Creare un nuovo database

Nota: Riteniamo importante fornire il contenuto della Guida più recente non appena possibile, nella lingua dell'utente. Questa pagina è stata tradotta automaticamente e potrebbe contenere errori di grammatica o imprecisioni. L'intento è quello di rendere fruibile il contenuto. Nella parte inferiore della pagina è possibile indicare se le informazioni sono risultate utili. Questo è l'articolo in lingua inglese per riferimento.

Questo articolo illustra il processo di base per avviare Access e creare un database che verrà usato in computer desktop, non sul Web. Spiega come creare un database desktop partendo da un modello e come creare un database da zero creando tabelle, maschere, report e altri oggetti di database. Presenta anche alcune tecniche utili per inserire dati esistenti nel nuovo database.

In questo articolo

Panoramica

Creare un database usando un modello

Creare un database senza usare un modello

Copiare dati da un'altra origine in una tabella di Access

Importare, accodare o collegare dati da un'altra origine

Aggiungere una parte dell'applicazione

Aprire un database di Access esistente

Tramite Access 2007?

Panoramica

Al primo avvio di Access oppure quando si chiude un database senza chiudere l'applicazione viene aperta la visualizzazione Microsoft Office Backstage.

La visualizzazione Backstage è il punto di partenza da cui è possibile creare un nuovo database, aprire un database esistente e visualizzare i contenuti in primo piano di Office.com, ovvero tutte le operazioni in cui è possibile usare Access per apportare modifiche a un file di database o all'esterno di un database, piuttosto che all'interno di un database.

Creazione di un database

All'apertura di Access nella visualizzazione Backstage viene visualizzata la scheda Nuovo. La scheda Nuovo offre diversi modi per creare un nuovo database:

  • Un database vuoto    È possibile iniziare da zero, se si preferisce. Questa opzione è utile in caso di requisiti di progettazione molto particolari o se si hanno dati esistenti che è necessario inserire o incorporare.

  • Un modello installato con Access    Un modello rappresenta un ottimo punto di partenza quando si crea un nuovo progetto e si vuole iniziare rapidamente. In Access sono presenti diversi modelli installati per impostazione predefinita.

  • Un modello di Office.com    Oltre ai modelli inclusi in Access, sono disponibili molti altri modelli su Office.com. Non occorre neanche aprire un browser, i modelli sono disponibili nella scheda Nuovo.

Aggiunta di elementi a un database

Quando si lavora in un database, è possibile aggiungere campi, tabelle o parti dell'applicazione.

Le parti dell'applicazione rappresentano una funzionalità che consente di usare diversi oggetti di database correlati come se fossero uno solo. Una parte dell'applicazione può essere costituita ad esempio da una tabella e da una maschera basata sulla tabella. È possibile aggiungere contemporaneamente la tabella e la maschera usando la parte dell'applicazione.

È anche possibile creare query, maschere, report e macro, ovvero tutti gli oggetti di database che si usano normalmente.

Creare un database usando un modello

In Access sono inclusi numerosi modelli che possono essere usati così come sono o come punto di partenza. Un modello è un database già pronto all'uso contenente tutte le tabelle, le query, le maschere, le macro e i report necessari per eseguire un'attività specifica. Sono ad esempio disponibili modelli che possono essere usati per tenere traccia di problemi, gestire contatti o registrare spese. Alcuni modelli includono alcuni record di esempio che ne illustrano l'utilizzo.

Se si trova un modello adatto alle proprie esigenze, usarlo come punto di partenza costituisce generalmente il modo più rapido per iniziare a sviluppare un database. Se invece si hanno dati memorizzati in un altro programma e si vuole importarli in Access, potrebbe essere preferibile creare un database senza usare un modello. Nei modelli, infatti, la struttura dei dati è già definita e l'adattamento dei dati esistenti alla struttura del modello potrebbe richiedere numerosi interventi.

  1. Se è aperto un database, nella scheda File fare clic su Chiudi. Nella visualizzazione Backstage viene visualizzata la scheda Nuovo.

  2. Nella scheda Nuovo sono disponibili diversi set di modelli, alcuni dei quali sono incorporati in Access. È possibile scaricare altri modelli da Office.com. Per informazioni dettagliate, vedere la sezione successiva di questo articolo.

  3. Selezionare il modello da usare.

  4. Access suggerisce un nome file per il database nella casellaNome file, che è possibile modificare se si vuole. Per salvare il database in una cartella diversa da quella indicata sotto la casella Nome file, fare clic su Icona del pulsante , cercare la cartella in cui salvare il database e quindi fare clic su OK. Facoltativamente, è anche possibile creare e collegare il database a un sito di SharePoint.

    Nota: Anche se entrambi usano SharePoint, un database desktop collegato a un sito di SharePoint è diverso da un database Web che usa Access Services. Per usare un database desktop, è necessario che sia installato Access, mentre un database Web può essere usato con un Web browser.

  5. Fare clic su Crea.

    Access crea un database dal modello selezionato e quindi apre il database. Per molti modelli viene visualizzata una maschera in cui si può iniziare a immettere i dati. Se il modello include dati di esempio, è possibile eliminare i singoli record facendo clic sul selettore di record, ovvero la casella o la barra ombreggiata a sinistra del record, e quindi:

    Nel gruppo Record della scheda Home fare clic su Elimina. Icona del pulsante

  6. Per iniziare a immettere dati, fare clic sulla prima cella vuota nella maschera e iniziare a digitare. Usare il Riquadro di spostamento per cercare altre maschere o report da usare. Alcuni modelli includono una maschera di spostamento che consente di spostarsi tra i diversi oggetti di database.

Per altre informazioni sull'uso dei modelli, vedere l'articolo Usare un modello per creare un database desktop di Access.

Inizio pagina

Creare un database senza usare un modello

Se non si vuole usare un modello, è possibile creare un database creando tabelle, maschere, report e altri oggetti di database personalizzati. Nella maggior parte dei casi, questa scelta comporta la necessità di eseguire una o entrambe le operazioni seguenti:

  • Immettere, incollare o importare dati nella tabella creata al momento della creazione di un nuovo database e quindi ripetere la procedura con le nuove tabelle create usando il comando Tabella nella scheda Crea.

  • Importare dati da altre origini e creare nuove tabelle.

Creare un database vuoto

  1. Nella scheda File fare clic su Nuovo e quindi su Database vuoto.

  2. Digitare un nome file nella casella Nome file. Per cambiare il percorso del file rispetto a quello predefinito, fare clic su Cerca il percorso in cui inserire il database Icona del pulsante (accanto alla casella Nome file), selezionare il nuovo percorso e quindi fare clic su OK.

