Creare una macro

È possibile creare una macro per eseguire una serie specifica di azione e un gruppo di macro per eseguire invece una serie di azioni correlate.

In Microsoft Office Access 2007 le macro possono essere contenute in oggetti macro, denominati talvolta macro autonome, oppure possono essere incorporate nelle proprietà di evento di maschere, report o controlli. Le macro incorporate sono parte integrante dell'oggetto o del controllo a cui appartengono. Al contrario delle macro incorporate, gli oggetti macro vengono visualizzati nel riquadro di spostamento nella sezione Macro.

Per saperne di più

Informazioni sul Generatore di macro

Per creare una macro autonoma

Per creare un gruppo di macro

Per creare una macro incorporata

Modificare una macro

Utilizzare le condizioni per controllare le azioni delle macro

Ulteriori informazioni sulle azioni di macro

Informazioni sul Generatore di macro

Si utilizza il Generatore di macro per creare e modificare le macro. Per aprire il Generatore di macro:

  • Nel gruppo Altro della scheda Crea fare clic su Macro. Se questo comando non è disponibile, fare clic sulla freccia al di sotto del pulsante Modulo o del pulsante Modulo di classe, quindi fare clic su Macro.Button image

    Verrà visualizzato il Generatore di macro.

Macro Builder

Nella finestra del Generatore di macro è possibile definire l'elenco di azioni che si desidera includere nella macro. Quando si apre per la prima volta il Generatore di macro, vengono visualizzate le colonne Azione, Argomenti e Commento.

In Argomenti azione si immettono e si modificano gli argomenti relativi a ogni azione di macro a sinistra di quest'ultima, se necessari. A destra viene inoltre visualizzata una casella contenente una breve descrizione di ogni azione o argomento. Fare clic su un'azione o un argomento per leggerne la descrizione nella casella.

È possibile utilizzare i comandi della scheda Struttura del Generatore di macro per creare, verificare ed eseguire una macro.

Nella tabella seguente vengono illustrati i comandi disponibili nella scheda Struttura.

Gruppo

Comando

Descrizione

Strumenti

Esegui

Consente di eseguire le azioni elencate nella macro.

Passo a passo

Consente di abilitare la modalità passo a passo. Se si esegue la macro in questa modalità, verrà eseguita un'azione alla volta. Al termine di ogni azione viene visualizzata la finestra di dialogo Macro passo a passo. Fare clic su Passo nella finestra di dialogo per passare all'azione successiva. Fare clic su Interrompi tutte le macro per interrompere tutte le macro in esecuzione. Fare clic su Continua per uscire dalla modalità passo a passo ed eseguire le azioni rimanenti senza interruzioni.

Generatore

Quando si immette un argomento che può contenere un'espressione, questo pulsante è abilitato. Fare clic su Generatore per aprire la finestra di dialogo Generatore di espressioni che può essere utilizzata per generare l'espressione.

Righe

Inserisci righe

Consente di inserire una o più righe di azioni vuote sopra la riga o le righe selezionate.

Elimina righe

Consente di eliminare la riga o le righe di azioni selezionate.

Mostra/Nascondi

Mostra tutte le azioni

Consente di visualizzare un numero più o meno ampio di azioni nell'elenco a discesa Azione.

  • Per visualizzare un elenco più esteso di azioni di macro, fare clic su Mostra tutte le azioni. Quando l'elenco esteso di azioni di macro è disponibile, il pulsante Mostra tutte le azioni risulta selezionato. Se si seleziona un'azione di macro nell'elenco, potrebbe essere necessario impostare in modo esplicito lo stato di attendibilità del database per poter eseguire l'azione.

  • Per passare dall'elenco esteso di azioni di macro a quello breve in cui vengono visualizzate solo le azioni che possono essere utilizzate in un database non considerato attendibile, accertarsi che il pulsante Mostra tutte le azioni non sia selezionato.

