Creare un sito in SharePoint Server 2007

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Prima di creare un sito in Microsoft Office SharePoint Server 2007, è necessario stabilire se un sito secondario all'interno di un nuovo sito principale o la struttura del sito esistenti. Questo articolo fornisce informazioni di base per informazioni su come determinare. Se è necessario indicazioni aggiuntive o se è necessario creare diversi siti secondari o principali, è consigliabile rivolgersi all'amministratore del server.

In questo articolo

Panoramica

Decidere se creare un sito secondario o un sito principale

Creare un sito secondario nel sito esistente

Creare un sito principale utilizzando la creazione siti in modalità self-service

Altri modi per creare siti

Panoramica

Un sito è un gruppo di pagine Web correlate nel punto in cui il team possa collaborare ai progetti, riunioni e condividere informazioni. L'organizzazione consente e siti secondari per dividere il contenuto del sito in siti distinti, gestibili separatamente. Ad esempio, l'organizzazione potrebbe creare un sito distinto per ogni prodotto o area geografica.

I siti Web principali possono includere più siti secondari, che a loro volta possono inoltre ulteriori siti secondari. L'intera struttura di un sito Web principale e di tutti i relativi siti secondari viene definita raccolta siti.

La possibilità di creare siti e siti secondari dipende dal modo in cui l'organizzazione ha impostato i siti e le autorizzazioni necessarie per crearli. Alcune organizzazioni desiderano infatti mantenere uno stretto controllo sugli utenti autorizzati a creare i siti, nonché sui tempi e sui percorsi in cui vengono creati. Altre organizzazioni offrono invece una maggior libertà di accesso consentendo agli utenti di creare i siti in caso di necessità.

Sito secondario

È possibile creare un nuovo sito secondario nella struttura esistente del sito se si dispone del livello di autorizzazione Progettazione. Per impostazione predefinita, la prima parte dell'URL di un nuovo sito secondario corrisponde all'URL del relativo sito padre. Un sito secondario può ereditare le autorizzazioni e la struttura del sito esistente, tuttavia è possibile specificare autorizzazioni e una struttura univoca. Per impostazione predefinita, ad esempio, in un nuovo sito secondario vengono utilizzate la barra dei collegamenti superiore e la home page esistenti. È tuttavia possibile specificare una barra dei collegamenti superiore e una home page personalizzate.

barra dei collegamenti superiore

La barra dei collegamenti superiore è rappresentata da uno o più schede con collegamenti ipertestuali visualizzate nella parte superiore di tutte le pagine. Se ad esempio il nome del sito è Pianificazione convention, è possibile visualizzare i collegamenti al sito Pianificazione convention nella barra dei collegamenti superiore del sito padre. In tal modo i visitatori del sito padre potranno individuare facilmente il sito Pianificazione convention.

È possibile includere un nuovo sito secondario creato negli elementi di spostamento del sito padre per consentirne una più agevole individuazione. È ad esempio possibile includere il sito secondario nella barra dei collegamenti superiore e nella barra di avvio veloce del sito padre. La barra di avvio veloce viene visualizzata nella parte laterale della maggior parte delle pagine destinate all'utente direttamente sotto il collegamento Visualizza tutto il contenuto del sito.

Barra di avvio veloce

Sito principale

Per impostazione predefinita, è necessario essere un amministratore per creare siti principali, nonché raccolte siti basate su siti principali. L'amministratore può tuttavia attivare la creazione di siti in modalità self-service per consentire ad altri utenti di creare siti principali. Se la creazione di siti in modalità self-service è attivata, gli utenti che dispongono dei livelli di autorizzazione Controllo completo, Progettazione, Collaborazione e Lettura potranno creare siti. Un sito principale non può ereditare la struttura o le autorizzazioni da un altro sito in quanto dispone infatti di elementi di spostamento e autorizzazioni personalizzate. Le autorizzazioni sono tuttavia modificabili. Quando si crea un nuovo sito principale, i collegamenti ad esso non vengono aggiunti automaticamente a un altro sito. È quindi possibile modificare gli elementi di spostamento di altri siti in modo che puntino al nuovo sito principale.

Nota : Per impostazione predefinita, i nuovi siti principali e il relativo sito raccolte vengono create in una directory di siti che si basa sul percorso server. Ad esempio, l'URL per un sito denominato Sito_A sarà sarebbe: http://server_name/sites/Site_A/default.aspx. Per impostazione predefinita, il nome del percorso è denominato /sites, anche se il nome può variare a seconda della lingua del sito. Un amministratore può modificare il nome o il percorso di questo percorso definendo percorsi gestiti. Quando si crea un sito tramite la creazione siti in modalità self-service, tuttavia, non è possibile modificare il percorso dei siti.