  3. Fare clic su Crea.

    Access crea il database con una tabella vuota denominata Tabella1 e quindi apre Tabella1 in visualizzazione Foglio dati. Il cursore è posizionato nella prima cella vuota della colonna Fare clic per aggiungere.

  4. Iniziare a digitare per aggiungere i dati oppure incollare i dati da un'altra origine, come descritto nella sezione Copiare dati da un'altra origine in una tabella di Access.

La visualizzazione Foglio dati è progettata in modo che l'immissione di dati risulti molto simile all'immissione di dati in un foglio di lavoro di Excel. La struttura della tabella viene creata durante l'immissione dei dati. Quando si aggiunge una nuova colonna al foglio dati, nella tabella viene definito un nuovo campo. Il tipo di dati di ogni campo viene impostato automaticamente in base ai dati immessi.

Se non si vuole iniziare subito a immettere dati in Tabella1, fare clic su Chiudi Callout 4 . Se la tabella è stata modificata, Access chiede se si vogliono salvare le modifiche. Fare clic su per salvare le modifiche, su No per rimuoverle o su Annulla per lasciare aperta la tabella.

Suggerimento:  Access cerca un file denominato Vuoto.accdb nella cartella che si trova in [unità di installazione]:\Programmi\Microsoft Office\Templates\1040\Access\. Se presente, Vuoto.accdb è il modello per tutti i nuovi database vuoti, esclusi i database Web. Il suo contenuto viene ereditato da tutti i nuovi database vuoti. Questo è un ottimo metodo per distribuire contenuto predefinito, ad esempio i numeri parte o le dichiarazioni di non responsabilità e i criteri aziendali. Tenere presente che Vuoto.accdb non ha alcun effetto sulla creazione di nuovi database Web vuoti.

Importante: Se si chiude Tabella1 senza salvarla almeno una volta, viene eliminata l'intera tabella anche se vi sono stati immessi dati.

Aggiungere una tabella

È possibile aggiungere nuove tabelle a un database esistente usando i comandi nel gruppo Tabelle della scheda Crea.

immagine della barra multifunzione di access

Creare una tabella iniziando in visualizzazione Foglio dati    In visualizzazione Foglio dati è possibile iniziare subito a immettere i dati in modo che la struttura della tabella venga creata automaticamente. I nomi dei campi vengono assegnati in sequenza numerica (Campo1, Campo2 e così via) e il tipo di dati di ogni campo viene impostato automaticamente in base ai dati immessi.

  1. Nel gruppo Tabelle della scheda Crea fare clic su Tabella. Icona del pulsante

    Access crea la tabella e seleziona la prima cella vuota nella colonna Fare clic per aggiungere.

  2. Nel gruppo Aggiungi ed elimina della scheda Campi fare clic sul tipo di campo che si vuole aggiungere. Se il tipo di campo desiderato non è visualizzato, fare clic su Altri campi Callout 4 .

  3. Viene visualizzato un elenco di tipi di campi di uso comune. Fare clic sul tipo di campo desiderato per aggiungerlo al foglio dati in corrispondenza del punto di inserimento.

    È possibile spostare il campo trascinandolo. Quando si trascina un campo in un foglio dati, viene visualizzata una barra di inserimento verticale che indica la posizione in cui verrà inserito il campo.

  4. Per aggiungere dati, iniziare a digitare nella prima cella vuota oppure incollare i dati da un'altra origine, come descritto nella sezione Copiare dati da un'altra origine in una tabella di Access.

  5. Per rinominare una colonna (campo), fare doppio clic sull'intestazione di colonna e quindi digitare il nuovo nome.

    È consigliabile assegnare un nome significativo a ogni campo, in modo da stabilire facilmente il tipo di dati che contiene quando viene visualizzato nel riquadro Elenco campi.

  6. Per spostare una colonna, fare clic sulla relativa intestazione per selezionarla e quindi trascinarla nella posizione desiderata. È anche possibile selezionare più colonne contigue e trascinarle contemporaneamente in una nuova posizione. Per selezionare più colonne contigue, fare clic sull'intestazione della prima colonna, quindi tenere premuto MAIUSC e fare clic sull'intestazione dell'ultima colonna.

Creare una tabella iniziando in visualizzazione Struttura    In visualizzazione Struttura occorre prima di tutto creare la struttura della tabella. Al termine, sarà possibile passare alla visualizzazione Foglio dati per digitare i dati o immetterli con altri metodi, ad esempio incollandoli o importandoli.

  1. Nel gruppo Tabelle della scheda Crea fare clic su Struttura tabella. Icona del pulsante

  2. Per ogni campo incluso nella tabella, digitare un nome nella colonna Nome campo e quindi selezionare il tipo di dati nell'elenco Tipo dati.

  3. Se si vuole, è possibile digitare una descrizione per ogni campo nella colonna Descrizione. La descrizione verrà visualizzata sulla barra di stato quando il cursore si trova nel campo corrispondente in visualizzazione Foglio dati. La descrizione viene usata anche come testo della barra di stato per i controlli inclusi in una maschera o in un report che vengono creati trascinando il campo dal riquadro Elenco campi, nonché per i controlli creati per quel campo usando la Creazione guidata Maschera o la Creazione guidata Report.

  4. Dopo aver aggiunto tutti i campi, salvare la tabella:

    • Nella scheda File fare clic su Salva.

  5. Si può iniziare a digitare i dati nella tabella in qualsiasi momento passando alla visualizzazione Foglio dati e facendo clic nella prima cella vuota. È anche possibile incollare i dati da un'altra origine, come descritto nella sezione Copiare dati da un'altra origine in una tabella di Access.

Impostare le proprietà dei campi in visualizzazione Struttura    Indipendentemente dal modo in cui è stata creata la tabella, è consigliabile esaminare e impostare le proprietà dei campi. Mentre alcune proprietà sono disponibili nella visualizzazione Foglio dati, altre possono essere impostate solo nella visualizzazione Struttura. Per passare alla visualizzazione Struttura, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla tabella nel riquadro di spostamento e quindi scegliere Visualizzazione Struttura. Per visualizzare le proprietà di un campo, fare clic sul campo nella griglia di struttura. Le proprietà vengono visualizzate al di sotto della griglia di struttura in Proprietà campo.

Per visualizzare una descrizione di ogni proprietà, fare clic sulla proprietà e leggere la descrizione corrispondente nella casella accanto all'elenco delle proprietà in Proprietà campo. Per visualizzare informazioni più dettagliate, fare clic sul pulsante ?.

