Creare un form di avvio del flusso di lavoro

A volte può essere necessario che il flusso di lavoro raccolga informazioni dalle persona che lo avvia e che quindi le consulterà in un secondo momento. Si supponga, ad esempio, che si stia progettando un flusso di lavoro che assegna un'attività di revisione documenti. In alcuni flussi di lavoro di questo tipo potrebbe avere senso assegnare automaticamente l'attività di revisione sempre allo stesso partecipante e usare sempre la stessa formula per calcolare la scadenza. Se tuttavia si vuole che la persona che avvia manualmente il flusso di lavoro specifichi sia il revisore sia la scadenza, è sufficiente aggiungere campi personalizzati al modulo di avvio del flusso di lavoro e richiedere l'avvio manuale di quest'ultimo.

Uso delle informazioni del modulo di avvio nel flusso di lavoro

È anche possibile usare i parametri specificati in un modulo di avvio per indicare al flusso di lavoro di includere o escludere azioni o passaggi specifici oppure quali rami alternativi scegliere. In alternativa, è possibile impostare il flusso di lavoro in modo da copiare le informazioni dal modulo di avvio nella voce di elenco corrente, in cui tali informazioni possono essere consultate da un flusso di lavoro secondario.

Questo articolo spiega il funzionamento dei moduli di avvio, fornendo esempi e istruzioni per la configurazione dei moduli di avvio per svariati scopi.

In questo articolo

Che cos'è un modulo di avvio?

Quali sono i tipi di campi del modulo di avvio?

Quali sono i valori predefiniti e quando usarli?

Esempio 1: Fornire informazioni al flusso di lavoro corrente

Esempio 2: Indicare al flusso di lavoro corrente di ignorare o includere un passaggio o un'azione

Esempio 3: Fornire informazioni al flusso di lavoro secondario

Come è possibile impostare o aggiornare altri valori nella voce di elenco corrente?

Come è possibile usare un parametro come variabile flusso di lavoro dinamico?

Che cos'è un modulo di avvio?

Il modulo di avvio è la pagina che viene presentata ogni volta che un utente avvia manualmente un flusso di lavoro. Il modulo di avvio predefinito è molto semplice, perché include solo il nome del flusso di lavoro e due pulsanti, Inizia e Annulla.

Semplice form di avvio del flusso di lavoro predefinito

È possibile basarsi su questo semplice modulo aggiungendo uno o più campi modulo. Usando questi campi, l'utente che avvia il flusso di lavoro può fornire le informazioni necessarie per completare i processi del flusso di lavoro.

Il modulo di avvio può avere tutti i campi del modulo che si sceglie di creare. Il modulo seguente fornisce campi per specificare un revisore e una scadenza.

Modulo di avvio con aggiunti i campi Revisore e Scadenza

In Office SharePoint Designer 2007 il modulo di avvio viene visualizzato come una pagina con estensione aspx nella cartella del flusso di lavoro. Il nome file del modulo di avvio corrisponde al nome del flusso di lavoro.

Pagina del flusso di lavoro con estensione aspx visualizzata nell'elenco delle cartelle

Un modulo di avvio è collegato alla pagina master predefinita del sito e contiene una Web part Modulo dati per interagire con il flusso di lavoro. È possibile personalizzare il layout e l'aspetto del modulo di avvio; ad esempio, è possibile allegare una pagina master differente o modificare gli stili. Tuttavia, per modificare i campi da visualizzare nel modulo o per modificare il formato o i valori predefiniti di qualsiasi campo, è necessario usare la finestra di dialogo Parametri avvio flusso di lavoro in Progettazione flussi di lavoro. Non è possibile apportare tali modifiche ai campi del modulo modificando direttamente la Web part Modulo dati.

Importante : Se si personalizzano il layout e l'aspetto della Web part Modulo dati (cioè si apportano modifiche alla presentazione e non alla funzionalità), tenere presente che tali modifiche vengono perse ogni volta che il flusso di lavoro viene ricompilato. Le personalizzazioni di layout e aspetto apportate al resto della pagina con estensione aspx verranno conservate.

Se si crea un campo modulo usando la finestra di dialogo Parametri avvio flusso di lavoro e quindi si modifica il formato del campo, potrebbe essere visualizzato il seguente messaggio di avviso.