Torna all'inizio

Decidere se creare un sito secondario o un sito principale

È necessario decidere se creare siti secondari nella stessa raccolta siti oppure siti Web principali in raccolte siti distinte. Questa decisione è basata su diversi fattori, tra cui le caratteristiche comuni ai vari siti, la possibilità di gestirli singolarmente e la possibilità di condividerne gli elementi, ad esempio la struttura o le funzionalità di ricerca.

In una raccolta siti tutti i siti possono utilizzare le stesse caratteristiche seguenti:

  • Struttura

  • Tipi di contenuto

  • Flussi di lavoro

  • Gruppi di protezione

  • Campi di ricerca tra elenchi

  • Ambito di ricerca

  • Set di caratteristiche

Scegliere siti secondari nella stessa raccolta siti nelle circostanze seguenti:

  • Si desidera condividere la struttura tra siti.

  • Si desidera che i siti secondari ereditino le autorizzazioni dai siti padre.

  • Si desidera condividere elenchi tra i siti.

  • Si desidera condividere elementi di progettazione, ad esempio temi o stili, tra i siti.

Scegliere siti Web principali in raccolte siti distinte nelle circostanze seguenti:

  • È necessario definire impostazioni di protezione distinte per siti diversi.

    Nota : Sebbene si disponga di autorizzazioni univoche per un sito secondario, è possibile che talvolta si desideri evitare che due siti condividano utenti e autorizzazioni. In tali casi è necessario utilizzare raccolte siti distinte.

  • Potrebbe essere necessario spostare la raccolta siti in un database diverso in futuro.

  • Si desidera poter eseguire il backup o il ripristino solo di tale sito.

  • Si desidera poter limitare l'ambito di un flusso di lavoro solo a tale sito.

  • Si desidera disporre di un ambito di ricerca distinto solo per tale sito.

Torna all'inizio

Creare un sito secondario nel sito esistente

Prima di creare un sito, verificare di essere nel percorso del sito in cui si desidera creare un nuovo sito secondario.

  1. Fare clic su Visualizza tutto il contenuto del sito e quindi su Crea nella pagina Tutto il contenuto del sito.

    Suggerimento : Nella maggior parte dei casi, è possibile usare il menu Azioni sito Icona del pulsante per completare questo passaggio.

  1. In Pagine Web fare clic su Siti e aree di lavoro.

  2. Nella sezione Titolo e descrizione digitare un titolo per il sito. Il titolo è obbligatorio.

    Il titolo verrà visualizzato nella parte superiore della pagina Web e negli elementi di spostamento che consentono agli utenti di individuare e aprire il sito.

  3. Digitare una descrizione dello scopo del sito nella casella Descrizione. La descrizione è facoltativa.

    La descrizione verrà visualizzata nella parte superiore della pagina Web e consentirà agli utenti di comprendere lo scopo del sito.

  4. Nella sezione Indirizzo sito Web digitare un URL per il sito. La prima parte viene inserita automaticamente.

    Per evitare possibili problemi durante l'aggiornamento o la modifica del sito, nell'indirizzo Web non utilizzare nessuno dei caratteri speciali seguenti.

    Caratteri speciali da evitare

    Specifiche ial caratteri da evitare

    /

    \\

    :

    *

    ?

    "

    <

    >

    |

    #

    \t

    {

    }

    %

  5. Nella sezione Selezione modello fare clic sulla scheda desiderata e quindi selezionare il modello di sito desiderato.

    Per ulteriori informazioni sui modelli di sito, vedere l'articolo modelli di sito predefiniti.

  6. Nella sezione Autorizzazioni scegliere se si desidera garantire l'accesso agli stessi utenti che dispongono di accesso a questo sito padre o a un set univoco di utenti.

    Se si fa clic su Utilizza autorizzazioni esclusive, è possibile impostare le autorizzazioni in un secondo momento dopo aver terminato l'immissione delle informazioni nella pagina corrente.

  7. Nella sezione Struttura selezionare se si desidera che il nuovo sito sia visibile nella struttura del sito padre.

    È possibile visualizzare il sito nella barra di avvio veloce, la barra dei collegamenti superiore o entrambi. Barra di avvio veloce Visualizza sul lato maggior parte delle pagine destinate all'utente direttamente sotto il collegamento Visualizza tutto il contenuto del sito. Sulla barra dei collegamenti superiore viene visualizzato come una o più schede con collegamenti ipertestuali nella parte superiore di tutte le pagine.