La tabella seguente illustra alcune proprietà di campo che vengono comunemente modificate.

Proprietà

Descrizione

Dimensione campo

Per i campi di tipo Testo, questa proprietà imposta il numero massimo di caratteri che è possibile memorizzare nel campo. Il valore massimo è 255. Per i campi numerici, questa proprietà imposta il tipo di numero che verrà memorizzato (Intero lungo, Precisione doppia e così via). Per rendere la memorizzazione dei dati più efficiente, è consigliabile assegnare la quantità di spazio minima che si prevede sarà necessaria per i dati. In seguito sarà possibile incrementare il valore in base alle esigenze.

Formato

Questa proprietà definisce la modalità di visualizzazione dei dati. Non influisce sui dati effettivi memorizzati nel campo. Si può selezionare un formato predefinito oppure definirne uno personalizzato.

Maschera di input

Usare questa proprietà per specificare uno schema per tutti i dati che verranno immessi nel campo. Questo contribuisce ad assicurare che tutti i dati siano immessi correttamente e che contengano il numero di caratteri necessario. Per informazioni su come definire una maschera di input, fare clic su Pulsante Generatore a destra della casella della proprietà.

Valore predefinito

Usare questa proprietà per specificare il valore predefinito che verrà visualizzato nel campo ogni volta che viene aggiunto un nuovo record. Se ad esempio è presente un campo di tipo Data/ora nel quale si vuole inserire sempre la data in cui è stato aggiunto il record, è possibile impostare "Date()" (senza le virgolette) come valore predefinito.

Richiesto

Questa proprietà determina se è necessario un valore in questo campo. Se si imposta questa proprietà su , non è possibile aggiungere un nuovo record a meno che non venga immesso un valore per il campo.

Inizio pagina

Copiare dati da un'altra origine in una tabella di Access

Se i dati sono memorizzati in un altro programma, ad esempio Excel, è possibile copiarli e incollarli in una tabella di Access. L'esito dell'operazione risulta in genere più accurato se i dati sono già separati in colonne, come nei fogli di lavoro di Excel. Se i dati si trovano in un programma di elaborazione testi, è preferibile separare le colonne di dati usando caratteri di tabulazione oppure convertirli in una tabella nel programma di elaborazione testi prima di procedere alla copia. Se è necessario elaborare o modificare i dati, ad esempio per suddividere i nomi completi in nomi e cognomi, può essere utile apportare le modifiche prima di copiare i dati, soprattutto se non si ha familiarità con Access.

Quando si incollano dati in una tabella vuota, il tipo di dati di ogni campo viene impostato automaticamente in base al tipo di dati copiati. Ad esempio, se in un campo vengono incollate solo date, Access applica il tipo di dati Data/ora. Se invece il campo in cui sono stati incollati i dati contiene solo le parole "sì" e "no", Access applica il tipo di dati Sì/No.

Ai campi viene attribuito un nome in base al contenuto della prima riga dei dati incollati. Se il tipo di dati presente in questa riga è simile a quello delle righe successive, la prima riga viene considerata come parte dei dati e ai campi vengono assegnati nomi generici, come F1, F2 e così via. In caso contrario, Access stabilisce che la prima riga è costituita da nomi di campi. Ai campi vengono quindi assegnati i nomi appropriati e la prima riga non viene inclusa nei dati.

Se vengono assegnati nomi generici ai campi, è consigliabile rinominarli appena possibile per evitare confusione. Seguire questa procedura:

  1. Premere CTRL+S per salvare la tabella.

  2. In visualizzazione Foglio dati fare doppio clic su ogni intestazione di colonna e quindi digitare un nome di campo descrittivo per ogni colonna.

  3. Salvare di nuovo la tabella.

Nota: È anche possibile rinominare i campi in visualizzazione Struttura. Per passare alla visualizzazione Struttura, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla tabella nel riquadro di spostamento e scegliere Visualizzazione Struttura. Per tornare alla visualizzazione Foglio dati, fare doppio clic sulla tabella nel riquadro di spostamento.

Inizio pagina

Importare, accodare o collegare dati da un'altra origine

Si potrebbe voler importare alcuni dati archiviati in un'altra applicazione in una nuova tabella o accodarli a una tabella esistente in Access. Oppure, si potrebbe voler collaborare con altri utenti che conservano i propri dati in altre applicazioni usando il collegamento dei dati per aprirli in Access. In ogni caso, Access consente di lavorare in modo semplice con i dati provenienti da altre origini. Si possono importare dati da un foglio di lavoro di Excel, da una tabella di un altro database di Access, da un elenco di SharePoint o da numerose altre origini. Il processo di importazione è leggermente diverso a seconda dell'origine, ma la procedura seguente consente di eseguire le operazioni iniziali.

  1. Nel gruppoImporta e collega della scheda Dati esterni in Access fare clic sul comando corrispondente al tipo di file da importare.

    Gruppo Importa e collega della scheda Dati esterni

    Ad esempio, se si intende importare dati da un foglio di lavoro di Excel, fare clic su Excel. Se il tipo di programma necessario non è visualizzato, fare clic su Altro.

    Nota: Se non si riesce a trovare il tipo di formato corretto nel gruppo Importa e collega, può essere necessario avviare il programma in cui sono stati creati i dati e quindi usare tale programma per salvare i dati in un formato di file comune, ad esempio un file con testo delimitato, prima di importarli in Access.

  2. Nella finestra di dialogo Carica dati esterni fare clic su Sfoglia per trovare il file dei dati di origine oppure digitare il percorso completo del file nella casella Nome file.

  3. In Specificare la modalità e il percorso di memorizzazione dei dati nel database corrente fare clic sull'opzione appropriata (tutti i programmi consentono di eseguire l'importazione dei dati e alcuni l'accodamento o il collegamento). È possibile creare una nuova tabella che usa i dati importati oppure (con alcuni programmi) accodare i dati a una tabella esistente o creare una tabella collegata che mantenga il collegamento ai dati nel programma di origine.

  4. Se viene avviata una procedura guidata, seguire le istruzioni riportate nella pagine della procedura guidata. Nell'ultima pagina della creazione guidata fare clic su Fine.

    Se si importano oggetti o si collegano tabelle da un database di Access, viene visualizzata la finestra di dialogo Importa oggetti o Collega tabelle. Scegliere gli elementi desiderati e quindi fare clic su OK.

    Il processo esatto dipende dal tipo di operazione che si decide di eseguire, ovvero importazione, accodamento o collegamento dei dati.