Avviso sulla modifica del tipo di formato per il campo esistente

Se si apportano modifiche ai campi nel modulo di avvio e quindi si ricompila il flusso di lavoro, tutte le istanze del flusso di lavoro in esecuzione continueranno ad essere eseguite, ma potranno fare riferimento solo ai dati e ai formati di dati disponibili nel nuovo modulo. Se si elimina o modifica un campo (ad esempio, rinominandolo o modificandone il formato) e quindi un'istanza del flusso di lavoro in esecuzione prova a fare riferimento ai dati che sono presenti in un formato imprevisto o addirittura assenti, verrà generato un errore del flusso di lavoro. È importante quindi non apportare modifiche che comportino l'eliminazione, la ridenominazione o altrimenti l'alterazione di qualsiasi campo modulo a cui le istanze del flusso di lavoro attualmente in esecuzione potrebbero provare a fare riferimento.

A volte, può essere consigliabile configurare un flusso di lavoro in modo da copiare le informazioni da un campo modulo di avvio in un campo in una voce di elenco. Ad esempio, un utente che avvia un flusso di lavoro principale può specificare nel modulo di avvio la scadenza di un'attività di revisione di documenti e il flusso di lavoro principale può copiare tale data in un campo Scadenza nell'elemento corrente, a cui potrà successivamente fare riferimento un flusso di lavoro secondario che invia promemoria alla scadenza. In questo caso, è importante garantire che le informazioni immesse nel modulo di avvio e copiate nel campo della voce elenco non vengano modificate mentre il flusso di lavoro secondario non riesce ancora a farvi riferimento. Questo è particolarmente importante se il flusso di lavoro secondario viene sospeso o resta in attesa per un periodo di tempo qualsiasi.

Inizio pagina

Quali sono i tipi di campi del modulo di avvio?

La figura seguente illustra un esempio di ogni tipo di campo modulo di avvio.

Modulo di avvio con un campo di ogni tipo

1. Riga di testo singola

2. Righe multiple di testo

3. Numero

4. Sì/No (casella di controllo)

5. Scelta (menu in cui eseguire una selezione) come pulsanti di opzione

6. Data e ora

7. Scelta (menu in cui eseguire una selezione) come menu a discesa

È consigliabile scegliere il tipo di campo appropriato per ogni parametro che si crea:

  • Riga di testo singola    Usare questo tipo di campo per una breve risposta testuale in formato libero.

  • Righe multiple di testo    Usare questo tipo di campo per una risposta testuale in formato libero di qualsiasi lunghezza.

  • Numero    Questo tipo di campo è riservato esclusivamente ai valori numerici. Non includere virgole nel valore predefinito.

  • Data e ora    Per questo tipo di campo è possibile scegliere fra tre valori predefiniti (un campo vuoto oppure la data e l'ora di creazione della voce o ancora una data e un'ora specifiche) e due formati di visualizzazione (solo data oppure data e ora).

  • Scelta (menu in cui eseguire una selezione)    Questo tipo di campo può essere visualizzato nel modulo come menu a discesa o come gruppo di pulsanti di opzione. In entrambi i casi, è possibile selezionare solo una delle voci elencate in qualsiasi momento.

  • Sì/No (casella di controllo)    Se non si specifica il valore predefinito per i campi di questo tipo, viene assegnato il valore predefinito .

Per tutti i tipi di campo, se viene specificato un valore predefinito, questo viene visualizzato nel modulo.

Di seguito sono riportate alcune considerazioni da tenere presenti quando si lavora con i campi modulo di avvio:

  • Convalida dei dati    La maggior parte dei tipi di campo attualmente disponibili per l'uso del modulo di avvio consente di convalidare i dati in minima parte o non lo consente affatto. Non è possibile, ad esempio, configurare un campo Data e ora per controllare se la data immessa è posteriore alla data odierna. Naturalmente, è possibile includere un passaggio del flusso di lavoro che verifica se una data immessa rientra in un intervallo specificato e, in caso contrario, invia un messaggio di posta elettronica riguardo tale discrepanza all'utente che ha avviato il flusso di lavoro e quindi interrompe il flusso di lavoro. Il livello minimo di convalida dei dati viene fornito dai campi Riga di testo singola, Righe di testo multiple, e Numero, ognuno dei quali accetta qualsiasi voce che non superi il numero massimo di caratteri (nonostante il campo Numero accetti solo valori numerici come valori predefiniti, accetta sia valori numerici sia valori di testo dall'utente che avvia il flusso di lavoro e completa il modulo di avvio). La verifica dei dati più attendibile è offerta dal campo Scelta (menu in cui eseguire una selezione), per cui l'utente che avvia il flusso di lavoro deve scegliere una delle opzioni preformattate specificate dal modulo.