    Nota : Se la sezione di spostamento non disponibile in questa pagina, è possibile attivare le caratteristiche di pubblicazione sul sito (e del sito padre). Per visualizzare il sito nella barra di spostamento del sito padre, modificare le impostazioni di spostamento del sito padre (vedere l'articolo configurare gli elementi nella pagina Impostazioni struttura di spostamento del sito).

  8. Nella sezione Ereditarietà struttura specificare se si desidera che il sito erediti la barra dei collegamenti superiore dal sito padre o disponga di un set di collegamenti personalizzato sulla barra dei collegamenti superiore.

    Questa impostazione influisce anche sulla visualizzazione del nuovo sito nella struttura di spostamento del sito padre. La struttura di spostamento include un set di collegamenti ipertestuali che consentono agli utenti di spostarsi rapidamente verso l'alto nella gerarchia dei siti in una raccolta siti, ad esempio Pianificazione convention. Quando ci si sposta verso il basso nella gerarchia dei siti, la struttura di spostamento viene visualizzata nella pagina già visitata. Se si fa clic su No, il sito secondario non conterrà la struttura di spostamento del sito padre.

  9. Nella sezione Sito categorie, scegliere se il nuovo tipo sia visibile nella directory siti del sito padre.

    È possibile scegliere tra categorie predefinite, ad esempio Information Technology, vendite e finanze. Si possono visualizzare nuove categorie create da un altro membro dell'organizzazione (vedere l'articolo aggiungere o modificare categorie nella Directory siti).

    Nota : Se non si visualizzare la sezione Siti categorie in questa pagina, le caratteristiche di pubblicazione potrebbero non essere abilitate nel sito (e del sito padre). Per visualizzare il sito nella directory siti, modificare le impostazioni di spostamento del sito padre (vedere l'articolo aggiungere un collegamento a un sito esistente).

  10. Fare clic su Crea.

    Se è stato specificato che si desidera utilizzare per il sito secondario la stessa autorizzazione del relativo sito padre, il nuovo sito verrà creato quando si fa clic su Crea. Se invece è stato specificato che si desidera utilizzare autorizzazioni univoche, verrà visualizzata la pagina Imposta gruppi per il sito in cui è possibile impostare i gruppi per il sito secondario.

  11. Se viene visualizzata la pagina Imposta gruppi per il sito, sarà necessario specificare se si desidera creare nuovi gruppi o utilizzare quelli esistenti per visitatori, membri e proprietari del sito. In ogni sezione eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Se si fa clic su Crea nuovo gruppo, accettare il nome creato automaticamente per il nuovo gruppo di SharePoint oppure digitare un nuovo nome e quindi aggiungere gli utenti desiderati. Fare clic sull'icona del segno di spunta per verificare i nomi digitati oppure fare clic sull'icona della Rubrica per cercare altri nomi nell'elenco.

      Nella sezione Visitatori del sito è inoltre possibile aggiungere tutti gli utenti autenticati al gruppo dei visitatori. Per impostazione predefinita, ai membri del gruppo dei visitatori viene infatti concessa l'autorizzazione per leggere il contenuto del sito.

    • Se si fa clic su Utilizza un gruppo esistente, selezionare nell'elenco il gruppo di SharePoint desiderato.

      Se sono disponibili diversi gruppi di SharePoint, è possibile ridurre l'elenco. Fare clic su Aumenta per visualizzare l'elenco completo oppure su Comprimi per ridurre il numero di voci visualizzate nell'elenco.

  12. Scegliere OK.

Torna all'inizio

Creare un sito principale utilizzando la creazione siti in modalità self-service

Per poter creare un sito tramite la creazione siti in modalità self-service, è necessario che un amministratore attivi dapprima Creazione siti in modalità self-service in Amministrazione centrale SharePoint.

Se la creazione siti in modalità self-service è attivata, nell'elenco Annunci del sito verrà visualizzato un annuncio che include un collegamento per la creazione di un sito. Se l'annuncio non è visibile, chiedere all'amministratore informazioni sull'URL della modalità self-service per la creazione di siti.

  1. Passare al sito principale nella raccolta siti.

    Se ci si trova in un sito secondario del sito principale, fare clic sulla home page sulla barra dei collegamenti superiore oppure sul primo sito nella gerarchia della struttura di spostamento. Se ad esempio la struttura di spostamento è Sito del team >Marketing>Progetti, perché è visualizzata la pagina Progetti della pagina del sito Marketing, fare clic su Sito del team.

