Creare un riferimento allo stesso intervallo di celle in più fogli di lavoro

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Un riferimento che rimanda alla stessa cella o allo stesso intervallo in più fogli è detto riferimento 3D. Il riferimento 3D è un sistema pratico ed efficiente per fare riferimento a più fogli di lavoro che seguono lo stesso schema e contengono lo stesso tipo di dati, ad esempio per consolidare i dati di preventivo di diversi reparti di un'organizzazione.

Per saperne di più

Informazioni sui riferimenti 3D

Come cambiano i riferimenti 3D in caso di spostamento, copia, inserimento o eliminazione di fogli di lavoro

Creare un riferimento 3D

Creare un nome per un riferimento 3D

Passaggi successivi

Informazioni sui riferimenti 3D

È possibile sommare le allocazioni finanziarie di tre diversi reparti (Vendite, Risorse Umane e Marketing), contenute ognuna in un diverso foglio di lavoro, utilizzando il seguente riferimento 3D:

=SUM(Sales:Marketing!B3)

È anche possibile aggiungere un ulteriore foglio di lavoro e quindi spostarlo nell'intervallo a cui fanno riferimento le formule utilizzate. Ad esempio, per aggiungere un riferimento alla cella B3 nel foglio di lavoro Strutture, trascinare la scheda del foglio di lavoro Strutture per spostarlo tra i fogli di lavoro Vendite e Risorse umane, come illustrato nell'esempio seguente.

Inserimento di un altro foglio in un consolidamento

Poiché la formula contiene un riferimento 3D a un intervallo di nomi di fogli di lavoro Vendite:Marketing!B3, tutti i fogli di lavoro dell'intervallo verranno inclusi nel nuovo calcolo.

Torna all'inizio

Come cambiano i riferimenti 3D in caso di spostamento, copia, inserimento o eliminazione di fogli di lavoro

Negli esempi seguenti vengono illustrate le conseguenze dello spostamento, della copia, dell'inserimento o dell'eliminazione di fogli di lavoro inclusi in un riferimento 3D. Verrà utilizzata la formula =SOMMA(Foglio2:Foglio6!A2:A5) per sommare le celle da A2 ad A5 dei fogli di lavoro da 2 a 6.

Inserimento o copia     Se si inseriscono o si copiano dei fogli di lavoro tra Foglio2 e Foglio6 (gli estremi in questo esempio), Excel include nel calcolo tutti i valori contenuti nelle celle da A2 ad A5 dei fogli di lavoro aggiunti.

Eliminazione     Se si eliminano dei fogli di lavoro tra Foglio2 e Foglio6, Excel rimuove dal calcolo i rispettivi valori.

Spostamento     Se si spostano dei fogli di lavoro compresi tra Foglio2 e Foglio6 in una posizione esterna all'intervallo di fogli di lavoro a cui si fa riferimento, Excel rimuove dal calcolo i rispettivi valori.

Spostamento di un estremo     Se si sposta Foglio2 o Foglio6 in una posizione diversa nella stessa cartella di lavoro, il calcolo verrà aggiornato in base ai fogli di lavoro compresi tra i due estremi dopo lo spostamento, a meno che non si inverta l'ordine degli estremi. Se si inverte l'ordine degli estremi, il riferimento 3D sostituirà il foglio di lavoro spostato che fungeva da estremo. Se ad esempio si utilizza un riferimento Foglio2:Foglio6 e si sposta Foglio2 dopo Foglio6 nella cartella di lavoro, la formula verrà modificata in modo da puntare a Foglio3:Foglio6. Se si antepone Foglio6 a Foglio2, la formula punterà a Foglio2:Foglio5.

Eliminazione di un estremo     Se si elimina Foglio2 o Foglio6, Excel rimuove dal calcolo i relativi valori.

Torna all'inizio

Creare un riferimento 3D

  1. Fare clic sulla cella in cui si desidera immettere la funzione.

  2. Digitare = (segno di uguale), immettere il nome della funzione, quindi digitare una parentesi aperta.

    In un riferimento 3D è possibile utilizzare le funzioni seguenti:

Funzione

Descrizione

MEDIA

Calcola la media aritmetica di una serie di numeri.

MEDIA.VALORI

Calcola la media aritmetica di una serie di numeri includendo testo e valori logici.

CONTA.NUMERI

Conta le celle che contengono numeri.

CONTA.VALORI

Conta le celle che non sono vuote.

MEDIA.ARMONICA

Restituisce la media armonica di un set di dati di numeri positivi, ovvero il reciproco della media aritmetica dei reciproci.

CURTOSI

Restituisce la curtosi di un set di dati.

GRANDE

Restituisce il k-esimo valore più grande di un set di dati, ad esempio il quinto numero più grande.

MAX

Trova il valore massimo in una serie di valori.