  • Descrizioni del campo e istruzioni    I singoli campi in un modulo di avvio non forniscono uno spazio per una descrizione del campo o per istruzioni su come immettere le istruzioni. Tuttavia, è possibile aggiungere descrizioni e istruzioni per l'intero modulo di avvio, incluse le istruzioni su quali campi devono contenere un valore e quali campi che possono essere lasciati vuoti, modificando la pagina con estensione aspx. Assicurarsi che si aggiungano descrizioni e istruzioni all'esterno della Web part Modulo dati, in modo che non vadano perse quando il flusso di lavoro sarà ricompilato.

  • Intervallo di campi disponibili    Dal momento che un modulo di avvio non è associato a una voce di elenco (a differenza di un modulo attività personalizzato, che invece è associato a una voce in un elenco di attività), il modulo di avvio non offre lo stesso numero di tipi di campi modulo del modulo attività personalizzato.

Inizio pagina

Quali sono i valori predefiniti e quando usarli?

Quando si progetta il modulo di avvio, scegliere se fornire o no un valore predefinito per ognuno dei parametri definiti dall'utente. Se si fornisce un valore predefinito per un parametro e l'utente che avvia il flusso di lavoro non lo sostituisce con un altro valore, il flusso di lavoro userà il valore predefinito.

Di conseguenza, se il flusso di lavoro richiede un valore non vuoto in qualsiasi parametro per essere eseguito correttamente, è consigliabile specificare un valore predefinito. Ad esempio, nel flusso di lavoro Revisione documento è possibile fornire un revisore predefinito e un livello di priorità predefinito nel modulo di avvio.

Se il flusso di lavoro deve contenere un valore non vuoto in un campo per cui non esiste alcun valore predefinito sicuro o appropriato, è consigliabile configurare il primo passaggio del flusso di lavoro in modo da verificare se il campo obbligatorio è vuoto. In tal caso, è possibile interrompere il flusso di lavoro, ma solo dopo aver inviato un messaggio di posta elettronica a chi lo ha avviato, spiegando che è necessario avviare una nuova istanza del flusso di lavoro sulla stessa voce, specificando stavolta un valore nel campo obbligatorio.

L'unico tipo di parametro che ha sempre un valore predefinito è il parametro Sì/No (casella di controllo), che è sempre impostato come predefinito su o su No.

Importante : Se si imposta l'avvio automatico del flusso di lavoro e non si specifica un valore predefinito per uno o più parametri, verrà visualizzato il messaggio seguente, che ricorda che i valori vuoti in alcuni parametri potrebbero impedire la corretta esecuzione del flusso di lavoro.

Avviso sull'inclusione di valori predefiniti per l'avvio automatico

Inizio pagina

Esempio 1: Fornire informazioni al flusso di lavoro corrente

Se si usa il flusso di lavoro per assegnare un'attività (ad esempio l'attività di revisione documenti in questo esempio) e si vuole che l'utente che avvia il flusso di lavoro possa scegliere le persone a cui assegnare l'attività, è possibile configurarlo aggiungendo un parametro al modulo di avvio.

Aggiungere un campo Revisore al modulo di avvio

Per aggiungere il parametro Revisore:

  1. In Progettazione flussi di lavoro, assicurarsi che sia possibile avviare il flusso di lavoro solo manualmente e non automaticamente, quindi fare clic su Avvio.

    Progettazione flussi di lavoro con le impostazioni del nuovo flusso di lavoro

  2. Nella finestra di dialogo Parametri avvio flusso di lavoro fare clic su Aggiungi.

  3. Nella finestra di dialogo Aggiungi campo denominare il nuovo campo Revisore e quindi nell'elenco caselle Tipo informazioni, fare clic su Scelta (menu in cui eseguire una selezione).