  2. Nella home page del sito principale esaminare l'elenco Annunci.

    Se nella home page non è presente nessun annuncio relativo alla creazione siti in modalità self-service, fare clic su Annunci per visualizzare l'elenco completo. Se l'elenco Annunci non è visibile, fare clic su Visualizza tutto il contenuto del sito e quindi cercare Annunci in Elenchi.

    Suggerimento : In alternativa all'utilizzo dell'elenco annunci, è possibile immettere un URL nella barra degli indirizzi del browser e passare direttamente alla pagina di creazione siti in modalità self-service. Per impostazione predefinita, la pagina di creazione siti in modalità self-service denominata scsignup. Con questo nome, è possibile utilizzare http://<servername>/_layouts/Scsignup.aspx URL (dove < nomeserver > è il nome del server) per accedere alla pagina. Se si prevede di utilizzare questo metodo, ignorare il passaggio successivo (relative agli annunci).

  3. Nell'annuncio denominato Creazione siti in modalità self-service fare clic sull'URL per la creazione di un nuovo sito Web. Se l'URL non è visibile, fare clic sull'annuncio per aprirlo completamente.

    Per impostazione predefinita, il nome dell'annuncio è Creazione siti in modalità self-service, tuttavia è possibile che sia stato personalizzato dall'amministratore.

  4. Nella pagina Nuovo sito di SharePoint digitare un titolo per il sito nella sezione Titolo e descrizione. Il titolo è obbligatorio.

    Il titolo verrà visualizzato nella parte superiore della pagina Web e negli elementi di spostamento che consentono agli utenti di individuare e aprire il sito.

  5. Nella sezione Titolo e descrizione digitare una descrizione dello scopo del sito nella casella Descrizione. La descrizione è facoltativa.

    La descrizione verrà visualizzata nella parte superiore della pagina Web e consentirà agli utenti di comprendere lo scopo del sito.

  6. Nella sezione Indirizzo sito Web digitare un URL per il sito. La prima parte viene inserita automaticamente.

    Per evitare possibili problemi durante l'aggiornamento o la modifica del sito, nell'indirizzo Web non utilizzare nessuno dei caratteri speciali seguenti.

    Caratteri speciali da evitare

    Caratteri speciali da evitare

    /

    \\

    :

    *

    ?

    "

    <

    <

    |

    #

    \t

    {

    }

    %

  7. Nella sezione Selezione modello fare clic sulla scheda desiderata e quindi selezionare il modello di sito desiderato.

    Per ulteriori informazioni sui modelli di sito, vedere l'articolo modelli di sito predefiniti.

  8. Fare clic su Crea.

    Verrà visualizzata la pagina Imposta gruppi per il sito in cui è possibile impostare gruppi per il sito.

  9. In ogni sezione della pagina Imposta gruppi per il sito accettare il nome creato automaticamente per il nuovo gruppo di SharePoint oppure digitare un nuovo nome e quindi aggiungere gli utenti o i gruppi desiderati. Fare clic sull'icona del segno di spunta per verificare i nomi digitati oppure fare clic sull'icona della Rubrica per cercare altri nomi nell'elenco.

  10. Scegliere OK.

Torna all'inizio

Altri modi per creare siti

Ci sono altri modi per creare siti, se si è un amministratore o uno sviluppatore o se si dispone di un programma di progettazione Web compatibile con Office SharePoint Server 2007.

  • Creare siti in Amministrazione centrale SharePoint    Se si è un amministratore del server, è possibile creare raccolte siti utilizzando Amministrazione centrale SharePoint. Per ulteriori informazioni, vedere Guida di amministrazione centrale e SharePoint Server TechCenter.

  • Creare siti usando un'operazione su una riga di comando    Se si è un amministratore, è possibile creare siti utilizzando il comandoescreatesite parametri. Per ulteriori informazioni, vedere Guida di amministrazione centrale e SharePoint Server TechCenter.

  • Creare siti a livello di programmazione    Se si è uno sviluppatore, è possibile creare e personalizzare siti a livello di programmazione. Per ulteriori informazioni, visitare il Portale per sviluppatori di SharePoint Server 2007.

  • Creare siti con un programma di progettazione Web compatibile    Se si dispone di un programma di progettazione Web compatibile con Office SharePoint Server 2007, ad esempio Microsoft Office SharePoint Designer 2007, è possibile creare e personalizzare siti utilizzando tale programma.

Torna all'inizio

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×