  5. Access chiede se si vogliono salvare i dettagli dell'operazione di importazione appena completata. Se si prevede di eseguire in futuro la medesima operazione di importazione, selezionare Salva passaggi importazione e quindi immettere i dettagli. Per ripetere l'operazione in futuro, sarà sufficiente fare clic su Importazioni salvate Callout 4 nel gruppo Importa e collega della scheda Dati esterni. Se non si vogliono salvare i dettagli dell'operazione, fare clic su Chiudi.

Se si sceglie di importare una tabella, Access importa i dati in una nuova tabella e quindi visualizza la tabella nel gruppo Tabelle nel riquadro di spostamento. Se si sceglie di accodare dati a una tabella esistente, i dati vengono aggiunti a quella tabella. Se si sceglie di creare un collegamento ai dati, nel gruppo Tabelle nel riquadro di spostamento viene creata una tabella collegata.

Inizio pagina

Aggiungere una parte dell'applicazione

È possibile usare una parte dell'applicazione per aggiungere funzionalità a un database esistente. Una parte dell'applicazione può essere costituita da una singola tabella oppure includere diversi oggetti correlati, ad esempio una tabella e una maschera associata.

La parte dell'applicazione Commenti è ad esempio costituita da una tabella contenente un campo ID Numerazione automatica, un campo data e un campo Memo. È possibile aggiungerla a qualsiasi database e usarla così com'è o apportando minime modifiche per personalizzarla.

  1. Aprire il database a cui si vuole aggiungere una parte dell'applicazione.

  2. Scegliere la scheda Crea.

  3. Nel gruppo Modelli fare clic su Parti applicazioni. Si apre un elenco di parti disponibili.

  4. Fare clic sul nome della parte dell'applicazione da aggiungere.

Inizio pagina

Aprire un database di Access esistente

  1. Nella scheda File fare clic su Apri.

  2. Nella finestra di dialogo Apri selezionare il database da aprire.

  3. Eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Fare doppio clic per aprirlo nella modalità predefinita specificata nella finestra di dialogo Opzioni di Access o nella modalità impostata da un criterio amministrativo.

    • Fare clic su Apri per aprire il database con accesso condiviso in un ambiente multiutente in modo che tutti gli utenti possano leggere e scrivere informazioni nel database.

    • Fare clic sulla freccia accanto al pulsante Apri e quindi su Apri in sola lettura per aprire il database con accesso in sola lettura, in modo che possa essere visualizzato ma non modificato. Gli altri utenti potranno comunque leggere e scrivere informazioni nel database.

    • Fare clic sulla freccia accanto al pulsante Apri e quindi su Apertura esclusiva per aprire il database con accesso esclusivo. Quando un database è aperto con accesso esclusivo, se altri utenti cercano di aprire il database viene visualizzato un messaggio che indica che il file è già in uso.

    • Fare clic sulla freccia accanto al pulsante Apri e quindi su Apri in sola lettura con accesso esclusivo per aprire il database con accesso in sola lettura. Gli altri utenti potranno comunque aprire il database, ma in modalità di sola lettura.

Nota: È possibile aprire un file di dati direttamente in un formato di file esterno, ad esempio dBASE, Microsoft Exchange o Excel. È anche possibile aprire direttamente qualsiasi origine dati ODBC, ad esempio Microsoft SQL Server. Access crea automaticamente un nuovo database di Access nella stessa cartella del file di dati e aggiunge i collegamenti a ogni tabella del database esterno.

Suggerimenti

  • Per aprire uno dei database aperti di recente, nella scheda File fare clic su Recenti e quindi sul nome di file del database che si vuole. Il database viene aperto con le stesse impostazioni che aveva l'ultima volta che è stato aperto. Se l'elenco dei file recenti non è visualizzato, nella scheda File fare clic su Opzioni. Nella finestra di dialogo Opzioni di Access fare clic su Impostazioni client. In Visualizzazione immettere il numero di documenti da visualizzare nell'elenco dei documenti recenti, fino a un massimo di 50.

    È anche possibile visualizzare i database recenti sulla barra di spostamento della visualizzazione Backstage per accedervi con due clic del mouse: 1) sulla scheda File, 2) sul database recente che si vuole aprire. Nella parte inferiore della scheda Recenti selezionare la casella di controllo Accesso rapido a questo numero di database recenti e quindi specificare il numero di database da visualizzare.

  • Se si apre un database facendo clic sul comando Apri nella scheda File, è possibile visualizzare un elenco di collegamenti ai database aperti in precedenza facendo clic su Documenti recenti nella finestra di dialogo Apri.

Inizio pagina

Tramite Access 2007?

Al primo avvio di Access oppure quando si chiude un database senza chiudere l'applicazione viene visualizzata la pagina Introduzione a Microsoft Office Access.

Pagina Introduzione a Microsoft Office Access

Si tratta della pagina iniziale da cui è possibile creare un nuovo database, aprire un database esistente o visualizzare i contenuti in primo piano disponibili in Microsoft Office Online.

Access include numerosi modelli che possono essere usati per velocizzare il processo di creazione di un database. Un modello è un database già pronto all'uso che contiene tutte le tabelle, le query, le maschere e i report necessari per eseguire un'attività specifica. Sono ad esempio disponibili modelli che possono essere usati per tenere traccia di problemi, gestire contatti o registrare spese. Alcuni modelli includono alcuni record di esempio che ne illustrano l'utilizzo. È possibile usare i modelli di database così come sono oppure personalizzarli per adattarli alle proprie esigenze.

Se si trova un modello adatto alle proprie esigenze, usarlo come punto di partenza costituisce generalmente il modo più rapido per iniziare a sviluppare un database. Se invece si hanno dati memorizzati in un altro programma e si vuole importarli in Access, potrebbe essere preferibile creare un database senza usare un modello. Nei modelli, infatti, la struttura dei dati è già definita e l'adattamento dei dati esistenti alla struttura del modello potrebbe richiedere numerosi interventi.

  1. Se è aperto un database, fare clic sul Pulsante Microsoft Office e quindi fare clic su Chiudi Database Callout 4 per visualizzare la pagina Guida introduttiva a Microsoft Office Access.

  2. Al centro della pagina Introduzione a Microsoft Office Access sono presenti diversi modelli in primo piano e altri diventano disponibili facendo clic sui collegamenti nel riquadro Categorie di modelli. È possibile scaricare altri modelli dal sito Web Office Online. Per informazioni dettagliate, vedere la sezione successiva di questo articolo.