    Suggerimento   Se il pulsante Mostra tutte le azioni è selezionato, fare clic su talepulsante per deselezionarlo. Se il pulsante Mostra tutte le azioni non è selezionato, viene visualizzato l'elenco breve che include solo le macro considerate attendibili.

Nomi macro

Consente di visualizzare o nascondere la colonna Nome macro. I nomi delle macro sono necessari nei gruppi di macro per distinguere l'una dall'altra, ma facoltativi per altri aspetti. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione Creare un gruppo di macro.

Condizioni

Consente di visualizzare o nascondere la colonna Condizione. Questa colonna viene utilizzata per immettere espressioni che determinano quando un'azione deve essere eseguita.

Argomenti

Consente di visualizzare o nascondere la colonna Argomenti. In questa colonna vengono visualizzati gli argomenti relativi a ogni azione di macro in modo da semplificare la lettura della macro. Se la colonna Argomenti non è visualizzata, è necessario fare clic su ogni azione e leggerne gli argomenti in Argomenti azione. Non è possibile immettere argomenti nella colonna Argomenti.

Torna all'inizio

Per creare una macro autonoma

  1. Nel gruppo Altro della scheda Crea fare clic su Macro. Se questo comando non è disponibile, fare clic sulla freccia al di sotto del pulsante Modulo o del pulsante Modulo di classe, quindi fare clic su Macro.Button image

    Verrà visualizzato il Generatore di macro.

  2. Per aggiungere un'azione alla macro:

    • Nel Generatore di macro fare clic sulla prima cella vuota nella colonna Azione.

    • Digitare l'azione che si desidera utilizzare oppure fare clic sulla freccia per visualizzare l'elenco delle azioni disponibili e quindi selezionare l'azione da utilizzare.

      Select a macro action

    • In Argomenti azione nella parte inferiore del Generatore di macro specificare gli argomenti relativi all'azione, se necessari.

      Enter action arguments

      Nota   

      • Gli argomenti vengono visualizzati nella colonna Argomenti nell'elenco delle azioni durante la digitazione nel riquadro Argomenti azione. Tuttavia, la colonna Argomenti è di sola visualizzazione e non è possibile immettervi alcun argomento.

      • Per visualizzare una breve descrizione di ogni argomento, fare clic nella casella dell'argomento nel riquadro Argomenti azione e quindi leggerne la descrizione nella casella adiacente.

        Suggerimenti

        • Per un argomento dell'azione la cui impostazione corrisponde a un nome di oggetti di database, è possibile impostare l'argomento trascinando l'oggetto dal riquadro di spostamento nella casella dell'argomento Nome oggetto dell'azione.

        • È inoltre possibile creare un'azione trascinando un oggetto di database dal riquadro di spostamento in una riga vuota nel Generatore di macro. Se si trascina una tabella, una query, una maschera, un report o un modulo nel Generatore di macro, viene automaticamente aggiunta un'azione che apre la tabella, la query, la maschera o il report. Se si trascina una macro nel Generatore di macro, viene automaticamente aggiunta un'azione che esegue la macro.

    • Facoltativamente, digitare un commento per l'azione nella colonna Commento.

  3. Per aggiungere altre azioni alla macro, spostarsi in un'altra riga di azione e ripetere il passaggio 2.

Quando si esegue la macro, le azioni vengono eseguite nell'ordine in cui sono elencate.

Torna all'inizio

Per creare un gruppo di macro

Se si desidera raggruppare più macro correlate in un unico oggetto macro, è possibile creare un gruppo di macro.

  1. Nel gruppo Altro della scheda Crea fare clic su Macro. Se questo comando non è disponibile, fare clic sulla freccia al di sotto del pulsante Modulo o del pulsante Modulo di classe, quindi fare clic su Macro.Button image

    Verrà visualizzato il Generatore di macro.

  2. Nel gruppo Mostra/Nascondi della scheda Struttura fare clic su Nomi macro Button image, se quest'ultimo non è già selezionato.

