Creare un modello di classificazione personalizzato usando l'app Ranking Model Tuning

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Se i modelli di classificazione standard di SharePoint 2013 non soddisfano i requisiti di pertinenza, è possibile creare un modello di classificazione personalizzato. Grazie all'app Ranking Model Tuning, non è mai stato così semplice eseguire questa operazione. L'app offre un'interfaccia utente per copiare un modello di classificazione esistente, valutare i risultati di un set di query, aggiungere o rimuovere caratteristiche di classificazione e regolarne il peso. È infine possibile valutare le modifiche e pubblicare il nuovo modello di classificazione quando si è soddisfatti dei risultati.

In questo articolo

Perché creare un modello di classificazione personalizzato

Ottenere l'app per SharePoint Online

Ottenere l'app per SharePoint Server 2013

Passaggi principali per la creazione di un modello di classificazione personalizzato

Passaggio 1: Copiare un modello di classificazione esistente e assegnargli un nome

Passaggio 2: Aggiungere un set di valutazioni

Passaggio 3: Valutare i risultati relativi alle query del set

Passaggio 4: Aggiungere le caratteristiche di classificazione e regolarne il peso

Passaggio 4a: Aggiungere le caratteristiche di classificazione

Passaggio 4b: Regolare il peso

Passaggio 5: Valutare le modifiche

Passaggio 6: Pubblicare il modello di classificazione

Altre informazioni sulla classificazione e i modelli di classificazione

Perché creare un modello di classificazione personalizzato

Nella maggior parte dei casi i modelli di classificazione disponibili in SharePoint Server 2013 e SharePoint Online garantiscono un'adeguata classificazione dei risultati della ricerca ed è inoltre possibile usare regole di query per influire su tale classificazione. Se però i modelli di classificazione standard non soddisfano uno specifico requisito di pertinenza per i risultati della ricerca, è possibile creare un modello di classificazione personalizzato.

Ecco alcuni casi d'uso tipici:

  • È stata aggiunta una proprietà gestita specifica che si ritiene debba influire sulla classificazione degli elementi del sito.
    Esempio: un negozio di generi alimentari ha aggiunto una nuova proprietà gestita "gluten-free" e vuole includerla nei calcoli della classificazione dei risultati della ricerca.

  • Si vuole assegnare a una o più delle proprietà gestite di un modello di classificazione standard un peso maggiore di quello ottenuto per impostazione predefinita.
    Esempio: una società di revisione contabile vuole che al tipo di file delle cartelle di lavoro di Excel sia assegnato un peso maggiore rispetto a quello ottenuto quando si usa il modello di classificazione standard.

    Importante :  La creazione di un modello di classificazione personalizzato è piuttosto complessa e non deve essere presa alla leggera. Per ottenere un risultato utile, è consigliabile dedicare tempo ad attività quali la valutazione di un numero considerevole di query.

Altre informazioni sulla classificazione e i modelli di classificazione:

Ottenere l'app per SharePoint Online

  • Per installare l'app, eseguire la procedura descritta in Aggiungere un'app a un sito.

  • Usare l'opzione Scaricare un'app da SharePoint Store.

  • Per usare l'app, è necessario essere amministratori di SharePoint Online.

Ottenere l'app per SharePoint Server 2013

Importante :  È consigliabile installare l'aggiornamento cumulativo di SharePoint Server 2013 pubblicato a marzo 2014. Se si usa il modello di classificazione delle ricerche con due fasi lineari (aggiunto nell'aggiornamento cumulativo di agosto 2013) come modello di base del modello di classificazione personalizzato, sarà più semplice ottimizzare e personalizzare il modello.

  • Installare l'app e preparare la farm di SharePoint per consentire l'App con gli stessi processi standard per tutte le app di SharePoint Server 2013: installare e gestire App per SharePoint.

  • Per usare l'app, è necessario essere amministratori dell'applicazione del servizio di ricerca.

Passaggi principali per la creazione di un modello di classificazione personalizzato

  • Fare clic sull'icona dell'app App Ranking Model Tuning per passare alla pagina iniziale dell'app.

Seguire questi passaggi principali per creare un modello di classificazione personalizzato. Per ottimizzare il modello, potrebbe essere necessario ripetere più volte i diversi passaggi.