    Finestra di dialogo Aggiungi campo con selezioni

  4. Fare clic su Avanti e quindi nella casella Scelte (specificare una scelta per riga) digitare gli indirizzi di posta elettronica dei revisori che si vogliono offrire come opzioni per questo parametro.

    Nota : Quando si invia un messaggio di posta elettronica, un flusso di lavoro può usare il nome dominio\nome utente o l'indirizzo di posta elettronica completo di una persona; ad esempio, si potrebbe inserire sia NORTHWINDTRADERS\Ana sia Ana@Northwindtraders.com nelle righe A o Cc di un messaggio di posta elettronica del flusso di lavoro.

  5. Nella casella Valore predefinito specificare il revisore che il flusso di lavoro dovrà usare se l'utente che completa il modulo di aggio non apporta alcuna modifica a questo parametro.

    Importante : Se non si specifica un valore predefinito per un campo in cui il flusso di lavoro richiede informazioni e se neanche l'utente che avvia il flusso di lavoro immette un valore per tale campo, non il flusso di lavoro non riuscirà.

  6. Nell'elenco Visualizza come fare clic su Menu a discesa oppure su Pulsanti di scelta (in questo esempio, è selezionata l'opzione Pulsanti di scelta).

    Finestra di dialogo Aggiungi campo con selezioni

  7. Fare clic su Fine e quindi, nella finestra di dialogo Parametri avvio flusso di lavoro, fare clic su OK.

Configurare un'azione del flusso di lavoro per usare un parametro del modulo di avvio

Per impostare il flusso di lavoro in modo da assegnare l'attività di revisione documenti ai partecipanti specificati nel modulo di avvio:

  1. In Progettazione flussi di lavoro, nella pagina che rappresenta il passaggio in cui si vuole trovare l'attività, fare clic su Azioni, quindi scegliere l'azione desiderata.

    In questo esempio, fare clic su Assegna un elemento attività.

  2. Nell'azione, fare clic su un elemento attività e quindi, nella Creazione guidata attività personalizzata, fare clic su Avanti e quindi assegnare all'attività il nome Revisione documento.

  3. Nella casella Descrizione digitare le istruzioni da includere nell'attività, quindi fare clic su Fine.

  4. Nell'azione fare clic su questi utenti.

  5. Nella finestra di dialogo Seleziona utenti, nell'elenco o selezionare un utente o gruppo esistente, fare clic su Ricerca flusso di lavoro e infine su Aggiungi.

  6. Nella finestra di dialogo Definisci ricerca flusso di lavoro scegliere le seguenti opzioni:

    • Origine dati: Dati flusso di lavoro

    • Campo: Avvio: Revisore

  7. Fare clic su OK e poi di nuovo su OK per chiudere la finestra di dialogo Seleziona utenti.

A questo punto l'azione è simile alla seguente.

Azione con entrambi i parametri specificati

Grazie al campo Revisore nel modulo di avvio, l'utente che avvia il flusso di lavoro può adesso indicare a quale utente assegnare l'attività.

Nella sezione successiva, si apprenderà come usare il modulo di avvio per decidere se eseguire una particolare azione o insieme di azioni nel flusso di lavoro.

Inizio pagina

Esempio 2: Indicare al flusso di lavoro corrente di ignorare o includere un passaggio o un'azione

A volte è preferibile eseguire o non eseguire un determinato passaggio del flusso di lavoro in una particolare voce di elenco basandosi su specifiche informazioni ad essa relative. Ad esempio, si potrebbe avere un flusso di lavoro Nuovo documento da eseguire in ogni nuovo documento nella raccolta Documenti condivisi, ma potrebbe essere auspicabile che l'attività Revisione documento inclusa nel flusso di lavoro venga eseguita solo in documenti selezionati.

Aggiungere un campo Invia per revisione al modulo di avvio

Per aggiungere il parametro Invia per revisione:

  1. In Progettazione flussi di lavoro, assicurarsi che sia possibile avviare il flusso di lavoro solo manualmente e non automaticamente, quindi fare clic su Avvio.

    Progettazione flussi di lavoro con le impostazioni del nuovo flusso di lavoro

  2. Nella finestra di dialogo Parametri avvio flusso di lavoro fare clic su Aggiungi.

  3. Nella finestra di dialogo Aggiungi campo denominare il nuovo campo Invia per revisione e quindi, nell'elenco Tipo informazioni, fare clic su Sì/No (casella di controllo).