    Verrà visualizzata la colonna Nome macro nel Generatore di macro.

    Nota   Nei gruppi delle macro i nomi sono necessari per distinguere le singole macro tra loro. Il nome della macro viene visualizzato sulla stessa riga della prima azione della macro. La colonna Nome macro viene lasciata vuota per le azioni immediatamente successive. La macro termina in corrispondenza della voce successiva presente nella colonna Nome macro.

  3. Nella colonna Nome macro digitare un nome per la prima macro del gruppo di macro.

  4. Aggiungere le azioni che si desidera vengano eseguite dalla prima macro:

    • Nella colonna Azione fare clic sulla freccia per visualizzare l'elenco di azioni.

    • Scegliere l'azione che si desidera utilizzare.

    • In Argomenti azione specificare gli argomenti relativi all'azione, se necessari.

      Per visualizzare una breve descrizione di ogni argomento, fare clic nella casella dell'argomento e quindi leggerne la descrizione a destra dell'argomento stesso.

      Suggerimenti

      • Per un argomento di azione la cui impostazione corrisponde a un nome di oggetto di database, è possibile impostare l'argomento trascinando l'oggetto dal riquadro di spostamento nella casella dell'argomento Nome oggetto dell'azione.

      • È inoltre possibile creare un'azione trascinando un oggetto di database dal riquadro di spostamento in una riga vuota nel Generatore di macro. Se si trascina una tabella, una query, una maschera, un report o un modulo nel Generatore di macro, viene automaticamente aggiunta un'azione che apre la tabella, la query, la maschera o il report. Se si trascina una macro nel Generatore di macro, viene automaticamente aggiunta un'azione che esegue la macro.

    • Facoltativamente, digitare un commento per l'azione.

  5. Passare alla riga vuota successiva e quindi digitare un nome per la macro nella colonna Nome macro.

  6. Aggiungere le azioni che si desidera vengano eseguite dalla macro.

  7. Ripetere i passaggi 5 e 6 per ogni macro nel gruppo.

Nella figura seguente viene illustrato un piccolo gruppo di macro contenente due macro, i cui nomi vengono visualizzati nella colonna Nome macro. Ogni macro contiene due azioni.

Macro group example

Nota   

  • Quando si salva il gruppo di macro, il nome specificato sarà il nome del gruppo di macro. Nell'esempio precedente, il nome del gruppo di macro è Macro3. Tale nome verrà visualizzato in Macro nel riquadro di spostamento. Per fare riferimento a una specifica macro all'interno di un gruppo di macro, utilizzare la sintassi seguente:

    nomegruppomacro.nomemacro

    Ad esempio, Macro3.FoundMsg nella figura precedente si riferisce alla seconda macro del gruppo.

  • Se si esegue un gruppo di macro facendo doppio clic nel riquadro di spostamento oppure facendo clic su Esegui Esempio di uno sfondo sfumato nel gruppo Strumenti della scheda Struttura, verrà eseguita soltanto la prima macro del gruppo fino al raggiungimento del secondo nome di macro.

Torna all'inizio

Per creare una macro incorporata

Le macro incorporate differiscono da quelle autonome in quanto sono memorizzate nelle proprietà di eventi in maschere, report o controlli e non vengono visualizzate come oggetti in Macro nel riquadro di spostamento. Ciò può semplificare la gestione del database poiché non è necessario tenere traccia di oggetti macro separati contenenti macro per maschere o report. Le macro incorporate saranno inoltre incluse nella maschera o nel report ogni volta che si copia, importa o esporta la maschera o il report.

Se ad esempio di desidera impedire la visualizzazione di un report che non contiene dati, è possibile incorporare una macro nella proprietà evento Su report vuoto del report. È possibile utilizzare l'azione FinestraMessaggio per visualizzare un messaggio e quindi l'azione AnnullaEvento per annullare il report invece di visualizzare una pagina vuota.

