Creare un elenco esterno da una tabella di SQL Azure con Servizi di integrazione applicativa e Archiviazione sicura

Creare un elenco esterno da una tabella di SQL Azure con Servizi di integrazione applicativa e Archiviazione sicura

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Gli amministratori di SharePoint Online possono usare i servizi di SharePoint Online per accedere ai dati di un database Microsoft SQL Azure. Poiché SQL Azure è una tecnologia di database relazionale basata su cloud, la connessione funziona completamente nel cloud. Questo articolo illustra come usare le tecnologie SharePoint per accedere ai dati contenuti in un database SQL Azure senza dover scrivere codice.

Per utilizzare i dati contenuti in un database SQL Azure è necessario creare un elenco esterno mediante Servizi di integrazione applicativa (BCS, Business Connectivity Services) e Archiviazione sicura. BCS connette le soluzioni SharePoint ai dati esterni e Archiviazione sicura fornisce l'autenticazione utente per i dati. Usando un elenco esterno è possibile visualizzare i contenuti di una tabella di SQL Azure in SharePoint Online. Gli utenti possono leggere, modificare e aggiornare i dati in SharePoint Online.

Per ulteriori informazioni su come utilizzare BCS per usare dati esterni, vedere Introduzione ai dati esterni.

Database di SQL Azure sono basate su cloud relazionali creato utilizzando la tecnologia SQL Server. Per informazioni su come iniziare a utilizzare questi database, vedere che guida introduttiva a Microsoft Azure SQL Database tramite il portale di gestione della piattaforma Microsoft Azure

In questo articolo

Informazioni generali sui passaggi del processo

Interazione tra servizi di integrazione Applicativa e archiviazione sicura

Passaggio 1: Impostare le autorizzazioni per l'archivio dei metadati di servizi di integrazione Applicativa

Passaggio 2: Creare un mapping delle credenziali del servizio di archiviazione sicura

Creare l'applicazione di destinazione dell'archiviazione sicura

Archiviare le credenziali per l'applicazione di destinazione

Passaggio 3: Creare il tipo di contenuto esterno

Passaggio 4: Creare un elenco esterno

Creare un elenco esterno usando SharePoint Online

Creare un elenco esterno usando SharePoint Designer 2010

Passaggio 5: Concedere le autorizzazioni per gestire il tipo di contenuto esterno

Informazioni generali sui passaggi del processo

Per creare un elenco esterno che consenta di accedere ai dati di SQL Azure, è necessario completare una sequenza di passaggi distinti.

Nella tabella seguente sono elencati i singoli passaggi e il software necessario per eseguirli.

Passaggio:

Software da usare:

Passaggio 1: Impostare le autorizzazioni per l'archivio dei metadati di Servizi di integrazione applicativa

Interfaccia di amministrazione di SharePoint (in SharePoint Online)

Passaggio 2: Creare un mapping delle credenziali del servizio di archiviazione sicura

Interfaccia di amministrazione di SharePoint (in SharePoint Online)

Passaggio 3: Creare il tipo di contenuto esterno

SharePoint Designer 2010 OPPURE Visual Studio

Passaggio 4: Creare un elenco esterno

Interfaccia di amministrazione di SharePoint (SharePoint Online)

Passaggio 5: Concedere le autorizzazioni per la gestione del tipo di contenuto esterno

Interfaccia di amministrazione di SharePoint (SharePoint Online)

Torna all'inizio

Interazione tra Servizi di integrazione applicativa e il servizio di archiviazione sicura

Servizi di integrazione applicativa si connette ai dati contenuti in un archivio dati esterno. I dati possono essere visualizzati in un elenco esterno e gestiti altrove. Servizi di integrazione applicativa consente di connettere soluzioni SharePoint a due tipi di risorse:

  • Un database SQL Azure

  • Un servizio Web WCF che funge da endpoint per un altro tipo di archivio dati.

In SharePoint Online Servizi di integrazione applicativa consente di accedere a un'origine dati esterna mediante il servizio di archiviazione sicura. Tale servizio archivia copie crittografate delle credenziali e consente agli amministratori di SharePoint Online di associare un gruppo di SharePoint che utilizza un singolo account di SQL Azure che può accedere al database di destinazione. Quando un utente di SharePoint accede ai dati contenuti nell'elenco esterno, il servizio di archiviazione sicura usa l'account di SQL Azure associato per richiedere i dati da SQL.

