Creare ed eseguire query nel Centro eDiscovery

Importante :  Il presente articolo è stato tradotto automaticamente, vedere la dichiarazione di non responsabilità. Per visualizzare la versione inglese dell'articolo, fare clic qui.

Una volta definite (e, se necessario, bloccate) le origini è possibile eseguire query per limitare il contenuto ed estrarre ciò di cui si ha bisogno per un caso particolare.

La creazione di query efficienti semplifica la gestione del contenuto da parte di tutte le persone coinvolte nel caso, in quanto consente di ridurre il volume complessivo e garantire che il contenuto fornito sia pertinente.

Prima di creare query è necessario aggiungere origini di contenuto al caso. Per altre informazioni sull'uso delle origini di contenuto, vedere Aggiunta di contenuto in un caso di eDiscovery e applicazione del blocco alle origini contenuto.

Nota :  Una query può contenere al massimo 1.500 origini Exchange, 100 origini SharePoint e 500 parole chiave.

Per impostazione predefinita, una query esegue la ricerca in tutte le origini contenuto. Se questo non è necessario, è possibile scegliere i set di individuazione o le origini in cui eseguire la ricerca, accelerando così l'esecuzione delle query. È possibile perfezionare le query anche in altri modi. Per altre informazioni, vedere Ricerca e uso di parole chiave in eDiscovery.

  1. Se il caso non è già aperto, in un Centro eDiscovery fare clic su Casi e quindi aprire il caso per cui si vogliono creare query. Il caso deve già disporre di origini di contenuto, ad esempio siti Web e cassette postali.

  2. Nella sezione Ricerca ed esportazione, in Query, fare clic su Nuovo elemento.

  3. Digitare un nome descrittivo per la query.

  4. Nella casella Query digitare le parole chiave da usare per restringere la query. Per suggerimenti sulla compilazione delle query, vedere la sezione Vedere anche.

  5. Per limitare il contenuto tramite un intervallo di date, immettere i valori in Data inizio e Data fine.

Nota :  Se si digitano le date nelle caselle Data inizio e Data fine, usare il formato mm/gg/aaaa. Ad esempio, per specificare il 1° marzo 2013 immettere 03/01/2013. Usare il formato mm/gg/aaaa anche se le impostazioni internazionali del computer locale sono configurate con un formato diverso, ad esempio gg/mm/aaaa. In alternativa, selezionare le date di inizio e di fine usando il controllo selezione data.

  1. Per limitare i risultati in base all'autore di un documento o una voce di elenco oppure in base al mittente dei messaggi di posta elettronica, digitare i nomi o gli indirizzi di posta elettronica nella casella Autore/mittente.

  2. Se sono presenti più origini e set di individuazione, ma non è necessario cercare in tutti, fare clic su Modifica ambito della query. Specificare quindi i set di individuazione o le origini di contenuto desiderate.

    Modificare l'ambito della query

  3. Per limitare la query a specifici tipi di contenuto, fare clic sulle schede Exchange o SharePoint e quindi selezionare le caselle di controllo relative al tipo di contenuto desiderato. Ad esempio, è possibile selezionare solo gli elementi dei calendari per Exchange oppure solo le diapositive di PowerPoint per SharePoint.

  4. Per analizzare o perfezionare ulteriormente la query, fare clic su Opzioni di query avanzate ed eseguire una o più delle operazioni seguenti.

    • Per rimuovere i dati di Exchange ridondanti, ad esempio i messaggi di posta elettronica restituiti più volte per termini diversi, selezionare Eliminare dati ridondanti di Exchange.

    • Per esaminare la sintassi e la struttura della query, visualizzare le sezioni Query di Exchange e Query di SharePoint e la tabella delle origini che mostra filtri, query e criteri di affinamento ricerca,

  5. Quando si è pronti per eseguire la query, fare clic su Cerca. I risultati vengono classificati in base alla rilevanza, ad esempio alla frequenza con cui compare un termine di ricerca.

Nota : Se si aggiungono query o origini contenuto a un caso di eDiscovery, la modifica delle impostazioni internazionali per il sito non è supportata.

Inizio pagina

Aggiungere ulteriori origini di contenuto durante la creazione di una query

  1. Nella pagina Query: Nuovo elemento, nella sezione Origini fare clic su Modifica ambito della query.

  2. Nella finestra di dialogo visualizzata fare clic su Tutto il contenuto dei casi.

  3. Fare clic su Aggiungi cassetta postale per il contenuto di Exchange oppure Aggiungi percorso per il contenuto di SharePoint.

  4. Specificare la cassetta postale dell'utente o il sito Web da aggiungere.

  5. Fare clic su OK .

Nota : Se si aggiorna una query e la si esegue di nuovo, solo la prima pagina dei nuovi risultati verrà aggiornata. Se sono visualizzate più pagine di risultati della query e non è visualizzata la prima pagina, la pagina non verrà aggiornata con i nuovi risultati.

Inizio pagina

Altre informazioni su eDiscovery

Per altre informazioni sui casi di eDiscovery, vedere gli articoli seguenti:

Scenario: eDiscovery in SharePoint Server 2013 ed Exchange Server 2013

Pianificare e gestire casi di eDiscovery

Aggiunta di contenuto in un caso di eDiscovery e applicazione del blocco alle origini contenuto

Ricerca e uso di parole chiave in eDiscovery

Esportare contenuto da eDiscovery e creare report

Inizio pagina

Nota : Dichiarazione di non responsabilità per la traduzione automatica: Il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica e non da una persona. Microsoft offre le traduzioni automatiche per consentire a coloro che non conoscono la lingua inglese di leggere gli articoli sui prodotti, sui servizi e sulle tecnologie Microsoft. Dal momento che l'articolo è stato tradotto automaticamente, potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli.

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per i tuoi commenti e suggerimenti

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×