  4. Fare clic su Avanti, quindi specificare un valore predefinito (se non si specifica un valore, per impostazione predefinita il campo è ).

    Finestra di dialogo Aggiungi campo con selezioni

  5. Fare clic su Fine e quindi, nella finestra di dialogo Parametri avvio flusso di lavoro, fare clic su OK.

Aggiungere una condizione al flusso di lavoro

Per configurare il flusso di lavoro in modo da usare il valore Invia per revisione per decidere se visualizzare o meno di eseguire il passaggio del flusso di lavoro corrente (in questo esempio, il passaggio in cui è assegnata l'attività di revisione documento):

  1. In Progettazione flussi di lavoro, nella pagina del flusso di lavoro che rappresenta il passaggio che si vuole associare alla casella di controllo, fare clic su Condizioni, quindi scegliere Confronta qualsiasi origine dati.

  2. Nella condizione fare clic sul primo valore, quindi fare clic su Visualizza l'associazione dati Icona del pulsante .

  3. Nella finestra di dialogo Definisci ricerca flusso di lavoro scegliere le seguenti opzioni:

    • Origine dati: Dati flusso di lavoro

    • Campo: Avvio: Invia per revisione

  4. Fare clic su OK.

  5. Nella condizione fare clic sul secondo valore, quindi nell'elenco fare clic su .

La condizione dovrebbe avere un aspetto analogo a quello illustrato nella seguente figura.

Passaggio del flusso di lavoro che mostra la condizione con tutti i parametri specificati

A questo punto, usando la casella di controllo nel modulo di avvio, l'utente che avvia il flusso di lavoro può informare il flusso di lavoro in modo da eseguire o non eseguire le azioni nel passaggio corrente.

Nella sezione successiva si apprenderà come copiare le informazioni dal modulo di avvio nella voce di elenco corrente, in modo che un flusso di lavoro secondario possa farvi riferimento.

Inizio pagina

Esempio 3: Fornire informazioni al flusso di lavoro secondario

Se si usa un flusso di lavoro secondario in esecuzione nell'elenco Attività per impostare scadenze per le attività che vengono create da un flusso di lavoro principale in un altro elenco (nell'esempio, la raccolta Documenti condivisi), è possibile usare il modulo di avvio del flusso di lavoro principale per specificare una scadenza per l'attività. Per altre informazioni sui flussi di lavoro secondari, vedere l'articolo Creare un flusso di lavoro secondario.

Flusso di informazioni sulle date di scadenza attraverso il flusso di lavoro primario e quello secondario

1. L'utente che avvia il flusso di lavoro principale specifica la scadenza.

2. Il modulo di avvio indica la scadenza al flusso di lavoro principale.

3. Il flusso di lavoro principale copia la scadenza nel campo Scadenza della voce di elenco corrente.

4. Il flusso di lavoro secondario acquisisce la scadenza eseguendo la query della voce di elenco.

5. Il flusso di lavoro secondario copia la scadenza nell'elemento attività.

Note : 

  • Per fare riferimento alla voce di elenco originale sulla quale viene eseguito il flusso di lavoro principale, il flusso di lavoro secondario deve conoscere l'ID voce elenco originale. Solo gli elementi attività che sono stati creati da una delle azioni dell'attività di flusso di lavoro riconoscono automaticamente questo ID voce di elenco, che è archiviato nella colonna ID elemento flusso di lavoro nell'elenco attività. Se il flusso di lavoro secondario viene eseguito in un elenco che non è un elenco di attività, ma deve fare riferimento all'elemento originale, il flusso di lavoro principale deve memorizzare l'ID voce elenco dell'elemento che è in esecuzione nell'elemento che crea e sul quale viene eseguito il flusso di lavoro secondario. È possibile impostarlo aggiungendo una colonna di ricerca all'elenco in cui viene eseguito il flusso di lavoro secondario, in cui la colonna di ricerca fa riferimento alla colonna ID dell'elenco o della raccolta in cui viene eseguito il flusso di lavoro principale. Quindi, quando si configura il flusso di lavoro principale per creare una voce nell'elenco in cui viene eseguito il flusso di lavoro secondario, mappare l'ID voce elenco dell'elemento corrente del flusso di lavoro principale al campo di ricerca nell'altro elenco.