Per rendere possibile questa operazione, l'amministratore di SharePoint Online definisce un tipo di contenuto esterno in SharePoint Designer o in Visual Studio. Un altro utente che disponga delle autorizzazioni appropriate crea quindi un elenco esterno in un sito di SharePoint Online facendo riferimento al tipo di contenuto esterno. Gli utenti che dispongono delle autorizzazioni appropriate possono visualizzare o aggiornare l'elenco.

Nota : SharePoint Online non supporta l'uso offline di elenchi esterni.

In questa immagine vengono illustrate le connessioni tra i diversi elementi:

Diagramma che illustra la connessione tra un utente, SharePoint Online e un'origine dati esterna in SQL Azure

Nell'elenco seguente vengono descritti i passaggi del processo di connessione. Ogni passaggio dell'elenco corrisponde a un numero nel diagramma precedente.

  1. L'utente accede a SharePoint Online e apre un elenco esterno. Il servizio di integrazione applicativa dei dati di SharePoint Online esegue una query per il tipo di contenuto esterno di tale elenco nell'archivio dei metadati del servizio di integrazione applicativa dei dati che contiene l'elenco. Mediante la query viene richiesta una serie di informazioni, ovvero come accedere al sistema esterno, quali operazioni sono supportate e quali credenziali è necessario utilizzare.

  2. Il runtime del servizio di integrazione applicativa dei dati invia la richiesta (SOAP su HTTP) all'endpoint del servizio Windows Communication Foundation di SQL Azure.

  3. Il servizio di SQL Azure restituisce i dati in una envelope SOAP.

  4. L'elenco esterno viene visualizzato nel sito di SharePoint Online nel browser dell'utente. L'utente può quindi eseguire nell'origine dati tutte le operazioni configurate per cui dispone delle autorizzazioni necessarie.

Torna all'inizio

Passaggio 1: Impostare le autorizzazioni per l'archivio dei metadati di Servizi di integrazione applicativa

Per eseguire questo passaggio, seguire la procedura descritta in impostare autorizzazioni per l'archivio dei metadati BCS per una soluzione locale di servizi di integrazione applicativa in SharePoint 2013.

Al termine dei passaggi della procedura, tornare in questa pagina ed eseguire il passaggio 2: Creare un mapping delle credenziali del servizio di archiviazione sicura.

Passaggio 2: Creare un mapping delle credenziali del servizio di archiviazione sicura

In genere, quando si crea un mapping delle credenziali del servizio di archiviazione sicura si mappano più utenti di SharePoint a un singolo account di SQL Azure. Si potrebbe usare un gruppo di SharePoint o semplicemente elencare tutti i nomi utente. L'account di SQL Azure dispone delle autorizzazioni appropriate per accedere alla tabella del database di destinazione. Il database impostato come destinazione in SQL Azure viene definito applicazione di destinazione dell'archiviazione sicura o semplicemente applicazione di destinazione.

Suggerimento : Verificare di disporre delle credenziali di SQL Azure pronte. Utilizzare queste credenziali quando si crea il mapping tra gli utenti di SharePoint e un account di SQL Azure.

Creare l'applicazione di destinazione dell'archiviazione sicura

Per creare un'applicazione di destinazione dell'archiviazione sicura, seguire questa procedura.

  1. Accedere all'URL dell'interfaccia di amministrazione di SharePoint in SharePoint Online.

  2. Fare clic su archiviazione sicura.

  3. Nella barra multifunzione fare clic su Nuova per aprire la pagina in cui è possibile specificare le impostazioni per un'applicazione di destinazione.

  4. Nella sezione Impostazioni applicazione di destinazione eseguire le operazioni seguenti:

    • In ID applicazione di destinazione specificare un valore di ID univoco. Questo ID mappa il tipo di contenuto esterno alle credenziali necessarie per l'autenticazione dell'utente e non può essere modificato dopo la creazione dell'applicazione di destinazione.

    • In Nome visualizzato specificare un nome descrittivo per fare riferimento all'applicazione di destinazione.

    • In Indirizzo di posta elettronica contatto specificare l'indirizzo di posta elettronica che gli utenti potranno usare per porre domande relative all'applicazione di destinazione (sistema di dati esterno).

    • In Tipo di applicazione di destinazione, verificare che il valore è impostato su Gruppo con restrizioni. Gruppo con restrizioni significa che il servizio di archiviazione sicura contiene un mapping che si connette a un gruppo di utenti di SharePoint a un account di dati esterni singolo che può essere utilizzato per suo conto. Inoltre, un tipo di applicazione gruppo con restrizioni è limitato al sistema di dati esterni specificati.