  3. Fare clic sul modello da usare.

  4. Access suggerisce un nome file per il database nella casellaNome file, che è possibile modificare se si vuole. Per salvare il database in una cartella diversa da quella indicata sotto la casella Nome file, fare clic su Icona del pulsante , cercare la cartella in cui salvare il database e quindi fare clic su OK. Facoltativamente, è anche possibile creare e collegare il database a un sito di SharePoint.

  5. Fare clic su Crea oppure su Download nel caso di un modello di Office Online.

    Access crea o scarica il database e lo apre. Viene visualizzata una maschera in cui si può iniziare a immettere i dati. Se il modello include dati di esempio, è possibile eliminare i singoli record facendo clic sul selettore di record, ovvero la casella o la barra ombreggiata a sinistra del record, e quindi:

    Nel gruppo Record della scheda Home fare clic su Elimina. Icona del pulsante

  6. Per iniziare a immettere dati, fare clic sulla prima cella vuota nella maschera e iniziare a digitare. Usare il riquadro di spostamento per cercare altre maschere o report da usare.

Se nessuno dei modelli disponibili nella pagina Introduzione a Microsoft Office Access risulta adatto alle proprie esigenze e si è connessi a Internet, sarà possibile accedere a una più ampia scelta di modelli sul sito Web Office Online.

  1. Nella pagina Introduzione a Microsoft Office Access, in Altro in Office Online, fare clic su Modelli.

    Viene visualizzata la home page Modelli di Office Online in una finestra del browser.

  2. Usare gli strumenti di esplorazione e ricerca di Office Online per trovare il modello di Access desiderato e seguire le istruzioni per il download. Quando si scarica un modello, un file di database viene scaricato nel computer e quindi aperto in una nuova istanza di Access. Nella maggior parte dei casi, i modelli sono progettati in modo da aprire una maschera per l'immissione dei dati per cui è possibile iniziare a immettere dati immediatamente.

Per altre informazioni sull'uso dei modelli, vedere l'articolo Guida ai modelli di Access 2007.

Inizio pagina

Se non si vuole usare un modello, è possibile creare un database creando tabelle, maschere, report e altri oggetti di database personalizzati. Nella maggior parte dei casi, questa scelta implica l'esecuzione di una o entrambe le operazioni seguenti:

  • Immettere, incollare o importare dati nella tabella creata al momento della creazione di un nuovo database e quindi ripetere la procedura con le nuove tabelle create usando il comando Tabella nella scheda Crea.

  • Importare dati da altre origini e creare nuove tabelle.

  1. Nella pagina Introduzione a Microsoft Office Access fare clic su Database vuoto in Nuovo database vuoto.

    Pulsante Database vuoto

  2. Nel riquadro Database vuoto digitare un nome file nella casella Nome file. Se non si specifica un'estensione, Access la aggiunge automaticamente. Per cambiare il percorso del file rispetto a quello predefinito, fare clic su Cerca il percorso in cui inserire il database Icona del pulsante (accanto alla casella Nome file), selezionare il nuovo percorso e quindi fare clic su OK.

  3. Fare clic su Crea.

    Access crea il database con una tabella vuota denominata Tabella1 e quindi apre Tabella1 in visualizzazione Foglio dati. Il cursore è posizionato nella prima cella vuota della colonna Aggiungi nuovo campo.

  4. Iniziare a digitare per aggiungere i dati oppure incollare i dati da un'altra origine, come descritto nella sezione Copiare dati da un'altra origine in una tabella di Access.

La visualizzazione Foglio dati è progettata in modo che l'immissione delle informazioni risulti molto simile a quella in un foglio di lavoro di Microsoft Office Excel 2007. La struttura della tabella viene creata durante l'immissione dei dati: ogni volta che si aggiunge una nuova colonna alla tabella, viene definito un nuovo campo. Il tipo di dati di ogni campo viene impostato automaticamente in base ai dati immessi.

Se non si vuole iniziare subito a immettere informazioni in Tabella1, fare clic su Chiudi Callout 4 . Se la tabella è stata modificata, Access chiede se si vogliono salvare le modifiche apportate. Fare clic su per salvare le modifiche, su No per rimuoverle o su Annulla per lasciare aperta la tabella.

Importante: Se si chiude Tabella1 senza salvarla almeno una volta, viene eliminata l'intera tabella anche se vi sono stati immessi dati.

È possibile aggiungere nuove tabelle a un database esistente usando i comandi nel gruppo Tabelle della scheda Crea.

immagine della barra multifunzione di access

Creare una tabella iniziando in visualizzazione Foglio dati    In visualizzazione Foglio dati è possibile iniziare subito a immettere i dati in modo che la struttura della tabella venga creata automaticamente. I nomi dei campi vengono assegnati in sequenza numerica (Campo1, Campo2 e così via) e il tipo di dati di ogni campo viene impostato automaticamente in base ai dati immessi.

  1. Nel gruppo Tabelle della scheda Crea fare clic su Tabella. Icona del pulsante

    Access crea la tabella e seleziona la prima cella vuota nella colonna Aggiungi nuovo campo.

    Nota: Se la colonna Aggiungi nuovo campo non è visualizzata, potrebbe essere attiva la visualizzazione Struttura anziché la visualizzazione Foglio dati. Per passare alla visualizzazione Foglio dati, fare doppio clic sulla tabella nel riquadro di spostamento. Access chiede di salvare la nuova tabella e quindi passa alla visualizzazione Foglio dati.

  2. Nel gruppo Campi e colonne della scheda Foglio dati fare clic su Nuovo campo. Callout 4

    Access visualizza il riquadro Modelli di campo, che contiene un elenco dei tipi di campo di uso comune. Se si trascina uno di questi campi nel foglio dati o si fa doppio clic su di esso, Access aggiunge un campo in base a quel nome e ne imposta le proprietà sui valori appropriati per il tipo di campo. Le proprietà potranno essere modificate in seguito, se necessario. Se si trascina il campo, è necessario trascinarlo in un'area del foglio dati che contiene dati. Viene visualizzata una barra di inserimento verticale che indica la posizione in cui verrà inserito il campo.

  3. Per aggiungere dati, iniziare a digitare nella prima cella vuota oppure incollare i dati da un'altra origine, come descritto nella sezione Copiare dati da un'altra origine in una tabella di Access.

  4. Per rinominare una colonna (campo), fare doppio clic sull'intestazione di colonna e quindi digitare il nuovo nome.

    È buona norma assegnare un nome significativo a ogni campo, in modo da stabilire facilmente il tipo di dati che contiene quando viene visualizzato nel riquadro Elenco campi.

