Creazione di grafici dall'inizio alla fine

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Grafici consigliati

La creazione di grafici è un processo che richiede più passaggi, ma in Excel 2013 abbiamo semplificato ulteriormente tutti i passaggi necessari.

Iniziare scegliendo uno dei grafici consigliati in base ai propri dati e quindi finalizzarlo con pochi passaggi per ottenere un grafico dall'aspetto professionale contenente tutti i dati da mostrare.

Suggerimenti prima di iniziare

  • Consentire a Excel elaborazione dell'utente    Se in grado di orientarsi tra le numerose opzioni di grafico o si perde la creazione guidata grafico disponibile nelle versioni precedenti di Excel, provare a Introduzione a un grafico consigliato di Excel.

  • Ottimizzare il grafico in pochi passaggi    Accanto al grafico sono disponibili tre pulsanti che consentono di aggiungere elementi del grafico, ad esempio titoli ed etichette dati, modificare l'aspetto e il layout del grafico e definire i dati da includere senza dover esaminare la barra multifunzione Strumenti grafico per trovare gli elementi desiderati.

  • Copiare il grafico in altri programmi    Anche se è possibile creare i grafici direttamente in altri programmi di Office, ad esempio Word e PowerPoint, copiare i grafici da Excel in un altro programma, con o senza un collegamento ai dati in Excel, è spesso un modo veloce ed efficace per includere i grafici in altri file.

  • Usare Power View per creare grafici    Se si è installato Office Professional Plus, provare a usare il componente aggiuntivo Power View. Power View consente di trasformare i dati di tabella di Excel in grafici e altre visualizzazioni e li presenta in rapporti avanzati e interattivi dall'aspetto professionale.

Creare il grafico

Tipi di grafico disponibili

Se non si è esperti nella creazione di grafici, esaminare i tipi di grafici che si possono creare in Excel e acquisire alcune nozioni di base sui modi più efficaci per disporre i propri dati in ognuno di essi.

Selezionare i dati per un grafico

Immettere quindi i dati nel modo appropriato in base al grafico desiderato e selezionare il grafico per crearlo.

Creare un grafico

Quando si è pronti per creare il grafico, Selezionare i dati e scegliere il grafico da un elenco dei grafici consigliati.

Aggiungere un grafico a torta

Grafici a torta potrebbe non essere sempre il modo migliore per confrontare visivamente i dati, ma ancora un tipo di grafico più comune. Seguire queste procedure consigliate per presentare i dati in un grafico a torta. Per dare risalto a sezioni in un grafico a torta, provare a estrazione di singoli sezioni, esplosione tutte le sezioni o separare le sezioni più piccole in un grafico torta della torta o barre della torta.

Creare un grafico pivot

Se si ha una grande quantità di dati e si desidera interagire con i dati nel grafico, creare un grafico pivot autonomo (disaccoppiato) che offre controlli di filtro interattivi che consentono di analizzare un sottoinsieme di dati. Excel può consigliare un grafico pivot per i dati senza che sia necessario creare una tabella pivot ad esso associata.

Ottimizzare il grafico

Aggiungere un titolo al grafico

È possibile sostituire il titolo del grafico segnaposto con un titolo di grafico appropriato, formattarlo nel modo desiderato o spostarlo in un altro punto del grafico.

Aggiungere etichette dati a un grafico

Facilitare la comprensione del grafico aggiungendo le etichette dati che mostrano informazioni dettagliate su una serie di dati o sui singoli punti dati.

Cambiare le etichette degli assi di un grafico

In un grafico le etichette vengono mostrate per qualsiasi asse orizzontale, verticale e di profondità. Le etichette mostrano automaticamente il testo dai dati di origine per descrivere i dati visualizzati ma è possibile usare anche i propri testi.

Aggiungere barre di errore a un grafico

Le barre di errore consentono di individuare i margini di errore a colpo d'occhio. È possibile aggiungerli a tutti i punti dati in una serie di dati come un importo di errore standard, una percentuale o una deviazione standard.