  5. Nella sezione Campi credenziali immettere i nomi dei campi che si desidera usare per il nome utente e la password del sistema di dati esterno. Per impostazione predefinita, nel servizio di archiviazione sicura i campi sono denominati Nome utente di Windows e Password di Windows . È consigliabile accettare questi valori. Al termine della creazione dell'applicazione, questi tipi di campi non potranno più essere modificati.

    schermata della sezione campi credenziali della pagina delle proprietà dell'applicazione di destinazione dell'archiviazione sicura. in questi campi è possibile specificare le credenziali di accesso per la destinazione

  6. Nel campo Amministratori applicazione di destinazione della sezione Amministratori applicazione di destinazione immettere il nome di un gruppo o un elenco di utenti autorizzati a modificare l'applicazione di destinazione. È anche possibile cercare il nome di un gruppo nel servizio di directory online Microsoft. In genere questa sezione contiene il nome dell'amministratore di SharePoint Online o di un amministratore globale.

  7. Nel campo Membri della sezione Membri immettere il nome del gruppo che userà l'applicazione di destinazione. In genere si tratta di un gruppo del servizio di directory online Microsoft (MSODS).

    Gli amministratori globali possono creare gruppi in MSODS nell'interfaccia di amministrazione di Office 365.

  8. Fare clic su OK per creare l'applicazione di destinazione e tornare alla pagina del servizio di archiviazione sicura.

Archiviare le credenziali per l'applicazione di destinazione

Dopo aver creato l'applicazione di destinazione è possibile immettere le credenziali che Archiviazione sicura userà per l'accesso ai dati esterni. Per impostare le credenziali seguire questa procedura

  1. Nell'interfaccia di amministrazione di SharePoint fare clic su archiviazione sicura

  2. Fare clic sulla freccia accanto alla nuova applicazione di destinazione e selezionare Imposta credenziali.

  3. Nella finestra di dialogo Impostazione credenziali per l'applicazione di destinazione dell'archiviazione sicura (Gruppo) immettere il nome utente e la password dell'account. L'account deve avere accesso al database di destinazione. Nella figura seguente il nome utente è Nome utente di Windows e la password è Password di Windows.

    Importante : Prendere nota di queste informazioni in un posto sicuro. Dopo l'impostazione, queste credenziali non potranno più essere recuperate dall'amministratore.

    Schermata che mostra la finestra di dialogo dei Campi credenziali che si usano durante la creazione di un'applicazione di destinazione dell'archiviazione sicura. Sono visualizzati i valori predefiniti, Nome utente di Windows e Password di Windows.

Torna all'inizio

Passaggio 3: Creare il tipo di contenuto esterno

È possibile creare un esterni contenuto tipo (tipo di contenuto esterno) utilizzando Microsoft Visual Studio o Microsoft SharePoint Designer 2010. In questa procedura viene illustrato come creare un tipo di contenuto esterno in SharePoint Designer 2010. Microsoft SharePoint Designer 2010 è presente un download gratuito da Microsoft Download Center.

Questa attività può essere eseguita solo da amministratori di SharePoint Online o da amministratori globali.

Per creare un tipo di contenuto esterno, seguire questa procedura.

  1. Avviare Microsoft SharePoint Designer.

  2. Fare clic sul pulsante Apri sito per aprire il sito del team di SharePoint Online nella raccolta radice. L'URL per la raccolta principale sarà simile a questo URL di esempio: https://tailspintoys.sharepoint.com. SharePoint Online possono essere visualizzate Richiedi credenziali valide.

    Note : 

    • Se SharePoint richiede di aggiungere un nuovo utente, utilizzare un account che disponga di autorizzazioni sufficienti. L'account utente deve poter effettuare e verificare le modifiche di Servizi di integrazione applicativa al sito di SharePoint Online. Questa procedura deve in genere essere eseguita dall'amministratore di SharePoint Online o dall'amministratore globale.

    • Per cambiare l'utente, fare clic su Aggiungi un nuovo utente, quindi su Personale o Organizzazione e infine accedere al sito come amministratore di SharePoint Online o amministratore globale e selezionare Accedi.

  3. Dopo l'apertura del sito fare clic su Tipi di contenuto esterno nell'albero Oggetti sito a sinistra della finestra dell'applicazione.

  4. Selezionare la scheda Tipi di contenuto esterno e quindi, nella barra multifunzione, fare clic su Tipo di contenuto esterno per avviare il processo di creazione.

  5. Nella sezione Informazioni sul tipo di contenuto esterno modificare Nome e Nome visualizzato. È consigliabile scegliere un Nome descrittivo. Il Nome visualizzato è un nome descrittivo per il tipo di contenuto esterno.