  • Se la colonna Scadenza non è stata già aggiunta alla raccolta Documenti condivisi, è necessario farlo prima di eseguire le procedure descritte in questa sezione. Se si vogliono includere informazioni su data e ora in questa colonna, assicurarsi di effettuare una selezione nella sezione Impostazioni aggiuntive colonna della pagina Aggiungi colonne.

    Se non si vuole che il campo Scadenza sia visualizzato in moduli come EditForm.aspx, in cui gli utenti potranno modificare il valore del campo, è possibile nascondere questo campo nei moduli. A questo scopo, prima di tutto assicurarsi che nell'elenco o nella raccolta sia consentita la gestione dei tipi di contenuto (nella pagina Impostazioni elenco, fare clic su Impostazioni avanzate). Nascondere quindi il campo Scadenza separatamente per ogni tipo di contenuto (nella pagina Impostazioni elenco, fare clic su un tipo di contenuto, quindi fare clic sulla colonna Scadenza e quindi selezionare Nascosta (non sarà visibile nei moduli)). Si noti che è possibile nascondere una colonna solo per ogni tipo di contenuto e non per un intero elenco o raccolta in una sola volta.

Aggiungere un campo Scadenza al modulo di avvio

Per aggiungere il parametro Scadenza:

  1. Nella finestra di dialogo Parametri avvio flusso di lavoro fare clic su Aggiungi.

  2. Nella finestra di dialogo Aggiungi campo denominare il nuovo campo Scadenza e quindi nell'elenco caselle Tipo informazioni, fare clic su Data e ora.

  3. Fare clic su Avanti e quindi assicurarsi che il pulsante di opzione Nessun valore predefinito sia selezionato e che nella casella Formato visualizzazione sia selezionata la voce Solo data.

    Finestra di dialogo Aggiungi campo con selezioni

  4. Fare clic su Fine e quindi, nella finestra di dialogo Parametri avvio flusso di lavoro, fare clic su OK.

Il campo viene aggiunto al modulo di avvio.

Modulo di avvio con aggiunti i campi Revisore e Scadenza

Usare il flusso di lavoro principale per impostare la scadenza dell'elemento corrente

Per impostare il flusso di lavoro in modo da copiare il valore di Scadenza dal modulo di avvio al campo Scadenza della voce di elenco corrente:

  1. In Progettazione flussi di lavoro, fare clic su Azioni, quindi fare clic su Imposta campo in elemento corrente.

    Se questa azione non viene visualizzata nell'elenco, fare clic su Altre azioni per visualizzare l'elenco completo.

  2. Nell'azione fare clic su campo, quindi nell'elenco fare clic su Scadenza.

  3. Nell'azione fare clic su valore, quindi fare clic su Visualizza l'associazione dati Icona del pulsante .

  4. Nella finestra di dialogo Definisci ricerca flusso di lavoro scegliere le seguenti opzioni:

    • Origine dati: Dati flusso di lavoro

    • Campo: Avvio: Scadenza

  5. Fare clic su OK.

A questo punto, quando l'utente che avvia il flusso di lavoro specifica una scadenza (o data e ora di scadenza) nel modulo di avvio, tale valore viene copiato nella colonna Scadenza per la voce di elenco.

Nota : Il flusso di lavoro primario deve eseguire quest'azione prima di assegnare l'attività, perché il flusso di lavoro principale viene sospeso immediatamente dopo l'assegnazione dell'attività e le query del flusso di lavoro secondario per le informazioni di scadenza durante il flusso di lavoro principale sono ancora sospese.

Usare il flusso di lavoro secondario per copiare la scadenza nell'elemento attività

Per impostare il flusso di lavoro secondario in modo da copiare il valore di Scadenza dalla voce di elenco Documenti condivisi alla voce di elenco Attività:

  1. Con il flusso di lavoro secondario aperto in Progettazione flussi di lavoro, nella pagina che rappresenta il passaggio in cui impostare il valore di Scadenza per l'attività, fare clic su Azioni, quindi scegliere Imposta campo in elemento corrente.

