carattere non incluso nelle parentesi quadre.

b[! ae ] tto trova tetto, ma non tutto o tatto

-

Usato tra parentesi quadre insieme ad altri caratteri.
Corrisponde a uno qualsiasi dei caratteri di un intervallo.
È necessario specificare l'intervallo in ordine crescente (dalla A alla Z, non dalla Z alla A).

m[a-c]i trova mai, mbi e mci.

#

Corrisponde a qualsiasi singolo carattere numerico.

1#3 trova 103, 113, 123

Caratteri ANSI-92

Carattere  

Descrizione

Esempio

%

Corrisponde a un numero qualsiasi di caratteri.
Può essere usato come primo o ultimo carattere nella stringa.

wh % trova nome, note e notare ma non ascolto o parco.

_

Corrisponde a qualsiasi carattere numerico.

B_llo trova ballo, bello e bollo.

[ ]

Usato con altri caratteri.
Corrisponde a qualsiasi singolo carattere all'interno delle parentesi quadre.

B[ ae ] llo trova ballo e bello, ma non tetto

^

Usato tra parentesi quadre insieme ad altri caratteri.
Corrisponde a qualsiasi carattere non incluso nelle parentesi quadre.

b[^ ae ] tto trova fattura e bullo, ma non ballo o campana

-

Usato tra parentesi quadre insieme ad altri caratteri.
Corrisponde a uno qualsiasi dei caratteri di un intervallo.
È necessario specificare l'intervallo in ordine crescente (dalla A alla Z, non dalla Z alla A).

m[a-c]i trova mai, mbi e mci.

Operatore LIKE

Access richiede la parola "Like" in qualsiasi criterio che prevede caratteri jolly. L'operatore LIKE viene usato immediatamente prima della stringa contenente i caratteri jolly. Access richiede inoltre che la stringa sia racchiusa tra virgolette. Ad esempio, per trovare dati corrispondenti che contengono la lettera T, usare questa espressione:

LIKE "*t*"

Nelle versioni recenti Access aggiunge automaticamente l'operatore LIKE e le virgolette se l'utente li omette. Quindi, se si usa l'espressione *t* Access la sostituisce con Like "*t*" quando si esegue la query o si sposta il cursore all'esterno del criterio.

LIKE e caratteri jolly in azione

Se si desidera guardare un video che illustra l'utilizzo di questi strumenti, provare a questo video di YouTube su Like e caratteri jolly nei criteri di query di Access.

Passaggio successivo: nella parte 3 di questa serie in tre parti verrà illustrata la richiesta di input mediante un parametro.

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×