MAX.VALORI

Trova il valore massimo in una serie di valori includendo testo e valori logici.

MEDIANA

Restituisce la mediana, ovvero il numero che si trova a metà di una determinata serie di numeri.

MIN

Trova il valore minimo in una serie di valori.

MIN.VALORI

Trova il valore minimo in una serie di valori includendo testo e valori logici.

PERCENTILE

Restituisce il k-esimo dato percentile dei valori in un intervallo, dove k è nell'intervallo 0..1 (fornita per la compatibilità con le versioni precedenti di Excel).

ESC.PERCENTILE

Restituisce il k-esimo dato percentile dei valori in un intervallo, dove k è nell'intervallo 0..1, estremi esclusi.

INC.PERCENTILE

Restituisce il k-esimo dato percentile dei valori in un intervallo, dove k è nell'intervallo 0..1, estremi inclusi.

PERCENT.RANGO

Restituisce il rango di un valore in un set di dati come percentuale (0..1) del set di dati (fornita per la compatibilità con le versioni precedenti di Excel).

ESC.PERCENT.RANGO

Restituisce il rango di un valore in un set di dati come percentuale (0..1, estremi esclusi) del set di dati.

INC.PERCENT.RANGO

Restituisce il rango di un valore in un set di dati come percentuale (0..1, estremi inclusi) del set di dati.

QUARTILE

Restituisce il quartile di un set di dati, in base ai valori del percentile da 0..1 (fornita per la compatibilità con le versioni precedenti di Excel).

ESC.QUARTILE

Restituisce il quartile di un set di dati, in base ai valori del percentile da 0..1, estremi esclusi.

INC.QUARTILE

Restituisce il quartile di un set di dati, in base ai valori del percentile da 0..1, estremi inclusi.

PRODOTTO

Moltiplica i numeri.

RANGO

Restituisce il rango di un numero in un elenco di numeri ovvero la sua dimensione in relazione ad altri valori dell'elenco (fornita per la compatibilità con le versioni precedenti di Excel).

RANGO.UG

Restituisce il rango di un numero in un elenco di numeri ovvero la sua dimensione in relazione ad altri valori dell'elenco.

RANGO.MEDIA

Restituisce il rango di un numero in un elenco di numeri ovvero la sua dimensione in relazione ad altri valori dell'elenco.

ASIMMETRIA

Restituisce il grado di asimmetria di una distribuzione.

PICCOLO

Restituisce il k-esimo valore più piccolo di un set di dati.

DEV.ST.C

Calcola la deviazione standard sulla base di un campione.

DEV.ST.P

Calcola la deviazione standard di un'intera compilazione di dati.

DEV.ST.VALORI

Calcola la deviazione standard in base a un campione includendo testo e valori logici.

DEV.ST.POP.VALORI

Calcola la deviazione standard di un'intera compilazione di dati includendo testo e valori logici.

MEDIA.TRONCATA

Restituisce la media della parte interna di un set di dati.

SOMMA

Somma i numeri.

VAR.C

Stima la varianza sulla base di un campione.

VAR.P

Calcola la varianza per un'intera compilazione di dati.

VAR.VALORI

Calcola la varianza in base a un campione includendo testo e valori logici.

VAR.POP.VALORI

Calcola la varianza per un'intera compilazione di dati includendo testo e valori logici.

  1. Fare clic sulla scheda del primo foglio di lavoro a cui si desidera fare riferimento.

  2. Scegliere la scheda dell'ultimo foglio di lavoro a cui si desidera fare riferimento tenendo premuto il tasto MAIUSC.

  3. Selezionare la cella o l'intervallo di celle a cui fare riferimento.

  4. Completare la formula e quindi premere INVIO.

Torna all'inizio

Creare un nome per un riferimento 3D

  1. Nel gruppo Nomi definiti della scheda Formule fare clic su Definisci nome.

  2. Digitare un nome da assegnare al riferimento nella casella Nome della finestra di dialogo Nuovo nome. La lunghezza dei nomi non può superare i 255 caratteri.

  3. Nella casella Riferito a selezionare il segno di uguale (=) e il riferimento e quindi premere BACKSPACE.

  4. Fare clic sulla scheda del primo foglio di lavoro a cui si desidera fare riferimento.

  5. Fare clic sulla scheda dell'ultimo foglio di lavoro a cui si desidera fare riferimento tenendo premuto il tasto MAIUSC.

  6. Selezionare la cella o l'intervallo di celle a cui si desidera fare riferimento.

Torna all'inizio

Passaggi successivi

Per informazioni sullo spostamento di un foglio di lavoro all'interno di una cartella di lavoro, vedere Spostare o copiare un foglio di lavoro. Per maggiori dettagli sulla creazione e l'uso di nomi definiti, vedere Definire e utilizzare nomi nelle formule.

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×