  2. Nell'azione fare clic su campo, quindi nell'elenco fare clic su Scadenza.

  3. Nell'azione fare clic su valore, quindi fare clic su Visualizza l'associazione dati Icona del pulsante .

  4. Nella finestra di dialogo Definisci ricerca flusso di lavoro scegliere le seguenti opzioni:

    • Origine: Documenti condivisi

    • Campo: Scadenza

    • Campo: Documenti condivisi: ID

    • Valore: fare clic su Visualizza l'associazione dati Icona del pulsante .

      Viene aperta una seconda finestra di dialogo Definisci ricerca flusso di lavoro. Scegliere le seguenti opzioni:

    • Origine dati: Elemento corrente

    • Campo: ID elemento flusso di lavoro

  5. Fare clic su OK.

    La prima finestra di dialogo Definisci ricerca flusso di lavoro ora ha l'aspetto seguente.

    Finestra di dialogo Definisci ricerca flusso di lavoro con tutte le selezioni effettuate

    Questa ricerca indica di passare alla colonna Scadenza nella raccolta Documenti condivisi, quindi passare alla riga nella raccolta il cui ID corrisponde all'ID elemento flusso di lavoro archiviato nell'elemento corrente dell'elenco Attività e recuperare il valore di Scadenza da tale riga.

  6. Fare clic su OK.

L'azione adesso è simile alla seguente.

Azione con entrambi i parametri specificati

A questo punto, quando l'utente che avvia il flusso di lavoro principale usa il modulo di avvio per impostare un valore di scadenza nell'elemento corrente della raccolta Documenti condivisi, il flusso di lavoro secondario in esecuzione nell'elenco Attività può recuperare tale scadenza e usarla per inviare promemoria di scadenza ed eseguire altre azioni.

È possibile usare le stesse procedure di base impiegate in questa sezione per impostare o aggiornare altri valori sia nell'elemento corrente sia nell'elemento attività.

Inizio pagina

Come è possibile impostare o aggiornare altri valori nella voce di elenco corrente?

Per impostare o aggiornare altri valori nella voce di elenco corrente usando le informazioni fornite nel modulo di avvio del flusso di lavoro, è possibile usare lo stesso processo generale impiegato nella sezione Esempio 3: Fornire informazioni al flusso di lavoro secondariodi questo articolo:

  1. Aggiungere un parametro per le informazioni desiderate nel modulo di avvio.

  2. Impostare il flusso di lavoro in modo da copiare il valore immesso nel modulo di avvio nel campo appropriato della voce di elenco corrente.

È possibile includere condizioni per indicare al flusso di lavoro di copiare o non copiare un valore in determinati casi, o di controllare un valore nel modulo di avvio e quindi apportare una modifica al campo di un elemento corrente, invece di copiarvi semplicemente il valore di modulo di avvio.

Ad esempio, il flusso di lavoro potrebbe controllare il valore immesso in un campo di proiezione del budget nel modulo di avvio e quindi impostare un apposito campo nell'elemento corrente su Alto o Basso, a seconda del livello di spese previste.

Passaggio con diramazione else-if che imposta il valore di proiezione del budget

Nella sezione successiva si apprenderà in che modo il flusso di lavoro può ripristinare i valori originariamente specificati nel modulo di avvio, usando i parametri del modulo di avvio come variabili locali del flusso di lavoro.

Inizio pagina

Come è possibile usare un parametro come variabile flusso di lavoro dinamico?

I valori specificati per il parametro di un modulo di avvio dall'utente che avvia il flusso di lavoro possono essere sostituiti da altri valori, mentre il flusso di lavoro è in esecuzione, e quindi possono essere usati come variabili locali all'interno del flusso di lavoro.

Se esiste un parametro il cui valore può variare da un passaggio all'altro nel flusso di lavoro (a causa di calcoli eseguiti dal flusso di lavoro stesso o a causa di input da una delle persone che partecipano al flusso di lavoro), laddove opportuno il flusso di lavoro può usare l'azione Imposta variabile flusso di lavoro per ripristinare tale valore.

Ad esempio, l'illustrazione che segue mostra un'azione in un passaggio del flusso di lavoro che è configurata per modificare dinamicamente un valore del modulo di avvio

Configurazione del passaggio del flusso di lavoro per usare l'azione di impostazione del valore del flusso di lavoro e cambiare il valore della data di scadenza nel form di avvio

Inizio pagina

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×