Creare processi secondari e riusarli in un diagramma di processo

Creare processi secondari e riusarli in un diagramma di processo

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

I processi di grandi dimensioni sono spesso costituiti da processi secondari che possono essere considerati come unità indipendenti e rappresentati in un diagramma a parte. In questo modo, il diagramma di panoramica risulta più chiaro grazie all'uso di un'unica forma che rappresenta il processo secondario e di un collegamento ipertestuale che lo collega al disegno dettagliato. Per accedere alla pagina del processo secondario, tenere premuto CTRL e quindi fare clic sulla forma collegata oppure fare clic con il pulsante destro del mouse sulla forma e quindi scegliere il collegamento ipertestuale desiderato.

I processi secondari possono trovarsi in pagine distinte di un unico documento oppure, se si dispone di processi secondari utilizzabili in più diagrammi, è possibile creare il diagramma del processo secondario una sola volta e salvarlo e quindi collegarsi a tale diagramma dalle forme di processo secondario in altri diagrammi.

Creare un nuovo processo secondario vuoto

  1. Selezionare la forma del diagramma che conterrà un collegamento al nuovo processo secondario.

  2. Nel gruppo Processo secondario della scheda Processo fare clic su Crea nuovo.

Verrà aggiunta una nuova pagina per il processo secondario nel diagramma e verrà creato un collegamento ipertestuale dalla forma selezionata a tale pagina.

Estrarre le forme selezionate in un processo secondario

  1. Selezionare le forme che si desidera spostare nel processo secondario.

  2. Nel gruppo Processo secondario della scheda Processo fare clic su Crea da selezione.

Le forme selezionate verranno spostate in una nuova pagina e nel diagramma di origine verrà aggiunta una nuova forma per rappresentare il processo secondario. La nuova forma sarà collegata alla nuova pagina.

Se la panoramica del processo corrisponde a un diagramma di flusso interfunzionale, nella nuova pagina del processo secondario saranno incluse le corsie e le fasi corrispondenti alla pagina della panoramica.

Effettuare il collegamento a un processo secondario esistente

  1. Selezionare la forma che si desidera collegare al processo secondario.

  2. Nel gruppo Processo secondario della scheda Processo fare clic su Collega a esistente.

    Verrà visualizzato un menu in cui sono elencate le pagine del diagramma e si avrà la possibilità di collegarsi a un documento diverso.

  3. Scegliere la pagina a cui si desidera collegarsi oppure Cerca altro documento per collegare la forma a un altro documento.

Attività rapide

Attività

Azione

Rimuovere un collegamento ipertestuale.

Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla forma e quindi scegliere Modifica collegamenti ipertestuali. Nella finestra di dialogo Collegamenti ipertestuali fare clic su Elimina per rimuovere il collegamento ipertestuale attualmente selezionato nell'elenco.

Effettuare il collegamento a una pagina specifica di un altro diagramma.

Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla forma e quindi scegliere Modifica collegamenti ipertestuali. Se non è disponibile un collegamento ipertestuale esistente, fare clic su Nuovo per creare un nuovo collegamento ipertestuale e quindi su Sfoglia accanto alla casella Indirizzo per selezionare il diagramma a cui collegarsi. Fare clic su Sfoglia accanto a Sottoindirizzo per specificare la pagina a cui collegarsi.

Effettuare il collegamento dal processo secondario al diagramma di panoramica del processo.

Selezionare la forma a cui si desidera aggiungere il collegamento oppure aggiungere una nuova forma alla pagina. Nella scheda Inserisci fare clic su Collegamento ipertestuale. Specificare il diagramma di processo di destinazione utilizzando le caselle Indirizzo e Sottoindirizzo.

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×