  5. Per spostare una colonna, fare clic sulla relativa intestazione per selezionarla e trascinarla nella posizione desiderata.

    È anche possibile selezionare più colonne contigue e trascinarle contemporaneamente in una nuova posizione. Per selezionare più colonne contigue, fare clic sull'intestazione della prima colonna, quindi tenere premuto MAIUSC e fare clic sull'intestazione dell'ultima colonna.

Creare una tabella iniziando in visualizzazione Struttura    In visualizzazione Struttura occorre prima di tutto creare la struttura della nuova tabella. Al termine, sarà possibile passare alla visualizzazione Foglio dati per digitare i dati o immetterli con altri metodi, ad esempio incollandoli o importandoli.

  1. Nel gruppo Tabelle della scheda Crea fare clic su Struttura tabella. Icona del pulsante

  2. Per ogni campo incluso nella tabella, digitare un nome nella colonna Nome campo e quindi selezionare il tipo di dati nell'elenco Tipo dati.

    Nota: Se le colonne Nome campo e Tipo di dati non sono visualizzate, potrebbe essere attiva la visualizzazione Foglio dati anziché la visualizzazione Struttura. Per passare alla visualizzazione Struttura, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla tabella nel riquadro di spostamento e quindi scegliere Visualizzazione Struttura Icona del pulsante . Access chiede di assegnare un nome alla nuova tabella e quindi passa alla visualizzazione Struttura.

  3. Se si vuole, è possibile digitare una descrizione per ogni campo nella colonna Descrizione. La descrizione verrà visualizzata sulla barra di stato quando il cursore si trova nel campo corrispondente in visualizzazione Foglio dati. La descrizione viene usata anche come testo della barra di stato per i controlli inclusi in una maschera o in un report che vengono creati trascinando il campo dal riquadro Elenco campi, nonché per i controlli creati per quel campo usando la Creazione guidata Maschera o la Creazione guidata Report.

  4. Dopo aver aggiunto tutti i campi, salvare la tabella:

    • Fare clic sul pulsante Microsoft Office e quindi su Salva oppure premere CTRL+S Callout 4 .

  5. Si può iniziare a digitare i dati nella tabella in qualsiasi momento passando alla visualizzazione Foglio dati e facendo clic nella prima cella vuota. È anche possibile incollare i dati da un'altra origine, come descritto nella sezione Copiare dati da un'altra origine in una tabella di Access.

Creare una tabella usando un modello    In Access sono disponibili modelli per i tipi di tabella più comuni. È sufficiente un clic del mouse per creare una struttura di tabella completa con campi già configurati e pronti per l'uso. Se necessario, è possibile aggiungere o rimuovere campi per adattare la tabella alle proprie esigenze.

  1. Nel gruppo Tabelle della scheda Crea fare clic su Modelli di tabella, quindi selezionare uno dei modelli disponibili nell'elenco.

  2. Per aggiungere dati, iniziare a digitare nella prima cella vuota o incollare i dati da un'altra origine, come descritto nella sezione Copiare dati da un'altra origine in una tabella di Access.

    • Per eliminare una colonna    

      1. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'intestazione di colonna e scegliere Elimina colonna icona del pulsante .

    • Per aggiungere una nuova colonna    

      1. Nel gruppo Campi e colonne della scheda Foglio dati fare clic su Nuovo campo. Callout 4

      2. Access visualizza il riquadro Modelli di campo, che contiene un elenco dei tipi di campo di uso comune. Se si trascina uno di questi campi nel foglio dati o si fa doppio clic su di esso, Access aggiunge un campo in base a quel nome e ne imposta le proprietà sui valori appropriati per il tipo di campo. Le proprietà potranno essere modificate in seguito, se necessario. Se si trascina il campo, è necessario trascinarlo in un'area del foglio dati che contiene dati. Viene visualizzata una barra di inserimento verticale che indica la posizione in cui verrà inserito il campo.

  3. Salvare la tabella:

    • Fare clic sul pulsante Microsoft Office e quindi su Salva oppure premere CTRL+S Callout 4 .

Impostare le proprietà dei campi in visualizzazione Struttura    Indipendentemente dal modo in cui è stata creata la tabella, è consigliabile esaminare e impostare le proprietà dei campi. Questa operazione può essere eseguita solo in visualizzazione Struttura. Per passare alla visualizzazione Struttura, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla tabella nel riquadro di spostamento e quindi scegliere Visualizzazione Struttura. Per visualizzare le proprietà di un campo, fare clic sul campo nella griglia di struttura. Le proprietà vengono visualizzate al di sotto della griglia di struttura in Proprietà campo.

Per visualizzare una descrizione di ogni proprietà, fare clic sulla proprietà e leggere la descrizione corrispondente nella casella accanto all'elenco delle proprietà in Proprietà campo. Per visualizzare informazioni più dettagliate, premere F1.

La tabella seguente illustra alcune proprietà di campo che vengono comunemente modificate.

Proprietà

Descrizione

Dimensione campo

Per i campi di tipo Testo, questa proprietà imposta il numero massimo di caratteri che è possibile memorizzare nel campo. Il valore massimo è 255. Per i campi numerici, questa proprietà imposta il tipo di numero che verrà memorizzato (Intero lungo, Precisione doppia e così via). Per rendere la memorizzazione dei dati più efficiente, è consigliabile assegnare la quantità di spazio minima che si prevede sarà necessaria per i dati. In seguito sarà possibile incrementare il valore in base alle esigenze.

Formato

Questa proprietà definisce la modalità di visualizzazione dei dati. Non influisce sui dati effettivi memorizzati nel campo. Si può selezionare un formato predefinito oppure definirne uno personalizzato.

Maschera di input

Usare questa proprietà per specificare uno schema per tutti i dati che verranno immessi nel campo. Questo contribuisce ad assicurare che tutti i dati siano immessi correttamente e che contengano il numero di caratteri necessario. Per informazioni su come definire una maschera di input, fare clic su Pulsante Generatore a destra della casella della proprietà.

Valore predefinito

Usare questa proprietà per specificare il valore predefinito che verrà visualizzato nel campo ogni volta che viene aggiunto un nuovo record. Se ad esempio è presente un campo di tipo Data/ora nel quale si vuole inserire sempre la data in cui è stato aggiunto il record, è possibile impostare "Date()" (senza le virgolette) come valore predefinito.

Richiesto

Questa proprietà determina se è necessario un valore in questo campo. Se si imposta questa proprietà su , non è possibile aggiungere un nuovo record a meno che non venga immesso un valore per il campo.