Aggiungere una linea di tendenza o della media mobile a un grafico

Per mostrare le tendenze dei dati o le medie ponderate, aggiungere una linea di tendenza al grafico. Una linea di tendenza consente anche di prevedere i valori futuri mostrando le tendenze in aumento o in diminuzione.

Creare un grafico combinato con un asse secondario

Quando i numeri del grafico variano in modo significativo o quando sono presenti vari tipi di dati, ad esempio prezzo e volume, è possibile tracciare i valori di una o più serie di dati in un asse verticale secondario.

Modificare il colore o lo stile di un grafico

Se non si è soddisfatti dei colori e degli stili grafici standard, è possibile cambiarli entrambi in modo rapido scegliendone altri da un'ampia gamma di opzioni disponibili nelle raccolte Stile e Colore.

Formattare il grafico

Un nuovo riquadro attività semplifica la formattazione di qualsiasi elemento grafico. Per aprirlo, fare clic con il pulsante destro su qualsiasi elemento grafico.

Salvare un grafico personalizzato come modello

Se si prevede di riutilizzare un grafico creato in precedenza, è possibile salvarlo come modello e riapplicarlo come qualsiasi altro grafico.

Modificare i dati in un grafico

Aggiungere una serie di dati al grafico

Se si aggiungono altri dati al foglio di lavoro, è possibile includerli rapidamente nel grafico.

Cambiare la serie di dati in un grafico

Per modificare i dati visualizzati nel grafico, usare i filtri grafico per mostrare o nascondere le serie di dati. È anche possibile modificare e ridisporre i dati della serie di dati tramite la casella Seleziona origine dati.

Usare il grafico in un altro programma

Copiare un grafico di Excel in un altro programma di Office

Per mostrare un grafico di Excel in una presentazione di PowerPoint, un documento di Word o un messaggio di Outlook, è sufficiente copiarlo e usare le opzioni disponibili per incollarlo nell'altro programma di Office nel modo desiderato.

Inserire un grafico da un foglio di calcolo di Excel in Word

Se i dati da tracciare non sono molti, è possibile provare a creare un grafico direttamente in Word, senza prima crearlo in Excel. Tuttavia, se la quantità di dati è significativa o se i dati cambiano regolarmente e si desidera mantenere aggiornato il grafico, è consigliabile creare il grafico in Excel e quindi copiarlo nel documento.

Usare Power View per creare grafici interattivi

Avviare Power View in Excel 2013

Se si usa Office Professional Plus, il componente aggiuntivo Power View è già installato. Per avviarlo, fare clic su Inserisci > Power View.

Creare grafici e altre visualizzazioni in Power View

Questo componente aggiuntivo consente di creare grafici e altre visualizzazioni in un foglio di Power View tipo dashboard e quindi di disporre i dati a proprio piacimento. È possibile interagire con una delle visualizzazioni del foglio e notare l'impatto dei filtri incrociati sulle altre ed evidenziare relazioni che prima erano passate inosservate.

Importante : I grafici e le altre visualizzazioni di Power View funzionano solo in Power View. Non è possibile copiarle da un foglio di Power View a un foglio di Excel e non è possibile copiare grafici o grafici pivot di Excel in un foglio di Power View.

Creare un report Power View con i dati di Microsoft Azure Marketplace

Questa esercitazione consente di provare Power View scaricando i dati disponibili gratuitamente da Microsoft Azure Marketplace e combinandoli con altri dati sul Web per creare grafici e mappe interattivi e interessanti nei fogli di Power View. Sarà possibile scoprire gli aeroporti e le linee aeree statunitensi che hanno registrato le migliori prestazioni nel dicembre 2011.

Guardare i video su Power View

Per apprendere guardando i video, è possibile consultare questa raccolta di video sulla creazione e l'interazione con diversi tipi di visualizzazioni in Power View.

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×