Criteri delle query. Parte 1: Essere specifici

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Questa è la prima di una serie in tre parti sull'uso dei criteri nelle query.

Le query sono una parte fondamentale dello sviluppo e dell'uso di qualsiasi database. Oltre a offrire la possibilità di apportare modifiche in blocco ai dati, rappresentano il modo in cui vengono poste domande sui dati. I criteri delle query consentono di porre domande più specifiche. Così, invece di chiedere "Quando ricorrono i compleanni dei miei contatti?" è possibile chiedere "Chi festeggerà il compleanno il prossimo mese?"

Esaminiamo queste domande in Access. La prima domanda è una query molto semplice di una singola tabella (Contatti). Chiede semplicemente ad Access di selezionare il nome e la data di nascita di tutti i contatti presenti nella tabella:

struttura query senza criteri

Quando viene eseguita la query, si ottiene l'elenco completo:

Tutti i record restituiti in una query senza criteri

Si tratta di una query elementare. In questo particolare esempio, l'elenco da esaminare non è molto lungo, ma immaginiamo di avere centinaia di contatti. È improbabile che si scelga di cercare spesso i compleanni di tutti. Vediamo ora come sia possibile usare un criterio per porre una domanda più utile: chi festeggerà il compleanno questo mese?

Ecco di nuovo la struttura della query, solo che questa volta abbiamo aggiunto un'espressione nella riga Criteri del campo Data di nascita:

espressione nella riga criteri del campo data di nascita

Eseguendo la query, vedremo ora solo i contatti i cui compleanni ricorrono questo mese:

I criteri della query restituiscono i dipendenti che festeggiano il compleanno nel mese corrente

È possibile leggere informazioni su come criteri delle query e ottenere una serie completa di esempi, vedere l'articolo esempi di criteri di query.

Passaggio successivo: nella parte 2 di questa serie in parte 3, imparare a utilizzare i caratteri jolly e operatore LIKE come criteri.

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×