  1. Copiare un modello di classificazione esistente e assegnargli un nome

  2. Aggiungere un set di valutazioni

  3. Valutare i risultati relativi alle query del set

  4. Aggiungere le caratteristiche di classificazione e regolarne il peso

  5. Valutare le modifiche

  6. Pubblicare il modello di classificazione

Passaggio 1: Copiare un modello di classificazione esistente e assegnargli un nome

Quando si avvia l'app, viene visualizzato un elenco di tutti i modelli di classificazione disponibili. Al primo uso, questo sarà il set di modelli di classificazione standard distribuiti con SharePoint. Questi modelli di classificazione sono contrassegnati con Base model e l'unica azione consentita è la copia. Per creare un modello di classificazione personalizzato, è necessario copiare un modello esistente e quindi modificare la copia. Tutti i modelli creati con l'app sono contrassegnati con Not base model e possono essere anche modificati, pubblicati o eliminati.

La maggior parte dei modelli di classificazione standard distribuiti con SharePoint include una fase lineare e una fase neurale. Con questa app è possibile personalizzare solo la fase lineare di un modello di classificazione, in quanto tale fase è più facile da regolare e personalizzare.

Come base per il modello di classificazione personalizzato è consigliabile usare il modello di classificazione delle ricerca con due fasi lineari.

  1. Nell'elenco dei modelli di classificazione esistenti selezionare il modello da copiare.

  2. Fare clic sulla freccia a destra e selezionare Copy.

  3. Nella pagina Edit ranking model digitare un nome per il nuovo modello di classificazione.

  4. Selezionare l'origine dei risultati per testare le query.

Passaggio 2: Aggiungere un set di valutazioni

È possibile aggiungere uno o più set di valutazioni al modello di classificazione. Un set di valutazioni è in genere costituito da query molto usate, da query importanti per l'azienda o da query che il modello di classificazione corrente non gestisce in modo adeguato. Nella pagina Edit ranking model scegliere Add judgment set in Judge queries.

  1. Nella pagina Edit judgment set scegliere una o più delle opzioni seguenti:

Opzione

Descrizione

Import judged queries

Se si dispone già di set di query e di etichette per i documenti restituiti per le query, è possibile importarli. Scegliere il file da caricare e quindi fare clic su Import queries.

Il file di importazione deve essere di tipo XML e conforme allo schema seguente:

<QuerySet Name="testRM - JudgementSet">
<Query QueryString="query1" >
<Judgements>
<Document Url="docUrl1" Label="Excellent" />
<Document Url="docUrl2" Label="Good" />
<Document Url="docUrl3" Label="Fair" />
<Document Url="docUrl4" Label="Bad" />
</Judgements>
</Query>
</QuerySet>

È possibile usare quattro etichette per classificare un risultato per una query: Excellent, Good, Fair e Bad.

Add sampled queries

Se la ricerca è stata attiva nel sito, è possibile impostare l'app in modo che selezioni un set casuale di query dai log di query esistenti. L'app sceglierà le query più usate.

Specificare il numero di query da campionare nella casella e fare clic su Add queries.

Add queries manually

Digitare le query direttamente nell'app, una per riga, quindi fare clic su Add queries.

È possibile aggiungere tutte le query in questo modo oppure aggiungere manualmente più query a un set di query esistente.

  1. Se sono state importate query valutate con etichette, fare clic su Done per salvare il set di valutazioni.
    Se sono state aggiunte query dal log di query o manualmente, è possibile iniziare a valutare le query, come descritto nel passaggio 3.

Per fare in modo che le metriche di pertinenza siano indicatori affidabili dell'idoneità del modello di classificazione per un sito specifico, verificare che:

  • Il set di valutazioni contenga un numero sufficiente di query. Maggiore è il numero di query e il numero di documenti valutati tra i primi 10 per queste query, migliore sarà il risultato.

  • L'intervallo di query contenga una combinazione rappresentativa delle query previste.

Passaggio 3: Valutare i risultati relativi alle query del set

A questo punto, esaminare tutte le query e valutare i risultati per ognuna di esse. Valutare la pertinenza o l'adeguatezza di un particolare documento nell'indice in quanto risultato della ricerca per la query specifica. Maggiore è la pertinenza o l'adeguatezza presunta di un documento, più in alto figurerà nell'elenco degli elementi classificati.

Nota :  Se nel passaggio precedente sono state già importate query valutate, per i risultati esiste già una classificazione ed è possibile ignorare questo passaggio.

  1. Nella pagina Edit judgment set di ogni query, fare clic sul testo della query e scegliere Judge results.

  2. Nella pagina Evaluate query sono visualizzati due set di risultati affiancati: Results with base model e Results with current model. Prima di apportare modifiche al nuovo modello di classificazione, i due set di risultati sono uguali.

    • Per ogni risultato valutare il risultato e assegnare una classificazione (etichetta) scegliendo da una a cinque stelle. L'opzione a una stessa, "Broken link", può essere usata per i documenti cui non è possibile accedere.