  6. Selezionare il collegamento ipertestuale fare clic qui per individuare origini dati esterne e definire operazioni per aprire la pagina progettazione operazioni. Schermata del pannello Informazioni sul tipo di contenuto esterno e collegamento Fare clic qui per individuare origini dati esterne e definire operazioni, che consente di creare una connessione Servizi di integrazione applicativa.

  7. Fare clic su Aggiungi connessione per aprire la finestra di dialogo Selezione tipo origine dati esterna.

  8. Selezionare SQL Server per accedere al database SQL Azure.

    Schermata della finestra di dialogo Aggiungi connessione, in cui è possibile scegliere un tipo di origine dati. In questo caso il tipo è SQL Server che consente di connettersi a SQL Azure.

    Nota : .Non è possibile usare origini dati locali, come il tipo .NET, con SharePoint Online. Non è inoltre possibile usare un'origine dati SQL Server in locale con SharePoint Online.

  9. Quando si seleziona SQL Server è necessario specificare le informazioni seguenti:

    • Nome del Server di database

    • Nome del database

    • Nome

      Importante : 

      • L'URL è possibile accedere al database contiene il Server nome completo. Ad esempio, se si accede al database tramite https://aaapbj1mtc.database.windows.net il Server nome completo è aaapbj1mtc.database.windows.net.

      • Se si accede a un livello più alto, ad esempio al portale di gestione di Microsoft Azure, è possibile individuare il nome server completo. Nella pagina del portale, in Sottoscrizioni, fare clic sul nome della propria sottoscrizione e quindi, in Nome server completo espandere la sottoscrizione e il nome server. I nomi dei database sono visualizzati in corrispondenza di ciascun nome server.

      schermata della finestra di dialogo connessione sql server, in cui è possibile inserire il nome del server di database sql azure e usare connetti con identità personalizzata rappresentata per immettere l'id applicazione di archiviazione sicura.

      Nella finestra di dialogo Connessione SQL Server selezionare Connetti con identità personalizzata rappresentata. Quindi, nella casella di testo ID applicazione di archiviazione sicura digitare l'ID dell'applicazione di archiviazione sicura in cui sono archiviate le credenziali per il database di destinazioni e fare clic su OK.

  10. Se vengono richieste le credenziali per l'accesso all'origine dati esterna, immettere il valore di Nome utente e Password corretto per accedere al sistema di dati esterno. Fare quindi clic su OK per stabilire la connessione.

    Nella scheda Esplora origini dati è possibile visualizzare un elenco di tabelle disponibili dal database SQL Azure. Per visualizzare un elenco delle operazioni che è possibile eseguire per una determinata tabella, aprire il menu di scelta rapida relativo a tale tabella.

    È possibile scegliere opzioni specifiche per la tabella, come Nuova Operazione Leggi elemento e Nuova Operazione Aggiorna, o semplicemente selezionare Crea tutte le operazioni.

    Schermata che mostra il database Tailspintoys in SharePoint Designer. Se si fa clic con il pulsante destro del mouse sul nome della tabella, viene visualizzato un menu che consente di scegliere le operazioni da creare.

  11. Fare clic su Crea tutte le operazioni per aprire una procedura guidata, quindi fare clic su Avanti.

    Controllare se nel riquadro Errori e avvisi della pagina Proprietà operazione della procedura guidata sono segnalati problemi. È importante risolvere gli eventuali problemi segnalati. Potrebbe essere necessario, ad esempio, scegliere un campo da visualizzare in un controllo selezione di un elemento esterno. Per una tabella clienti si potrebbe dover scegliere il nome del cliente.

    Schermata della finestra di dialogo Tutte le operazioni, che spiega che si è scelto di creare tutte le proprietà necessarie per i diritti Crea, Leggi elemento, Aggiorna, Elimina e Leggi elenco.

    Importante :  È possibile che durante la procedura guidata venga visualizzato un messaggio di avviso se nella tabella di destinazione sono presenti campi univoci e obbligatori, come "IDCliente". Ciò accade se il campo specificato è obbligatorio e univoco nella tabella, come ad esempio un campo chiave primaria.

    schermata 2 della finestra di dialogo tutte le operazioni in sharepoint designer. in questa pagina sono presenti avvisi che spiegano le impostazioni per le principali proprietà dell'elenco.

    Nota : Per ulteriori informazioni su come definire filtri nei tipi di contenuto esterno, vedere procedura: definire filtri per i controlli di selezione elemento esterno .

  12. Selezionare Fine per accettare le proprietà delle operazioni configurate. Le operazioni vengono visualizzate in SharePoint Designer come elenco di operazioni sul tipo di contenuto esterno.

Al termine di questa procedura è possibile creare un elenco esterno per usare i dati dell'origine esterna.