Inizio pagina

Se i dati sono memorizzati in un altro programma, ad esempio Office Excel 2007, è possibile copiarli e incollarli in una tabella di Access. L'esito dell'operazione risulta in genere più accurato se i dati sono già separati in colonne, come nei fogli di lavoro di Excel. Se i dati si trovano in un programma di elaborazione testi, è preferibile separare le colonne di dati usando caratteri di tabulazione oppure convertirli in una tabella nel programma di elaborazione testi prima di procedere alla copia. Se è necessario elaborare o modificare i dati, ad esempio per suddividere i nomi completi in nomi e cognomi, può essere utile apportare le modifiche prima di copiare i dati, soprattutto quando non si ha familiarità con Access.

Quando si incollano dati in una tabella vuota, il tipo di dati di ogni campo viene impostato automaticamente in base al tipo di dati copiati. Ad esempio, se in un campo vengono incollate solo date, Access applica il tipo di dati Data/ora. Se invece il campo in cui sono stati incollati i dati contiene solo le parole "sì" e "no", Access applica il tipo di dati Sì/No.

Ai campi viene attribuito un nome in base al contenuto della prima riga dei dati incollati. Se il tipo di dati presente in questa riga è simile a quello delle righe successive, la prima riga viene considerata come parte dei dati e ai campi vengono assegnati nomi generici, ad esempio F1, F2 e così via. In caso contrario, Access stabilisce che la prima riga è costituita da nomi di campi. Ai campi vengono quindi assegnati i nomi appropriati e la prima riga non viene inclusa nei dati.

Se vengono assegnati nomi generici ai campi, è consigliabile rinominarli appena possibile per evitare confusione. Seguire questa procedura:

  1. Salvare la tabella.

    • Fare clic sul pulsante Microsoft Office e quindi su Salva oppure premere CTRL+S Callout 4 .

  2. In visualizzazione Foglio dati fare doppio clic su ogni intestazione di colonna e quindi digitare un nome di campo valido per ogni colonna. I dati del database non vengono sovrascritti perché la riga delle intestazioni di colonna contiene solo i nomi dei campi e non i dati.

  3. Salvare di nuovo la tabella.

Nota: È anche possibile rinominare i campi in visualizzazione Struttura. Per passare alla visualizzazione Struttura, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla tabella nel riquadro di spostamento e scegliere Visualizzazione Struttura. Per tornare alla visualizzazione Foglio dati, fare doppio clic sulla tabella nel riquadro di spostamento.

Inizio pagina

Si potrebbe voler importare alcuni dati archiviati in un'altra applicazione in una nuova tabella o accodarli a una tabella esistente in Access. Oppure, si potrebbe voler collaborare con altri utenti che conservano i propri dati in altre applicazioni usando il collegamento dei dati per aprirli in Access. In ogni caso, Access consente di lavorare in modo semplice con i dati provenienti da altre origini. Si possono importare dati da un foglio di lavoro di Excel, da una tabella di un altro database di Access, da un elenco di SharePoint o da numerose altre origini. Il processo di importazione è leggermente diverso a seconda dell'origine, ma la procedura seguente consente di eseguire le operazioni iniziali.

  1. Nel gruppoImporta della scheda Dati esterni in Access fare clic sul comando corrispondente al tipo di file da importare.

    immagine della barra multifunzione di access

    Ad esempio, se si intende importare dati da un foglio di lavoro di Excel, fare clic su Excel. Se il tipo di programma necessario non è visualizzato, fare clic su Altro.

    Nota: Se non si riesce a trovare il tipo di formato corretto nel gruppo Importa, può essere necessario avviare il programma in cui sono stati creati i dati e quindi usare tale programma per salvare i dati in un formato di file comune, ad esempio un file con testo delimitato, prima di importarli in Access.

  2. Nella finestra di dialogo Carica dati esterni fare clic su Sfoglia per trovare il file dei dati di origine oppure digitare il percorso completo del file nella casella Nome file.

  3. In Specificare la modalità e il percorso di memorizzazione dei dati nel database corrente fare clic sull'opzione appropriata (tutti i programmi consentono l'importazione dei dati e alcuni l'accodamento o il collegamento). È possibile creare una nuova tabella che usa i dati importati oppure (con alcuni programmi) accodare i dati a una tabella esistente o creare una tabella collegata che mantenga il collegamento ai dati nel programma di origine.

  4. Se viene avviata una procedura guidata, seguire le istruzioni riportate nella pagine della procedura guidata. Nell'ultima pagina della creazione guidata fare clic su Fine.

    Se si importano oggetti o si collegano tabelle da un database di Access, viene visualizzata la finestra di dialogo Importa oggetti o Collega tabelle. Scegliere gli elementi desiderati e fare clic su OK.

    Il processo esatto dipende dal tipo di operazione che si decide di eseguire, ovvero importazione, accodamento o collegamento dei dati.

  5. Access chiede se si vogliono salvare i dettagli dell'operazione di importazione appena completata. Se si prevede di eseguire in futuro la medesima operazione di importazione, selezionare Salva passaggi importazione e quindi immettere i dettagli. Per ripetere l'operazione in un secondo momento, sarà sufficiente fare clic su Importazioni salvate Callout 4 nel gruppo Importa della scheda Dati esterni. Se non si vogliono salvare i dettagli dell'operazione, fare clic su Chiudi.

Se si sceglie di importare una tabella, Access importa i dati in una nuova tabella e quindi visualizza la tabella nel gruppo Tabelle nel riquadro di spostamento. Se si sceglie di accodare dati a una tabella esistente, i dati vengono aggiunti a quella tabella. Se si sceglie di creare un collegamento ai dati, nel gruppo Tabelle nel riquadro di spostamento viene creata una tabella collegata.

Inizio pagina

  1. Fare clic sul pulsante Microsoft Office e quindi su Apri.

  2. Nella finestra di dialogo Apri selezionare il database da aprire.

  3. Eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Fare doppio clic per aprirlo nella modalità predefinita specificata nella finestra di dialogo Opzioni di Access o nella modalità impostata da un criterio amministrativo.

    • Fare clic su Apri per aprire il database con accesso condiviso in un ambiente multiutente in modo che tutti gli utenti possano leggere e scrivere informazioni nel database.

    • Fare clic sulla freccia accanto al pulsante Apri e quindi su Apri in sola lettura per aprire il database con accesso in sola lettura, in modo che possa essere visualizzato ma non modificato. Gli altri utenti potranno comunque leggere e scrivere informazioni nel database.