      Dopo aver apportato un primo blocco di modifiche al modello di classificazione, è possibile confrontare i due set di risultati affiancati in questa visualizzazione. Confrontare il modello di classificazione corrente con il modello di base o con l'ultima versione salvata del nuovo modello per valutare l'effetto delle diverse personalizzazioni apportate.

  3. Una volta classificati i risultati per una query, fare clic su Next query per continuare a esaminare il set di valutazioni.

  4. Fare clic su Done per salvare il set.

Dopo aver esaminato e valutato le query del set di valutazioni, verrà visualizzata la copertura di valutazione per il set. In seguito alle modifiche apportate al modello, è possibile verificare il miglioramento della pertinenza dei diversi set di valutazioni con il nuovo modello di classificazione.

Colonna

Informazioni visualizzate

Query text

Query incluse nel set di valutazioni.

Judgment coverage

Percentuale degli URL di documento nelle prime 10 attualmente classificate.

Nota :  Le metriche di pertinenza sono attendibili solo se la copertura di valutazione è alta. Per aumentare la copertura, valutare un maggior numero di risultati per la query.

Relevance vs. Base ranking

Dopo aver apportato le modifiche al modello di classificazione, questo valore indica il miglioramento della pertinenza per la query con il nuovo modello rispetto al modello di base. Se il punteggio è 0.00%, i due modelli per la query non presentano alcuna differenza. Se il punteggio è negativo, la pertinenza è diminuita.

Vs. Saved model

Mentre si lavora sul modello di classificazione, l'app ne conserva una bozza. È possibile confrontare il modello di classificazione corrente con l'ultima versione salvata del nuovo modello.

Questo valore indica il miglioramento o la riduzione della pertinenza del modello con la bozza corrente rispetto all'ultima versione salvata.

La metrica di pertinenza usata nell'app è impostata sul valore di "Discounted Cumulative Gain" calcolato per i primi cinque risultati.

Passaggio 4: Aggiungere le caratteristiche di classificazione e regolarne il peso

Quando si copia un modello di classificazione esistente, questo contiene le stesse caratteristiche di classificazione e gli stessi pesi del modello di base. È possibile aggiungere altre proprietà gestite come caratteristiche aggiuntive di classificazione, rimuovere le caratteristiche esistenti oppure regolare il peso delle caratteristiche esistenti.

Nota :  È possibile scegliere solo le proprietà gestite già create e configurate. La gestione delle proprietà gestite, ad esempio la creazione di nuove proprietà o l'impostazione di tali proprietà come ordinabili o ricercabili, non rientra nell'ambito di questa app.

Passaggio 4a: Aggiungere le caratteristiche di classificazione

  1. Nella pagina Edit ranking model fare clic su Add features to customize in Add and tune features.

  2. Nella pagina Add a ranking feature to customize scegliere tra questi tipi di caratteristiche di classificazione:

Tipo di caratteristica di classificazione

Descrizione

Caratteristica suggerita in base alle query ritenute

L'app può suggerire le caratteristiche da aggiungere quando sono stati estratti i vettori di caratteristiche per un numero sufficiente di documenti valutati. I suggerimenti saranno costituiti da caratteristiche di classificazione che presentano una forte correlazione (negativa o positiva) con le valutazioni di pertinenza fornite dalla regolazione automatica. Questa opzione è disponibile solo dopo aver eseguito almeno una volta la regolazione automatica su questo modello di classificazione. Per altre informazioni sulla regolazione automatica, vedere più avanti in questo articolo.

Searchable text managed property

Scegliere una proprietà gestita da usare nei calcoli di classificazione dei risultati della ricerca.

Se si sceglie di dare rilevanza alla prossimità dei termini di query nel valore della proprietà, è possibile immettere in un secondo momento il peso della prossimità per la caratteristica. L'app usa le varianti isExact=1 e isDiscounted=1.

Sortable numeric managed property

Nota anche come caratteristica di classificazione statica.

La proprietà gestita deve essere di tipo Integer. L'app usa la trasformazione Rational.

Scegliere una proprietà gestita e immettere un valore predefinito per la proprietà. Se un elemento non contiene alcun valore impostato in modo esplicito, verrà usato il valore predefinito.

Sortable property with a specific value

Nota anche come caratteristica di classificazione con bucket. Scegliere una proprietà gestita e immettere il valore predefinito per la proprietà.

Having value: questo numero corrisponde al bucket specifico da regolare.

Caratteristica del modello di base di classificazione

Usare questa opzione per regolare il peso di caratteristiche esistenti. Scegliere tra le caratteristiche di classificazione esistenti.