Passaggio 4: Creare un elenco esterno

È possibile creare un elenco esterno usando SharePoint Designer oppure aggiungendolo come app nel sito del team di SharePoint Online. Nella procedura seguente viene illustrato come creare un elenco esterno dal sito del team in SharePoint Online.

Creare un elenco esterno usando SharePoint Online

  1. Accedere alla home page del sito del team di SharePoint Online.

  2. Fare clic su Impostazioni Pulsante Impostazioni di Office 365 > Aggiungi un'app.

  3. Nella pagina App dell'utente digitare Elenco esterno nella finestra di dialogo di ricerca e avviare la ricerca.

  4. Fare doppio clic sul riquadro Elenco esterno per aprire la finestra di dialogo Aggiunta elenco esterno.

  5. Nella casella Nome inserire un nome per l'elenco.

  6. Nella casella Tipo di contenuto esterno inserire il nome desiderato, ad esempio il nome del tipo di contenuto esterno creato in SharePoint Designer. In alternativa, è possibile fare clic sull'icona del database per cercare il nome di un tipo di contenuto esterno.

  7. Fare clic su Crea.

Torna all'inizio

Creare un elenco esterno usando SharePoint Designer 2010

  1. Nella barra multifunzione di SharePoint Designer 2010 fare clic su Crea elenchi e moduli.

    SharePoint Designer potrebbe visualizzare il messaggio "Per la creazione di elenchi e moduli è necessario salvare il tipo di contenuto esterno". Fare clic su per salvare il tipo di contenuto esterno.

    Nel finestra di dialogo Crea elenco e moduli per databasename clienti, digitare un nome significativo per l'elenco esterno nella casella di testo Nome dell'elenco. Ad esempio, se è stato creato un tipo di contenuto esterno per la tabella di database "Clienti", è possibile utilizzare "Tailspintoys clienti" del nome dell'elenco.

  2. Selezionare una Operazione Leggi elementi dall'elenco delle operazioni.

  3. Immettere il nome del database SQL Azure nella casella di testo Istanza di sistema.

    La finestra di dialogo Crea elenco e modulo con le selezioni per creare un elenco esterno, con i quattro i campi compilati.

  4. Fare clic su OK e quindi su Salva per creare l'elenco esterno nel sito di SharePoint Online.

Passaggio 5: Concedere le autorizzazioni per la gestione del tipo di contenuto esterno

Per completare l'impostazione dell'elenco esterno, è necessario concedere autorizzazioni alle persone che useranno l'elenco. Per concedere le autorizzazioni, seguire questa procedura.

  1. Accedere all'interfaccia di amministrazione di SharePoint e fare clic su bcs.

  2. Selezionare Gestisci modelli BDC e tipi di contenuto esterni.

  3. Selezionare la casella di controllo accanto al nome del tipo di contenuto esterno appena creato e quindi fare clic su Imposta autorizzazioni oggetto.

    Importante :  Le autorizzazioni per la gestione del tipo di contenuto esterno devono essere assegnate manualmente a un amministratore di SharePoint Online o a un amministratore globale mediante il comando Imposta autorizzazioni oggetto. Se queste autorizzazioni non vengono assegnate in modo esplicito, gli amministratori non potranno gestire il tipo di contenuto esterno.

    Schermata dell'interfaccia di amministrazione di SharePoint Online in BCS. Mostra il pulsante Imposta autorizzazioni oggetto nella barra multifunzione.

  4. Nella finestra di dialogo Imposta autorizzazioni oggetto selezionare le caselle di controllo corrispondenti a tutte le autorizzazioni (Modifica, Esecuzione, Selezione nei client e Impostazione autorizzazioni) necessarie per l'amministratore di SharePoint Online.

    Nota :  Assegnare ad almeno un utente o gruppo i diritti Impostazione autorizzazioni. Se nessuno dispone di questa autorizzazione si rischia di creare una connessione BCS non gestibile.

    Schermata della finestra di dialogo Imposta autorizzazioni oggetto in SharePoint Online, che consente di impostare le autorizzazioni per un tipo di contenuto esterno specificato.

  5. Selezionare Propaga le autorizzazioni a tutti i metodi di questo tipo di contenuto esterno. In questo modo tutte le autorizzazioni esistenti vengono sovrascritte.

    Nota :  Per aggiungere un gruppo autorizzato a usare gli elenchi esterni è necessario anche assegnare al gruppo diritti di Esecuzione. In questo modo gli utenti del gruppo possono eseguire una query nell'origine esterna e visualizzare i risultati in SharePoint.

Torna all'inizio

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×