Creazione di uno strumento Elenchi personalizzato tramite l'importazione di soluzioni di modelli di modulo di InfoPath

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

È possibile creare uno strumento Elenchi personalizzato tramite soluzioni di modelli di modulo progettate in Microsoft Office InfoPath. Durante lo sviluppo di uno strumento Elenchi personalizzato, il progettista di uno strumento Elenchi esegue in genere la procedura seguente:

  1. Creare un'area di lavoro di Groove e aggiungere un nuovo strumento Elenchi.

  2. Fare clic su Avvia per accedere alla finestra di progettazione dello strumento Elenchi.

    Durante le iterazioni di sviluppo dello strumento, è possibile accedere alla finestra di progettazione facendo clic sulla scheda Visualizza e quindi su Apri finestra di progettazione.

    Nella finestra di progettazione eseguire le attività seguenti:

    1. Creare modelli di modulo.

      Gli utenti dello strumento Elenchi creano elementi compilando modelli di modulo.

    2. Creare visualizzazioni per l'ordinamento di voci di elenco.

    3. Impostare altre funzionalità di progettazione nella finestra di progettazione di elenchi, ad esempio lo stile Trasforma, filtri di vistae Ordina.

    4. Attivare o disattivare le impostazioni e opzioni per lo strumento, ad esempio consentire agli utenti la ricerca e di modificare le visualizzazioni.

    5. Salvare e pubblicare le modifiche di progettazione apportate allo strumento Elenchi.

    6. Testare e aggiornare la progettazione fino a quando non è pronta per l'immissione dei dati.

      Per aggiornare la progettazione, è in genere necessario apportare modifiche alle soluzioni dei modelli di modulo in InfoPath e reimportarle, insieme agli aggiornamenti alle impostazioni nello strumento Elenchi personalizzato in SharePoint Workspace.

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×