    • Fare clic sulla freccia accanto al pulsante Apri e quindi su Apertura esclusiva per aprire il database con accesso esclusivo. Quando un database è aperto con accesso esclusivo, se altri utenti cercano di aprire il database viene visualizzato un messaggio che indica che il file è già in uso.

    • Fare clic sulla freccia accanto al pulsante Apri e quindi su Apri in sola lettura con accesso esclusivo per aprire il database con accesso in sola lettura. Gli altri utenti potranno comunque aprire il database, ma in modalità di sola lettura.

Se non si riesce a trovare il database che si vuole aprire    

  1. Nella finestra di dialogo Apri fare clic su Risorse del computer oppure scegliere Risorse del computer nell'elenco a discesa Cerca in.

  2. Nell'elenco di unità fare clic con il pulsante destro del mouse sull'unità che potrebbe contenere il database e quindi scegliere Cerca.

  3. Digitare i criteri di ricerca nella finestra di dialogo Risultati ricerca e quindi fare clic su Cerca per cercare il database.

  4. Se si trova il database, fare doppio clic su di esso per aprirlo.

  5. Per aprire il database è necessario fare clic su Annulla nella finestra di dialogo Apri. Quindi chiudere la finestra di dialogo Risultati ricerca.

Nota: È possibile aprire un file di dati direttamente in un formato di file esterno, ad esempio dBASE, Paradox, Microsoft Exchange o Excel. Si può anche aprire direttamente qualsiasi origine dati ODBC, come Microsoft SQL Server o Microsoft FoxPro. Access crea automaticamente un nuovo database di Access nella stessa cartella del file di dati e aggiunge i collegamenti a ogni tabella del database esterno.

  • Per aprire uno dei database aperti di recente, fare clic sul nome di file per il database nell'elenco Apri Database recente nella pagina Introduzione a Microsoft Office Access. Verrà aperto il database con le stesse impostazioni che aveva l'ultima apertura. Se l'elenco degli ultimi file usati non è visualizzato, fare clic sul Pulsante Microsoft Office e quindi fare clic su Opzioni di Access. Nella finestra di dialogo Opzioni di Access fare clic su Avanzate. In visualizzazione, immettere il numero di documenti da visualizzare nell'elenco documenti recenti, fino a un massimo di nove.

  • Se si apre un database facendo clic sul Pulsante Microsoft Office e quindi usando il comando Apri, è possibile visualizzare un elenco di collegamenti ai database in cui è stato aperto in precedenza, fare clic su Documenti recenti nella casella Apri finestra di dialogo.

Inizio pagina

Quando si crea un nuovo database vuoto, viene aperta automaticamente una tabella in cui è possibile immettere i dati, ma nel database non vengono creati altri oggetti. Se si vuole che in tutti i nuovi database creati siano presenti altri oggetti, ad esempio maschere, report, macro o tabelle aggiuntive, è possibile creare un modello vuoto personalizzato che contenga tali oggetti. Alla successiva creazione di un database, esso conterrà già gli oggetti inclusi nel modello. Oltre a questi tipi di oggetti, il modello può contenere tabelle popolate in precedenza con dati e qualsiasi impostazione di configurazione speciale, proprietà di database, riferimento o codice che si vuole includere in tutti i nuovi database.

Si supponga, ad esempio, di avere una raccolta di macro da usare in tutti i progetti. Se si crea un modello vuoto che contiene quelle macro, Access le includerà in tutti i nuovi database creati.

È possibile creare modelli vuoti nel formato di file di Office Access 2007, nel formato di file di Access 2002-2003 o nel formato di file di Access 2000. Al modello deve essere assegnato il nome Vuoto.accdb per il formato di file di Office Access 2007 e Vuoto.mdb per i formati di file precedenti.

  • Se il formato di file predefinito è impostato su Access 2000 o Access 2002-2003, viene usato Vuoto.mdb come nome di file del modello vuoto. Il nuovo database viene creato nello stesso formato di file di Vuoto.mdb. Ad esempio, anche se il formato di file predefinito è impostato su Access 2000, se il modello denominato Vuoto.mdb è nel formato di file di Access 2002-2003, i nuovi database verranno creati nel formato di file di Access 2002-2003.

  • Se il formato di file predefinito è impostato su Access 2007, viene usato Vuoto.accdb come nome di file del modello vuoto.

Come modificare il formato di file predefinito

  1. Fare clic sul pulsante Microsoft Office, quindi su Opzioni di Access.

  2. Nella finestra di dialogo Opzioni di Access fare clic su Frequenti.

  3. In Creazione di database selezionare il formato desiderato nell'elenco a discesa Formato di file predefinito.

Per creare un modello vuoto, eseguire una di queste operazioni:

  • Creare un nuovo database vuoto, assegnandogli il nome Vuoto o un nome temporaneo, quindi importare o creare gli oggetti da includere nel modello.

  • Creare una copia di un database esistente che contiene già gli oggetti che si vogliono includere nel modello e quindi eliminare gli oggetti non necessari.

Quando il modello contiene gli oggetti desiderati, è necessario salvarlo in una posizione specifica.

  1. Fare clic sul pulsante Microsoft Office e quindi scegliere Salva con nome.

  2. In Salvataggio database in un altro formato fare clic sul formato di file desiderato per il modello.

  3. Nella finestra di dialogo Salva con nome selezionare una di queste due cartelle di modelli:

    • Cartella dei modelli di sistema    Ad esempio, C:\Programmi\Microsoft Office\Templates\1040\Access

    • Cartella dei modelli utente    Ad esempio:

      • In Windows Vista    passare a C:\Utenti\nome utente\AppData\Roaming\Microsoft\Templates

      • In Microsoft Windows Server 2003 o Microsoft Windows XP    passare a C:\Documents and Settings\nome utente\Application Data\Microsoft\Templates

        Nota: Un modello vuoto nella cartella dei modelli di sistema sovrascrive i modelli vuoti in qualsiasi cartella di modelli dell'utente.

  4. Nella casella Nome file digitare Vuoto.accdb (oppure Vuoto.mdb nel caso di un modello di una versione precedente), quindi fare clic su Salva.

Ora che il modello è nella posizione corretta, quando si crea un nuovo database vuoto, gli oggetti presenti nel modello vengono inclusi per impostazione predefinita nei nuovi database creati. Access apre una nuova tabella in visualizzazione Foglio dati, esattamente come avviene quando si creano database nuovi senza usare un modello.

Per non usare più il modello vuoto, eliminare o rinominare il file denominato Vuoto.accdb (o Vuoto.mdb per le versioni precedenti di Access).

Inizio pagina

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×