  1. Nel riquadro di spostamento fare clic con il pulsante destro del mouse sulla maschera o report che conterrà la macro e quindi scegliere Visualizzazione Struttura Icona del pulsante o Visualizzazione Layout Panoramica sulle query.

  2. Se la finestra delle proprietà non è già visualizzata, premere F4 per aprirla.

  3. Fare clic sul controllo o sulla sezione contenente la proprietà di evento in cui si desidera incorporare la macro. È inoltre possibile selezionare il controllo, la sezione o l'intero report o maschera utilizzando l'elenco a discesa in Tipo di selezione nella parte superiore della finestra delle proprietà.

  4. Nella finestra delle proprietà fare clic sulla scheda Evento.

  5. Fare clic sulla proprietà di evento in cui si desidera incorporare la macro e quindi su Button image. .

  6. Nella finestra di dialogo Scegli generatore fare clic su Generatore di macro e quindi scegliere OK.

  7. Nel Generatore di macro fare clic nella prima riga vuota della colonna Azione.

  8. Selezionare l'azione desiderata nell'elenco a discesa Azione.

  9. Immettere gli eventuali argomenti necessari in Argomenti azione.

  10. Se si desidera aggiungere un'altra azione, fare clic nella riga successiva della colonna Azione e ripetere i passaggi 8 e 9.

  11. Dopo aver completato la macro, fare clic su Salva e quindi scegliere Chiudi.

La macro verrà eseguita ad ogni attivazione della proprietà di evento.

Nota   

  • Access consente di generare un gruppo di macro come macro incorporata. Quando viene attivato l'evento, tuttavia, verrà eseguita solo la prima macro del gruppo. Le macro successive vengono ignorate.

  • Non è possibile convertire le macro incorporate in Visual Basic, Applications Edition (VBA) utilizzando lo strumento Converti macro in Visual Basic nel gruppo Macro della scheda Strumenti database. Se si prevede di convertire le macro in codice VBA, è consigliabile creare macro autonome piuttosto che macro incorporate. Sarà così possibile utilizzare lo strumento Converti macro in Visual Basic per convertirle in VBA.

Torna all'inizio

Modificare una macro

  • Per inserire una riga di azione    Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla riga di azione sopra quella in cui si desidera inserire la nuova riga e quindi fare clic su Inserisci righe Procedura di utilizzo della Creazione guidata Query.

  • Per eliminare una riga di azione    Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla riga di azione che si desidera eliminare e quindi fare clic su Elimina righe Scheda Formato, gruppo Stili forme (linea).

  • Per spostare una riga di azione    Selezionare la riga di azione facendo clic sull'intestazione di riga a sinistra dell'azione e quindi trascinarla in una nuova posizione.

È possibile inserire, eliminare o spostare più righe selezionando innanzitutto il gruppo di righe e quindi eseguendo l'operazione desiderata. Per selezionare un gruppo di righe, fare clic sull'intestazione di riga della prima riga da selezionare, tenere premuto MAIUSC e quindi fare clic sull'intestazione di riga dell'ultima riga da selezionare. L'intestazione di riga è la casella ombreggiata a sinistra di ogni riga di azione.

Un metodo alternativo per selezionare più righe è quello di posizionare il puntatore sull'intestazione di riga della prima riga da selezionare, quindi fare clic e trascinare verso l'alto o verso il basso per selezionare le altre righe.

Nota   Quando si selezionano le righe facendo clic con il mouse e trascinandole, la prima riga che si seleziona non deve essere già selezionata. Se è già selezionata, verrà presupposto che si sta cercando di trascinare la riga in una nuova posizione.

Torna all'inizio

Utilizzare le condizioni per controllare le azioni delle macro

È possibile utilizzare qualsiasi espressione che dia come risultato True/False oppure Sì/No in una condizione. L'azione della macro verrà eseguita se la condizione dà come risultato True oppure Sì.