  1. Fare clic su Add feature. Ripetere i passaggi per aggiungere altre caratteristiche da personalizzare. Le caratteristiche di classificazione selezionate sono visualizzate nella pagina Edit ranking model.

È anche possibile rimuovere le caratteristiche dal modello.

Per ulteriori informazioni sulle funzionalità rango e aggregazione di classificazione caratteristiche di personalizzazione di modelli di classificazione per migliorare la pertinenza in SharePoint 2013.

Passaggio 4b: Regolare il peso

Inizialmente, il peso delle nuove caratteristiche è pari a zero, ad eccezione delle caratteristiche di classificazione esistenti del modello di base. Per assegnare alle caratteristiche di classificazione un peso diverso, è possibile usare la regolazione automatica o quella manuale.

Regolazione automatica:

Con la regolazione automatica le valutazioni fornite per il set di valutazioni vengono usate per impostare automaticamente il peso delle caratteristiche in modo da provare a ottimizzare la pertinenza. L'opzione di regolazione automatica è disponibile quando esistono almeno 10 query con almeno 10 valutazioni ciascuna. Maggiore è il numero di valutazioni, più attendibile sarà la regolazione automatica.

  • Nella scheda Automated tuning fare clic sul pulsante Autotune weights.

    Nota :  L'opzione di regolazione automatica implica un notevole numero di calcoli e potrebbe richiedere circa cinque minuti per un set di valutazioni di 10 query.

Regolazione manuale:

Con la regolazione manuale è possibile impostare o modificare i pesi di singole caratteristiche di classificazione. Evitare valori eccessivi, sia negativi che positivi.

  1. Nella scheda Manual tuning impostare o modificare il peso di una caratteristica immettendo o modificando un valore nella casella Weight.

  2. Fare clic su Save weights per eseguire la valutazione di tutti i set di valutazioni associati a questo modello.

  3. Valutare le modifiche, come descritto nel passaggio 5.

Passaggio 5: Valutare le modifiche

L'app consente di valutare l'impatto di un modello di classificazione personalizzato in termini di pertinenza. Questa funzionalità è particolarmente utile per le query considerate come importanti.

Importante :  La creazione di un modello di classificazione personalizzato influisce su tutte le query che usano tale modello. Testare l'effetto del modello di classificazione personalizzato su molte query.

  • Digitare le query nella casella Sample query sotto l'elenco Manual tuning per visualizzare i risultati per una query specifica. È possibile confrontare i risultati con il modello di base oppure con l'ultimo modello salvato a sinistra e con il modello corrente a destra. Se si preferisce, è anche possibile usare questa pagina per aggiungere query a un set di valutazioni.

  • È inoltre possibile valutare l'effetto di una determinata impostazione eseguendo una valutazione su un set di valutazioni. Nell'elenco dei set di valutazioni in Judge queries fare clic sulla freccia a destra del set e scegliere Evaluate relevance dal menu.

Nota :  La modifica del peso di una caratteristica di classificazione influirà sull'ordinamento dei risultati, offrendo, se possibile, una migliore pertinenza. In seguito al riordinamento, i nuovi documenti che non sono stati ancora valutati possono immettere i primi 10 risultati per una query. In questo caso, il valore di judgment coverage diminuirà per un set di valutazioni e potrebbe essere necessario fornire altre valutazioni.

  • Una volta aggiunte, rimosse e regolate le caratteristiche, salvare le modifiche. Il nuovo modello di classificazione personalizzato viene visualizzato nell'elenco dei modelli di classificazione disponibili con cui si è iniziato ed è contrassegnato come Not base model.

Passaggio 6: Pubblicare il modello di classificazione

Per impostazione predefinita, il nuovo modello di classificazione è disponibile per il sito in cui è stata aggiunta l'app. Se si vuole usare il modello di classificazione personalizzato in modo più esteso, è necessario pubblicarlo.

  1. Nell'elenco Select ranking model fare clic sulla freccia a destra e scegliere Publish dal menu.

  2. Scegliere una delle opzioni seguenti:

    • Sito corrente (disponibile per impostazione predefinita)

    • Raccolta siti corrente

    • All site collections
      (per SharePoint Online corrisponde all'intero tenant; per la versione locale all'intera applicazione del servizio di ricerca)

  3. Fare clic su Publish.

Quando si pubblica il modello di classificazione, si riceve un GUID che identifica il modello di classificazione. È possibile usare il GUID nella ricerca, ad esempio quando si configura la Web part Risultati della ricerca, oppure per impostare a livello di programmazione la proprietà RankingModelId di una query.

Altre informazioni sulla classificazione e i modelli di classificazione

SharePoint Online:

SharePoint Server 2013:

Inizio pagina

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×