Per immettere una condizione per un'azione di macro, è necessario innanzitutto visualizzare la colonna Condizione nel Generatore di macro:

  • Nel gruppo Mostra/Nascondi della scheda Struttura fare clic su Condizioni Icona del pulsante.

Digitare un'espressione nella colonna Condizione. Non anteporre all'espressione un segno di uguale (=). Per applicare una condizione a più azioni contemporaneamente, digitare ... in ogni colonna successiva. Ad esempio:

Scheda Penne

Suggerimento   Per ignorare temporaneamente un'azione, immettere False come condizione. Può essere utile ignorare temporaneamente un'azione durante i tentativi di risoluzione dei problemi in una macro.

Esempi di condizioni di macro

Utilizzare l'espressione

Per eseguire l'azione se

[Città]="Parigi"

Parigi è il valore Città nel campo della maschera da cui è stata eseguita la macro.

DCount("[IDOrdine]", "Ordini")>35

Il numero totale di voci nel campo IDOrdine della tabella Ordini è maggiore di 35.

DCount("*", "Dettagli ordini", "[IDOrdine]=Forms![Ordini]![IDOrdine]")>3

Il numero totale di voci nella tabella Dettagli ordini il cui campo IDOrdine corrisponde al campo IDOrdine della maschera Ordini è maggiore di tre.

[DataSpedizione] Between #02.02.07# And #02.03.07#

Il valore del campo DataSpedizione della maschera da cui viene eseguita la macro non è precedente al 02.02.07 né successivo al 02.03.07.

Forms![Prodotti]![Scorte]<5

Il valore del campo Scorte della maschera Prodotti è minore di 5.

IsNull([Nome])

Il valore del campo Nome nella maschera da cui viene eseguita la macro è Null, vale a dire che non contiene alcun valore. Questa espressione è equivalente a [Nome] Is Null.

[Paese]="UK" And Forms![TotaliVendite]![Numero ordini]>100

Il valore del campo Paese nella maschera da cui viene eseguita la macro è UK e il valore del campo Numero ordini della maschera TotaliVendite è maggiore di 100.

[Paese] In ("Francia"; "Italia"; "Spagna") And Len([CAP])<>5

Il valore del campo Paese nella maschera da cui viene eseguita la macro è Francia, Italia o Spagna e il codice postale non è costituito da 5 caratteri.

FinestraMessaggio("Confermare le modifiche?",1)=1

Si sceglie OK in una finestra di dialogo in cui la funzione FinestraMessaggio visualizza il messaggio Confermare le modifiche?. Scegliendo Annulla, l'azione verrà ignorata.

[TempVar]![MyVar]=43

Il valore della variabile temporanea MyVar, creata utilizzando l'azione macro ImpostaTempVar, è uguale a 43.

[ErroreMacro]<>0

Il valore della proprietà Numero dell'oggetto ErroreMacro è diverso da 0 e ciò indica che si è verificato un errore nella macro. È possibile utilizzare questa condizione insieme alle azioni di macro CancellaErroreMacro e SuErrore per controllare le conseguenze di un errore.

Per ulteriori informazioni sulle espressioni, vedere l'articolo Creare un'espressione.

Torna all'inizio

Ulteriori informazioni sulle azioni di macro

Quando si utilizza il Generatore di macro, è possibile ottenere ulteriori informazioni su un'azione o un argomento facendo clic su di esso per leggerne una descrizione nella casella nell'angolo inferiore destro della finestra del Generatore di macro. A ogni azione di macro è inoltre associato un argomento della Guida. Per ulteriori informazioni su un'azione fare clic su di essa nell'elenco di azioni e quindi premere F1.

Torna all'inizio

Si applica a: Access 2007



Queste informazioni sono risultate utili?

No

Che cosa possiamo migliorare?

255 caratteri rimanenti

Per tutelare la privacy, non includere informazioni di contatto nei commenti e suggerimenti. Consulta la nostra informativa sulla privacy.

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Risorse di supporto

Cambia lingua